34 CONDIVISIONI

Accensione riscaldamento 2023 a Napoli: le date e gli orari

Napoli e Campania, ecco in quali orari accendere i riscaldamenti zona per zona per il 2023-2024.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Redazione Napoli
34 CONDIVISIONI
Immagine

Col calo termico, l'abbassamento repentino delle temperature, la domanda è d'obbligo: a Napoli e nel resto della Campania cosa cambia sul fronte dei riscaldamenti condominiali? Qualcosa in effetti è variato, se si considera che il Piano di riduzione dei consumi di gas naturale ha determinato una riduzione del periodo di accensione degli impianti di 1 h al giorno e una complessiva riduzione del periodo di funzionamento della stagione invernale 2022-2023 di mezzo mese (15 giorni) posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di uma settimana la data di fine esercizio dell'accensione dei riscaldamenti centralizzati.

In presenza di situazioni climatiche particolarmente severe, le autorità comunali, con proprio provvedimento motivato, possono autorizzare l'accensione degli impianti termici alimentati a gas anche al di fuori dei periodi indicati al decreto, purché per una durata giornaliera ridotta. I valori di temperatura dell'aria sono ridotti di 1 grado centigrado.

Il governo ha emanato già un anno fa norme più stringenti che tuttavia non riguardano ospedali, rsa, scuole materne, asili, piscine, saune e tutti quegli edifici per attività industriali in cui ci siano deroghe in atto. Le norme non riguardano nemmeno tutti quegli edifici che sono dotati di impianti alimentati prevalentemente a energie rinnovabili.

Dunque, per quel che riguarda la Campania occorre far riferimento alla distinzione in fasce climatiche adottata nel nostro Paese. La Campania è nelle zone C, D ed E, ogni Comune rende noto ai propri abitanti cosa fare nel dettaglio. Napoli ricade nella zona C.

Immagine

 Nella zona C si potranno tenere accesi i riscaldamenti per 9 ore dal 22 novembre al 23 marzo. Nella zona D per 11 ore dall'8 novembre al 7 aprile. Nella zona E i riscaldamenti sono per 13 ore al giorno, dal 22 ottobre al 7 aprile.

Il Comune di Napoli sul suo sito rammenta che il responsabile dell'impianto è "l'utilizzatore" della caldaia, quindi l'occupante dell'alloggio a qualunque titolo: il proprietario, il locatario o l'amministratore di condominio a cui la legge in particolare attribuisce la responsabilità di adottare le misure per il contenimento di consumi energetici.

34 CONDIVISIONI
Vandalizzate (di nuovo) le sfingi delle fontane del Seguro in piazza Mercato a Napoli
Vandalizzate (di nuovo) le sfingi delle fontane del Seguro in piazza Mercato a Napoli
A Napoli in tutto il 2023 elevate 852 multe per chi non ha differenziato i rifiuti
A Napoli in tutto il 2023 elevate 852 multe per chi non ha differenziato i rifiuti
Le info sul traffico a Napoli: il momento migliore per spostarsi in città con auto e scooter
Le info sul traffico a Napoli: il momento migliore per spostarsi in città con auto e scooter
Le case popolari al Rione Amicizia occupate dalle famiglie del clan Contini-Bosti: 17 sequestri
Le case popolari al Rione Amicizia occupate dalle famiglie del clan Contini-Bosti: 17 sequestri
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni