Covid 19
2 Dicembre 2021
22:25

Zogno, scollegarono i frigo contenenti i vaccini: denunciati tre no vax

Tre giovani no vax sono stati denunciati dai carabinieri per aver scollegato i frigo che conservavano i vaccini nell’hub vaccinale di Zogno, nella Bergamasca, lo scorso 26 settembre.
A cura di Filippo M. Capra
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Lo scorso 26 settembre avevano scollegato i frigoriferi in cui venivano conservati i vaccini dopo aver forzato la porta d'ingresso dell'hub di Zogno, paese della provincia di Bergamo. Oggi, i carabinieri hanno perquisito l'abitazione dei tre no vax, poi denunciati, tutti residenti in alta Val Brembana. Si tratta di B.Y., 22 anni, B.C., 19, e P.P., 23 anni.

Denunciati tre no vax che hanno scollegato i frigo dell'hub vaccinale di Zogno

Due di loro erano già stati identificati nelle settimane scorse come gli autori dell'imbrattamento con vernice spray sulla porta e sul muro della palestra del paese, adibita ad hub vaccinale, oltre che sul muro del parcheggio di un supermercato e su due panchine. Sugli spazi imbrattati avevano scritto "No green pass", "Pfizer criminali!" e "Le cure esistono #freevax". I carabinieri di Zogno, a cui sono state affidate le indagini, hanno ricostruito tutti gli spostamenti dei tre no vax osservando le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della zona, comprese quelle private, e incrociando il traffico dei cellulari con i movimenti dei veicoli.

Sotto indagine i contenuti di pc e cellulari

Una volta risaliti all'identità di tutti e tre, i militari hanno eseguito le perquisizioni all'interno delle rispettive abitazioni, trovando le bombolette di vernice con cui hanno imbrattato l'hub. I tre hanno parzialmente ammesso le loro responsabilità mentre le indagini proseguiranno con l'esame dei cellulari e dei personal computer sequestrati dai militari. Lo scopo principale è quello di capire i collegamenti con eventuali gruppi organizzati dei no green pass.

29745 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni