Dopo le code e i disagi del primo giorno, prosegue in Lombardia la prenotazione dei vaccini anti Covid per le persone con più di 80 anni. Nella mattinata di oggi, martedì 16 febbraio, sono state superate le 200mila adesioni (208.449 totali di cui 197.250 tramite il portale online, 10.127 in farmacia, 1.072 dal medico di base).

Vaccinazioni over 80: a regime 100mila dosi a settimana

La campagna di vaccinazioni per gli ultraottantenni lombardi inizierà da giovedì 18 febbraio. L'assessorato al Welfare di Regione Lombardia, contattato da Fanpage.it, spiega che le iniezioni saranno 15mila al giorno nei primi giorni, quindi circa 100mila a settimana. Le iniezioni saranno fatte nei punti vaccinazione individuati dalle aziende ospedaliere pubbliche e private, nei centri aperti o in fase di apertura in accordo con gli enti locali, le ATS e i medici di base.

Iniezioni a domicilio per chi non può muoversi da casa

Le persone che non possono uscire di casa, saranno raggiunte a domicilio da proprio medico, se si rende disponibile, oppure dai servizio di assistenza domiciliare o dalle squadre USCA o con trasporto organizzato dalla protezione civile.

Problemi al sistema nella prima giornata di prenotazioni

Nella prima giornata ci sono state difficoltà provocate da un problema nell'invio degli SMS di conferma. Molti utenti hanno denunciato di non essere riusciti a completare la procedure, finendo per dover rifare la fila (di oltre un'ora in media). "Il sistema ha sempre garantito l'accesso e il rallentamento del primo pomeriggio legato al completamento della registrazione tramite invio di Sms è stato prontamente risolto dal gestore", ha commentato a fine giornata l'assessore al Welfare Letizia Moratti.

Pomeriggio difficile anche per i medici di base e i farmacisti, a causa di un gusto al portale loro dedicato. Solo poche centinaia di persone hanno prenotato tramite il medico di famiglia, qualche migliaio in farmacia.