È quasi ormai certo il primo sciopero di Trenord del 2021. Stando a quanto riportato sul sito del ministero dei Trasporti e delle infrastrutture, il sindacato Orsa Ferrovie ha indetto un'agitazione e i treni rischiano lo stop delle corse i giorni 24 e 25 gennaio. Sono queste infatti le date scelte dai rappresentanti dei lavoratori per recuperare la manifestazione dello scorso 15 novembre saltata "per senso di responsabilità a causa della pandemia", come ha riportato in una nota il gruppo sindacale. Pertanto le ragioni dello sciopero sono le stesse. Ovvero, "l'atteggiamento arrogante e superbo tenuto dai vertici di Trenord: anziché riscontrare un sistema partecipativo e costruttivo finalizzato alla risoluzione positiva dei problemi si è verificato un comportamento esattamente opposto", concludono dal sindacato.

Treni fermi dalle 3 del 24 gennaio alle 2 del giorno dopo

Stop quindi dei treni dalle 3 di domenica 24 gennaio alle 2 di lunedì 25 gennaio. Si attende ora la conferma definitiva anche sul sito dell'azienda, dove saranno comunicate con esattezza le modalità dello sciopero. Certe sono invece le ragioni: "Abbiamo riscontrato – dicono da Orsa Ferrovie – che nel settore del commerciale si è realizzato un confronto che non ha tenuto in considerazione la nostra rappresentanza sia per i contenuti sia per il metodo con cui è stata condotta la trattativa". Ecco quindi l'annuncio dell'agitazione: al centro infatti ci sarebbero le condizioni e osservazioni non accolte completamente che riguardano il settore della manutenzione. Così i lavoratori si preparano a incrociare le braccia e a proclamare il primo sciopero del nuovo anno.