Un uomo di 53 anni è morto nella serata di ieri, martedì 27 ottobre, a causa di un tragico incidente sul lavoro. Il dramma si è consumato a Lissone, in provincia di Monza e Brianza. Teatro del tragico incidente la ditta Cleaf che si trova in via Bottego e si occupa di interior design, producendo rivestimenti e finiture. La vittima si chiamava Fabrizio Iozzo: stando a quanto ricostruito al momento, stava lavorando nei pressi di un grosso macchinario, un rullo compressore, quando per causa da accertare sarebbe rimasto schiacciato dallo stesso.

L'allarme all'Azienda regionale emergenza urgenza è stato lanciato dai colleghi dell'uomo, che lo hanno trovato a terra privo di sensi, attorno alle 21: sul posto sono state inviate un'ambulanza e un'automedica in codice rosso e sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Desio e i vigili del fuoco. Purtroppo per il 53enne non c'era ormai più niente da fare: i soccorritori del 118 ne hanno potuto solo constatare il decesso. Nella sede dell'azienda sono intervenuti anche gli ispettori dell'Agenzia per la tutela della salute, che dovranno adesso ricostruire assieme ai carabinieri cosa sia avvenuto esattamente e verificare il rispetto di tutte le norme sulla sicurezza da parte dell'azienda.

La salma del 53enne è a disposizione dell'autorità giudiziaria per l'autopsia: si vuole capire se l'uomo possa essere rimasto vittima di un malore che potrebbe aver poi contribuito all'incidente mortale. Solo dopo l'autopsia il corpo del 53enne sarà restituito alla famiglia per i funerali. Il padre della vittima ha scritto su Facebook un commovente messaggio per informare tutti gli amici dell'improvvisa scomparsa del figlio: "Funesto giorno, il mio cuore si è spezzato all'improvvisa notizia della prematura morte del mio amato figlio Fabrizio. Un triste destino se l'è portato via". Tanti i messaggi di cordoglio.