99 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Tracce di droga dello stupro sulla ragazza, i legali di Leonardo La Russa: “Una mossa disperata dell’accusa”

I legali Vinicio Nardo e Adriano Bazzoni che difendono Leonardo Apache La Russa, accusato di violenza sessuale, hanno commentato i risultati dei consulenti della controparte che hanno rilevato la presenza di droga dello stupro su un capello della ragazza.
A cura di Giorgia Venturini
99 CONDIVISIONI
Immagine

"Allo stato sembra una mossa disperata in un momento in cui l'accusa si sta rivelando inconsistente". Parlano di due avvocati di Leonardo Apache La Russa, il figlio del presidente del Senato accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazza la notte tra il 18 e il 19 maggio scorso. I legali Vinicio Nardo e Adriano Bazzoni hanno commentato così i risultati della consulenza della controparte: sono stati resi noti infatti i risultati degli esami su un capello della ragazza che hanno evidenziato la presenza di Ghb, ovvero la droga dello stupro. I legali dell'indagato hanno però tenuto a ribadire che il riscontro su un capello a distanza di mesi non potrebbe portare ad individuare la serata precisa dell'assunzione.

Intanto le indagini stanno procedendo: si attendono ancora gli esiti di una una consulenza tossicologica più ampia sulle condizioni della ragazza quella notte, mentre nei prossimi giorni gli inquirenti dovranno fissare altri accertamenti.

Al centro delle indagini ci sono anche i video fatti dai due ragazzi indagati – oltre a La Russa sotto indagine c'è anche l'amico Tommaso Gilardoni – quella notte. Sarebbe stato quest'ultimo che durante il suo interrogatorio ha consegnato il telefono e ha fatto vedere tre video, uno dei quali sarebbe stato realizzato da Leonardo Apache. Secondo la difesa questi video mostrano un rapporto consenziente. La ragazza, durante la sua denuncia, ha precisato di essersi svegliata la mattina non ricordandosi nulla della notte prima. La giovane ha detto che è stata informata dallo stesso La Russa su cosa fosse accaduto.

99 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views