Archivio LaPresse
in foto: Archivio LaPresse

A partire da domani, venerdì 16 aprile, in stazione Centrale a Milano tutti i cittadini che lo vorranno potranno effettuare un test antigenico rapido anti Covid per verificare la presenza o meno del Sars-Cov-2 nel proprio organismo. Non vi saranno limiti di età o necessità di avere una prescrizione. Non importerà nemmeno se si è lì per salire su un treno: tutti coloro che lo vorranno si recheranno al tendone allestito dalla Croce Rossa e saranno sottoposti al tampone rapido senza sborsare un euro.

Tamponi rapidi gratuiti per tutti in stazione Centrale

In una nota, la Croce Rossa Italiana spiega che "grazie agli spazi che il Gruppo Fs ha messo a disposizione si parte con Milano Centrale e Roma Termini per poi estendere a maggio lo screening nelle stazioni ferroviarie di altre nove città". Così facendo si punta ad individuare con maggiore efficacia e copertura tutti i casi di positività in assenza di sintomi. Il gazebo allestito dalla Cri servirà poi per i passeggeri dei treni Frecciarossa Milano-Roma che, sempre a partire da domani, dovranno necessariamente presentare un esito negativo ad un tampone rapido o molecolare effettuato non oltre le 48 ore antecedenti al viaggio. Al momento della prenotazione del biglietto, il viaggiatore potrà selezionare anche la prenotazione del test rapido alla tensostruttura della Cri. Lo spazio sarà aperto dalle 8 alle 20 e l'intero costo dell'iniziativa sarà sostentato dalla Croce Rossa grazie anche al contributo della Commissione Europea che ha destinato 35,5 milioni di euro a sette Paesi, Italia compresa.

Presidente Cri: Consentiranno mappatura virus

Soddisfatto il presidente della Croce Rossa Francesco Rocca che ha ricordato come "sin dall'inizio della pandemia la Cri grazie ai suoi milioni di volontari ha messo in campo un'attività straordinaria e senza sosta per contrastare il virus e per fornire risposte a tutte le conseguenti vulnerabilità". I tamponi rapidi gratuiti per tutti, ha poi aggiunto Rocca, "consentiranno una mappatura ancor più efficace del virus, garantendo maggior sicurezza per tutti i viaggiatori. Vogliamo tornare alla normalità, riprendere in mano la nostra vita e ripartire, in tutti i sensi. Questo – ha concluso – il nostro impegno da oltre un anno e che non si arresterà mai".