Tragedia nella tarda mattinata di oggi, domenica 4 ottobre, a Sondrio. Un ragazzo di 26 anni è stato trovato morto nella sua camera d'albergo, il lussuoso Grand Hotel della Posta. La segnalazione all'Azienda regionale emergenza urgenza è arrivata attorno alle 13: sul posto, nella centrale piazza Garibaldi, sono state inviate un'ambulanza e un'automedica in codice rosso ma per il 26enne non c'era ormai più niente da fare.

Il cadavere del 26enne scoperto dal personale dell'hotel

A scoprire il cadavere del ragazzo è stato il personale dell'hotel durante le pulizie: il giovane avrebbe dovuto lasciare la stanza del lussuoso albergo, un cinque stelle, nella mattinata di oggi entro le 11, ma da quanto appreso non si è recato neanche a fare colazione. Segno, forse, che era già deceduto da diverse ore. Dal momento che non riuscivano a mettersi in contatto col cliente, i dipendenti dell'albergo si sono recati nella sua camera, facendo la macabra scoperta.

Sulla vicenda indaga la polizia: si ipotizza un suicidio

Assieme al personale paramedico del 118 nell'hotel sono intervenuti gli agenti delle volanti e i poliziotti della squadra mobile della questura di Sondrio, cui spetteranno le indagini per cercare di capire cosa sia avvenuto nella stanza d'albergo. In serata, una nota diramata dalla questura ha fornito ulteriori dettagli: la vittima è C.T., nato e residente in Piemonte. Il suo cadavere è stato trovato impiccato a una corda la cui estremità era assicurata a una trave del soffitto della sua camera d'albergo mansardata. Sono stati eseguiti tutti i rilievi del caso, ma l'ipotesi più plausibile è chiaramente quella che il 26enne si sia suicidato.