115 CONDIVISIONI
10 Giugno 2022
16:10

Scappati dalla guerra in Ucraina, trovano rifugio in una casa al mare: sfrattati da un pregiudicato

Una famiglia, scappata dalla guerra in Ucraina, è stata ospitata da un poliziotto (che lavora a Milano) nella sua seconda casa: un vicino però, un pregiudicato, li ha fatti scappare minacciandoli e aggredendoli.
A cura di Ilaria Quattrone
115 CONDIVISIONI

Erano scappati dalla guerra in Ucraina e grazie ai corridoi umanitari sono arrivati a Milano: padre, madre e bimbo di cinque anni sono stati poi ospitati da un poliziotto nella sua seconda casa a mare a Cesenatico, comune in provincia di Forlì-Cesena. Purtroppo però nonostante il gesto di generosità, la famiglia è stata però "sfrattata": in base a quanto riportato dall'agenzia Ansa, un pregiudicato – che viveva in un box di una casa vicina – li ha aggrediti costringendoli così ad andare via.

Il padre è finito in ospedale

"L'uomo già denunciato in questura per reato di stalking dopo atteggiamenti persecutori e minacce, è passato ai fatti mandando in ospedale il padre": racconta sempre il poliziotto. Avrebbe poi continuato a minacciare le vittime: "Promettendo che si sarebbe fatto giustizia da solo, che avrebbe dato fuoco alla casa tanto che ha anche rotto la tubazione del gas". Un'azione che ha poi richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

La famiglia ucraina adesso si trova in albergo

La famiglia ucraina non è stata l'unica ad avere subito minacce e danni: "Anche altre persone nella stessa via subirebbero da anni le sue angherie". L'uomo, spiega ancora l'Ansa, nonostante le denunce e le segnalazioni, continuerebbe a vivere nel garage: la sorella infatti non lo farebbe entrare in casa tanto che l'uomo farebbe i suoi bisogni in cortile e alla vista di alcuni passanti. La piccola famigliola ucraina – grazie alla richiesta al Comune fatto dalla madre, 31enne con il personaggio di soggiorno per motivi umanitari – adesso è andata a vivere in un albergo: nei giorni scorsi, avrebbe provato a rientrare nell'abitazione, ma l'uomo glielo avrebbe impedito.

115 CONDIVISIONI
Dove ha detto Alessia Pifferi di aver lasciato la bimba di 16 mesi che è morta in casa di stenti
Dove ha detto Alessia Pifferi di aver lasciato la bimba di 16 mesi che è morta in casa di stenti
Anna Kim, ucraina in Italia:
Anna Kim, ucraina in Italia: "Ho fermato studi e lavoro per aiutare i miei concittadini in guerra"
540.583 di Elia Cavarzan
Fulmine si abbatte davanti alla Casa Bianca e uccide tre persone. Il video
Fulmine si abbatte davanti alla Casa Bianca e uccide tre persone. Il video
6.575 di LoManc
Bambino di tre anni ferito da un proiettile dentro casa: è in gravissime condizioni
Bambino di tre anni ferito da un proiettile dentro casa: è in gravissime condizioni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni