141 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
16 Maggio 2022
20:00

A Milano è attiva l’infoline finanziata da Shevchenko per i rifugiati ucraini scappati dalla guerra

È attivo da oggi lo 020205, il numero gratuito per tutti i rifugiati ucraini arrivati a Milano che possono parlare con operatori madrelingua in caso di necessità.
A cura di Filippo M. Capra
141 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

È stata attivata oggi, lunedì 16 maggio, l'infoline interamente in lingua ucraina dedicata ai rifugiati scappati dalla guerra. Il centralino telefonico finanziato dalla leggenda del Milan Andij Shevchenko fornisce informazioni utili e totale supporto ai concittadini dell'ex numero 7 rossonero che stanno arrivando (o sono già arrivati) in città. Sheva ha contribuito versando 60.000 euro al fondo Milano Aiuta l'Ucraina istituito da Fondazione di Comunità Milano.

Attiva la infoline per i rifugiati ucraini finanziata da Shevchenko

Lo 020205, questo il numero gratuito per contattare il centralino, è operativo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. A rispondere alle telefonate ci saranno operatori madrelingua che offriranno ascolto e orientamento integrato ai servizi del Comune e le varie reti del territorio milanese e lombardo. Contemporaneamente al servizio offerto ai rifugiati ucraini, gli operatori dell'infoline creeranno una mappatura dei bisogni dei richiedenti aiuto.

Una mappa per aiutare al meglio i cittadini e favorirne l'integrazione

Così facendo, fanno sapere dal Comune di Milano, nei prossimi mesi si avrà una mappa quanto più aggiornata per organizzare attività mirate e rispondere tempestivamente alle nuove richieste che dovessero arrivare. L'obiettivo finale dello 020205 è quello di permettere ai rifugiati ucraini arrivati a Milano di facilitare l'inclusione nel tessuto cittadino e incentivare un'integrazione da cui gli stessi milanesi possano trarre beneficio. In alcuni casi, infine, oltre a contattare telefonicamente gli operatori madrelingua, sarà possibile fissare un appuntamento di persona.

141 CONDIVISIONI
2536 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni