254 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Santina De Carli precipita nel canale per la nebbia e muore annegata: “Una morte terribile”

La 74enne Santina De Carli è morta annegata dopo un incidente a causa della nebbia: purtroppo la donna è stata trovata senza vita ancora intrappolata nella sua Fiat Panda.
A cura di Giorgia Venturini
254 CONDIVISIONI
I vigili del fuoco al lavoro per recuperare il corpo di Santina De Carli
I vigili del fuoco al lavoro per recuperare il corpo di Santina De Carli

Lungo la strada ha trovato la nebbia e ha perso l'orientamento finendo nel canale pieno d'acqua a Muzza, zona Paullo. È morta annegata la 74enne Santina De Carli, residente a Villambrera col marito: purtroppo la donna è stata trovata senza vita ancora intrappolata nella sua Fiat Panda rimasta sommersa per 30 ore. Non ci sarebbe dubbi sulla sua morte, per questo non è stata disposta l'autopsia sul corpo. A breve si procederà com i funerali.

L’assessore alla Sicurezza di Paullo Massimiliano Consolati, tra le persone che si è precipitata sul luogo del ritrovamento, ha rilasciato questa dichiarazione al giornale Il Cittadino di Lodi: "È una tragedia, una morte terribile. Gli inquirenti ne stabiliranno le cause. Sappiamo che quella strada Santina la conosceva bene, ma la nebbia molte volte ti porta a perdere l’orientamento. In quel punto c’è il ponte di ferro, non ci sono protezioni, la macchina è andata dritta. Non sappiamo se appunto la nebbia l’abbia fatta finire nel canale, o se sia stata colpita da un malore. L’auto è stata trascinata 150 metri circa".

E ancora: "Difficile trovare parole di conforto dinanzi alla disperazione di un figlio e di un marito. Santina era una donna solare, generosa, amata da tutti. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile. Ci stringiamo al dolore dei suoi cari e preghiamo per lei".

La dinamica dell'incidente e il recupero del corpo

Le forze dell'ordine hanno ricostruito la dinamica di quanto accaduto. La tragedia è avvenuta alle 6.30 di venerdì 26 gennaio quando la 74enne è uscita di casa con direzione Cassino d'Alberi dove lavorava per una famiglia. Ed è stata proprio quella famiglia a lanciare l'allarme quando non ha visto arrivare la donna. Il cellulare di De Carli risultava spento o comunque irraggiungibile dalle 6.32. Dopo la chiamata al 112 si sono attivati i soccorsi.

Il corso è stato trovato il giorno successivo. A notare l'auto nel canale è stato un passante: ha riferito in una chiamata alle forze dell'ordine di aver visto il tettuccio di un'auto sbucare dal pelo dell'acqua nel canale di Muzza. Così alle 10:30 del 27 gennaio il nucleo specialistico Speleo Alpino Fluviale, i sommozzatori e una squadra di soccorso con un'autogru sono arrivati nei pressi di Cascina Villambrera a Paullo. Purtroppo nulla è stato possibile per salvare Santina De Carli. Lascia il marito e il figlio.

254 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views