L'ha vista avvicinarsi al bancomat per prelevare, l'ha seguita e quando era sicuro che la donna avesse ottenuto il denaro richiesto allo sportello, l'ha aggredita ferocemente, colpendola con un pugno per sottrarle mille euro. Protagonista della brutale aggressione un ragazzo di 23 anni. La vittima, una anziana signora di 78 che dalla violenza del colpo è caduta a terra.

Anziana colpita con un pugno e rapinata al bancomat

Teatro dell'accaduto via Risorgimento a San Giuliano Milanese, paese della provincia sud est di Milano. Tutto è accaduto in pochi istanti: la donna, ignara che il malvivente la stesse seguendo, si è recata al bancomat di fiducia ma una volta ottenuti i mille euro in contati è stata assalita dal giovane che, dopo averla colpita al volto, ha cercato di fuggire, cercando rifugio in una struttura abbandonata in via Emilia. Fortunatamente per la 78enne però i carabinieri erano di passaggio e sono riusciti a bloccare, identificare e arrestare il ragazzo, poi scoperto essere pregiudicato per reati vari contro il patrimonio. Il 23enne, domiciliato al campo nomadi di via Novara a Milano, a pochi passi dall'ex parcheggio Expo, ora sede del drive through per i tamponi rapidi più grande d'Europa, è stato portato al carcere di Lodi. La donna è stata invece soccorsa da un equipaggio del 118, inviato sul posto dall'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia. Dopo una prima medicazione, è stata condotta al pronto soccorso dell'ospedale di Vizzolo Predabissi, da cui è stata dimessa con una prognosi di dodici giorni a causa delle contusioni riportate nell'aggressione. A lei i carabinieri hanno prontamente restituito l'intera somma, recuperata durante l'arresto del 23enne.