Ancora un colpo per la "banda della Multipla", un gruppo di malviventi dediti ai furti attivo nell'hinterland di Milano. Nel pomeriggio di venerdì 30 aprile – ma la notizia è stata resa soltanto oggi – i carabinieri hanno arrestato un ragazzo di 20 anni e denunciato a piede libero un altro giovane di 17 anni. I due, che devono rispondere di furto e indebito utilizzo di carte di credito, sono due pregiudicati che erano stati denunciati per tentato furto soltanto due giorni prima del nuovo "colpo".

Venerdì pomeriggio i due, a bordo di una Fiat Multipla intestata a un prestanome, si sono recati nel parcheggio del negozio Obi di San Giuliano Milanese, in provincia di Milano. Qui, approfittando di un momento di distrazione di una donna di 58 anni e della madre 86enne, si sono impossessati delle loro borse lasciate incustodite in auto e sono poi fuggiti, nonostante il tentativo da parte della 58enne di inseguirli. Alcuni passanti hanno però chiamato subito i carabinieri e, anche grazie alle descrizioni da loro fornite, i militari dell'Arma si sono messi alla ricerca dei due ladri. Li hanno trovati davanti a una banca di Rozzano: avevano appena prelevato 250 euro con il bancomat dell'anziana, utilizzando un foglietto con il pin trovato nella borsa della donna. Il più grande dei due ladri è stato arrestato: il provvedimento è stato convalidato dal tribunale e il 20enne si trova adesso in carcere. Il 17enne è invece stato denunciato a piede libero. Le borse di madre e figlia, trovate nell'auto, sono state restituite alle legittime proprietarie, mentre la Fiat Multipla è stata sottoposta a sequestro.

Pochi giorni fa i due ragazzi erano stati denunciati per tentato furto

L'auto adesso non potrà più essere utilizzata dalla banda: soltanto lo scorso 28 aprile era stata usata a Segrate per un tentativo di furto non riuscito, a cui era seguito un rocambolesco inseguimento in Tangenziale con i carabinieri della Compagna di San Donato Milanese. In quella circostanza, nella vettura oltre ai due ragazzi di 20 e 17 anni c'era anche un 45enne, anche lui pregiudicato, che era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Ma la Fiat Multipla sarebbe stata notata in occasione di altri furti, avvenuti prevalentemente all'interno di auto parcheggiate nelle zone di Segrate e San Giuliano Milanese: motivo per cui le indagini dei carabinieri proseguono.