È ancora ricoverato all'ospedale di Circolo di Varese Roberto Maroni, ex presidente di Regione Lombardia ed ex segretario della Lega. Dalla struttura ospedaliera, contattata da Fanpage.it, non rilasciano dichiarazioni sulle condizioni dell'ex ministro dell'Interno: "La famiglia vuole il massimo riserbo sul suo stato di salute", spiegano.

Il malore nella casa di Lozza e il trasferimento in ospedale

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 4 gennaio, Maroni è stato colpito da un malore mentre si trovava nella sua casa a Lozza in provincia di Varese. Stando alle informazioni diffuse, avrebbe avuto un mancamento. A causa dello svenimento, si sarebbe accasciato a terra battendo la testa e il colpo gli avrebbe provocato una lieve ferita. Dopo essere stato trasportato in ospedale i medici che lo hanno visitato hanno ritenuto necessario trattenerlo per fare tutti i dovuti accertamenti del caso, nonostante le sue condizioni non fossero ritenute preoccupanti.

Chi lo ha sentito afferma che sia vigile

Chi lo ha sentito afferma che il governatore sia sveglio e vigile. Tra questi c'è anche il leader della Lega Matteo Salvini. Oggi Salvini, a margine della visita all'ospedale in Fiera di Milano, ha inviato i suoi auguri di pronta guarigione al suo predecessore: "Sto seguendo da lontano con tutte le cautele del caso, la situazione. Speriamo che non ci sia nulla di più". Maroni nell'ultimo periodo era impegnato su più fronti: da una parte quello politico, con la candidatura a sindaco di Varese per le elezioni comunali previste quest'anno, e dall'altro quello giudiziario che lo tiene impegnato da diverso tempo, tra un'assoluzione e un nuovo processo.