1.474 CONDIVISIONI
28 Aprile 2022
8:57

Roberto Cazzaniga, il pallavolista vittima di una truffa amorosa: sequestrati beni alla finta fidanzata

Roberto Cazzaniga è stato truffato per quindici anni da una donna che si è finta la fidanzata: per lei e la sua complice, è stato disposto un sequestro da 600mila euro.
A cura di Ilaria Quattrone
1.474 CONDIVISIONI

Si è finta per quindici anni una modella brasiliana e così ha truffato il pallavolista Roberto Cazzaniga: la donna, al momento indagata dalla Procura di Monza, è stata destinataria di un provvedimento di sequestro preventivo da parte degli inquirenti. Sorte subita anche dalla presunta complice della truffa. Il sequestro è stato eseguito dai militari del comando provinciale della guardia di finanza di Monza.

Roberto Cazzaniga
Roberto Cazzaniga

La complice era un'amica stretta di Cazzaniga

Oltre al denaro, le Fiamme Gialle stanno provvedendo con il sequestrato tutte le disponibilità finanziare delle due donne accusate di truffa aggravata e continuata: la "finta fidanzata", Valeria Satta, risiede a Cagliari mentre la sua complice – amica stretta del pallavolista – è residente in provincia di Monza. Stando alle indagini degli inquirenti, le due donne per quindici anni avrebbero messo in piedi la truffa: Cazzaniga avrebbe creduto di avere una relazione sentimentale a distanza con una modella brasiliana, il cui nome era Maya Mancini. L'uomo, negli anni, avrebbe quindi elargito oltre 600mila euro.

La chat mostrata dalla trasmissione Le Iene
La chat mostrata dalla trasmissione Le Iene

La finta fidanzata e le spese mediche

Satta avrebbe prima di tutto creato un rapporto telefonico con il pallavolista, rapporto che sarebbe stato alimentato anche dalle foto che la donna inviava tramite social e che ritraevano proprio una nota modella (Alessandra Ambrosio). Dopo aver instaurato questa relazione, lo hanno indotto a versare dei soldi che sarebbero stati destinati alle spese mediche. Le due avrebbero infatti sostenuto che la modella avrebbe sofferto di gravi patologie. Malattie che per curarle, avrebbero avuto necessità di ingenti somme di denaro tanto da avere difficoltà ad acquistare beni di prima necessità.

Valeria Satta
Valeria Satta

Oltre 90mila euro inviati alla complice

Le Fiamme Gialle, dopo che il pallavolista ha denunciato quanto stava accadendo, hanno poi rilevato che in totale sono avvenute circa 1.400 transazioni. Dal 2008 al 2021, l'uomo avrebbe inviato – tramite ricariche e bonifici – ingenti quantità di denaro. Non solo, oltre ai bonifici, l'uomo avrebbe anche acquistato un'auto. Parte di queste somme elargite alla finta fidanzata, sono poi state trasferite dalla Satta alla complice oltre che ad altri componenti della sua famiglia.

1.474 CONDIVISIONI
Picchiano e sequestrano per ore un ragazzo di 20 anni: quattro arresti
Picchiano e sequestrano per ore un ragazzo di 20 anni: quattro arresti
Ruby Ter, chiesta una condanna per Roberta Bonasia: chi è l'ex infermiera
Ruby Ter, chiesta una condanna per Roberta Bonasia: chi è l'ex infermiera "fidanzata di Berlusconi"
Le finte multe del vigile per pagarsi la cocaina: riscuoteva i soldi in nero
Le finte multe del vigile per pagarsi la cocaina: riscuoteva i soldi in nero
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni