Riaprono in tutta la Lombardia i reparti per i malati Covid e anche l'ospedale di Treviglio, in provincia di Bergamo, torna ad attrezzarsi per ospitare i pazienti positivi al coronavirus. Il presidio sanitario di uno dei territori più colpiti durante la prima fase della pandemia si prepara a ricevere pazienti da Romano di Lombardia, dove i letti si sono riempiti velocemente negli ultimi giorni e tutti i 14 posti allestiti sono occupati.

L'ospedale di Treviglio riapre il reparto per i malati covid

Da lunedì quindi l'Asst Bergamo Ovest riaprirà quindi il reparto Covid a Treviglio. Lo ha annunciato il direttore generale Peter Assembergs, che all'Eco di Bergamo ha riferito che "a inizio settembre avevamo fatto una campagna di test sulla scuola e gli insegnanti, con risultati molto confortanti, infatti la positività ai tamponi era stata riscontrata solo in due soggetti. Purtroppo con la riapertura dell’attività didattica il virus ha ricominciato a girare". Segnali di allerta anche dal pronto soccorso, dove aumentano i tamponi positivi. "Erano stati zero per diversi mesi e in un solo giorno è stata raggiunta quota sette".

Casi in aumento in tutta la Lombardia

In Lombardia nelle ultime 24 ore, stando al bollettino diramato nel pomeriggio di giovedì 15 ottobre, sono stati segnalati 2067 nuovi contagi da Covid-19 su 32.507 tamponi effettuati. Ieri sono stati registrati 27 morti. In provincia di Bergamo sono 71 i nuovi positivi rilevati. Un dato meno elevato rispetto a quelli, in forte crescita, delle province di Monza, Varese e soprattutto di Milano. L'aumento dei ricoveri nei reparti di terapia intensiva, malattie infettive e pneumologia riguarda gli ospedali di tutta la regione, da Busto Arsizio a Como, dal San Gerardo di Monza a Lecco.