Foto Facebook – Antonio Mancinelli
in foto: Foto Facebook – Antonio Mancinelli

"Promozione Covid. Bara in omaggio, te la regaliamo noi!!!". È l'annuncio pubblicitario apparso a Milano sui cartelli di un'impresa di pompe funebri, affissi in varie zone della città. L'annuncio è accompagnato dall'immagine di un guantone da boxe che sferra un pugno al Coronavirus e dalle scritte ‘In regalo il cappotto di legno' e ‘Per pagare e per morire c'è sempre tempo'.

La pubblicità per le strade di Milano: Promozione Covid. Bara in omaggio

Se l'obiettivo della pubblicità era sconcertare i passanti, è stato sicuramente raggiunto. Le reazioni però non sono state positive e la comunicazione choc non è stata apprezzata come probabilmente gli autori speravano. Al contrario, le reazioni alle fotografie dell'annuncio pubblicate sui social sono in larga parte indignate. "Non ci posso credere, non dovrebbe nemmeno essere autorizzata una pubblicità così", è uno dei commenti. In tanti hanno bocciato l'iniziativa, giudicata come "una vergogna".

Indignazione e sconcerto, ma il titolare dell'agenzia: Hanno già chiamato in tanti

A chi ritiene la pubblicità offensiva per le vittime del Coronavirus, e chi pensa si tratti solo di uno scherzo di cattivo gusto, l'agenzia di pompe funebri che replica che in tanti hanno già chiamato per chiedere informazioni sul pacchetto da 799 euro per il funerale, escluse spese comunali. Sta di fatto che è di nuovo un periodo di super lavoro per chi si occupa di servizi funerari. Non solo nel capoluogo lombardo: un numero tragicamente alto di decessi si registra da giorni anche nelle province di Como, Monza e Varese. In tutta la Lombardia le vittime comunicate nei bollettini ufficiali sono oltre 150 al giorno.