Saranno affidati alla Croce rossa Lombardia i 131 passeggeri dell'ultimo volo proveniente dall'India, e che atterrerà all'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) attorno alle 19.30 di oggi, lunedì 3 maggio. I viaggiatori sono persone residenti in Italia, che per via dell'emergenza Coronavirus in atto in India e del rischio della cosiddetta "variante indiana" una volta tornati in Italia dovranno rimanere in quarantena in hotel. A trasportarli nei Covid hotel del territorio saranno uomini e mezzi della Croce rossa, che per l'occasione ha messo in campo un ingente spiegamento di forze. In totale nell'operazione saranno infatti coinvolti circa 70 operatori e 30 mezzi, tra cui 2 di biocontenimento, che serviranno per l'eventuale trasporto di coloro che dovessero risultare positivi.

Per i passeggeri quarantena e doppio tampone

Le disposizioni previste dal ministro della Salute Roberto Speranza prevedono che i passeggeri che si sono imbarcati sul volo charter della compagnia HiFly, partito da Amritsar, nello stato del Punjab, si siano già sottoposti a un test molecolare o antigenico nelle 72 ore precedenti alla partenza. Al loro arrivo all'aeroporto di Orio al Serio tuttavia si sottoporranno a un nuovo tampone e saranno poi portati dalla Croce rossa in un Covid hotel dove trascorreranno 10 giorni di quarantena, al termine dei quali si sottoporranno a un nuovo test. In caso di esito negativo i viaggiatori potranno finalmente lasciare l'hotel e tornare nelle loro case. I collegamenti con l'India, dopo l'ultimo volo in arrivo questa sera, resteranno interrotti fino a quando non migliorerà la situazione epidemiologica relativa al Coronavirus e non cesserà l'emergenza.