Aggiornamenti sulla scomparsa di Sabrina Beccalli a Crema
20 Agosto 2020
11:28

Omicidio o droga, mistero sulla morte di Sabrina dopo l’arresto dell’amico: “Dica dov’è il cadavere”

Omicidio volontario o incidente legato al consumo di droga. Sono queste le due piste su cui si concentrano gli inquirenti cremonesi che indagano sulla scomparsa di Sabrina Beccalli, dopo l’arresto per omicidio e occultamento di cadavere dell’amico Alessandro Pasini, 45enne. L’uomo non ha risposto alle domande degli inquirenti e non pare intenzionato a collaborare. La sorella della vittima: “Dica dove ha nascosto il corpo”. Le ricerche continuano anche scandagliando rogge e canali con l’aiuto dei sommozzatori.
A cura di Simone Gorla
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Aggiornamenti sulla scomparsa di Sabrina Beccalli a Crema

Resta il mistero sulla sorte di Sabrina Beccalli, la donna di 39 anni scomparsa a Crema dalla giornata di Ferragosto. Martedì sera è stato arrestato per omicidio e occultamento di cadavere un amico della donna, Alessandro Pasini, 45enne. Di fronte agli inquirenti però il sospettato non ha risposto alle domande e non ha fornito nessuna informazione utile per trovare Sabrina o, come si teme da giorni, il suo cadavere.

Escluso il suicidio, le ipotesi sono omicidio volontario o morte per droga

I pm della Procura di Cremona, diretti dal procuratore Roberto Pellicano, e i carabinieri che indagano da giorni sulla scomparsa della donna escludono l'ipotesi del suicidio, così come quella di una fuga volontaria. Due possibilità che da subito i fratelli di Sabrina hanno ritenuto impossibili, sostenendo che la 39enne era contenta nell'ultimo periodo per avere trovato un nuovo lavoro e non avrebbe mai lasciato solo il figlio 15enne, che sabato scorso aveva lasciato da amici assicurando che sarebbe tornata a breve. Restano quindi altre due piste: quella dell’omicidio volontario da parte di Pasini – ma resta da chiarire il movente, al momento di esclude quello passionale – e quella della droga e di una possibile overdose. Entrambi i protagonisti della drammatica vicenda hanno un passato di consumo di stupefacenti.

 

L'appello della sorella: Dica dove si trova il corpo di Sabrina

Simona Beccalli, sorella della vittima, dopo la notizia dell'arresto del 45enne si è detto pronta a perdonarlo, "ma dica subito dov'è Sabrina. Ci faccia trovare il corpo di mia sorella, non posso non sapere dov'è adesso mia sorella". Ai microfoni di Fanpage.it il fratello Gregorio aveva detto di non conoscere il fermato: "Non sappiamo chi sia, siamo qui in ansia". Proseguono intanto le ricerche nelle campagne cremasche, attorno alla frazione di Vergonzana, da parte di vigili del fuoco, protezione civile e carabinieri. Nei giorni scorsi sono stati impiegati anche droni e cani molecolari, ma non c'è traccia della donna. Oggi le ricerche si stanno concentrando nel canale artificiale Vacchelli con il supporto dei sommozzatori.

L'auto di Sabrina è stata trovata carbonizzata la notte successiva alla sparizione. A bordo c'era anche il corpo carbonizzato di un cane, che però non apparteneva a lei. Nelle prossime ore Pasini sarà sentito nuovamente dai pubblici ministeri e potrebbe decidere di iniziare a collaborare e fornire informazioni sulla sorte di Sabrina.

Caso Sabrina Beccalli, la sorella:
Caso Sabrina Beccalli, la sorella: "Non mi interessa la giustizia divina, Pasini deve pagare"
Omicidio di Sabrina Beccalli, le indagini influenzate dall'errore sui resti carbonizzati nella Panda
Omicidio di Sabrina Beccalli, le indagini influenzate dall'errore sui resti carbonizzati nella Panda
La sorella di Sabrina Beccalli dopo l'assoluzione di Alessandro Pasini:
La sorella di Sabrina Beccalli dopo l'assoluzione di Alessandro Pasini: "È stata uccisa due volte"
Uomo barricato in casa con il figlio dopo aver aggredito l'assistente sociale che gliel'aveva tolto
Uomo barricato in casa con il figlio dopo aver aggredito l'assistente sociale che gliel'aveva tolto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni