(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Un uomo di 71 anni ha ricevuto una misura cautelare da parte del giudice per le indagini preliminari di Monza, Silvia Pansini. Non potrà più avvicinarsi a due suore che ha perseguitato per diversi mesi, rivolgendo loro frasi sconce e allusioni sessuali e producendosi anche in atti osceni davanti alle due religiose. La vicenda risale addirittura al 2018, quando è nata l'ossessione del 71enne nei confronti delle due suore.

L'anziano stalker si appostava nei pressi del convento delle due suore

Non è chiaro cosa sia successo nella mente dell'uomo, che viene descritto come un assiduo frequentatore delle chiese del centro. Di certo, stando a quanto accertato dai carabinieri coordinati dal pubblico ministero Vincenzo Fiorillo, fino a settembre di quest'anno l'anziano, con una certa regolarità, ha perseguitato le due religiose: si appostava di sera nei pressi del loro convento e fingendo di telefonare proferiva a voce alta espressioni volgari, dal chiaro contenuto sessuale. In alcune occasioni sarebbe anche andato oltre, producendosi in atti osceni davanti al convento.

I carabinieri lo avevano colto sul fatto

Le suore avevano provato a far passare del tempo, sperando che il loro stalker si stancasse. Non è stato però così, e anzi l'uomo aveva anche iniziato ad andare in chiesa scegliendo sempre le messe in cui era sicuro di trovare le sue due "vittime". I militari dell'Arma a quel punto sono intervenuti: a settembre si sono appostati all'interno del convento e hanno potuto vedere con i propri occhi l'assurdo comportamento del 71enne. Da quel momento l'uomo ha cessato di perseguitare le religiose, ma le sue reiterate molestie hanno comunque spinto il pm ha chiesto la misura cautelare nei suoi confronti, poi emessa dal gip davanti alla quale l'uomo dovrà presentarsi nei prossimi giorni.