169 CONDIVISIONI
3 Luglio 2022
14:46

Masha, continuano le ricerche della ragazza con la sindrome di Asperger scomparsa a Milano

Ancora nessuna notizia di Masha Giò, la 28enne con la sindrome di Asperger che è scomparsa il 16 giugno a Milano: a insaputa dei genitori, aveva chiesto un giorno di permesso dal lavoro. L’appello della famiglia per ritrovarla.
A cura di Francesca Del Boca
169 CONDIVISIONI
Masha Giò, la 27enne scomparsa
Masha Giò, la 27enne scomparsa

Continuano le ricerche di Masha Giò, la ragazza di 28 anni affetta da sindrome di Asperger scomparsa a Milano il 16 giugno. Quella mattina doveva andare a lavoro ma, si è scoperto in seguito, aveva chiesto un giorno di permesso. Come mai?

La famiglia è disperata: "Vi prego, aiutateci a ritrovarla", il loro ultimo appello in televisione a Chi l'ha visto e sulla locandina diffusa da Associazione Penelope Lombardia. "Ha i capelli biondi, occhi verdi ed è alta un metro e 50. Potrebbe avere i capelli diversi dalle foto, dei contanti e dei documenti con sé. Ma non ha il telefono cellulare".

La mattina della scomparsa

Masha Giò ha 28 anni e vive nel quartiere Baggio, a Milano. Giovedì 16 giugno era uscita di casa, come tutte le mattine, per andare a lavorare in una multinazionale ad Assago. Da quel giorno, di Masha nessuno ha più notizie. I genitori l'hanno vista per l'ultima volta la sera prima, senza notare nulla di particolare nella loro figlia affetta dalla sindrome di Asperger. Per questo i parenti temono il peggio.

L’appello dell’associazione Penelope
L’appello dell’associazione Penelope
169 CONDIVISIONI
Argentario, continuano le ricerche della donna dispersa
Argentario, continuano le ricerche della donna dispersa
3.990 di antoizzo86
Ragazza violentata sul treno Milano-Como urla e mette in fuga l'aggressore
Ragazza violentata sul treno Milano-Como urla e mette in fuga l'aggressore
Violenze di Capodanno in piazza Duomo a Milano, tre ragazzi a processo
Violenze di Capodanno in piazza Duomo a Milano, tre ragazzi a processo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni