Da fuori le saracinesche abbassate facevano intendere che il bar fosse chiuso, esattamente nel rispetto delle regole anti contagio. Eppure al suo interno si stava disputando un vero e proprio torneo di biliardo: è successo in un locale di Lumezzane, in provincia di Brescia, venerdì sera oltre l'orario di coprifuoco. Stando alle informazioni dei carabinieri intervenuti sul posto, i carabinieri hanno bussato per farsi aprire e, una volta dentro al locale, hanno sorpreso una decina di persone intente a giocare a biliardo. A dare l'allarme sono stati i residenti della zona insospettiti dei continui rumori provenire dal bar: così attorno alle 22 una pattuglia si è recata immediatamente in zona.

Multe e chiusura forzate per il locale

Una volta scoperto il gruppo di amici, sono scattate le sanzioni: di questi alcuni erano ancora intenti a giocare, altri dopo aver sentito bussare si erano rifugiati in bagno per cercare di evitare la multa. Ma dopo pochi minuti sono stati scoperti. Tutti alla fine sono stati multati per aver violato le norme da zona rossa imposta dal Dpcm. E ancora: il titolare del bar è stato segnalato alla Prefettura ed è stata disposta temporaneamente la chiusura del locale.

Festa clandestina con 44 invitati a Milano

Tanti altri i party clandestini sorpresi dalle forze dell'ordine, impegnate in un'attività di controllo specialmente per questo periodo pasquale. Sempre venerdì sera la polizia si è recata in un'abitazione di via Scarlanini, in zona di Scalo Romana a Milano dopo una segnalazione. All'interno dell'appartamento sono state trovate 44 persone, tutte tra i venti e i 45 anni. Gli agenti li hanno quindi identificati e hanno proceduto con le sanzioni: tutti loro dovranno pagare una multa di quattrocento euro per aver violato le normative anti-Covid.