1.826 CONDIVISIONI
11 Dicembre 2020
8:13

Lombardia zona gialla, come cambiano gli spostamenti da domenica 13 dicembre

Da domenica 13 dicembre la Lombardia passerà dalla zona arancione alla zona gialla, con un allentamento delle restrizioni anti Coronavirus. Dopo oltre un mese sarà di nuovo possibile uscire dal proprio comune di residenza e circolare liberamente senza autocertificazione. Possibile anche il passaggio in altre regioni con lo stesso colore, ma non tra il 21 dicembre e il 6 gennaio. Ecco come cambiano gli spostamenti.
A cura di Simone Gorla
1.826 CONDIVISIONI

Cambiano le regole sugli spostamenti in Lombardia con il passaggio dalla zona arancione alla zona gialla che sarà ufficiale da domenica 13 dicembre. Le principale novità per i cittadini lombardi sarà la possibilità di muoversi tra comuni e tra regioni della stesso “colore”.

Come cambiano gli spostamenti con la zona gialla in Lombardia

Quello previsto per domenica è il secondo allentamento delle restrizioni sugli spostamenti dall'inizio della seconda ondata di Coronavirus. Dopo la prima fase di zona rossa – con divieto assoluto di circolare salvo per comprovati motivi di lavoro, salute, necessità e urgenza e con autocertificazione – e la seconda in zona arancione – con possibilità di circolare solo all'interno del proprio comune di residenza – la terza fase con il passaggio alla zona gialla darà maggiore libertà di movimento: sarà possibile circolare liberamente anche fuori dal proprio comune, senza dover fornire autodichiarazioni. Resta il coprifuoco valido tutti i giorni dalle 22 alle 5. In questa fascia oraria bisogna restare in casa.

Le regole per circolare nelle vacanze di Natale

Regole diverse saranno in vigore dal 21 dicembre al 6 gennaio. Per limitare il rischio di diffusione del Covid durante le Feste, il governo ha studiato nuove disposizioni – contenute nel cosiddetto "Dpcm Natale" – riguardanti le due settimane tra Natale e l'Epifania. La discussione è ancora in corso, ma al momento sarebbero vietati gli spostamenti tra regioni, anche per quelle che si trovano in zona gialla. Potrebbe invece essere ritirata la norma che limita ulteriormente i movimenti nelle giornate del 25 e 26 dicembre e dell’1 gennaio, con il divieto di uscire dal proprio comune di residenza. Il dibattito è ancora aperto con posizioni diverse anche all'interno dell'esecutivo.

Riaprono bar e ristoranti

Importanti novità anche per bar e ristoranti, chiusi da oltre un mese. I locali che fanno ristorazione potranno tornare ad accogliere i clienti, nel rispetto del distanziamento, con un numero limitato di commensali per tavolo, e di tutte le norme anti Covid. L'apertura al pubblico sarà consentita fino alle 18, compresa la domenica. Di fatto sarà quindi possibile pranzare seduti al tavolo, mentre per la cena al momento si dovrà continuare a procedere con il servizio d'asporto fino alle 22, mentre la consegna a domicilio non avrà limiti d'orario.

1.826 CONDIVISIONI
Covid Lombardia, bollettino del 13 maggio: oggi 5.347 casi e 20 morti
Covid Lombardia, bollettino del 13 maggio: oggi 5.347 casi e 20 morti
Covid Lombardia, bollettino del 15 maggio: oggi 3.399 casi e 23 morti
Covid Lombardia, bollettino del 15 maggio: oggi 3.399 casi e 23 morti
Covid Lombardia, bollettino del'1 maggio: oggi 5.254 casi e 45 morti
Covid Lombardia, bollettino del'1 maggio: oggi 5.254 casi e 45 morti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni