(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Iniziano oggi, giovedì 7 gennaio, i saldi invernali in Lombardia. Il periodo degli sconti, che inizialmente avrebbe dovuto iniziare il 5 gennaio, durerà per 60 giorni e quindi terminerà domenica 7 marzo. Considerata la pandemia da Coronavirus, i negozi dovranno continuare a mantenere le disposizioni di sicurezza adottate in passato così da evitare assembramenti e consentire ai clienti acquisti in sicurezza.

Saldi invernali, flessione del giro d'affari del 20 per cento

A causa dell'inserimento della Lombardia, e di tutta Italia, in zona rossa il 5 e il 6 gennaio che impediva ai negozi di poter rimanere aperti, il periodo dei saldi è stato spostato di due giorni. A stabilirlo è stata una delibera della Giunta regionale approvata oggi su iniziativa dell'assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli. Per tutte le attività è stato possibile effettuare vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti i saldi. I negozi – come previsto dal piano del Prefetto Renato Saccone – apriranno alle 10.15 così da evitare un affollamento dei mezzi di trasporti ed evitare assembramenti. Rispetto a 2020 però ci sarà una flessione delle vendite. Secondo FederModa Milano il giro d'affari nel capoluogo meneghino e in tutta la provincia si aggirerà intorno ai 340 milioni di euro e sarà del 20 per cento in meno rispetto lo scorso anno. Inoltre sempre secondo l'associazione in media ogni famiglia spenderà mediamente 284 euro con una spesa pro capite di 130 euro.

Le regole da rispettare per clienti e commercianti

In tempi di pandemia da Coronavirus sia i commercianti che i consumatori avranno delle regole da rispettare. Confcommercio ha quindi pubblicato il decalogo per i saldi invernali. Prima di tutto, i proprietari dei negozi dovranno esporre un cartello con il numero massimo di clienti che possono entrare nei locali. Anche in questo caso la sosta è consentita solo il tempo necessario per acquistare. Sarà sempre obbligatorio indossare la mascherina, mantenere il distanziamento e disinfettarsi le mani prima di toccare i prodotti. La mascherina dovrà essere indossata anche nei camerini. Va favorito il pagamento in modalità elettronica e quindi l'utilizzo di carte di credito. Oltre alle regole anti-Covid, i commercianti dovranno rispettare quelle previste dal periodo saldi. I capi scontati dovranno avere un cartello in cui è presente il prezzo iniziale, lo sconto e il prezzo finale.