Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

A nulla sono serviti i tempestivi soccorsi per l'uomo che nella serata di ieri, giovedì 22 ottobre, in sella al suo scooter è stato vittima di uno schianto con un bus a Legnano, paese alle porte di Milano.

Il corpo del motociclista estratto da sotto l'autobus

Secondo le primissime informazioni filtrate, la vittima, un motociclista di 48 anni, stava percorrendo la statale del Sempione in sella al suo scooter verso le 20.30 quando un autobus si stava immettendo da via Grigna proprio nel momento in cui stava passando il 48enne. Come riporta l'azienda regionale di emergenza urgenza. Neanche il tempo di una frenata che lo scontro è stato inevitabile: l'impatto è stato fatale per l'uomo il cui corpo è stato trovato dai soccorritori sotto il mezzo pesante. Allertate immediatamente le ambulanze del 118, per la vittima, morta sul colpo, non c'è stato purtroppo nulla da fare: i medici e i paramedici non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno aiutato l'equipe medica a estrarre il corpo del motociclista da sotto l'autobus.

La causa dell'incidente forse un semaforo rosso non rispettato

Tanti i dubbi e poche certezze. Resta ancora tutta da accertare l'esatta dinamica dell'accaduto. Secondo una primissima ricostruzione dell'accaduto, l'incidente potrebbe essere stato causato da una violazione del codice stradale: uno dei due mezzi, non è ancora chiaro chi dei due, non avrebbe rispettato il semaforo rosso. Spetta ora alla polizia locale sciogliere tutti i nodi. Intanto nei minuti subito dopo l'incidente gli agenti avevano provveduto a chiudere per alcune ore la strada al traffico per poi procedere con i primi rilievi.