3.565 CONDIVISIONI
News su Diana, la bimba di 18 mesi morta a Milano
15 Settembre 2022
12:15

Le sconcertanti chat di Alessia Pifferi: “I figli sono un intralcio alla vita da star che voglio”

“I figli sono un intralcio alla vita da televisione che voglio”. Questo uno dei messaggi inviati da Alessia Pifferi e trovati dagli inquirenti che analizzano le chat della donna accusata della figlia Diana, morta di stenti.
A cura di Filippo M. Capra
3.565 CONDIVISIONI
Alessia Pifferi, arrestata per l’omicidio della figlia Diana
Alessia Pifferi, arrestata per l’omicidio della figlia Diana
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News su Diana, la bimba di 18 mesi morta a Milano

Emergono ulteriori sconcertanti dettagli tra il rapporto, o meglio, l'assenza di rapporto, tra Alessia Pifferi e la figlia Diana, morta di stenti ad appena 18 mesi dalla nascita. Nelle chat analizzate dagli inquirenti, la 37enne reclusa nel carcere di San Vittore immaginava una "bella vita senza figli", in quanto questi ultimi venivano considerati come un "intralcio alle speranze".

Le chat di Alessia Pifferi: Voglio una vita da star

Come riportato da Il Giorno, nelle chat la Pifferi si diceva sollevata dalla fine del rapporto con l'ormai ex marito Francesco. perché aveva finalmente conosciuto "l'uomo giusto", ovvero il compagno da cui è andata una settimana a Leffe lasciando la piccola Diana a casa da sola. Nei discorsi analizzati dagli investigatori, la Pifferi ribadisce spesso di volere una vita "bella come quelle che si vedono in televisione", con tanto di autista per raggiungere la Bergamasca e abiti che strappassero più di uno sguardo per strada. I pubblici ministeri che indagano sulla morte della piccola Diana spiegano che dalle corrispondenze emerge una "chiara e lucida strategia complessiva di vita che ha guidato tante sue ultime scelte".

I pm: Voleva vivere in un modo anche a scapito di Diana

Inoltre, i pm spiegano che nelle chat analizzate, Alessia Pifferi "appare lucidissima nei suoi comportamenti, anche in quelli precedenti alla morte della piccola Diana. Alessia sceglie cosa fare, sceglie le persone da frequentare, sceglie di rischiare lasciando sola Diana per costruirsi un futuro, suo personale prima di tutto e sopra tutto". In sostanza, le conversazioni della 37enne racconterebbero molto, a detta della Procura, "della personalità della donna e del mondo in cui lei pensava, immaginava, di poter vivere. Anche a scapito della bambina".

3.565 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni