Il clochard Ivan (Facebook)
in foto: Il clochard Ivan (Facebook)

È arrivato a Milano poco più di un anno fa stabilendosi nel quartiere di Cermenate, zona sud della città: Ivan, 50 anni e senza fissa dimora, è riuscito in poco tempo a conquistare il cuore dei residenti. La sua storia è diventata la loro storia. E, grazie ai post e ai commenti lasciati sulla pagina Facebook della social street del quartiere "San Gottardo Meda Montegani" , è stato possibile realizzare un suo sogno: trovare i suoi parenti e tornare da loro.

La solidarietà dei residenti di zona Cermenate

Originario di Firenze, Ivan – una volta arrivato a Milano – aveva iniziato a dormire in via Pezzotti nello spiazzo del supermercato per poi spostarsi nei giardini di viale da Cermanete vicino le giostre. Dal carattere solare, estroverso e forte è riuscito a ottenere la simpatia dei residenti che lo hanno adottato. In tutti questi mesi c'è stato chi gli portava da mangiare, chi gli ha donato un sacco a pelo, chi lo ha portato nel centro di accoglienza più vicino e chi addirittura lo ha invitato a cena il 31 dicembre per non lasciarlo solo. A loro ha donato un pezzo della sua storia raccontando di sé e della sua famiglia. E grazie alle sue parole, qualcuno è riuscito a ritrovare i suoi parenti e consentirgli di ricongiungersi a loro.

I post su Facebook e il ritorno a Firenze

Un residente lo ha poi accompagnato alla stazione di Lampugnano dove Ivan ha preso l'autobus diretto a Firenze. La notizia ha fatto presto il giro della rete grazie al post di una utente della pagina di social street: "Volevo condividere con tutti voi una buona notizia da questo 2021 Ivan il senzatetto che dormiva a fianco alla mia giostra e che sostava a fianco al Carrefour express in Cermenate, grazie alla tenacia di alcune persone della zona (purtroppo non conosco i nomi) sono riusciti a trovare dei parenti a Firenze e questa mattina insieme a chi lo ha aiutato è partito direzione Firenze … Fai buon viaggio Ivan e buona nuova vita!". Il post ha generato centinaia di condivisioni e commenti che augurano a Ivan un buon viaggio e che danno un lieto fine a questa bella storia.