1.856 CONDIVISIONI
26 Novembre 2022
16:32

I no green pass tornano in piazza a Milano: duemila persone contro guerre, Nato e obblighi vaccinali

Nella giornata di oggi, sabato 26 novembre 2022, si è svolto a Milano un corteo contro la Nato, le guerre, gli obblighi vaccinali che è stato organizzato dal movimento dei No Green Pass.
A cura di Ilaria Quattrone
1.856 CONDIVISIONI
Fonte: Simone Giancristofaro Fanpage.it
Fonte: Simone Giancristofaro Fanpage.it

I no green pass tornano in piazza a Milano: nella giornata di oggi, sabato 26 novembre 2022, è partito da piazza Castello un corteo che ha raccolto circa duemila persone. A organizzare la manifestazione è il coordinamento Lombardia oltre il green pass.

I manifestanti hanno attraversato alcune vie del centro: via Beltrami, largo Cairoli, Foro Bonaparte, piazzale Cadorna, via Carducci, via De Amicis, corso di Porta Ticinese. Il corteo terminerà poi in piazza 24 Maggio. Dall'Azienda trasporti milanesi fanno sapere che alcune linee – precisamente 1, 4, 50, 58 e 61 – potrebbero essere deviate, rallentate o terminate la corsa prima del capolinea. Per questo motivo, nelle ore del corteo, è stato necessario considerare maggiori tempi di viaggio e attese.

Perché sono scesi in piazza i no green pass

Gli attivisti sono gli stessi che l'anno scorso hanno organizzato cortei improvvisati per manifestare la loro contrarietà al certificato verde. Oggi il corteo arriva dopo che è stato annunciato che tra tre giorni la Corte Costituzionale si pronuncerà in merito alla legittima degli obblighi vaccinali.

In un volantino diffuso sui canali social, c'è scritto che la manifestazione è stata organizzata contro lo Stato di emergenza senza fine, l'obbligo vaccinale, i sieri genici Mrna, il transumanesimo, la tecnocrazia, la manipolazione mediatica, la società digitale e le guerre e la Nato. Tra i partecipanti, come apprende Fanpage.it, ci sono molti pro Russia.

Durante la manifestazione sono intervenuti lo storico e saggista Paolo Borgognone, il medico chirurgo Paolo Schicchi e alcuni membri del coordinamento.

1.856 CONDIVISIONI
Come si vive nel centro per rimpatri di Milano:
Come si vive nel centro per rimpatri di Milano: "È un carcere senza i diritti dei detenuti"
Si sente male dopo una partita di ping pong, un avversario lo salva con il defibrillatore
Si sente male dopo una partita di ping pong, un avversario lo salva con il defibrillatore
Si butta nel fiume da un ponte alto 20 metri: trasferita d'urgenza in ospedale
Si butta nel fiume da un ponte alto 20 metri: trasferita d'urgenza in ospedale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni