Naba Savane (Facebook)
in foto: Naba Savane (Facebook)

Tragedia a Lonato del Garda, in provincia di Brescia. Una donna di 28 anni, Naba Savane, è stata trovata morta all'interno della sua abitazione. A riportare la notizia la testata locale "Il Giornale di Brescia". Il corpo senza vita della donna sarebbe stato trovato nel garage di casa: a scoprire la tragedia il compagno della donna, con cui Naba si era trasferita a vivere a Lonato. Purtroppo la chiamata del compagno al 112 si è rivelata inutile: per la donna non c'era ormai più niente da fare. Naba Savane era originaria di Desenzano del Garda, paese in riva al lago dove era nata e cresciuta e aveva studiato. Lavorava come modella e ballerina, ed era piuttosto nota per via del suo lavoro. La donna era anche una giovane madre: lascia un figlio di appena un anno, trovatosi all'improvviso senza la mamma.

Disposta l'autopsia: la famiglia non crede all'ipotesi del suicidio

Sulla morte della 28enne indaga la procura di Brescia: il magistrato di turno ha disposto l'autopsia, che servirà a chiarire le cause del decesso di Naba. Tra le ipotesi figura anche quella del suicidio. Ad avvalorarla ci sarebbe anche un biglietto d'addio trovato in casa, ma l'ipotesi del gesto estremo non convince assolutamente la famiglia della donna, che in parte vive in Francia. In attesa di maggiore chiarezza su cosa le sia accaduto, la sorella minore della ragazza ha organizzato una raccolta fondi per aiutare la famiglia di Naba e soprattutto il nipotino. In poche ore la raccolta, lanciata sulla piattaforma GoFund me, è arrivata a oltre seimila euro: la solidarietà e l'affetto degli amici di Naba, e non solo, non sono mancati.