420 CONDIVISIONI
20 Maggio 2022
13:39

Gabbie piene di feci, orecchie tagliate e niente acqua: sequestrato l’allevamento horror di Pitbull

Una donna di Chiari allevava cani in casa e li rivendeva online. Le autorità ne hanno trovati 21 durante la perquisizione. In 12 sono stati sequestrati: avevano le orecchie tagliate e vivevano in condizioni sanitarie delicate.
A cura di Enrico Spaccini
420 CONDIVISIONI
Due dei cani tenuti in gabbia nell’allevamento di Chiari (foto da Ats Rovato)
Due dei cani tenuti in gabbia nell’allevamento di Chiari (foto da Ats Rovato)

Ventuno cani tenuti in piccole gabbie, alcuni sotto al sole senz'acqua, altri tra feci di almeno una settimana. È quanto i veterinari dell'Agenzia di tutela della salute di Rovato hanno trovato appena entrati in un allevamento "fai da te" di Chiari, in provincia di Brescia. La proprietaria dovrà rispondere dello stato della casa in cui teneva i cani, tutti Pitbull e American Staffordshire terrier che poi rivendeva online e di maltrattamenti. In particolare, nei confronti di quei 12 cani trovati con le orecchie tagliate.

La perquisizione dell'allevamento

In Italia, tagliare le orecchie a un cane senza alcuno scopo curativo, è reato. Quei 12 cani mutilati si trovano ora in affidamento giudiziario ai canali della zona. Ma quando il team di veterinari si è presentato ai cancelli di quell'abitazione nella mattinata di giovedì 20 maggio, la signora proprietaria era contraria nel farli entrare. Nonostante il mandato del giudice che chiedeva la perquisizione di quel luogo da parte delle guardie ambientali di Fare ambiente, quelle zoofile di Legambiente e i carabinieri del Nas e Radiomobile, la situazione era tesa. Ci sono volute in tutto 10 ore, tra controlli e procedure, per risolvere la questione.

L'evidente disagio psicofisico dei cani

La precarietà della salute dei cani è apparsa subito evidente alle autorità. Un disagio psicofisico dovuto a gabbie troppo strette, a un accumulo di feci nei box, al sole diretto contro quelli tenuti all'esterno della casa senza acqua. Tra loro, oltre a maschi adulti e cuccioli, anche femmine usate come fattrici. Le segnalazioni si sono susseguite per mesi. Le autorità hanno anche acquisito la documentazione circa la compravendita dei cani per verificarne la regolarità.

420 CONDIVISIONI
Lavoratori in nero a 1,50 euro all'ora: denunciato imprenditore bergamasco
Lavoratori in nero a 1,50 euro all'ora: denunciato imprenditore bergamasco
Incidente stradale in galleria: morto sul colpo l'operaio Fabio Agatino
Incidente stradale in galleria: morto sul colpo l'operaio Fabio Agatino
Noleggia un pedalò sul lago di Garda e poi sparisce nel nulla: si cerca disperatamente un 33enne
Noleggia un pedalò sul lago di Garda e poi sparisce nel nulla: si cerca disperatamente un 33enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni