(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Paura nel tardo pomeriggio di ieri a Piubega, piccolo comune in provincia di Mantova. Attorno alle 18 di domenica 6 giugno un fulmine ha colpito un'abitazione che si trova alla periferia del paese. La saetta ha causato un incendio che ha distrutto l'appartamento, al cui interno si trovavano due persone. Gli inquilini, una madre e un figlio di nazionalità moldava, sono fortunatamente riusciti a mettersi in salvo ma sono rimasti intossicati dal fumo causato dall'incendio. Per entrambi si è reso necessario il ricovero in ospedale: sono sono stati soccorsi e trasportati per l'intossicazione al nosocomio di Mantova, ma le loro condizioni fortunatamente non sono gravi.

Abitazione inagibile: il Comune trova una sistemazione alla famiglia

I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere le fiamme e cercare di mettere in sicurezza l'abitazione: l'edificio ha però riportato seri danni ed è stato dichiarato inagibile. Per ospitare i due inquilini si è attivata l'amministrazione comunale di Piubega, cha ha trovato una sistemazione per la famiglia che vi si trasferirà una volta dimessa dall'ospedale.

Nel Mantovano diversi interventi dei vigili del fuoco per allagamenti

L'incendio dell'abitazione a Piubega è stata probabilmente la conseguenza più grave dell'ondata di maltempo che ha colpito tutta la provincia di Mantova e non solo (anche a Milano e nel Milanese nella tarda serata di ieri si sono abbattuti diversi temporali). I vigili del fuoco hanno dovuto effettuare diversi interventi nel Mantovano anche a causa degli allagamenti provocati dalle intense piogge, che già oggi hanno però lasciato spazio a condizioni meteorologiche più favorevoli.