La Lombardia ha numeri da zona arancione. A dirlo è il presidente della Regione Attilio Fontana che, intervenendo al webinar di Aime, l'Associazione degli imprenditori Europei, ha dichiarato come "i numeri della nostra regione stanno migliorando e se continuerà così, spero venerdì che potremo chiedere di tornare arancioni".

Fontana: Spero si possa riaprire presto

Il governatore lombardo ha comunque sottolineato di non poter "dare la certezza", ribadendo però che "da questo osservatorio la situazione dal punto di vista epidemiologico sta migliorando, sta rallentando, i numeri sono positivi". Nel webinar incentrato sul futuro post pandemia, Fontana ha aggiunto: "Spero che potremo presto arrivare a delle riaperture. Il vero discrimine – ha continuato – sarà quando la vaccinazione di massa sarà arrivata a un buon punto". Solo allora ha evidenziato il governatore, "potremo parlare di normalità". Poi, in chiusura, ha snocciolato qualche numero, dicendo che "ad ora abbiamo fatto 1,8 milioni di vaccini e speriamo che ne arrivino molti per poter far partire la fase massiva".

L'ultimo bollettino della Lombardia

I numeri della Regione Lombardia nell'ultimo bollettino sono lievemente rassicuranti, ma a fronte anche di pochi tamponi realizzati (poco più di diecimila) e un bilancio ingressi/uscite degli ospedali in leggero calo, almeno per quanto riguarda le terapie intensive. Ad oggi, sono ricoverati in Rianimazione 845 pazienti, con un calo di 13 unità, mentre nei reparti ordinari sono ospitati 6.643 degenti contagiati dal Covid. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 53 morti, per un totale da inizio pandemia di 31.264 decessi ufficiali.