Da oggi in Lombardia scattano i divieti antismog di primo livello nei Comuni con più di 30mila abitanti e in quelli più piccoli che hanno aderito su base volontaria, dopo che in tutta la regione sono stati superati i limiti di 50 µg/m3 di Pm10

Limiti per auto diesel e riscaldamenti

Stop alle auto diesel fino ad euro 4 dalle 8.30 alle 18.30, ma anche divieto di utilizzo di generatori di calore domestici a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con emissioni inferiori o uguali a 3 stelle. Il limite delle temperature all'interno degli edifici è fissato 19°C (con tolleranza di 2°C). Da Palazzo Lombardia fanno sapere che "è convalidato anche il divieto di spandimento dei reflui zootecnici, salvo iniezione diretta o interramento immediato". I lavoratori sono inoltre invitati a restare a casa promuovendo lo smartworking. "In generale – sottolineano dalla Regione – si osserva una situazione meno critica rispetto al 2020, quando al 20 gennaio i giorni di superamento sono stati: 18 a Milano, 16 a Cremona e Pavia, 2 a Lecco. Nel 2021, dall'inizio dell'anno, i giorni di superamento sono 6 a Milano e 9 a Cremona e Pavia, 3 a Lecco".

A dicembre il divieto revocato per le restrizioni Covid

A fine dicembre era stato revocato il divieto di circolazione degli Euro 4 Diesel. Il livello di smog era infatti in calo grazie alle restrizioni anti Covid durante il periodo delle festività che avevano ridotto sensibilmente il traffico. "La situazione meteorologica favorevole alla dispersione degli inquinanti e le concentrazioni di Pm10 molto basse e inferiori ai limiti in tutta la Regione hanno permesso di disporre la disattivazione delle misure temporanee", spiegava in una nota di Palazzo Lombardia. Ora però i livelli di inquinanti sono tornati a crescere.