143 CONDIVISIONI
Covid 19
27 Dicembre 2021
18:41

Covid Lombardia, Fontana: “Rivedere le regole della quarantena per i vaccinati con tre dosi”

Per il governatore della Lombardia Attilio Fontana è giunto il tempo di operare “una riflessione” sul periodo di quarantena per i vaccinati con tre dosi. Secondo il governatore, a patto che il Cts sia dello stesso parere, si potrebbero rivedere le regole.
A cura di Filippo M. Capra
143 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Anche il governatore della Lombardia Attilio Fontana crede che sia giunto il momento di "rivedere la regola" relativa al periodo di quarantena per tutti i cittadini che hanno ricevuto la terza dose del vaccino. La stessa richiesta è stata inoltrata al Cts che ora dovrà valutarla. Per la categoria, l'idea è quella di ridurre a sette giorni il periodo di isolamento in caso di contatto con una persona positiva al Covid.

Fontana: Rivedere regole quarantena per i vaccinati con tre dosi

In una nota diramata nel tardo pomeriggio di oggi, Fontana ha fatto sapere di ritenere che "una riflessione sia necessaria" per rivedere il periodo di quarantena. Il presidente della Regione Lombardia ha argomentato l'affermazione dicendo che "è più difficile che coloro che hanno fatto la terza dose si contagino". Per questo motivo, "probabilmente, si può rivedere la regola per questa categoria". Ovviamente, il parere finale deve però arrivare dal Comitato tecnico scientifico, e per questo Fontana ha sottolineato che "abbiamo la necessità di avere una precisa indicazione sul tema da parte dagli scienziati del Cts". Il governatore lombardo si è quindi congedato affermando che "la risposta al Covid si deve adeguare al mutare della aggressione del virus, così come in questi due anni è sempre avvenuto".

Il bollettino del 27 dicembre: Cento nuovi ricoveri

Intanto, l'ultimo bollettino Covid della Regione Lombardia riporta di un incremento di 5.065 casi di positività al Covid-19 su 44.221 tamponi effettuati. I decessi sono aumentati di ulteriori 12 unità, portando il totale da inizio pandemia – e stando ai soli dati ufficiali – a 34.952. Negli ospedali, i pazienti ricoverati in area non critica sono 1.539, 100 in più rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva ce ne sono 187.

143 CONDIVISIONI
31624 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni