"Rischiamo la zona rossa": non usa giri di parole il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, parlando della situazione dell'emergenza Coronavirus nel corso della conferenza stampa di presentazione della sua nuova giunta, dopo il rimpasto ufficializzato ieri.

La cautela del governatore sulla riapertura delle scuole

"A seguito dei nuovi parametri noi siamo in zona arancione molto vicino alla zona rossa. Rischiamo a passare in zona rossa. Con Rt 1,25 e con l'indice di occupazione delle rianimazioni rischiamo di passare in zona rossa", ha dichiarato Fontana rispondendo a chi gli chiedeva aggiornamento su una possibile riapertura delle scuole. "Ho sempre detto che c'è l'assoluta necessità, come prima operazione, di consentire agli studenti di fare lezione in presenza, ma in questo momento precauzione ed evoluzione della pandemia devono indurre a cautela. Se dovessimo entrare la prossima settimana dovessimo entrare in zona rossa il discorso della riapertura sarebbe superato".

Le prime parole dei neo assessori

Il governatore ha parlato insieme ai nuovi membri della sua giunta. La neo vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, l'assessore alle attività produttive Guido Guidesi e l'assessore alla Famiglia Alessandra Locatelli. "Ringrazio gli assessori Silvia Piani, Martina Cambiaghi e Giulio Gallera – ha aggiunto parlando degli uscenti – che hanno operato nei primi due anni e mezzo per il lavoro svolto e il contributo che hanno saputo portare".

Moratti ha tracciato le linee guida del suo intervento sull'emergenza Covid e sono intervenuti anche gli altri nuovi assessori. "Il mio obiettivo è assicurare la salvaguardia del sistema produttivo lombardo", ha spiegato Guidesi. "Lo faremo ascoltando giunta, consiglio regionale, associazioni di categoria e soprattutto le imprese. Le istituzioni si devono mettere a disposizione per sostenere imprenditori e lavoro. Voglio che mio assessorato sia un alleato delle imprese". Alessandra Locatelli ha detto di voler incontrare come primo atto le associazioni: "Per prima cosa intendo incontrare il mondo del volontariato per essere vicino a tutti coloro che hanno bisogno".