30 Dicembre 2021
9:22

Cosa si può fare a Capodanno a Milano: regole e divieti del nuovo decreto Covid

Milano si appresta a festeggiare il Capodanno 2022 tra il record di casi legati alla variante Omicron e i nuovi divieti introdotti dal governo. Ecco cosa si potrà fare nel capoluogo lombardo per festeggiare il nuovo anno.
A cura di Francesco Loiacono
Quest’anno niente feste all’aperto a Milano per Capodanno (Archivio LaPresse)
Quest’anno niente feste all’aperto a Milano per Capodanno (Archivio LaPresse)

Milano si appresta a festeggiare Capodanno 2022 in una situazione molto difficile, tra l'aumento dei contagi di Coronavirus legato alla variante Omicron e il caos scatenato dalla ricerca di tamponi per chi – e sono decine di migliaia in città – è venuto a contatto con un positivo o vuole semplicemente essere più sicuro prima di incontrare parenti e amici. La situazione epidemiologica della Lombardia è in costante peggioramento e i principali parametri relativi alla pandemia di Covid-19 sono ormai da zona gialla, anche se l'eventuale passaggio non avverrà prima del 3 gennaio 2022.

A Capodanno, quindi, la Lombardia e Milano saranno sicuramente in zona bianca, anche se in ogni caso per i vaccinati, con l'introduzione del super green pass, le regole non cambiano tra zona bianca e gialla. Nuove regole sono invece state introdotte dal governo con l'ultimo decreto "festività" che ha introdotto delle limitazioni rispetto ad alcune attività. Vediamo dunque nel dettaglio cosa si potrà fare a Milano a Capodanno.

Le regole per il Veglione al ristorante

Per salutare il nuovo anno i milanesi potranno andare al ristorante: le cene per il veglione di fine anno sono infatti consentite. Tutti i commensali devono però essere dotati di super green pass, cioè essere vaccinati oppure essere guariti dal virus. Non si potranno sedere a tavola coloro che si sottoporranno a un semplice tampone molecolare o antigenico dall'esito negativo. Non ci sono limiti per quanto riguarda il numero di persone al tavolo: quando non si è seduti, tuttavia, è obbligatorio indossare la mascherina.

Consentiti gli spostamenti tra Comuni e Regioni

A differenza dello scorso anno l'Italia non è in "zona rossa" e non c'è il coprifuoco: si potrà anche uscire quindi da Milano e dalla Lombardia per andare a festeggiare a casa di amici, o in un ristorante in un altro luogo. Sono infatti consentiti tutti gli spostamenti tra Comuni e Regioni: è consentito anche viaggiare all'estero, anche se è consigliabile accertarsi per tempo delle regole in vigore nel Paese in cui ci si reca, soprattutto per quanto riguarda eventuali procedure di ingresso o di rientro, tamponi e quarantene.

Mascherine Ffp2 per spostarsi con i mezzi pubblici

Per chi si muove con i mezzi pubblici o con trasporti a lungo raggio è obbligatoria la mascherina Ffp2. L'utilizzo della semplice mascherina chirurgica non è dunque più sufficiente.

Quando è obbligatoria la mascherina

Il decreto "festività" ha reso obbligatorio l'utilizzo della mascherina anche all'aperto e pure in zona bianca. Anche qualora si volesse trascorrere l'ultimo dell'anno o Capodanno passeggiando per le vie di Milano, dunque, è obbligatorio indossare un dispositivo di protezione individuale, in questo caso di qualunque tipologia (anche le semplici mascherine chirurgiche). La mascherina è obbligatoria anche nei luoghi chiusi (tranne che nella propria abitazione): quelle Ffp2 sono obbligatorie, oltre che sui mezzi di trasporto, anche per gli spettacoli all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo e per gli eventi e le competizioni sportive sia al chiuso sia all’aperto.

Consentite le feste private in casa

Una delle poche cose che si potrà fare a Milano per festeggiare il Capodanno 2022 è trovarsi in casa con amici e parenti. Le feste private sono infatti consentite, senza limitazioni nel numero di invitati. Molti esperti consigliano comunque di limitare il numero dei presenti e di rispettare sempre le fondamentali misure di contenimento del virus: mascherine da indossare quando possibile, distanziarsi a tavola, areare i locali e lavarsi o igienizzarsi spesso le mani. A Milano saranno inoltre vietati i botti e i fuochi d'artificio: lo stabilisce un regolamento approvato già lo scorso anno.

Vietate le feste pubbliche, chiuse le discoteche

Al contrario delle feste in casa, quelle pubbliche anche all'aperto sono state vietate dal governo fino al 31 gennaio 2022. Non ci sarà dunque il tradizionale concerto di Capodanno in piazza Duomo, che per altro era già stato annullato dal sindaco Sala prima della stretta del governo. Anche altri tipi di eventi all'aperto che implichino assembramenti sono vietati: i controlli saranno intensificati per l'occasione. Sono chiuse sempre fino al 31 gennaio 2022 anche le discoteche e le sale da ballo: alcune strutture si stanno adeguando offrendo ai propri clienti la possibilità di cenare la sera del 31 dicembre con musica di sottofondo, ma senza ovviamente la possibilità di ballare.

A Milano torna il corteo in ricordo di Sergio Ramelli, protesta l'Anpi: "Manifestazione neofascista"
A Milano torna il corteo in ricordo di Sergio Ramelli, protesta l'Anpi: "Manifestazione neofascista"
Il tour di Dargen D'Amico partirà da Milano il prossimo 8 maggio: Napoli e Roma rinviate causa Covid
Il tour di Dargen D'Amico partirà da Milano il prossimo 8 maggio: Napoli e Roma rinviate causa Covid
Sempre più bimbi adescati sul web e abusati: ecco cosa possono fare i genitori
Sempre più bimbi adescati sul web e abusati: ecco cosa possono fare i genitori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni