17 Maggio 2022
22:52

Corteo in ricordo di Sergio Ramelli: la Procura di Milano apre un’indagine per manifestazione fascista

La Procura di Milano ha aperto un’indagine “per manifestazione fascista” dopo il corteo in onore di Ramelli che si è svolto il 29 aprile scorso.
A cura di Ilaria Quattrone

"Manifestazione fascista": è questa l'ipotesi di reato con cui la Procura di Milano ha aperto un fascicolo dopo che il 29 aprile scorso, proprio nel capoluogo meneghino, si è svolto un corteo per ricordare Sergio Ramelli, lo studente che militava nel Fronte della Gioventù e che fu ucciso nel 1975 da un gruppo di persone che appartenevano all'estrema sinistra e che erano legati ad Avanguardia Operaia.

Non è la prima volta che viene aperta un'indagine

Il corteo si svolge ogni anno e non è la prima volta che gli inquirenti aprono un fascicolo nei confronti dei partecipanti. Su questi casi, la giurisprudenza non ha dato una risposta uniforme: in alcune occasioni hanno condannato i manifestanti e in altre li hanno assolti. In ogni caso, anche quest'anno come negli anni precedenti, al termine della manifestazione, un migliaio di persone – tra di loro erano presenti alcuni esponenti di Lealtà Azione – hanno fatto il saluto romano e il cosiddetto "rito del presente" sotto casa di Ramelli: il rito consiste nel ripetere per tre volte "presente" proprio in onore dello studente.

La Digos sta analizzando le immagini delle telecamere

L'inchiesta è stata aperta dal pool antiterrorismo di Milano che è guidato dal procuratore Alberto Nobili. Le indagini sono state affidate al pubblico ministero Cristiana Roveda e saranno eseguite dagli investigatori della Digos. In questo momento, si stanno analizzando le immagini delle telecamere: l'obiettivo è individuare tutti coloro che hanno dato vita alla manifestazione fascista e che di conseguenza hanno violato l'articolo cinque della legge Scelba.

Violentarono una ragazza sul treno Milano-Varese, Procura chiede il giudizio immediato
Violentarono una ragazza sul treno Milano-Varese, Procura chiede il giudizio immediato
Ragazzo affonda nelle acque del Parco delle Cave, continuano le ricerche
Ragazzo affonda nelle acque del Parco delle Cave, continuano le ricerche
Si rifugia nel seggio elettorale coperto di sangue e fa arrestare l'aggressore
Si rifugia nel seggio elettorale coperto di sangue e fa arrestare l'aggressore
Arrestato lo stalker della conduttrice tv Marialuisa Jacobelli:
Arrestato lo stalker della conduttrice tv Marialuisa Jacobelli: "Per mesi ho vissuto un clima di terrore"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni