Tre minorenni di Como sono stati identificati e denunciati dalla polizia di Stato dopo che, ripresi da un agente in servizio perché tentavano di salire su un autobus senza il biglietto, hanno preso a calci e pugni il poliziotto facendolo cadere rovinosamente a terra. Dopo l'aggressione, i tre avevano fatto perdere le proprie tracce.

Salgono sul bus senza biglietto, poi picchiano un poliziotto che li nota

Secondo quanto riferito, il pestaggio dell'agente di polizia è accaduto nella giornata di giovedì scorso, 14 gennaio, nel centro del capoluogo di provincia, ma se ne ha avuto notizia solo ieri grazie alla denuncia mossa nei confronti dei tre ragazzini di 16 e 17 anni. Tutti residenti tra Rovellasca, Lomazzo e Desio, in provincia di Monza e Brianza, sono risultati essere stranieri. Al momento dell'aggressione ai danni del poliziotto, i tre minorenni stavano cercando di salire sul mezzo di trasporto pubblico ma, una volta riuscitici, erano stati allontanati dall'autista che li aveva scoperti senza biglietto.

L'agente ha rimediato una lesione ai timpani

Solo allora l'agente in servizio sarebbe intervenuto per annullare un secondo tentativo sul pullman successivo, venendo brutalmente picchiato. Il poliziotto, soccorso immediatamente dagli operatori sanitari dell'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia, è stato portato al pronto soccorso dove gli è stata diagnostica la lesione dei timpani. Qualche giorno più tardi, a seguito di un'indagine rapida, le forze dell'ordine sono riusciti a risalire ai tre, operando l'identificazione e denunciandoli alla Procura dei Minori di Milano.