18 Settembre 2022
10:23

Arrestato spacciatore di 19 anni: la droga nascosta in una borsa Louis Vuitton

Un 19enne brianzolo è stato arrestato per spaccio di droga: l’arresto dopo che in una borsa Louis Vuitton i carabinieri hanno trovato tre panetti di hashish e un bilancino di precisione.
A cura di Giorgia Venturini

Girava per la Brianza nascondendo droga nella sua borsa Louis Vuitton prima di venderla ai suoi clienti della zona. Quando è stato controllato nel suo accessorio di lusso nascondeva droga e un bilancino. In manette è finito un giovanissimo pusher di 19 anni.

La borsa trovata a terra vicino all'auto

Stando all'operazione dei carabinieri della stazione di Besana in Brianza, verso le due e mezza di notte una pattuglia ha notato una Opel Corsa ferma sul ciglio della strada con due giovani 19enni a bordo. Si trovava in via Kennedy a Correzzana, in provincia di Monza e Brianza. I militari si sono subito insospettiti e hanno deciso di procedere con un controllo. Durante l'attività di controllo i carabinieri hanno trovato a terra una pochette nera Louis Vuitton. Al suo interno invece un sacchetto con tre panetti di hashish per un peso complessivo di quasi g 300 e un bilancino di precisione.

Chi sono i due giovani controllati dai carabinieri

I carabinieri quindi, convinti che la borsa era stata lanciata dai due giovani fuori dall'auto appena hanno visto la pattuglia avvicinarsi, hanno iniziato a perquisire l'auto e i due ragazzini. Uno è un operaio della zona con già precedenti di spaccio e l'altro uno studente di Lesmo, sempre in Brianza. Addosso all'operaio è stato trovato un portamonete della stessa marca e design della pochette.

In casa trovata altra droga e 9mila euro in contanti

La perquisizione così è proseguita all'interno dell'abitazione del 19enne dove vive con i genitori: qui è stata trovata altra hashish e quasi 9mila euro in contanti. E ancora: tutto il materiale per il confezionamento del tutto analogo a quello contenete la sostanza stupefacente già trovata. Il 19enne è stato arrestato e già processato per direttissima: una volta convalidato l'arresto per lui sono stati decisi gli arresti ai domiciliari.

Arrestato per traffico di droga il procuratore capo degli arbitri italiani Rosario D'Onofrio
Arrestato per traffico di droga il procuratore capo degli arbitri italiani Rosario D'Onofrio
Picchia il padre perché non voleva dargli i soldi per comprare droga e alcol: arrestato
Picchia il padre perché non voleva dargli i soldi per comprare droga e alcol: arrestato
Insegnante nasconde la droga nell'armadietto della scuola di musica: arrestato
Insegnante nasconde la droga nell'armadietto della scuola di musica: arrestato
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni