96 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Accoltellamento al centro commerciale di Assago

Accoltellò 6 persone al supermercato, per gli esperti Tombolini era capace di intendere e volere

Lo scorso 27 ottobre Andrea Tombolini ha accoltellato 6 persone, uccidendone una. Secondo la perizia, era in grado di intendere e volere. Ora rischia l’ergastolo.
A cura di Enrico Spaccini
96 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Quando Andrea Tombolini ha preso uno dei coltelli esposti su uno scaffale del supermercato Carrefour di Assago e ha iniziato a colpire chiunque si trovasse nei paraggi, era pienamente in grado di intendere e di volere. Lo ha stabilito la perizia psichiatrica disposta dalla gip Patrizia Nobile. Il 46enne è accusato dell'omicidio di Luis Fernando Ruggeri, dipendente del supermercato, di duplice tentato omicidio e di lesioni. Dopo l'arresto era stata applicata la misura cautelare della custodia in un luogo di cura, ma ora rischia l'ergastolo.

"Per invidia"

Era il 27 ottobre e Tombolini, come ha poi detto agli inquirenti, prima dell'aggressione aveva pensato al suicidio e dopo aveva agito "per invidia di quel calciatore". Si riferiva a Pablo Marì, difensore del Monza che in quel momento si trovava alle casse del supermercato nel centro commerciale Milanofiori. Marì venne ferito, in modo non grave, ma a perdere la vita fu Ruggeri, il 47enne dipendente di quel reparto del Carrefour.

La perizia verrà discussa dalle parti

La perizia psichiatrica era stata disposta a fine novembre e affidata a un collegio di esperti, tra i quali il criminologo e psichiatra forense Marco Lagazzi. Pur avendo accertato alcuni disturbi psicologici in Tombolini, gli esami hanno evidenziato che quando si è scagliato contro i clienti del supermercato brandendo un coltello era pienamente capace di intendere e di volere.

I periti non gli hanno riconosciuto alcun vizio di mente, né parziale né totale. Tombolini, a giudizio degli esperti, è anche capace di stare a giudizio. Questi risultati saranno discussi in presenza delle parti il prossimo 10 febbraio.

96 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views