Il murale di Ciro e Maria Paola realizzato da Ratzo insieme ai ragazzi del Tempio del Futuro Perduto e a "I sentinelli di Milano"
in foto: Il murale di Ciro e Maria Paola realizzato da Ratzo insieme ai ragazzi del Tempio del Futuro Perduto e a "I sentinelli di Milano"

Un altro murale per una coppia a cui è stato rubato il futuro. L'opera, realizzata dall'artista Ratzo sul tetto del centro culturale Il tempio del futuro perduto in via Luigi Nono a Milano, è dedicata a Ciro Migliore e Maria Paola Gaglione. La ragazza è morta lo scorso 11 settembre a causa di un incidente stradale avvenuto a Caivano, in provincia di Napoli, per il quale è indagato per omicidio il fratello Michele Gaglione. "Anche quello di Ciro e Maria Paola è un futuro rubato dalla nostra società. Celebriamo il loro amore con questa opera di Ratzo sul tetto del Tempio". A sostenere l'iniziativa i ragazzi del Tempio e il gruppo "I sentinelli di Milano", da sempre in prima linea per l'approvazione di un legge contro l'omotransfobia.

L'omicidio di Caivano

Maria Paola Gaglione, 18 anni, è morta lo scorso 11 settembre in seguito a un incidente stradale a Caivano. Il fratello Michele, accusato di omicidio preterintenzionale per futili motivi, avrebbe inseguito lo scooter con a bordo la sorella e il fidanzato Ciro Migliore, 22enne in fase di transizione, perché si opponeva alla loro relazione. Il caso ha scatenato numerose polemiche, dibattiti e la mobilitazione di gran parte della società. In molti, soprattutto, lamentano la mancanza di una legge contro l'omotransfobia che potrebbe permettere di tutelare le persone vittime di violenza per il loro orientamento sessuale.

Il murale dedicato a Willy Monteiro, Giulio Regeni e Valeria Solesin

Il murale dedicato a Ciro e Maria Paola arriva dopo quello per Willy Monteiro realizzato pochi giorni fa. Anche il volto del ragazzo morto il 6 settembre a Colleferro, in provincia di Roma, è stato realizzato dall'artista Ratzo. Il volto sorridente di Willy si aggiunge a quelli di Giulio Regeni, il giovane ricercatore ucciso in Egitto e di Valeria Solesin, la ragazza morta durante l'attentato al Bataclan, dipinti due anni fa da Rosk&Loste nel giardino della struttura.