Conflitto in Ucraina
15 Aprile 2022
06:01
AGGIORNATO15 Aprile

Le notizie del 15 aprile 2022 sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 51esimo giorno di guerra. Kiev: "A Mariupol usati per la prima volta dei caccia-bombardieri". Colpita fabbrica di missili Neptune vicino Kiev. Ambasciata italiana riaperta a Kiev, Di Maio: "Da Lunedì pienamente operativa". Casa Bianca smentisce la possibile visita di Biden in Ucraina. Mosca a USA e NATO: "Stop armi a Kiev o conseguenze imprevedibili".  Si combatte ancora a Mariupol, secondo Mosca l'acciaieria Ilych è sotto il controllo russo. Per la CIA la minaccia di armi nucleari non è da sottovalutare considerata la "disperazione" di Putin.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
15 Aprile
23:01

Zelensky: "Dobbiamo fare del nostro meglio affinché questa guerra non sia infinita"

"È un grande dolore per me vedere quella madre che trova il corpo di suo figlio ucciso in un pozzo. Non posso guardarlo da padre e so che tutto ciò che vuoi dopo questo è vendetta e uccidere. Io però devo guardare tutto come il presidente dello stato in cui molte persone sono morte e hanno perso i loro cari ma ci sono milioni di persone che vogliono vivere. Tutti noi vogliamo combattere ma tutti dobbiamo fare del nostro meglio affinché questa guerra non sia infinita. Più è lunga, più perderemmo. Tutte queste perdite saranno proprio come quella" lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una intervista alla Cnn. Un concetto ribadito anche nel suo video messaggio serale diffuso sul suo canale. "Il nostro compito numero uno è accelerare la pace. Le nostre Forze Armate lo stanno facendo brillantemente", ha sottolineato il leader di Kiev, "fermano gli attacchi degli occupanti. Stanno effettuando contrattacchi". "I nostri diplomatici devono continuare la loro attività lungo tutte le linee possibili, a tutti i livelli possibili, sia ufficiali che ufficiosi", ha proseguito.  Zelensky ha affermato che i funzionari ucraini pensano che da 2.500 a 3.000 soldati ucraini siano morti in guerra. Zelensky ha aggiunto che ci sono circa 10.000 soldati ucraini che sono stati feriti e che è "difficile dire quanti sopravviveranno". Le vittime civili sono più difficili da quantificare, ha detto. "È molto difficile parlare di civili, dal momento che a sud del nostro paese, dove villaggi e  città sono bloccati – Kherson, Berdyansk, Mariupol e l'area a est dove si trova Volnovakha – non lo sappiamo quante persone sono morte in quell'area bloccata", ha detto Zelensky.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
22:52

Di Maio: "A Mariupol prepariamoci a una Bucha di dimensioni più grandi"

"Purtroppo, io spero di no, ma a Mariupol dobbiamo tenerci pronti a una Bucha di dimensioni molto più grandi".  Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘Zapping', parlando delle devastazioni nella città del sud dell'Ucraina sotto assedio da settimane e "distrutta per il 90% dalla bombe russe". Parlando delle prospettive di un accordo per l'Ucraina, il titolare della Farnesina  ha ricordato che "è chiaro che i fatti di Bucha hanno fatto rallentare tutto e anche le espulsioni dei diplomatici sono uno degli eventi che si sono verificati dopo i fatti di Bucha, che hanno rallentato tutto il processo di dialogo".  Di Maio ha parlato di "tre step: il primo sono cessate il fuoco localizzati nei territori più colpiti per organizzare le evacuazioni civili", anche in coincidenza della Pasqua ortodossa, che cade il prossimo 24 aprile, "ci aspettiamo che questa settimana ci possano essere dei segnali da Mosca". Il secondo step, ha detto Di Maio, è "il cessate il fuoco generale e il terzo punto è la conferenza di pace per firmare un vero accordo di pace".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
22:42

Zelensky: senza l'incrociatore Moskva la Russia è meno potente

"Quell'incrociatore non esiste più e senza di esso la Russia è meno potente". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un'intervista alla Cnn. "Quello che succederà d'ora in avanti lo dirà la storia", ha sottolineato il leader ucraino. Intanto decine di persone si sono radunate nella città di Sebastopoli in Crimea venerdì per piangere l'affondamento dell'ammiraglia della flotta russa del Mar Nero, un simbolo, secondo la folla, di speranza e rinascita dopo il crollo dell'Unione sovietica. "Anche per coloro che non ci sono stati, la Moskva era un simbolo per tutti, un simbolo del nostro potere, della nostra speranza, della rinascita della flotta negli anni '90" in seguito al crollo dell'Unione Sovietica, ha affermato il Capitano di riserva Sergei Gorbaciov, che ha parlato alla folla nella sua uniforme della marina, secondo il racconto di Reuters.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
22:36

Kiev: "Offensiva del Donbass imminente, russi preparano ospedali da campo"

La Russia concentra le sue truppe e prepara le infrastrutture mediche per una nuova offensiva. Lo ha affermato in tv il viceministro della Difesa ucraino, Anna Malyar, come riporta Ukrinform. "Si stanno attivamente preparando: non stanno solo concentrando le loro armi, l'equipaggiamento militare, il personale, ma stanno anche preparando le infrastrutture mediche per soccorrere i feriti". A detta della viceministro, le forze russe "stanno accumulando provviste e preparando il territorio della Bielorussia a possibili attacchi missilistici". "Stanno spostando le truppe, cambiando le loro strategie, cercando i punti deboli nel nostro Paese per colpirli", ha detto Malyar. Funzionari ucraini hanno riferito di attacchi russi sempre più intensi nelle regioni di Donetsk, Luhansk e Kharkiv nell'Ucraina orientale. La situazione nella regione sta "diventando più tesa", ha detto in una dichiarazione televisiva Pavlo Kyrylenko, capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk. "I bombardamenti, gli attacchi aerei sono aumentati. Da ieri nel nord della regione di Donetsk, al confine con la regione di Kharkiv, ci sono stati tentativi di sfondamento ma gli attacchi sono stati respinti" ha aggiunto. Si registrano diversi morti tra i civili tra cui bambini. I bombardamenti nella città di Severodonetsk hanno danneggiato il sistema di approvvigionamento idrico e distrutto due magazzini alimentari venerdì, ha affermato Serhii Haidai, capo dell'amministrazione militare regionale di Luhansk. "I russi stanno colpendo cinicamente le infrastrutture", ha detto Haidai, aggiungendo che il fuoco russo ha colpito le città di Rubizhne e Kreminna così come Severodonetsk.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
22:16

Sirene di allarme anti aereo a Kiev 

Le sirene di allarme per attacco aereo sono tornate a suonare questa sera a Kiev. Lo riportano diverse fonti tra cui  il Guardian, citando il proprio inviato nella capitale ucraina

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
22:04

Borrell: "Con l'espulsione di diplomatici Ue la Russia più isolata"

"L'Unione europea deplora la decisione ingiustificata e infondata della Federazione russa di espellere 18 membri della delegazione del l'Unione europea nella Federazione russa". Lo afferma l'alto rappresentante Ue per la politica estera Josep Borrell in una dichiarazione. "I diplomatici dell'Ue in questione esercitano le loro funzioni nel quadro e nel pieno rispetto della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche – afferma -. Non ci sono motivi per la decisione di venerdì da parte delle autorità russe al di là di un semplice passo di rappresaglia. La linea d'azione scelta dalla Russia rafforzerà ulteriormente il suo isolamento internazionale".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
21:28

Media cattolici boicottano Via Crucis dal Colosseo

I media cattolici online come UGCC Live TV, la rivista cattolica CREDO, Radio Maria e EWTN Ucraina così come le tv nazionali ucraine hanno deciso di non trasmettere  la Via Crucis in diretta dal Colosseo. E' l'agenzia di informazione Risu, rilanciata dall'agenzia della Cei, Sir, a dare la notizia aggiungendo che anche sulla sua pagina web non verrà trasmessa la Via Crucis.  "Questi media – si legge su Risu – hanno quasi sempre coperto tutti gli eventi importanti in Vaticano. L'ultimo evento trasmesso è stata la consacrazione al Cuore Immacolato di Maria di Russia e Ucraina da parte da parte del Pontefice". La decisione è stata presa in protesta all'idea di far portare la croce alla stazione XIII da una donna ucraina e russa in segno di riconciliazione.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Aprile
21:18

Zelensky chiede a Biden di riconoscere la Russia come "Stato sponsor del terrorismo"

Nella loro recente telefonata, il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha chiesto all'omologo americano, Joe Biden, di riconoscere la Russia come "Stato sponsor del terrorismo", una delle sanzioni più potenti e di vasta portata nell'arsenale in dotazione agli Usa. Lo scrive il Washington Post, citando fonti a conoscenza della conversazione tra i due leader. Biden non si è impegnato in azioni specifiche durante la chiamata, hanno detto le fonti che hanno chiesto l'anonimato. Il presidente ha detto alla sua controparte ucraina che è disposto a esplorare una serie di proposte per esercitare una maggiore pressione su Mosca. Anche durante la Guerra Fredda, Washington si e' astenuta dal designare l'Unione Sovietica in questo modo.

A cura di Gabriella Mazzeo
15 Aprile
20:59

Russia contro la Moldavia: "Sue azioni contrarie allo status neutrale"

Mosca accusa la Moldavia di agire in modo contrario al suo status neutrale e danneggiare i rapporti bilaterali. A dirlo è la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zacharova, dopo che il parlamento di Chisinau ha vietato di esporre in pubblico simboli di "aggressioni militari e crimini di guerra contro l'umanità". Fra questi sono citati le lettere Z e V, così come il nastro arancione e nero di San Giorgio, esibiti dai sostenitori dell'intervento militare russo in Ucraina. La Moldova ha vietato anche la trasmissione di film e programmi televisivi di paesi che, come la Russia, non aderiscono alla Convenzione europea sulla televisione transfrontaliera.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:54

Kiev rinominerà le strade e le piazze i cui nomi sono associati alla Russia

Le autorità di Kiev rinomineranno i nomi degli oggetti urbani associati alla Russia. Lo ha detto il sindaco di Kiev Vitali Klitschko. Secondo Klitschko, i deputati hanno già deciso di rinominare la piazza, che in precedenza era chiamata Piazza dell'Amicizia tra Kiev e Mosca, in Eroi di Mariupol. "A Kiev ci sono ancora dozzine di strade e oggetti con nomi associati all'aggressore. La loro ridenominazione è rilevante. Pertanto, stiamo sviluppando nuovi nomi che verranno dati a strade, viali, stazioni della metropolitana e altri oggetti. Abbiamo dedicato del tempo a queste procedure fino al 9 maggio. Lavoreremo su un pacchetto e prenderemo una decisione globale in una riunione del consiglio comunale di Kiev", ha affermato Klitschko. In precedenza anche il Sindaco di Dnipro aveva annunciato una "derussificazione" delle strade
con nomi legati alla Russia. La ridenominazione dovrebbe riguardare, secondo il sindaco di almeno 20-25 strade.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:44

Di Maio: ci aspettiamo espulsioni di diplomatici italiani da Mosca

"L'espulsione dei membri della delegazione europea da Mosca è la risposta alle espulsioni da parte dell'Ue di qualche settimana fa. Ci aspettiamo una stessa azione da Mosca che risponda alla nostra espulsione di 30 russi con passaporto diplomatico. Vedremo in che termini interesserà il nostro personale diplomatico. Ma teniamo aperto il canale con Mosca e teniamo aperto anche una linea rossa per le evacuazioni di civili. Non dobbiamo smettere di credere nella diplomazia". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Zapping su Rai Radio 1. Per il titolare della Farnesina "dobbiamo lasciare sempre un canale aperto con la Russia, perché la guerra si risolverà solo con una soluzione politica. Dobbiamo fermare l'escalation e far ripartire il dialogo tra Ucraina e Russia".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:37

Ex deputato russo: "Salvi solo 58 marinai della Moskva su 510"

Solo 58 dei 510 membri dell'equipaggio dell'incrociatore russo Moskva, affondato ieri al largo di Odessa nel Mar Nero, sarebbero stati tratti in salvo. A riferirlo  è l'ex deputato della Duma e oggi attivista Ilya Ponomarev.  in precedenza il ministro della Difesa lituano ha dichiarato che una nave turca ha prestato soccorso a 54 marinai russi, finiti in mare in seguito all'affondamento della nave da guerra russa Moskva, colpita da missili ucraini. "Alle ore 1:14 la nave era piegata su un lato e dopo un'ora non vi era più elettricità. A partire dalle ore 2 l'intervento di una nave turca ha permesso l'evacuazione di 54 uomini dell'equipaggio. In base a quanto riferiscono Turchia e Romania, la nave alle ore 3 era completamente affondata. Non si conosce il numero dei marinai morti a bordo, si sa che l'intero equipaggio era costituito da 485 uomini, 66 dei quali ufficiali", ha scritto sui social il ministro della Difesa lituano, Arvydas Anusauskas.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:29

Mosca: Colpiti con missili 10 obiettivi militari ucraini

Una decina di installazioni militari ucraine è stata colpita da missili russi: lo ha comunicato il ministero della Difesa russo. I missili hanno colpito nelle regioni di Odessa, Mykolaiv e nel Donbass. Il governatore regionale di Kharkiv ha dichiarato oggi che sette persone, tra cui un bambino piccolo, sono state uccise e 34 ferite a seguito di attacchi aerei russi. Cinque persone sono state uccise dai bombardamenti nella città ucraina di Mykolaiv; durante il quale sono state utilizzate munizioni a grappolo, ha affermato il governatore locale Vitaliy Kim .

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:24

La Bielorussia vieta l'ingresso ai veicoli Ue

A partire dal  16 aprile la Bielorussia vieterà l0'ingresso sul suo territorio ai veicoli dell'UE. Venerdì la Bielorussia infatti ha annunciato il divieto ai camion registrati nell'Unione Europea di entrare nel suo territorio, lo ha comunicato l'agenzia di stampa Interfax citando il ministero dei trasporti bielorusso. La mossa sarebbe una rappresaglia per le sanzioni imposte la Bielorussia per la guerra in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:16

Mosca: "L'equipaggio del Moskv arrivato a Sebastopoli". Kiev e Usa: "Diversi marinai morti"

L'equipaggio dell'incrociatore Moskva, la nave ammiraglia russa affondata nel mar Nero, è arrivato a Sebastopoli. Lo scrive la Tass, rilanciata dalla Cnn, senza fornire il numero degli uomini sopravvissuti. La Russia ha ammesso l'affondamento della nave, ma sostiene sia dovuto ad un incendio a bordo, seguito da un'esplosione. Mosca non ha fornito alcuna informazione sul numero dei morti a bordo. "L'equipaggio dell'incrociatore russo ‘Moskva', affondato dopo un attacco missilistico ucraino, non è stato evacuato", ha riferito invece la portavoce della Guardia costiera ucraina, Natalia Humeniuk, citata dai media locali.  Secondo fonti americane, invece, ci sarebbero vittime tra l'equipaggio oltre al comandante della nave da guerra che per Kiev è deceduto nell'attacco.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:10

In Ucraina si teme escalation dei bombardamenti al sud dopo affondamento dell'incrociatore Moskva

In Ucraina si teme escalation dei bombardamenti al sud dopo affondamento dell'incrociatore russo Moskva. Lo fa sapere Nataliia Humeniuk, addetto stampa delle forze meridionali, affermando che si prevede che gli attacchi missilistici e di artiglieria russi nel sud dell'Ucraina potrebbero intensificarsi per vendicare la distruzione della Moskva. Lo riporta The Kyiv Independent.  Anche il portavoce dell'amministrazione della città di Odessa, Sergei Bratchuk ha espresso gli stessi timori. "Temiamo che il nemico prepari una risposta sulla città. C'è un'alta probabilità di attacchi missilistici nella nostra città e nella regione" ha spiegato. Secondo Kiev, infatti, la nave ammiraglia della flotta locale russa è sta colpita da missili sparati proprio dalla zona costiera nei dintorni di Odessa.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:00

Almeno 40mila persone tornano a Kiev ogni giorno

Circa 40-50.000 persone tornano a Kiev ogni giorno. Lo ha detto il vicecapo dell'amministrazione statale della capitale ucraina, Mykola Povoroznyk, citato dal Kyiv Independent. In precedenza il sindaco della città, Vitaly Klitchko, aveva invece ribadito ancora una volta che è troppo presto per rientrare a Kiev, ancora sotto la minaccia dei missili russi, mentre proseguono le operazioni di sminamento nella regione. La notte scorsa le forze di Mosca hanno bombardato per la prima volta da giorni nei pressi di Kyiv, a Vysneve, colpendo una fabbrica di missili Neptune, gli stessi che, secondo gli ucraini, hanno colpito e affondato l'ammiraglia della flotta russa sul Mar Nero Moskva.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:50

L'elemosiniere vaticano in Ucraina prega davanti alle fosse comuni come in una Via Crucis

L'elemosiniere vaticano , il cardinale Krajewski, ha pregato oggi davanti alle fosse comuni in Ucraina come in una Via Crucis. Krajewski che è giunto in Ucraina per consegnare aiuti umanitari del Vaticano, questo pomeriggio, di ritorno da Borodianka, a nord di Kiev, si è fermato a pregare di fronte alle fosse, nei luoghi dono sono stati trovati dei copri e davanti alle macerie di case e palazzi. "Abbiamo trovato ancora tanti morti e una tomba di almeno 80 persone, sepolte senza nome e senza cognome. E mancano le lacrime, mancano le parole. Meno male che c'è la fede, e che siamo nella Settimana Santa, Venerdì Santo, quando ci possiamo unire con la persona di Gesù e salire con Lui sulla Croce, perché dopo Venerdì Santo  lo so, lo so: ci sarà la Domenica di Resurrezione. E forse Lui ci spiegherà tutto con il Suo amore e cambierà tutto anche dentro di noi" ha dichiarato Krajewski.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:41

Cremlino: "L'importante è liberare l'Ucraina dai battaglioni nazionalisti"

Il Cremlino non ha dubbi sul fatto che tutti i compiti dell'"operazione speciale" in Ucraina saranno potati a termine. Lo ha affermato l'addetto stampa del presidente russo, Dmitry Peskov. "La cosa principale è liberare l'Ucraina  da questi battaglioni nazionalisti. L'operazione continua e gli obbiettivi che restano da sono ben noti. Devono essere adempiuti e saranno adempiuti. Non dovrebbero esserci dubbi", ha detto Peskov ai giornalisti. Il presidente russo Vladimir Putin, annunciando l'invasione delle truppe russe, ha definito lo scopo dell'operazione speciale "la protezione delle persone che per otto anni sono state vittime di bullismo e genocidio dal regime di Kiev". Per questo, ha detto Putin, è necessario effettuare "la smilitarizzazione e la denazificazione dell'Ucraina". Alla fine di marzo, il ministero della Difesa russo ha annunciato di aver completato i compiti della prima fase dell'operazione militare, provocando danni alle infrastrutture militari dell'Ucraina. Al momento, l'esercito russo ha definito il loro obiettivo principale "completa liberazione del Donbass" ovvero l'accesso ai confini amministrativi delle regioni di Donetsk e Luhansk.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:27

Italia e Francia riaprono le ambasciate a Kiev ma per gli Usa "non è sicuro" riaprire la sede diplomatica

"Non ci sono ancora le condizioni per riportare l’ambasciata Usa Kiev" lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano alla Cnn sottolineando che la priorità è "la sicurezza del personale". "Quando valuteremo che ci saranno le condizioni, non esiteremo a spostare tutti dalla Polonia all’Ucraina", ha assicurato. Nel frattempo Francia e Italia hanno deciso di riaprire le loro sedi diplomatiche che erano state spostate a Leopoli nei primi giorni di guerra in Ucraina dopo l'invasione russa.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:18

Cosa sono i bombardieri russi Tu-22M3 utilizzati per la prima volta in Ucraina per colpire Mariupol

Il portavoce del Ministero della Difesa dell'Ucraina Oleksandr Motuzyanyk ha comunicato che, per la prima volta dallo scoppio della guerra, la Russia ha impiegato i bombardieri a lungo raggio Tu-22M3 per colpire obiettivi sul territorio, in particolar modo nella città portuale di Mariupol, tra le più devastate dall'inizio del conflitto e centro nevralgico degli attuali combattimenti. Questi imponenti aerei da guerra sono versioni aggiornate dei vecchi Tupolev Tu-22M e sono entrati in servizio per la prima volta nel 1977. Non è chiaro se ad aver attaccato Mariupol sono stati i Tu-22M3M, i più moderni velivoli di questa famiglia, in grado di lanciare anche i temibili missili ipersonici Kinzhal.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:09

Incrociatore Moskva affondato da due missili ucraini: la conferma di un funzionario del Pentagono

L'ammiraglia russa Moskva nel Mar Nero è stata colpita e affondata da due missili ucraini Neptune, lo ha confermato un alto funzionario della Difesa Usa alla Reuters. Mosca aveva detto che la nave era affondata in mare in tempesta dopo che un incendio accidentale aveva causato un'esplosione. Il funzionario,  che ha parlato in condizione di anonimato, ha affermato che le valutazioni dell'intelligence americana indicano che ci sono state numerose vittime ma non è stato possibile fornire un numero preciso. Ha detto che ci sono marinai russi sopravvissuti e che sono stati visti essere prelevati dalle scialuppe di salvataggio. La nave è stata colpita a circa 65 miglia nautiche a sud di Odesa e si è mossa con le proprie forze per diverso tempo dopo gli attacchi iniziali, prima di affondare

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:02

Kiev: russi hanno colpito il loro villaggio al confine come pretesto per attaccarci

"L'esercito russo ha deliberatamente sparato contro il villaggio di Klimovo nella regione di Bryansk per incolpare l'Ucraina", lo riporta l'agenzia stampa Ukrinform, che riferisce di conversazioni telefoniche tra un russo a Donetsk e la moglie e a disposizione dei Servizi segreti ucraini dell'Sbu. Ukrinform riporta parte di una di una conversazione: "Questi sono i nostri che sparano", spiega alla moglie il russo, che si trova nella regione di Donetsk. Alla domanda della donna "Perché farlo?" risponde: "È necessario. Lo fanno per fingere che gli ucraini li provochino. Ed è per questo che sparano", rifeririscono gli 007 ucraini, che hanno anche descritto il Cremlino come "indifferente non solo all'esercito russo, ma anche ai civili russi".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:53

Ucraina: nave turca ha salvato 54 marinai russi dell'incrociatore Moskva affondato

Il ministro della Difesa lituano ha dichiarato che una nave turca ha prestato soccorso a 54 marinai russi, finiti in mare in seguito all'affondamento della nave da guerra russa Moskva, colpita da missili ucraini. "Alle ore 1:14 la nave era piegata su un lato e dopo un'ora non vi era più elettricità. A partire dalle ore 2 l'intervento di una nave turca ha permesso l'evacuazione di 54 uomini dell'equipaggio. In base a quanto riferiscono Turchia e Romania, la nave alle ore 3 era completamente affondata. Non si conosce il numero dei marinai morti a bordo, si sa che l'intero equipaggio era costituito da 485 uomini, 66 dei quali ufficiali", ha scritto sui social il ministro della Difesa lituano, Arvydas Anusauskas.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:46

Ambasciata italiana riaperta a Kiev, Di Maio: "Da Lunedì pienamente operativa"

Ambasciata italiana riaperta a Kiev anche se si dovrà attendere a lunedì dopo Pasqua per renderla pienamente operativa. Lo ha comunicato il ministro degli esteri Luigi Di Maio. "Poco fa ho finito di parlare con l’ambasciatore Zazo, che è arrivato poco fa a Kiev, l’ambasciata è stata riaperta e sarà pienamente operativa da lunedì" ha spiegato Di Maio a Zapping, su Radio1. "L’ambasciatore Zazo è sempre rimasto in Ucraina, era a Leopoli, ha raggiunto Kiev dopo un viaggio di 10 ore", ha proseguito. "L'ambasciata subito dopo Pasqua sarà pienamente operativa e sarà un altro segnale per dire che siamo vicini alle istituzioni ucraine” aveva spiegato in precedenza Di Maio.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:37

“È iniziata la terza guerra mondiale”: la rabbia russa dopo l’affondamento dell’incrociatore Moskva

L’affondamento dell’incrociatore Moskva non è passato inosservato in Russia e in tv diversi commentatori sono tornati a parlare apertamente di guerra all’Ucraina ma anche di conflitto con la Nato e guerra mondiale durante i talk show.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:30

L'Ucraina denuncia attacco russo su zona residenziale a Kharkiv, 7 morti

Gli attacchi russi sulla città di Kharkiv, nell'Est dell'Ucraina, hanno ucciso sette persone, tra cui un bambino. Lo ha riferito il governatore locale, Oleg Sinegubov, aggiungendo che i feriti sono 34. "Gli occupanti hanno colpito un'area residenziale di Kharkiv", ha riferito Sinegubov sui sociale media, "sfortunatamente 34 persone sono rimaste ferite, tra cui tre bambini e sette sono morti, tra loro c'è anche un bimbo".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:21

Ucraina, Francia riapre ufficialmente ambasciata a Kiev: "Momento commovente"

"E' un momento molto commovente. Abbiamo riaperto l'Ambasciata francese a Kiev dopo 46 giorni. E' un momento di gioia e di soddisfazione perché siamo stati in grado di riaprirla". Ad affermarlo è l'Ambasciatore francese in Ucraina, Étienne de Poncins ai microfoni del canale all news francese ‘Bfm Tv' in occasione della riapertura dell'Ambasciata che il 28 febbraio era stata spostata a Lviv dopo l'invasione russa dell'Ucraina il 24 febbraio. Questa riapertura, spiega de Poncins, "significa che la Francia è di nuovo presente a Kiev, che Kiev non è stata conquistata. Vuole dire che Kiev e gli ucraini hanno saputo difendersi dall'aggressione". In questo modo, aggiunge, "possiamo essere più vicini alle autorità ucraine e potremo dare loro tutto il nostro sostegno e la nostra solidarietà". Dal 24 febbraio, rileva ancora l'Ambasciatore, "sappiamo che le forze russe sono capaci di colpire dappertutto in Ucraina. Valuteremo giorno per giorno. Se la situazione si dovessero deteriorare nuovamente valuteremo le decisioni da prendere". Per ora nell'Ambasciata francese "c'è un nocciolo duro di una decina di persone, volontari e un team per la sicurezza".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:15

Di Maio: "Affondamento Moskva mostra che l'Ucraina sa difendersi"

"Lo abbiamo visto negli ultimi 50 giorni, le valutazioni di Putin si sono rivelate sbagliate. I russi hanno dovuto lasciare tutta la regione di Kiev, sono stati cacciati grazie all'esercito ucraino che sta dimostrando una forza inaspettata. Stanno difendendo Odessa, Kharkiv, Mariupol pur con enormi difficolta'". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘Oggi e' un altro giorno' su Rai 1. "E il fatto che sia stato affondato uno dei più grandi incrociatori russi dimostra che gli ucraini sono in grado di difendersi, chi ha detto loro di arrendersi, anche in Italia ha sbagliato valutazioni", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
18:07

Carenza di oli di girasole e di colza dall'Ucraina, boom olio di palma

La carenza di oli di girasole e di colza, prodotti per quasi il 75% dell'export mondiale da Russia e Ucraina, sta costringendo i principali importatori a cercare alternative tra cui l'olio di palma importato da Malesia e Indonesia. Le importazioni di olio di palma dall'India sono aumentate del 18,7% a marzo rispetto al mese precedente, poiché gli investitori si sono mossi per assicurarsi alternative all'olio di girasole proveniente dall'Ucraina. Nel frattempo, le esportazioni di prodotti a base di olio di palma della Malesia dal 1 al 10 aprile sono diminuite del 19,3% rispetto allo stesso periodo di marzo, secondo i dati ufficiali. Inoltre, il Malaysian Palm Oil Council prevede un leggero aumento della produzione globale nel 2022, con una produzione della Malesia di 18,9 milioni di tonnellate e quella dell'Indonesia di 47,1 milioni di tonnellate. Intanto i future sull'olio di palma malese hanno toccato il top da 4 settimane a 6.465 Myr per tonnellata e hanno registrato un rialzo di oltre il 9% nell'ultima settimana, il più grande balzo settimanale in più di sei mesi, sostenuti dalle preoccupazioni per la scarsa offerta e la forte domanda dei principali acquirenti, India e Cina.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:57

Kiev ha evacuato oggi 2.864 persone dalle aree di conflitto

Kiev ha evacuato oggi 2.864 persone dalle aree di conflitto, lo hacomunicato  il vice primo ministro Iryna Vereshchuk . Reuters riporta che il totale comprende 363 persone che hanno utilizzato i propri mezzi di trasporto per fuggire da Mariupol. Gli sfollati includevano anche 370 persone dalla regione di Luhansk a est e 2.131 persone dalle città della regione di Zaporizhzhia.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:48

La Russia ha avvertito che gli attacchi missilistici su Kiev aumenteranno

La Russia ha avvertito che gli attacchi missilistici su Kiev aumenteranno. È l'ultima linea uscita dal ministero della Difesa russo, dopo che durante la notte a Kiev sono state udite potenti esplosioni. I russi affermano di aver colpito 13 strutture militari in diverse aree e di aver abbattuto un elicottero Mi-8 ucraino vicino a Chernigov. La Russia questa settimana ha formalmente protestato contro il continuo carico di armi degli Stati Uniti in Ucraina, inviando una nota diplomatica al Dipartimento di Stato avvertendo di “conseguenze imprevedibili” se il supporto dovesse continuare, secondo due funzionari statunitensi e un'altra fonte a conoscenza del documento. La nota è stata inviata all'inizio di questa settimana mentre l'amministrazione si preparava ad annunciare che avrebbe inviato un nuovo pacchetto di aiuti militari del valore di 800 milioni di dollari agli ucraini. Il Washington Post ha riportato per la prima volta il documento.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:42

Usa: "Sulle armi a Kiev avevamo avvertito Mosca, niente dissuaderà Biden dal sostegno all'Ucraina"

"Noi li avevamo avvertiti. Avevamo avvertito la Russia che se avessero invaso l'Ucraina la risposta sarebbe stata senza precedenti. Come dice Biden, le grandi nazioni non bluffano". Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano, Ned Price, a proposito della nota diplomatica inviata da Mosca a Washington che minacciava "conseguenze imprevedibili" se continueranno le spedizioni di armi da parte degli Stati Uniti. "Niente dissuaderà" l’amministrazione Biden dal continuare a sostenere l’Ucraina ha aggiunto il portavoce del dipartimento di Stato Usa, sottolineando che il Cremlino "non dovrebbe essere sorpreso" dal sostegno Usa all’Ucraina, visti gli impegni che l’amministrazione Biden ha preso anche prima dell’inizio dell’invasione da parte della Russia.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:37

Russia espelle 18 diplomatici della delegazione Ue a Mosca. L'Uninoe Europea: "Azione ingiustificata"

Mosca espelle 18 membri della rappresentanza dell'Ue. Lo rende noto il ministero degli Esteri russo, citato dalla Tass. La mossa è una risposta all'espulsione di 19 diplomatici russi dall'Unione Europea. I 18 diplomatici europei sono stai dichiarati persone non grate per "aver intrapreso attività contrarie al loro status diplomatico". "La Russia sottolinea la responsabilità dell'UE per la distruzione di un decennale modello di dialogo e cooperazione bilaterale. Sottolineiamo la necessità di un rigoroso rispetto da parte dell'Unione europea dei requisiti della Convenzione di Vienna del 1961 sulle relazioni diplomatiche", ha dichiarato il ministero degli Esteri russo, in una nota.

L'Ue dal suo canto bolla come "Ingiustificata" l' espulsione dei membri della delegazione. "L'Unione europea deplora la decisione ingiustificata e infondata della Federazione russa di espellere 18 membri della delegazione dell'Unione europea presso la Federazione russa". E' quanto si legge in un commento diffuso dal portavoce del Servizio di azione esterna dell'Unione europea, Peter Stano. "I diplomatici dell'UE in questione esercitano le loro funzioni nel quadro e nel pieno rispetto della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche. Non ci sono motivi per la decisione di venerdì da parte delle autorità russe", secondo la Ue.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:25

Zelensky: "Il mondo dovrebbe essere preparato alla possibilità che Putin usi armi nucleari"

"Il mondo dovrebbe essere preparato alla possibilità che Putin usi armi nucleari", lo ha dichiarato il presidente ucraino  Volodymyr Zelensky in un'intervista alla Cnn. Zelensky ha affermato che il presente russo potrebbe usare armi nucleari o chimiche in Ucraina perché non dà valore ala vita del popolo ucraino. "Potrebbero usarle perché per loro la vita delle persone no vale niente. Ecco perché", ha detto Zelensky. "Dovremmo pensare di non avere paura, non avere paura ma essere pronti. Ma questa non è una domanda per l'Ucraina, non solo per l'Ucraina, ma credo per tutto il mondo" ha aggiunto. In precedenza anche funzionari statunitensi hanno messo in guardia sulla possibilità che Putin, se messo alle strette, possa usare armi nucleari tattiche in Ucraina. Il direttore della CIA Bill Burns ha affermato che i servizi stanno vigilando "con molta attenzione" sulla possibilità, sottolineando al contempo che gli Stati Uniti non hanno ancora visto alcun segno che la Russia si stia preparando a fare un passo del genere. "Data la potenziale disperazione del presidente Putin e della leadership russa, date le battute d'arresto che hanno affrontato finora militarmente, nessuno di noi può prendere alla leggera la minaccia rappresentata da un potenziale ricorso ad armi nucleari tattiche o armi nucleari a basso rendimento", ha affermato.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:18

Per gli Usa l'ammiraglia russa Moskva non aveva armi nucleari a bordo

Gli Stati Uniti non ritengono che la Moskva, l'ammiraglia russa affondata nel Mar Nero, avesse a bordo armi nucleari. Lo riferiscono fonti di intelligence ed alti funzionari dell'amministrazione alla Cnn. Gli Stati Uniti, sottolineano, stanno monitorando le forze russe per controllare se ci siano movimenti "insoliti" di armi nucleari e al momento non risulta nessuna un'operazione del genere. Del resto il Moskva era un incrociatore per la difesa aerea e un tale dispiegamento di armi nucleari a bordo sarebbe particolarmente insolito come ha spiegato un alto funzionario statunitense.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:11

Il primo volo di nuovi aiuti militari Usa per l'Ucraina arriverà nelle prossime 24 ore

Il primo volo di nuovi aiuti militari statunitensi per l'Ucraina dovrebbe arrivare nelle prossime 24 ore, lo afferma un alto funzionario della difesa americana. Il funzionario ha detto che il materiale sarà raccolto al confine dagli ucraini e portato nel paese quindi si presume che il volo atterri in Polonia anche se ovviamente non sono stati forniti dati su orari e luoghi così come sul genere di materiali  anche sei funzionari hanno precedentemente affermato che le armi più urgenti come obici e relative munizioni, nonché radar, saranno tra i primi articoli ad essere spediti. L'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato mercoledì il nuovo pacchetto, che includeva 11 elicotteri Mi-17 inizialmente destinati all'Afghanistan, 18 cannoni Howitzer da 155 mm e altri 300 droni Switchblade, oltre a sistemi radar in grado di tracciare il fuoco in arrivo e individuare la sua origine.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
17:03

Di Maio: "Tempi lunghi per Svezia e Finlandia nella Nato"

"Ci sono due Paesi, Svezia e Finlandia, che vogliono entrare nella Nato per sentirsi più al sicuro. La loro opinione pubblica chiede di entrare nella Nato perché
si sente più sicura. Ma ci vorranno tempi lunghi, entro giugno potrebbe essere avviata la procedura di adesione, che va ratificata dai Parlamenti di tutti e 30 i Paesi, un procedimento che in alcuni casi richiederà mesi". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Oggi è un altro giorno, aggiungendo che "l'invasione dell'Ucraina ha fatto preoccupare Paesi che non sono nella Nato, un altro capolavoro di Putin". "Sono paesi che ora sentono la pressione, pensano a quanto accaduto in Bielorussia, e temono che possa scattare un'ulteriore rappresaglia. E' comprensibile ma bisogna anche dire che il processo di annessione alla Nato non è immediato e ci vuole l'unanimità" ha confermato a un Giorno da Pecora, il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulé

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
16:51

Kiev: tempesta ha impedito evacuazione della nave Moskva

Le condizioni meteo non hanno consentito ai russi di evacuare l’equipaggio dall’incrociatore Moskva, che è affondato nel Mar Nero. Così la portavoce della Guardia costiera ucraina, Natalia Humeniuk, in un briefing secondo quanto riporta l’agenzia Unian. "L’attacco ha fatto esplodere le munizioni e ha dato inizio a una lotta per la sopravvivenza. Abbiamo osservato mentre altre navi cercavano di portare soccorsi, ma anche le forze della natura erano dalla parte dell’Ucraina: la tempesta non ha consentito una tranquilla operazione di salvataggio o di evacuare l’equipaggio" ha detto Humeniuk.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
16:39

Peskov ammette: "Complicato passare all'uso del rublo per i pagamenti"

"Complicato passare all'uso del rublo per i pagamenti" lo ha ammesso durante una conferenza stampa il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.  il portavoce del Cremlino ha dichiaro che "è abbastanza complicato" passare all'uso del rublo voluto da Putin dopo le sanzioni occidentali ala Russia per la guerra in Ucraina e per questo i tempi di attuazione saranno lunghi e per ora non ci saranno scadenze prefissate. "Il presidente ha stabilito un approccio metodico e passo dopo passo per ampliare l'uso delle valute nazionali", al momento non ci sono "scadenze" per ampliare i pagamenti in rubli delle esportazioni di energia.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
16:31

Fridman, l’oligarca che dice di vivere con 2500 sterline al mese ma cena nei locali lussuosi di Londra

La gaffe di Mikhail Fridman, oligarca russo dal patrimonio stimato allo scorso anno in 10,8 miliardi di sterline, che dopo essere stato colpito dalle sanzioni occidentali aveva dichiarato di vivere solo con 2500 sterline al mese: ma il Daily Mail lo ha beccato a cena in uno dei ristoranti più lussuosi di Londra.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
16:15

Nella regione di Kiev trovati corpi di 900 civili ucraini uccisi

"Mi dispiace dire che oggi ci sono già 900 corpi di civili morti, che abbiamo trovato e consegnato agli esperti forensi", lo ha annunciato Andrei Nebitov, capo della polizia della regione di Kiev, in un briefing questa mattina. Stiamo parlando del numero totale di morti negli insediamenti della regione di Kiev, che sono stati occupati dall'esercito russo a febbraio e marzo prima del ritiro. "La maggior parte dei corpi, più di 350, sono stati individuati a Bucha", ha specificato Nebitov. Ha aggiunto che le macerie sono ancora in fase di bonifica a Borodyanka e Makarov. "Ci sono ancora corpi di morti sotto le macerie", ha detto. Nebitov ha anche sottolineato che tutte le persone uccise erano civili e non avevano nulla a che fare con le formazioni militari e la difesa terroristica. Il capo delle forze di polizia regionali di Kiev ha affermato che i corpi sono stati abbandonati nelle strade o hanno ricevuto sepolture temporanee. Ha citato i dati della polizia che indicano che il 95% è morto per ferite da arma da fuoco "Di conseguenza, deduciamo che sotto l'occupazione russa le persone venivano semplicemente giustiziate nelle strade" ha concluso.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
16:06

L’Italia riaprirà la sua ambasciata a Kiev dopo Pasqua

L’Italia dopo Pasqua riaprirà la sua ambasciata a Kiev. Luigi Di Maio: “Passeremo la Pasqua anche lavorando per riportare l’ambasciatore italiano a Kiev in sicurezza. Subito dopo Pasqua sarà pienamente operativa e sarà un altro segnale per dire che siamo vicini alle istituzioni ucraine”. La scorsa settimana il titolare della Farnesina aveva anticipato la decisione della riapertura dell'ambasciata, non prima naturalmente di "un'analisi di sicurezza sul terreno, che stiamo facendo, e un coordinamento con tutti i nostri partner e alleati per poterlo fare non dico tutti insieme nello stesso momento, ma di aderire a una iniziativa che riporta le sedi diplomatiche a Kiev". Il ministro Di Maio aveva poi aggiunto che "riportare l'ambasciatore Pier Francesco Zazo a Kiev è un grande segnale che ci permette anche di essere più vicini alle istituzioni ucraine e al popolo ucraino".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
16:00

Governatore Kharkiv: "Abbattuto elicottero russo, morti i piloti"

Le Forze armate ucraine avrebbero abbattuto e distrutto un elicottero russo K-52.  Lo riferisce su Telegram Oleg Synegubov, il governatore della regione di Kharkiv, spiegando che I piloti russi non sono sopravvissuti. "Ora i russi stanno gradualmente ridistribuendo le loro truppe nella direzione di Izyum attraverso Kupyansk. Le truppe che si sono ritirata da Kiev, Chernihiv e Sumy non sono in piena forma. Tuttavia, si stano riarmando. Il nemico a volte prepara fortificazioni, scava da qualche parte e così via. Ora questo non è un raid, come ha provato all'inizio la Federazione Russa. Ma le forze armate hanno notevolmente rafforzato le loro posizioni, rafforzato il personale e le armi. Non stiamo riducendo la nostra presenza militare aKharkiv e su quei fronti dove siamo già stati. Siamo pronti a difenderci in qualsiasi direzione: colpire da nord, da nord-est o dalla direzione di Izyum, dove è attualmente in corso la fase di combattimento attivo" ha spiegato Synegubov, .

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
15:50

La giornalista russa anti-guerra: "Ho aiutato la propaganda di Stato e me ne vergogno"

"Ho aiutato la propaganda di Stato e me ne vergogno. Uno dei compiti era quello di raccontare costantemente quanto sia brutta la vita negli Stati Uniti, nell'Occidente in generale", lo racconta Marina Ovsyannikova la giornalista russa dissidente diventata famosa per aver mostrato un cartello contro la guerra nella tv russa e che ora ha scritto il suo primo articolo sul giornale tedesco Die Welt, dal quale è stata assunta di recente. "Per molti anni ho lavorato per l'emittente statale russa Perwyj Kanal e sono stata coinvolta nella creazione della propaganda; uno dei compiti era quello di raccontare costantemente quanto sia brutta la vita negli Stati Uniti, nell'Occidente in generale e in Ucraina. Il mio lavoro comprendeva anche l'analisi di influenti giornali internazionali per cercare articoli che parlavano bene di Putin e della Russia"  ha rivelato

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
15:39

In Ucraina almeno 1.982 civili morti da inizio guerra, i dati dell'Onu

Almeno 1.982 morti e 2.651 feriti, è il bilancio aggiornato delle vittime civili della Guerra in Ucraina dal 24 febbraio scorso secondo l'Onu. Fra le 1.982 vittime, secondo quanto registrato dall'Ufficio dell'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, vi sono anche 72 bambini, 34 ragazze, 56 ragazzi e 323 donne. Le vittime reali del conflitto scatenato dalla Russia ovviamente sono molte di più ma l'Onu ratifica solo le vittime accertate con sicurezza.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
15:31

Kiev: "Per la prima volta la Russia ha usato caccia-bombardieri a lungo raggio contro Mariupol"

La Russia avrebbe utilizzato, per la prima volta dall'inizio dell'invasione, caccia-bombardieri a lungo raggio per attaccare la città portuale assediata di Mariupol. Lo ha affermato il portavoce del ministero della Difesa ucraino, Oleksandr Motuzyany, che ha aggiunto che Mosca starebbe concentrando i suoi sforzi nelle città di Rubizhne, Popasna e Mariupol.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
15:25

L'Ucraina utilizza il riconoscimento facciale per identificare i caduti in guerra russi

Funzionari ucraini hanno eseguito oltre 8.600 teste di riconoscimento facciale su soldati russi morti o catturati dall'inizio dell'invasione di Mosca, utilizzando le scansioni per identificare i corpi e contattare centinaia delle loro famiglie in quella che potrebbe essere una delle applicazioni più raccapriccianti della tecnologia ad oggi.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
15:18

Oggi nove corridoi umanitari per evacuare la popolazione ucraina 

Oggi sono nove i corridoi umanitari che sono stati concordati per per evacuare la popolazione ucraina  dal aree più esposte alla guerra. Coloro che vogliono evacuare le città di Mariupol, Berdyansk, Tokmak ed Energodar verso Zaporozhye possono farlo in auto, ha annunciato questa mattina il vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk.  A Zaporozhye saranno poi allestiti autobus per altre località più sicure

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
15:11

Consigliere Zelensky: temo Putin usi armi nucleari tattiche 

"Penso che Putin voglia usare alcune armi nucleari tattiche da qualche parte. Almeno, ci sono tali paure" lo ha detto Oleksiy Arestovych consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky secondo quanto riporta l’agenzia Unian. "Abbiamo a che fare con un pazzo maniaco che non si ferma davanti a nulla", ha aggiunto Arestovych.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
14:59

Generale Chiapperini: "Perché non è vero che la Russia sta perdendo la guerra in Ucraina"

"Non facciamoci ingannare dal ritiro russo da Kiev o dall’affondamento dell’incrociatore Moskva: gli obiettivi militari di Putin sono prossimi a essere raggiunti, e l’esercito ucraino ha subito perdite molto pesanti: un’analisi delle forze in campo, dopo 50 giorni di conflitto" lo sostiene il generale Luigi Chiapperini , Generale di Corpo d'Armata Luigi Chiapperini, già pianificatore nel comando Kosovo Force della NATO

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
14:50

In Ucraina oltre 12 milioni di persone sono fuggite dalle loro case

Quasi cinque milioni di ucraini hanno lasciato il Paese dall'inizio dell'invasione russa e oltre 2,75 milioni si sono rifugiati in Polonia: lo hanno reso noto le Nazioni Unite e le Guardie di frontiera polacche. Secondo l'Alto commissario per i rifugiati, oltre ai cittadini che sono scappati all'estero. altre 7,1 milioni di persone sono fuggite dalle loro case ma si trovano ancora in Ucraina, riporta il Kyiv Independent. Nelle ultime settimane questo flusso è rallentato ed il numero di persone che sono ritornate in Ucraina è cresciuto. Nella giornata di giovedì, 26.800 persone sono entrate in Polonia, l'8 per cento in più rispetto a mercoledì, ma un livello ben inferiore al record di 142.300 segnato il sei marzo scorso.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
14:41

Mosca annuncia che più di mille prigionieri di guerra ucraini sono in Russia

Più di mille prigionieri di guerra ucraini sono in Russia, lo ha reso noto il Comitato investigativo di Mosca. "Il lavoro continua con i militari che si sono arresi. La stragrande maggioranza è stata interrogata dagli investigatori. Tra loro ci sono 5 comandanti delle forze armate ucraine che hanno preso parte alle ostilità contro la popolazione del Donbass", ha affermato il capo del Comitatao, Alexander Bastrykin. Ieri il vice primo ministro ucraino Irina Vereshchuk ha parlato dello scambio di prigionieri di guerra con la Russia. Secondo lei, questo è stato il quarto scambio di questo tipo dall'inizio della guerra.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
14:23

L'FSB chiede al Cremlino di aumentare la spesa per la sepoltura dei militari

Il Servizio federale per la sicurezza della Federazione russa, noto con la sigla FSB, ha chiesto al governo di Mosca di aumentare del 17% lo stanziamento per le sepolture e le lapidi dei militari morti. Non è chiaro il motivo della richiesta visto l'esercito russo no fornisce dati sulle perdite di soldati nella guerra in Ucraina . Sulla base del progetto d presentato dall'FSB, il risarcimento per il costo della sepoltura di un defunto durante il servizio militare aumenterà di 7.800 – 11.000 rubli a 56.400 – 74.200 rubli, a seconda dello stato di servizio e del luogo di sepoltura del militare.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
14:09

Kiev: "Il comandante della Moskva è morto a bordo della nave"

Il comandante dell'incrociatore Moskva, Anton Kuprin, è morto durante l'esplosione e l'incendio a bordo della nave prima dell'affondamento. Lo riferisce il consigliere del ministro degli Affari interni ucraino Anton Gerashchenko citato da Nexta, il media bielorusso di opposizione che trasmette dalla Polonia. Il capitano Anton Kuprin diede l'ordine di bombardare l'Isola dei Serpenti il primo giorno di guerra.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
14:00

Casa Bianca: "Nessun piano per visita Biden a Kiev"

"No, non manderemo il presidente in Ucraina". Lo afferma la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, confermando comunque che l'amministrazione sta decidendo chi invierà a Kiev. Secondo indiscrezioni, potrebbe trattarsi del capo del Pentagono Lloyd Austin o del segretario di Stato Antony Blinken. Ieri si era diffusa la notizia del possibile viaggio in Ucraina dell'inquilino della Casa Bianca che aveva risposto in maniera affermativa alla domanda di un giornalista.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
13:53

Distrutta fabbrica ucraina vicino Kiev: produceva missili presumibilmente usati contro Moskva

Secondo quanto riporta l'AFP, bombe russe avrebbero distrutto durante la notte una fabbrica ucraina vicino Kiev dove sarebbero stati prodotti i missili presumibilmente usati per colpire l'incrociatore Moskva.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
13:42

Attacco russo contro bus per le evacuazioni vicino a Kharkiv: 7 morti

Sette civili ucraini sono rimasti uccisi e altri 7 sono rimasti feriti in un attacco russo contro gli autobus usati per le evacuazioni vicino a Kharkiv, nell’Ucraina orientale. È quanto riferisce l’Ufficio del procuratore generale ucraino, secondo cui l’attacco è avvenuto nella giornata di ieri.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
13:26

Portavoce del Cremlino Peskov: "Nessuna riunione di Putin su Moskva"

Il presidente russo Vladimir Putin non ha intenzione di tenere alcun incontro per discutere dell'affondamento dell'incrociatore Moskva. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass: "No, il presidente non ha in programma incontri del genere. Questa è una prerogativa dei militari".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
13:23

L’Armenia ha iniziato a pagare il gas russo in rubli

L’Armenia ha iniziato a effettuare pagamenti per il gas russo in rubli, come annunciato il ministro dell’Economia, Vagan Kerobyan, citato dal Guardian. "Dobbiamo spostarci verso le valute nazionali… Per quanto ne so, gli ultimi pagamenti sono stati in rubli, ma al tasso appropriato", ha affermato.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
13:19

Mosca: "L'adesione Finlandia-Svezia a NATO non aumenterà loro sicurezza"

"L’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO non contribuirà al rafforzamento della loro sicurezza". Così la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
13:08

Via Crucis al Colosseo, con Papa Francesco una famiglia russa e una ucraina per portare la Croce

Torna questa sera dopo due anni di pandemia la tradizionale via Crucis di Papa Francesco al Colosseo. L'appuntamento è alle 21.15. Protagoniste del rito saranno in particolare una famiglia russa e una ucraina che avranno il compito di portare la croce nella penultima stazione – in cui "Gesù muore sulla croce". Il Vaticano avrebbe deciso di confermare la loro presenza nonostante sia l’ambasciatore di Ucraina presso la Santa Sede Andriy Yurash, sia l’arcivescovo della Chiesa greco-cattolica ucraina Sviatoslav Shevchuk hanno protestato contro un’idea "inopportuna e ambigua" che "non tiene conto del contesto di aggressione militare russa contro l’Ucraina".

Si ricordi che il rito del Venerdì Santo torna nei suggestivi luoghi del foro romano con diretta su Rai 1, sull’emittente della Cei TV2000 e sui canali web di Vatican News.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
12:55

Mosca: "Più di mille prigionieri di guerra ucraini, 42 accusati di genocidio"

"Sono detenuti in Russia oltre mille prigionieri di guerra ucraini, 42 dei quali sono accusati di aver commesso atti di genocidio nelle auto proclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk". Lo ha reso noto la Commissione inquirente russa.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
12:50

Papa Francesco: "Stampa argentina allineata con Putin"

"Sempre in quell’informazione ci sono alcuni dei peccati in cui tendono a cadere i giornalisti: disinformazione, calunnia, diffamazione, coprofilia". Così Papa Francesco ha preso posizione contro un parte della stampa argentina che ha espresso posizioni filorusse in una lettera al giornalista argentino Gustavo Sylvestre, che gli esprimeva appunto solidarietà per queste "fake news", definite così dallo stesso giornalista televisivo amico del pontefice. "E mi è stato detto che alcuni autori di articoli vengono pagati per questo – ha proseguito – triste! Una vocazione così nobile come quella di comunicare così sporcata".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
12:49

Cina: "Usa provocano, non accettiamo la sfida"

La Cina ha accusato gli Usa di diffamazione e di voler provocare uno scontro, dopo le dichiarazioni del direttore della Cia William Burns, secondo cui Pechino intende rimpiazzare gli Stati Uniti come "potenza preminente2 nell’Indo-Pacifico ed è un "partner silente" della Russia nell’invasione dell’Ucraina. «Gli Stati Uniti hanno diffamato la Cina e provocato lo scontro per sfruttare le opportunità», ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, invitando ancora una volta Washington a «riflettere sulle responsabilità nella crisi in Ucraina».

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:50

La Russia avverte NATO e USA: "Stop armi all'Ucraina o conseguenze imprevedibili"

La Russia ha inviato a Washington una nota diplomatica formale avvertendo che le spedizioni USA e NATO di sistemi d'arma "più sensibili" all'Ucraina stanno "alimentando" il conflitto e potrebbero portare a "conseguenze imprevedibili": lo riporta il Washington Post.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:45

Generale Russia: "Forze militari si arrendano a Mariupol, potranno lasciare la città"

"La Russia sollecita le forze ucraine che ancora resistono a Mariupol di arrendersi". Così il generale russo Mikhail Mizintsev ha promesso che "a tutti coloro che deporranno le armi avranno salva la vita". E l'apertura di corridoi per poter lasciare la città secondo quanto riportano le agenzie di stampa locali.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:35

Finlandia, il ministro per gli Affari europei: "Adesione alla NATO più rapida possibile"

"È altamente probabile che la Finlandia entri nella NATO, il processo di candidatura dovrebbe essere il più rapido possibile": lo ha detto il ministro finlandese per gli Affari europei Tytti Tuppurainen in un'intervista a Sky News, riportata dal Guardian. Parlando da Helsinki, Tuppurainen ha osservato che ora c'è un profondo cambiamento nelle relazioni tra Russia e Finlandia, che la "rattrista".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:31

Anpi sulla guerra in Ucraina: "Mai equidistanti, noi dalla parte degli aggrediti"

"Possiamo affermare un 25 aprile di memoria di liberazione e impegno per la pace. Non siamo mai stati equidistanti nella tragedia di questa guerra, eravamo e siamo dalla parte degli aggrediti e contro gli aggressori". Lo ha detto il presidente nazionale dell'Anpi, Gianfranco Pagliarulo, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle iniziative per il 25 aprile.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:14

Le Pen: "No ad altre sanzioni alla Russia"

La candidata alle presidenziali francesi Marine Le Pen ha dichiarato che non ha intenzione di introdurre nuove sanzioni contro la Russia. Per quanto riguarda la strage di Bucha, Le Pen non parla mai di genocidio ma sollecita "il rispetto del diritto internazionale".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:12

Kiev: "Russi tentano di catturare Popasna e Rubizhne"

Secondo quanto riferito dallo Stato maggiore delle forze armate ucraine, citato da Ukrainska Pravda, l’esercito russo si starebbe concentrando sul tentativo di conquista dei centri di Popasna e Rubizhne, nella regione di Lugansk.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:05

I parlamentari Usa Daines e Spartz in visita in Ucraina: "Prove indiscutibili dei crimini di guerra"

Due parlamentari statunitensi, entrambi del partito repubblicano, il senatore Steve Daines e la deputata dell'Iindiana Victoria Spartz, sono stati a Kiev e a Bucha per portare sostegno all'Ucraina, come riporta il New York Times. Sono i primi parlamentari americani a visitare l'Ucraina dall'inizio della guerra. Spartz, inoltre, è l'unica rappresentante del Congresso nata in Ucraina. "Niente può sostituire l'essere davvero qui, per guardare in prima persona, passare del tempo con le persone e i leader qui in Ucraina che sono stati terribilmente colpiti da questa guerra", ha detto Daines in un'intervista al Times."Ci sono prove indiscutibili dei crimini di guerra di Putin ovunque: le immagini di fosse comuni poco profonde piene di civili, donne e bambini sono strazianti", ha dichiarato ancora.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:02

Nuovo video di Zelensky: "In 50 giorni di guerra siamo diventati gli eroi del mondo"

"Durante i 50 giorni di questa guerra, l'Ucraina è diventata un eroe per l'intero mondo libero. Per coloro che non sono avvelenati dalla propaganda. Siete diventati tutti eroi. Tutti uomini e donne ucraini che hanno resistito e che non si arrendono. E che vinceranno. Chi riporteranno la pace in Ucraina. Ne sono sicuro". Così il presidente Zelensky in un video pubblicato sui propri canali social alla vigilia del cinquantesimo giorno di invasione russa.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
10:53

Senatori italiani sulla guerra: "Serve svolta per costruire politica di sicurezza comune"

"Cinquanta giorni da quel 24 febbraio. Cinquanta giorni di guerra ai confini dell’Europa e parlano solo le armi. Nessuno più pronuncia la parola pace. Solo sanzioni e armi. Siamo diversi dalla Russia di Putin ma siamo diversi anche dagli Stati Uniti d’America. Dobbiamo sostenere l’Ucraina ma questo non vuol dire essere d’accordo con chi propugna la resa di Putin. Ben altro ruolo avrebbe dovuto avere e dovrebbe avere l’Europa: serve una svolta per costruire finalmente una politica estera e di sicurezza comune. Occorre lavorare per la pace. Ora e non quando l’aggressore si sentirà vincitore". È il messaggio dei parlamentari Sandro Ruotolo, Loredana De Petris, Vasco Errani, Piero Grasso, Francesco Laforgia e Maurizio Buccarella.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
10:42

Acciaieria Ilyich a Mariupol sotto controllo russo secondo Mosca

Lo stabilimento siderurgico Ilyich a Mariupol è sotto il controllo dell'esercito russo. Lo ha detto il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov citato da Interfax. "L'impianto è stato liberato "da un gruppo di forze russe e unità della milizia della repubblica di Donetsk a seguito di operazioni offensive", ha affermato Konashenkov in conferenza stampa.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
10:25

Mosca annuncia: "Colpita fabbrica di armi vicino a Kiev"

Le forze russe hanno colpito ieri notte una fabbrica di armi vicino a Kiev con missili Kalibr lanciati dal mare: lo ha reso noto il portavoce della ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, secondo quanto riporta Interfax.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
10:12

Mosca: "Uccisi 30 mercenari polacchi"

Il ministero della Difesa russo ha detto di aver sferrato un attacco missilistico contro una unità di una società privata militare polacca nella regione di Kharkiv, uccidendo una trentina di mercenari. Il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, ripreso dalla Tass, ha detto che "un attacco lanciato dalle forze missilistiche ha ucciso un'unità di mercenari di una compagnia militare privata polacca a Izyumske, nella regione di Kharkiv. Fino a 30 mercenari polacchi sono morti".

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
09:49

Governatore del Luhansk esorta i residenti ad andare via dopo gli ultimi attacchi russi

Il governatore della regione ucraina del Luhansk, nella parte orientale del Paese, ha esortato i residenti della zona a evacuare. SuTelegram Serhiy Gaidai ha chiesto alle persone di evacuare e "scegliere la vita" dopo aver detto che una persona è stata uccisa e cinque sono rimaste ferite durante i bombardamenti russi nella città di Creminna. Ha aggiunto che 32.000 residenti sono stati evacuati su treni e autobus e ha esortato gli altri a fare lo stesso. "Non esitate e andatevene finché rimane questa possibilità", ha detto.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
09:40

Ucraina, Di Maio: "Non abbiamo elementi per verificare genocidio"

"L'Italia non ha gli elementi per verificare se in Ucraina stia avvenendo un genocidio, ma le atrocità sono sotto i nostri occhi, come i bambini uccisi e i civili uccisi. Abbiamo sollecitato la Corte internazionale. Ci aspettiamo un intensificarsi del conflitto a est dell'Ucraina". Così il ministro Di Maio.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
09:26

Ucraina, Mariupol assediata: "Situazione critica"

Serhiy Volyna, comandante della 36a brigata marina ucraina, ha affermato che la situazione a Mariupol è critica. La città ucraina è stata assediata dalle truppe russe dalla fine di febbraio. Il comandante ha lanciato un appello alle autorità a "sbloccare Mariupol il prima possibile, militarmente o politicamente". "Non abbiamo intenzione di arrenderci, ma la situazione sta precipitando", ha detto in una intervista.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
09:03

Kiev: "198 bambini morti in Ucraina dall'inizio della guerra"

Sale a quota 198 bambini le vittime e più di 355 i feriti in Ucraina a seguito dell'aggressione russa. Lo ha reso noto l'ufficio del procuratore generale ucraino, precisando che "queste cifre non sono definitive e che la maggior parte delle vittime si registra nella regione di Donetsk, di Kiev e di Kharkiv".

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
08:45

Di Maio: "Bisogna far ripartire il processo di dialogo tra Ucraina e Russia"

"Dobbiamo fermare l'escalation, fermare la guerra in Ucraina. Bisogna far ripartire il processo di dialogo tra Ucraina e Russia. Zelensky ha fatto delle aperture importanti, ora è Putin che deve parlare". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Radio24.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
08:37

Guerra Ucraina, cosa sono le sanzioni secondarie e quali Paesi potrebbero colpire

Anche i Paesi che, pur non sostenendo direttamente la Russia, non la condannano rischiano di incorrere nelle sanzioni dell'Occidente. La segretaria al Tesoro statunitense, Janet Yellen, ha avvertito quei Paesi che oggi non stanno prendendo posizione contro Mosca per l'invasione dell'Ucraina e, anzi, sperano di guadagnarci in termini economici e geopolitici dal cambiamento di equilibri che la guerra ha portato con sé. In primis la Cina, l'unica citata direttamente,  ma anche l'India, la Turchia, il Sudafrica e il Brasile. Cosa sono le sanzioni secondarie e quali Paesi potrebbero colpire.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
08:25

Ucraina, direttore Cia: non sottovalutare minaccia nucleare russa

Le battute d'arresto della Russia in Ucraina potrebbero spingere il presidente russo Vladimir Putin a usare armi nucleari tattiche o a bassa resa. Lo dice il direttore della CIA William Burns. "Data la disperazione del presidente Putin e della leadership russa, viste le battute d'arresto che hanno affrontato militarmente finora, nessuno di noi può prendere alla leggera la minaccia del potenziale uso di armi nucleari tattiche o a bassa resa", ha avvertito Burns in un discorso ad Atlanta, aggiungendo tuttavia che non ci sono particolari segnali che Mosca stia preparando un attacco del genere. "Ovviamente – ha aggiunto – siamo molto preoccupati. E so che il presidente Biden è profondamente preoccupato di evitare una terza guerra mondiale, di evitare la soglia in cui un conflitto nucleare diventa possibile".

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
08:16

Incrociatore Moskva, come hanno fatto gli ucraini ad affondare la nave bandiera della Russia

Cosa sappiamo sull'incrociatore Moskva affondato: la conferma arriva dal ministero della Difesa russo, che si è limitata a riferire come la nave ammiraglia della flotta del Mar Nero si sia ribaltata mentre veniva rimorchiata in porto dopo un'esplosione "inspiegabile" delle munizioni a bordo. L'Ucraina afferma di aver colpito la nave con i suoi missili Neptune. Secondo il Pentagono, che pure ha parlato di "un'esplosione" ma non della sua causa, era diretta al porto di Sebastopoli, in Crimea, per un tentativo di ripararla.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
08:08

”Moskva affondata, ora un attacco nucleare è più difficile”, dice l’analista militare russo Luzin

Con l’ammiraglia andata a picco, la Russia “perde la possibilità di appoggiare uno sbarco a Odessa”, che da oggi è quindi più al sicuro. Ma svanisce anche il sostegno navale all’offensiva nel Donbass. Le riserve di missili delle forze armate di Putin, inoltre, “sono praticamente esaurite”, e la nave avrebbe potuto diventare una piattaforma importante per i prossimi attacchi. È quanto ritiene l’esperto militare russo Pavel Luzin, del think tank Riddle. Luzin, raggiunto telefonicamente da Fanpage. it a Perm, sottolinea anche come la Russia abbia perso la base ideale per l’eventuale lancio di un arma nucleare tattica sull’Ucraina.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
07:58

Conflitto Ucraina, Unhcr: quasi 5 milioni di profughi fuggiti all'estero

Quasi cinque milioni di persone hanno lasciato l'Ucraina nei primi cinquanta giorni dell'invasione russa secondo i dati dell'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati. Le nuove statistiche pubblicate dall'Unhcr mostrano che 4.736.471 ucraini hanno lasciato il Paese a causa della guerra, quasi 80.000 in più rispetto al giorno prima. Le Nazioni Unite affermano che il 90 per cento di coloro che sono fuggiti dalla guerra sono donne e bambini. Il 5 aprile l'Onu ha dichiarato che a causa della guerra in Ucraina erano sfollate circa 7,1 milioni di persone. La Polonia, che ha accolto circa 2,69 milioni di rifugiati, è la principale destinazione per coloro che hanno attraversato il confine. Poi la Romania con circa 716,7 mila profughi giunti nel suo territorio. L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati Filippo Grandi ha definito l'ondata di profughi dall'Ucraina "la più grande crisi migratoria in Europa dalla seconda guerra mondiale".

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
07:44

Attacchi e bombardamenti nella notte a Kharkiv, Kiev e Izium

La guerra in Ucraina arriva al 51esimo giorno con attacchi e bombardamenti nella notte a Kiev, Kharkiv e Izium. Diverse aree residenziali di Kharkiv sono state bombardate. Sono state segnalate esplosioni a Kiev e nell’oblast di Kiev secondo i media ucraini. Il capo della regione di Kharkiv ha detto che almeno 503 civili sono morti dall'inizio dell'invasione russa il 24 febbraio. In un messaggio su Telegram, Oleg Synegubov ha affermato che tra i morti c'erano 24 bambini.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
07:35

Forze armate ucraine: Russia continua a bombardare le infrastrutture civili

La Russia continua a lanciare attacchi missilistici e bombardamenti sulle infrastrutture civili dei centri abitati in Ucraina secondo quanto riporta lo Stato maggiore delle Forze armate ucraine. In particolare, l'Esercito russo starebbe proseguendo l'offensiva tesa ad assumere il controllo dell'area del Donbass, attraverso attacchi rivolti in particolare contro Popasna e Rubizhne, nella regione di Luhansk, ma senza successo. Nel settore del fiume Bug orientale, nell'Ucraina sud-occidentale, le truppe russe starebbero fortificando le proprie posizioni, rifornendosi di armi ed equipaggiamento militare, munizioni, carburante e lubrificanti, e conducendo ricognizioni con l'impiego di droni.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
07:27

Zelensky celebra l’affondamento della nave Moskva: “Le navi russe avanzano solo verso il basso”

Il presidente ucraino Zelensky nel suo ultimo messaggio: “Siamo al 50esimo giorno di invasione, dopo che gli occupanti russi ce ne avevano dati al massimo cinque”. In piedi all'esterno del suo palazzo presidenziale a Kiev Zelensky celebra la resistenza del popolo ucraino nel suo consueto messaggio notturno diffuso via social. È un messaggio rivolto al suo popolo, soprattutto, ma anche ai governi che ancora rifiutano di sostenere la resistenza ucraina con più sanzioni contro la Russia e più armi per Kiev.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
07:07

Il presidente Usa Biden pronto a volare a Kiev

Il presidente americano Biden sta valutando l'ipotesi di volare a Kiev. A confermarlo con un "sì" è proprio l'inquilino ella Casa Bianca, che così ai giornalisti che gli chiedevano se "fosse pronto ad andare in Ucraina". Un ulteriore passo dopo l'annuncio della collaborazione degli Usa per accertare le atrocità commesse dalla Russia in Ucraina. "Qualsiasi tentativo della Russia di ostacolare il trasferimento di armi all'Ucraina rischia di innescare un'escalation. Biden tenta anche così la risalita nei sondaggi che lo vedono sempre più in difficoltà: solo il 33% degli americani lo promuove a fronte di un 54% che lo boccia su come sta conducendo il suo lavoro. Meglio sul fronte dell'Ucraina, dove incassa il 39% dei consensi per la sua azione.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
07:03

Ucraina, l'incrociatore russo Moskva è affondato nel Mar Nero

L'ammiraglia della flotta russa del Mar Nero, l'incrociatore missilistico Moskva, è affondata. Funzionari ucraini hanno affermato che le loro forze hanno colpito la nave con dei missili, mentre la Russia ha parlato prima di un incendio a bordo della Moskva e poi di un incidente mentre la nave veniva trainata in porto durante una tempesta, ma non di un attacco. La perdita della nave da guerra è una devastante sconfitta simbolica per Mosca mentre le sue truppe si riorganizzano per una rinnovata offensiva nell'Ucraina orientale dopo la ritirata da gran parte del nord, compresa la capitale Kiev.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
06:55

Usa accusano deputato russo: "Voleva influenzare politica americana"

Un deputato russo e due membri dello staff sono stati accusati dal dipartimento della giustizia americano di aver cospirato per reclutare un cittadino Usa per utilizzarlo come spia del Cremlino e in generale di aver cercato di influenzare deputati e funzionari americani. Aleksandr Mikhaylovich Babakov e i suoi collaboratori, Aleksandr Nikolayevich Vorobev e Mikhail Alekseyevich Plisyuk hanno violato le sanzioni, cercato di ottenere visti in modo illegale e gestito un rete di disinformazione a vantaggio del governo russo dal 2012 al 2017.

A cura di Chiara Ammendola
15 Aprile
06:47

Orrore senza fine a Bucha: dissepolti 73 corpi da fossa comune

Il sindaco di Bucha Anatolii Fedoruk ha dichiarato che “dalla fossa comune, vicino alla chiesa di Sant’Andrea, sono stati dissepolti già 73 corpi”. Presenti i leader parlamentari di Polonia e Repubblica Ceca: “Come può qualcuno dire che questa è una specie di messa in scena, che vengano qui e che vedano”. In totale, sono 403 i cadaveri scoperti nella città a Nord di Kiev, da dove i russi si sono ritirati lo scorso 1 aprile: "Di questi, 167 sono stati identificati, abbiamo scoperto chi erano, dove vivevano, dove lavoravano", ha aggiunto il primo cittadino, che ha anche annunciato che "ora è in corso il processo di identificazione da parte di parenti e amici".

A cura di Chiara Ammendola
15 Aprile
06:38

Energia, Nyt: Ue lavora a embargo graduale sul petrolio dalla Russia 

L'Ue sta lavorando ad un embargo sul petrolio dalla Russia, dopo aver esitato a lungo per l'opposizione della Germania e il rischio di un aumento vertiginoso dei prezzi dell'energia in Europa. Lo riferiscono fonti europee al New York Times a Bruxelles. Secondo le fonti si tratterà di un "bando graduale"

A cura di Chiara Ammendola
15 Aprile
06:30

Amnesty: "Mosca liberi giornalisti arrestati dopo legge su guerra"

Amnesty International chiede il rilascio immediato dei giornalisti Mikhail Afanasyev e Serghiei Mikhailov e di tutti coloro che sono stati arrestati in Russia per la pubblicazione di contenuti "critici" verso il governo russo dopo l'inizio della guerra. Secondo l'organizzazione per la difesa dei diritti umani sia Afanasyev sia Mikhailov sono accusati di aver diffuso "informazioni consapevolmente false sulle forze armate" e rischiano fino a dieci anni di reclusione in Russia. Lo scorso marzo in Russia è entrata in vigore una legge che prevede fino a 15 anni di reclusione per chi diffonde informazioni sulle forze armate ritenute "false" dalle autorità russe.

A cura di Chiara Ammendola
15 Aprile
06:21

Curcio: "Situazione si sta attenuando: rallenta ingresso profughi da Leopoli"

"La situazione al momento sembra un po' attenuarsi nei numeri. Siamo stati al confine Polonia-Ucraina, 90 chilometri circa da Leopoli, che è stato uno dei punti di maggior pressione di ingresso di profughi nelle settimane passate, e in questo momento la situazione sembra rallentare per l'ingresso da quell'area; ma anche nel centro dove sono stato nel pomeriggio a Varsavia, costituito presso l'Expo della città, i numeri sono in decremento". Lo ha detto il capo del dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio, in diretta dalla Polonia.

A cura di Chiara Ammendola
15 Aprile
06:13

Perché l’Ucraina e gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di genocidio

Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di commettere un genocidio in Ucraina. Sul tema si pronuncerà la Corte penale internazionale, che ha sede all'Aia, i cui giudici lo scorso 3 marzo hanno aperto un'inchiesta sulle atrocità commesse in guerra dal presidente russo Putin.

A cura di Chiara Ammendola
15 Aprile
06:03

Colloquio telefonico tra Zelensky e Macron: "Discusso di crimini commessi dalla Russia"

Si è tenuto ieri sera il nuovo colloquio telefonico tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ed Emmanuel Macron: i due hanno discusso delle indagini sui crimini commessi dalle truppe russe, della resistenza dell'Ucraina e del processo negoziale. "Apprezziamo il forte supporto della Francia", ha twittato Zelensky dopo il colloquio.

A cura di Chiara Ammendola
2589 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni