Guerra in Ucraina
14 Novembre 2022
07:17
AGGIORNATO14 Novembre

Le notizie del 14 novembre sulla guerra in Ucraina

Le notizie del 14 novembre sulla guerra in Ucraina. Assemblea Onu approva risoluzione contro Mosca. Stati Uniti in pressing su Kiev perché si possa avviare un negoziato con la Russia. “Zelensky inizi a pensare a richieste realistiche”, così il consigliere per la sicurezza nazionale Sullivan. “Prima la liberazione del Donbass” è la replica che arriva dall’Ucraina. Zelensky a sorpresa a Kherson. Un attacco missilistico è stato lanciato dai russi contro il distretto industriale di Kharkiv.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
14 Novembre
22:47

Il comandante in capo delle forze armate ucraine: "Nessun negoziato fino alla completa liberazione"

Il comandante in capo delle forze armate dell'Ucraina, il generale Valery Zaluzhny, ha dichiarato in un'intervista che l'esercito ucraino non accetterà alcun compromesso con la Russia finché i territori che ha occupato non saranno completamente liberati. "Ho assicurato che combatteremo finché avremo abbastanza forza. Il nostro obiettivo è liberare tutta la terra ucraina dall'occupazione russa. Non ci fermeremo su questa strada in nessuna circostanza. L'esercito ucraino non accetterà alcun negoziato, accordo o soluzione di compromesso. C'è una condizione per i negoziati: la Russia deve lasciare tutti i territori occupati", afferma Zaluzhny,

A cura di Antonio Palma
14 Novembre
22:33

Kiev: "Russi evacueranno civili da tre città del Lugansk"

I russi stanno pianificando l'evacuazione dei civili da tre città dell'Oblast di Lugansk: Kreminna, Severodonetsk e Rubizhne. Lo riferisce su Facebook lo Stato Maggiore del'esercito ucraino. "Gli occupanti intendono evacuare tutti i civili da Kreminna, Severodonetsk e Rubizhne più in profondità nel territorio temporaneamente occupato a causa della crisi umanitaria nell'Oblast di Lugansk", che è in larga parte sotto il controllo di Mosca, si legge nel comunicato.

A cura di Antonio Palma
14 Novembre
22:16

Ambasciatore russo all'Onu: "Risoluzione legalmente nulla"

È  "legalmente nulla" la risoluzione approvata dall'Assemblea Generale dell'Onu secondo cui la Russia è responsabile delle ostilità in Ucraina e che prevede risarcimenti da parte di Mosca per i danni provocati. Lo ha dichiarato Vasily Nebenzya, rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite, citato dall'agenzia Tass.

A cura di Antonio Palma
14 Novembre
21:55

Dagli Usa sanzioni contro aziende difesa Russia e un oligarca

Il dipartimento del Tesoro Usa ha annunciato nuove sanzioni contro un network di aziende per la difesa russe e contro aerei privati e compagnie in Francia e Svizzera legate all'oligarca Suleiman Kerimov. Lo riportano i media americani. Le società che l'amministrazione Biden ha inserito nella lista nera fanno parte della rete internazionale della società microelettronica russa AO PKK Milandr e si trovano in Svizzera, Armenia e Taiwan.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
21:44

Zelensky: "In corso ripristino elettricità a Kherson"

"È in corso il ripristino della fornitura di elettricità e delle linee di comunicazione nei territori della regione di Kherson liberati dalle forze armate ucraine. Lo ha annunciato sul suo canale Telegram il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che oggi ha visitato il capoluogo. "La vita normale sta ritornando nei territori liberati della regione di Kherson", ha affermato Zelensky, assicurando che "gradualmente appariranno centri di assistenza per la popolazione". In precedenza la società energetica statale Ukrenergo aveva riferito che la principale centrale elettrica della regione era stata "praticamente distrutta" dai russi in ritirata.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
21:28

Medvedev: "Usa risarciscano danni a Vietnam, Iraq, Jugoslavia"

Con la risoluzione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite sul risarcimento da parte della Russia dei danni all'Ucraina, "gli anglosassoni stanno chiaramente cercando di mettere insieme una base giuridica per il furto di beni russi sequestrati illegalmente. Gli Usa accettino la stessa raccomandazione per il pieno risarcimento dei danni causati a Corea, Vietnam, Iraq, Jugoslavia e altre numerose vittime degli americani e della Nato". Lo scrive il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, su Telegram. "Altrimenti potrebbe sembrare l'inizio dell'agonia dell'Onu come principale istituzione internazionale per la riconciliazione" tra gli Stati. "La fine sarà dolorosa per l'intera comunità internazionale. Vivremo senza una tale organizzazione delle ‘Nazioni unite'..",  conclude l'ex presidente russo.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
20:52

Sindaco di Melitopol: "Blackout nella regione di Zaporizhzhia"

"Questa sera l'elettricità è andata via in quasi tutta la parte occupata della regione di Zaporizhzhia, a causa della mancanza di elettricità, inoltre non c'è acqua". Lo ha annunciato il sindaco di Melitopol in esilio Ivan Fedorov, scrive l'Ukrainska Pravda. Secondo la stessa fonte ci sono notizie su interruzioni di corrente a EnergodarTokmakPologyBilmak e nei villaggi circostanti. Anche una parte del distretto di Melitopol è priva di luce. A causa della mancanza di elettricità, anche l'approvvigionamento idrico è interrotto.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
20:26

Distrutta dai russi la centrale elettrica di Kherson: la denuncia di Kiev

Gli occupanti russi hanno "praticamente distrutto" l'impianto energetico, che forniva energia all'intera riva destra della regione di Kherson e a gran parte della regione di Mykolaiv. Lo ha annunciato su Facebook il capo di Ukrenergo, Volodymyr Kudrytskyi, citato dall'Ukrainska Pravda. "L'impianto energetico, che forniva energia all'intera riva destra della regione di Kherson e a gran parte della regione di Mykolaiv, è stato praticamente distrutto. Non esiste più", ha aggiunto

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
20:14

Zelensky: "Liberazione di Kherson e risoluzione Onu, Mosca pagherà per quello che ha fatto"

"Dalla vittoria della liberazione a Kherson alla vittoria diplomatica a New York – l'Assemblea Generale ha appena dato il via libera alla creazione di un meccanismo di risarcimento per i crimini russi in Ucraina. L'aggressore pagherà per quello che ha fatto". Lo ha scritto poco fa su Twitter il presidente dell'Ucraina Zelensky.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
20:03

Scholz (Germania): "Importante che per Xi e Biden uso armi nucleari sia linea rossa"

"È importante che il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, e il leader cinese, Xi Jinping, abbiano "ancora una volta sviluppato con chiarezza che l'uso di armi nucleari dovrebbe essere escluso ed è una linea rossa che non deve essere oltrepassata". Lo ha dichiarato il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, arrivato a Bali per il G20 dopo aver fatto visita in Vietnam e Singapore. Secondo la Casa Bianca, nel loro incontro a Bali "il presidente Biden e il presidente Xi hanno ribadito l'intesa sul fatto che una guerra nucleare non dovrebbe mai essere combattuta e non potrà mai essere vinta e hanno sottolineato la loro opposizione all'uso o alla minaccia dell'uso di armi nucleari in Ucraina".

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
19:40

Assemblea Onu approva risoluzione contro Russia

L'Assemblea generale dell'Onu ha approvato con 94 voti a favore, 14 contrari e 73 astenuti una risoluzione in cui si chiede che la Russia sia responsabile per le sue violazioni della legge internazionale in Ucraina. Il testo domanda che i 193 Paesi membri delle Nazioni Unite creino "un registro internazionale" per documentare le richieste di danni, perdite o lesioni agli ucraini causati dalla Russia. La Cina ha votato no.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
18:50

La Russia vieta l'ingresso nel Paese a 100 canadesi, tra cui l'attore Jim Carrey

Il governo russo ha annunciato il divieto di ingresso nel suo territorio a 100 cittadini canadesi, tra cui l'attore Jim Carrey, la scrittrice Margaret Atwood e diversi giornalisti, in risposta alle sanzioni di Ottawa che lo scorso ottobre hanno preso di mira giornalisti e attori russi. Si tratta di una decisione presa in risposta alle "sanzioni attuate dal regime del primo ministro Justin Trudeau contro politici, parlamentari, giornalisti e personalità della cultura" della Russia, ha spiegato il ministero degli Esteri di Mosca in un comunicato.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
18:44

Primo convoglio umanitario dell'Onu arrivato a Kherson

Il primo convoglio umanitario delle Nazioni Unite è arrivato nella città ucraina di Kherson con rifornimenti per aiutare la popolazione. Lo scrive la Dpa. A bordo dei veicoli ci sono cibo, acqua potabile, prodotti per l'igiene, utensili da cucina, nonché biancheria da letto, coperte calde e lampade solari, secondo l'Ufficio del coordinamento degli affari umanitari delle Nazioni Unite, precisando che sono state così portate forniture e aiuti a più di 6.000 persone.

Un ospedale ha ricevuto medicinali e attrezzature per il trattamento di oltre 1.000 pazienti. Secondo fonti ucraine, circa 80.000 abitanti di questa città che ne contava 280.000 vivono ancora lì. Stando alle Nazioni Unite, acqua ed elettricità sono disponibili in volumi limitati, mentre i mercati mancano di cibo e gli ospedali e gli studi medici sono privi di medicine. Altri convogli sono previsti nei prossimi giorni. In altri villaggi vicini precedentemente liberati, più di 12.000 persone hanno già ricevuto aiuti umanitari nelle ultime settimane.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
18:34

Dal Canada nuovo pacchetto di 500 milioni di dollari di aiuti militari a Kiev

Il premier canadese Justin Trudeau ha annunciato un nuovo pacchetto di 500 milioni di dollari canadesi di aiuti militari all'Ucraina, insieme a nuove sanzioni contro 23 esponenti della giustizia e sicurezza russi. A questo annuncio, il presidente ucraino Zelensky ha risposto ringraziando il Canada "vero alleato" di Kiev. "Siamo arrivati in Indonesia per il vertice G20 e ho iniziato annunciando un nuovo supporto per l'Ucraina. Stiamo fornendo loro 500 milioni di dollari in assistenza militare per assicurarsi che abbiano l'equipaggiamento, il carburante e le forniture mediche di cui hanno bisogno", ha scritto Trudeau su Twitter.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
18:08

Nuove sanzioni Usa contro industria militare russa e reti legate al Cremlino

Il dipartimento di Stato e del Tesoro degli Stati Uniti hanno imposto oggi nuove sanzioni contro l'industria militare russa e le reti che sostengono due oligarchi legati al Cremlino già colpiti da misure restrittive. In totale, state sanzionate 14 persone e 28 entità, che fanno parte di "un network transnazionale per procurarsi tecnologia che sostiene il complesso industriale militare russo", si legge in una nota del dipartimento del Tesoro.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
17:48

Cosa è successo nel primo incontro dal vivo tra Xi e Biden

Un G2 più che un G20. È durato oltre tre ore l’incontro dal vivo tra il presidente cinese e l’omologo americano, il primo da quando Biden è entrato in carica. I leader si trovano d’accordo sull’evitare il nucleare in Ucraina, ma Taiwan rimane la linea rossa da non oltrepassare.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
17:32

Borrell (Ue): "Continueremo a isolare e sanzionare Russia"

"Il nostro approccio nei confronti della Russia resta chiaro. Abbiamo concordato un messaggio comune: continueremo a isolare la Russia a livello internazionale; continueremo a imporre misure restrittive contro l'economia russa; e siamo pronti a rafforzare le misure restrittive e colpire i Paesi terzi coinvolti, in particolare chi fornisce armi, quali Iran e Bielorussia". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, al termine del Consiglio Affari esteri.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
17:08

Nuovo decreto di Putin: "Nell'esercito anche chi ha la doppia cittadinanza"

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto secondo il quale possono essere arruolati nelle forze armate russe anche i cittadini russi che hanno una seconda cittadinanza o un permesso di soggiorno in un altro Paese: lo riporta l'agenzia di stampa statale Tass.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
16:57

Cremlino: "Colloqui con intelligence Usa iniziativa Washington"

Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha confermato alla Tass che si sono svolti ad Ankara oggi colloqui tra i capi delle intelligence russa e americana. Peskov ha sottolineato che l'inizitiva è stata di Washington.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
16:08

Kiev: raid russo nella regione di Sumy, almeno tre feriti

Le truppe russe hanno colpito un edificio che ospita un'azienda nella regione di Sumy in Ucraina tre operai sono rimasti feriti. Lo ha annunciato il capo dell'amministrazione militare regionale di Sumy, Dmytro Zhyvytskyi su Telegram, riporta Ukrinform. "Questa mattina un'infrastruttura critica è stata colpita con artiglieria semovente. Diciannove esplosioni si sono verificate all'interno dell'area dell'azienda, dove stavano lavorando degli operai: tre di loro, di cui uno grave, sono attualmente in ospedale con ferite da schegge", ha scritto su Telegram Zhyvytskyi.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
15:53

Ue lancia Eumam, missione addestramento per truppe ucraine

"Il Consiglio Ue ha lanciato la Missione di assistenza militare dell'Ue Eumam per sostenere l'Ucraina nella guerra di aggressione in corso contro la Russia e fornire addestramento a un massimo di 15.000 membri delle forze armate ucraine. La decisione entra in vigore dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale". Lo comunica in un tweet la presidenza ceca mentre è ancora in corso a Bruxelles il Consiglio Affari Esteri.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
15:46

Fonti, nel comunicato G20 "inaccettabile uso armi atomiche"

Il testo finale del G20, così come concordato dagli sherpa, include un passaggio sulle armi nucleari e definisce il loro uso "inaccettabile". Lo fa sapere un funzionario occidentale che ha visto la bozza di comunicato.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
15:40

Kuleba: "Liberazione di Kherson dimostra che l'Ucraina può vincere la guerra"

"Mi sono rivolto al Consiglio Affari esteri dell'UE delineando le misure che l'Ucraina e l'UE devono portare avanti durante questo inverno in tempo di guerra e ho ringraziato i partner per il loro sostegno. La liberazione di Kherson dimostra che l'Ucraina può vincere. Dobbiamo rimanere uniti su questi principi per ripristinare la pace e la sicurezza in Europa". Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri di Kiev, Kuleba.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
15:36

Il presidente cinese Xi a Biden: "Cina è estremamente preoccupata sull'Ucraina"

La Cina è "estremamente preoccupata per l'attuale situazione in Ucraina". Lo ha detto il presidente Xi Jinping nel summit di Bali con l'omologo Usa Joe Biden. Di fronte "a una crisi globale e composita come quella in Ucraina, è importante riflettere seriamente su quanto segue: primo, conflitti e guerre non producono vincitori; secondo, non c'è soluzione semplice a una questione complessa; e terzo, il confronto tra i principali Paesi deve essere evitato". Per questo, "sosteniamo e attendiamo impazienti la ripresa dei colloqui di pace tra Russia e Ucraina e auspichiamo anche che Usa, Nato e Ue dialoghino con la Russia", ha concluso.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
15:11

Capo Cia incontra collega russo, monito su atomica

Il capo della Cia William Burns ha incontrato la sua controparte russa oggi ad Ankara per mettere in guardia Mosca contro l'uso delle armi nucleari in Ucraina: lo ha reso noto un portavoce della Casa Bianca.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
14:49

Biden-Xi: "Non si devono usare armi nucleari in Ucraina"

Joe Biden e Xi hanno concordato sul fatto che non si debbano usare le armi nucleari in Ucraina. Lo riferisce la Casa Bianca.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
14:41

Zelensky: "Pagato prezzo alto per Kherson, impossibile ucciderci"

Per i successi sul campo, in particolare la recente riconquista di Kherson, l'Ucraina ha pagato un prezzo alto. Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, durante la sua visita a sorpresa nella città meridionale. "Il prezzo di questa guerra è alto. Le persone sono ferite. C'è un gran numero di morti. Le forze russe se ne sono andate o sono fuggite – crediamo che siano fuggite perché il nostro esercito ha circondato il nemico", ha aggiunto Zelensky. "Ci sono stati combattimenti feroci e il risultato è che oggi siamo nella regione di Kherson", ha detto. "Tutti noi, le nostre forze armate, la nostra Guardia Nazionale e i servizi di intelligence, abbiamo dimostrato che è impossibile uccidere l'Ucraina".

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
14:35

Kiev: "Liberati 12 insediamenti nella regione di Lugansk"

Le forze armate ucraine hanno liberato 12 insediamenti nella regione di Lugansk. Lo dice il capo dell'amministrazione militare regionale, Sergiy Gaidai, sottolineando che nel territorio sono in corso battaglie. "Le forze armate ucraine hanno già liberato 12 insediamenti nella regione di Lugansk dagli occupanti. Biolohorivka è sotto costante bombardamento e attacchi da parte dell'esercito russo", ha detto Gaidai, citato da Ukrinform. Secondo l'amministrazione regionale, a Lugansk sono state registrate esplosioni. "Inoltre, i russi stanno aprendo il fuoco pesante sui villaggi liberati di recente, quindi stiamo cercando di evacuare le persone da lì", ha spiegato il funzionario ucraino, denunciando che ci sarebbero molti mercenari del Gruppo Wagner e soldati russi nella regione.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
14:27

Bozza risoluzione Aiea: "Mosca abbandoni pretese su centrale di Zaporizhzhia"

Una bozza della terza risoluzione del consiglio dell'Aiea sulla guerra in Ucraina invita nuovamente la Russia a cessare tutte le azioni contro gli impianti nucleari ucraini, incluso Zaporizhzhia. Lo riferisce la Reuters sul proprio sito web, dopo aver preso visione del documento. "(Il consiglio) invita la Federazione Russa ad abbandonare le sue pretese infondate di proprietà della centrale nucleare di Zaporizhzhia, a ritirare immediatamente i suoi militari e altro personale dalla centrale e a cessare tutte le azioni contro e presso la centrale e qualsiasi un altro impianto nucleare in Ucraina", si legge nel testo, circolato alla vigilia della riunione del consiglio in programma mercoledì. La formulazione della bozza di risoluzione fatta circolare – riporta sempre Reuters – dal Canada ad altri Paesi è simile a quella delle due precedenti risoluzioni approvate dal consiglio a marzo e settembre, che deploravano le azioni della Russia in Ucraina. Le precedenti risoluzioni sono state approvate a larga maggioranza, con solo Russia e Cina contrarie.

A cura di Ida Artiaco
14 Novembre
14:15

Per l’Onu un accordo sul grano è essenziale per la sicurezza alimentare

Il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, a pochi giorni dalla scadenza dell'iniziativa, ha dichiarato che un accordo con la Russia che consente il passaggio sicuro delle spedizioni di grano dall'Ucraina è fondamentale per la sicurezza alimentare del mondo. "Abbiamo bisogno di un'azione urgente per prevenire la carestia e la fame in un numero crescente di luoghi nel mondo. L'Iniziativa per i cereali del Mar Nero e gli sforzi per garantire che il cibo e i fertilizzanti russi possano arrivare ai mercati globali sono essenziali per la sicurezza alimentare mondiale", ha dichiarato a una conferenza stampa alla vigilia del vertice del G20.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
13:50

Ucraina, Stoltenberg dice che per Kiev i prossimi mesi saranno difficili

"Quelli che verranno saranno per l'Ucraina mesi difficili”, ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltemberg, durante una conferenza stampa congiunta con il ministro olandese per gli Affari Esteri, Wopke Hoekstra, e la ministra della Difesa olandese, Kajsa Ollongren. "Questo è un momento cruciale per la sicurezza europea", ha aggiunto Stoltenberg, "non dobbiamo fare l'errore di sottovalutare la Russia". Mosca, secondo il segretario generale della Nato, ha "dimostrato una brutalità estrema. Tutti abbiamo visto le scene terribili dalle zone liberate e gli attacchi indiscriminati sui civili e sulle infrastrutture. Lo scopo di Putin per quest'inverno è di lasciare l'Ucraina fredda e buia”.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
13:35

Stoltenberg: "Spetta a Kiev decidere le condizioni per il negoziato"

"Il ritiro della Russia da Kherson dimostra l'incredibile coraggio delle forze armate ucraine e l'importanza del nostro continuo sostegno all'Ucraina. Non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutare la Russia". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in conferenza stampa da L'Aja. "L'Ucraina deve decidere cosa è accettabile per un negoziato. Noi non facciamo parte del conflitto ma continueremo a sostenere l'Ucraina finché necessario per fare in modo che sia accettabile un negoziato", ha aggiunto rimarcando come i negoziati "sono legati comunque all'andamento sul campo di battaglia".

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
13:10

Zelensky a Kherson: "Impossibile uccidere l'Ucraina"

"E' impossibile uccidere l'Ucraina", ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante la sua visita a Kherson dopo il ritiro dei russi dalla città.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
12:55

Zelensky a Kherson: "Siamo pronti per la pace in Ucraina"

Zelensky ha definito il ritiro russo da Kherson come "l'inizio della fine della guerra", durante la sua visita nella città liberata dall'occupazione di Mosca. Lo riferisce l'Ap sul proprio sito web. Il capo di Stato ha trascorso trenta minuti in visita nel capoluogo. "Stiamo andando avanti", ha detto Zelensky, citato da Reuters sul suo portale web, rivolgendosi alle truppe davanti all'edificio dell'amministrazione nella piazza principale. "Siamo pronti per la pace, la pace per tutto il nostro Paese".

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
12:41

A Kherson issata la bandiera dell'Ucraina, Zelensky canta l'inno

Il presidente ucraino Zelensky ha cantato l'inno nazionale a Kherson mentre veniva issata la bandiera blu e gialla davanti all'edificio dell'amministrazione regionale. Secondo un video pubblicato su Twitter dal capo di stato maggiore della presidenza ucraina, Andriï Yermak, Zelensky ha cantato, con la mano sul cuore, davanti ai soldati e agli abitanti della città.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
12:18

Grano dall'Ucraina, sdoganata motonave con 7.000 tonnellate

I funzionari Adm dell'Agenzia delle Accise Dogane e Monopoli in servizio alla sezione distaccata di Torre Annunziata/Castellammare di Stabia, nei giorni scorsi hanno proceduto allo sdoganamento della motonave Ak Broters, con un carico 7.063 tonnellate di grano tenero proveniente dall'Ucraina. La nave, battente bandiera panamense, è partita dal porto ucraino di Izmail in data 30 ottobre 2022. I funzionari dell'Adm, quindi, hanno eseguito tutte le procedure previste dalla normativa doganale vigente, ivi compreso il prelievo di campioni di grano che sono stati inviati al laboratorio chimico di Napoli per accertarne la qualità. Continua così – si sottolinea nella nota – l'impegno dei funzionari di Adm nell'esecuzione dei controlli sui carichi di grano proveniente dalle zone interessate al conflitto Russia-Ucraina, a conferma della costante presenza e del ruolo dell'Agenzia a garanzia della legalità e della sicurezza delle merci in arrivo sul territorio italiano.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
11:54

Fonte cinese a FT: "Putin non disse verità a Xi su guerra in Ucraina"

La Cina fu colta di sorpresa dall'invasione russa dell'Ucraina, e Vladimir Putin "non disse la verità" a Xi Jinping sull'imminente inizio della guerra. Lo riferisce un alto funzionario cinese al Financial Times. "Putin non disse la verità a Xi – spiega la fonte -. Se ce lo avesse detto non ci saremmo trovato in una situazione così difficile. C'erano oltre 6.000 cittadini cinesi in Ucraina ed alcuni di loro morirono durante l'evacuazione, anche se non possiamo dirlo pubblicamente". Lo stesso Putin aveva affermato il mese scorso di non aver detto al "caro amico" Xi dell'imminente attacco.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
11:30

Cremlino su Zelensky a Kherson: "È territorio russo"

Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha rifiutato di commentare la visita del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, a Kherson limitandosi a ricordare che "questo è territorio della Federazione russa". Kherson, da dove i russi si sono ritirati la settimana scorsa, è tra le regioni dove Mosca ha condotto referendum sull'annessione alla Russia, non riconosciuti però da Kiev e dalla comunità internazionale.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
11:10

Lavrov in video dopo notizia del malore: "Stampa occidentale sia più onesta"

Il ministero degli Esteri russo ha smentito le informazioni su un presunto ricovero del ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, giunto a Bali per il summit G20. Lo ha fatto la portavoce del dicastero, Maria Zakharova, pubblicando su Telegram un video in cui compare lo stesso Lavrov in buone condizioni fisiche. "Stanno scrivendo da circa dieci anni del nostro presidente che è malato. Mosse come queste non sono nuove in politica", ha detto Lavrov, commentando le informazioni diffuse dalla stampa stampa. Il ministro russo si è quindi rivolto ai giornalisti occidentali, chiedendogli di "essere più onesti" e di "non limitarsi solo ad un punto di vista che viene trasmesso per quanto riguarda gli interessi della Federazione Russa, che sono, ovviamente, ignorati".

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
10:41

"Lavrov ricoverato in ospedale a Bali", ma Mosca smentisce

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov sarebbe stato portato in ospedale dopo aver accusato un problema di salute al suo arrivo al vertice a Bali per il G20. Lo riporta l'AP citando le autorità indonesiane. Il ministro avrebbe accusato problemi cardiaci. La portavoce del ministero russo, Maria Zakharova, ha però bollato la notizia come una "fake news".

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
10:38

A sorpresa Zelensky visita Kherson liberata da russi

Il presidente ucraino Zelensky si recato in visita a Kherson, la città da poco liberata dai russi. La visita arriva a sorpresa, non era stata annunciata. "Stiamo andando avanti. Siamo pronti per la pace, in tutto il nostro Paese", ha detto ringraziando la Nato e gli altri alleati per il sostegno nella guerra contro Mosca. Zelensky ha poi evidenziato come le Forze armate ucraine abbiamo ripreso il controllo di 60 abitati nella regione di Kherson negli ultimi giorni.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
10:06

Russia considera "inaccettabile" condizione dell'Ucraina che le truppe di Mosca si ritirino per avviare negoziati

La Russia considera "inaccettabile" la condizione dell'Ucraina che le truppe di Mosca si ritirino dal Paese per avviare negoziati. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri ed ex ambasciatore russo presso la Nato Alexander Grushko, citato dall'agenzia Interfax.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
09:49

Ucraina, Finlandia: "Negoziato finale solo con ritiro russo"

"È una notizia molto positiva quella del successo ucraino e della ripresa ucraina della città di Kherson", ma "penso che la possibilità di negoziati ci sarà quando la Russia si ritirerà dalle aree che ha occupato". Lo ha dichiarato il ministro agli Affari esteri, Pekka Haavisto, al suo arrivo al Consiglio Affari esteri dell'Ue. "La Finlandia ovviamente sostiene l'importante lavoro dell'Onu sulla questione dell'accordo per il grano, siamo in contatto costante con l'Aiea (l'Agenzia internazionale dell'energia atomica) sulla sicurezza nucleare della stazione di Zaporizhzhia e accogliamo lo scambio di prigionieri che sta avvenendo. Quindi, alcune parti del negoziato sono in corso, ma ritengo che l'accordo finale tra Ucraina e Russia possa avvenire solo con il ritiro russo dalle aree occupate", ha spiegato. "Penso che il tempo del negoziato sia qualcosa che gli ucraini devono definire e credo che gli ucraini abbiano il chiaro obiettivo di riprendere le aree occupate dai russi. Dopo questo passaggio, la costruzione della pace può essere possibile", ha puntualizzato.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
09:20

Ucraina, Borrell: "Missione addestramento 15mila soldati in 2 settimane"

"Una decisione molto importante è il lancio della missione di addestramento per l'esercito ucraino. Abbiamo discusso e abbiamo deciso in tempo record: sarò lanciata e sarà operativa in un paio di settimane. Sarà in Polonia e in molti paesi che parteciperanno alla missione". Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, al suo arrivo al Consiglio Affari esteri, a proposito della missione di addestramento di 15mila soldati ucraini.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
08:59

Intelligence Uk: "Inverno e freddo influenzeranno la guerra in Ucraina"

"L'inverno porterà un cambiamento nelle condizioni di conflitto, tra cui meno offensive, linee difensive più statiche e un maggiore rischio di malfunzionamento delle armi. La riduzione delle ore di luce diurna, il cambiamento della temperatura e del tempo presenteranno sfide uniche per i soldati che combattono". Lo afferma l'ultimo rapporto sul conflitto in Ucraina pubblicato dall'intelligence britannica. "Con il calo delle temperature, è molto probabile che le forze prive di abbigliamento e alloggio per il clima invernale subiscano danni dovuti al freddo", prosegue il ministero della Difesa britannico. "Un aumento delle precipitazioni, della velocità del vento e delle nevicate fornirà ulteriori sfide al già basso morale delle forze russe".

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
08:44

Gas: prezzo risale sopra i 100 euro al megawattora

Il prezzo del gas risale sopra i 100 euro al megawattora, dopo il forte calo della viglia e con le previsioni di temperature più fredde e il conseguente impatto sugli stoccaggi. Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 102 euro al megawattora, con un incremento del 5,4%.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
08:15

Filorussi, attacchi ucraini nella notte nel Donetsk

Le truppe ucraine hanno sparato quattro razzi su Ilovaisk e sei missili su Torez nel Donetsk, utilizzando il lanciarazzi multiplo Himars di fabbricazione statunitense, ha affermato la missione del DPR presso il Centro congiunto di controllo e coordinamento, secondo quanto riporta la Tass. Secondo la missione, alle 4:45 ora di Mosca, le truppe ucraine hanno aperto il fuoco contro Ilovaisk dall'insediamento di Memrik utilizzando il lanciarazzi Allo stesso tempo, sei razzi sono stati lanciati a Torez da Memrik, aggiunge la Tass.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
07:50

Ucraina: allarme aereo in sette regioni

Un'allerta aerea è stata dichiarata per questa notte in sette regioni dell'Ucraina. Lo afferma la Tass citando fonti ufficiali secondo cui l'allerta aerea è stata dichiarata nelle regioni ucraine di Dnepropetrovsk, Kirovograd, Nikolaev, Odessa, Poltava, Kharkov e Cherkasy.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
07:37

"A Kherson Russia colpevole di crimini di guerra"

"Nella regione di Kherson l'esercito russo si è lasciato alle spalle le stesse atrocità compiute in altre regioni del nostro paese dove è stato in grado di entrare", dice Zelensky, aggiungendo che "troveremo e consegneremo alla giustizia ogni assassino. Senza dubbio". Il presidente ucraino ha affermato che gli investigatori hanno scoperto più di 400 crimini di guerra nelle aree di Kherson abbandonate dalle forze russe mentre si ritiravano e che hanno trovato corpi di civili e soldati. Da parte sua, Mosca nega che le sue truppe bersaglino intenzionalmente i civili. Nel frattempo le autorità ucraine hanno imposto il coprifuoco notturno e limitato i viaggi dentro e fuori Kherson.

 
A cura di Susanna Picone
14 Novembre
07:26

Il messaggio di Zelensky: "Sentiamo tutti che la nostra vittoria si avvicina"

"Sentiamo tutti che la nostra vittoria si avvicina", così il presidente ucraino Zelensky nel suo ultimo videomessaggio. "Ci sono sempre persone che combattono e lavorano per la nostra vittoria", ha affermato ringraziando soldati, medici e diplomatici che sono stati in servizio in Ucraina 24 ore su 24 per più di 260 giorni dall'inizio della guerra di aggressione russa. Dopo le controffensive riuscite, negli ultimi giorni i russi nella regione meridionale di Kherson si sono ritirati dalla capitale della regione e da altre città sulla riva destra, o occidentale, del principale fiume Dnipro. Il comando militare ucraino nel sud del Paese afferma di aver recentemente riconquistato un totale di 179 località. Un'area di circa 4.500 chilometri quadrati a nord-ovest del fiume Dnipro era stata liberata nei giorni scorsi.

A cura di Susanna Picone
14 Novembre
07:19

Le notizie di oggi sulla guerra Ucraina-Russia

Le ultime notizie sul conflitto in corso in Ucraina. Stati Uniti in pressing su Kiev perché si possa avviare un negoziato con la Russia. “Zelensky inizi a pensare a richieste realistiche”, dice il consigliere per la sicurezza nazionale Sullivan. Kiev resiste e aspetta prima la liberazione del Donbass. Intanto Zelensky, che parteciperà via video al G20 e parlerà domani. ha detto che a Kherson sono stati scoperti 400 crimini di guerra russi. Un attacco missilistico è stato lanciato dai russi contro il distretto industriale di Kharkiv. Nella notte allerta aerea a Dnepropetrovsk, Kirovograd, Nikolaev, Odessa, Poltava, Kharkov e Cherkasy e razzi ucraini sul Donetsk.

A cura di Susanna Picone
3318 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni