Conflitto in Ucraina
14 Aprile 2022
06:01
AGGIORNATO15 Aprile

Le notizie del 14 aprile 2022 sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 50esimo giorno di guerra. Zelensky: "Le atrocità russe allontanano i colloqui di pace". Putin: "L'Europa non può sostituire il gas russo, reindirizzeremo l'export dall'Europa all'Asia". Mosca: "Conseguenze indesiderabili se Svezia e Finlandia entrano nella NATO". Affondato l'incrociatore russo Moskva. Colloquio telefonico tra Zelensky e Macron su crimini commessi dalla Russia e negoziati. Biden pronto ad andare a Kiev.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
14 Aprile
22:53

In serata colloquio Zelensky-Macron su negoziati e crimini commessi dalla Russia

"Abbiamo discusso delle indagini sui crimini commessi dalla Russia e della resistenza del popolo ucraino. Apprezziamo molto il supporto della Francia", così su Twitter il presidente ucraino Zelensky al termine dei colloqui telefonici tenutisi in serata con il suo omonimo francese Macron. I due hanno parlato anche dei negoziato in corso che mirano alla pace.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
22:50

Ucraina, sindaco Melitopol: "Oltre cento abitanti rapiti da russi"

Oltre cento abitanti di Melitopol, nel sud dell'Ucraina, sono stati sequestrati dall'inizio della guerra dalle forze russe che hanno preso la città. Lo ha denunciato il sindaco della città, Ivan Fedorov, citato da Unian, a sua volta rapito il mese scorso e poi liberato dopo cinque giorni nell'ambito di uno scambio di prigionieri. Tra i sequestrati, "alcuni per ore, altri per giorni", c'è il presidente del Consiglio comunale, Serhiy Pryyma, in mani nemiche da oltre un mese, ha aggiunto.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
22:35

Zelensky: “Abbiamo bisogno di armi adesso”

“Abbiamo bisogno di combattere oggi e abbiamo bisogno di armi oggi. Non possiamo aspettare che questo o quel Paese decida di darcele o vendercele”, così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un’intervista alla Bbc. Gli Stati Uniti, il Regno Unito e alcuni Paesi europei stanno cercando di aiutarci e ci stanno aiutando”, ha ammesso Zelensky, ribadendo però che la necessità è di avere armi “prima e più velocemente. La parola chiave è ‘adesso’, perché stiamo combattendo adesso, non domani o dopo domani. E quanto durerà dipende da questo equipaggiamento”.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
22:25

Ucraina, governatore Donetsk: "Oggi 3 civili uccisi e 7 feriti'"

"Il 14 aprile, altri tre civili sono stati uccisi e sette sono rimasti feriti nei bombardamenti russi e negli attacchi aerei nella regione di Donetsk". Lo riferisce su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk Pavlo Kyrylenko. "Il numero totale delle vittime a Volnovakha e Mariupol è attualmente sconosciuto", aggiunge Kyrylenko.-

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
22:07

Secondo il Ministero della Difesa russo l'incrociatore Moskva è affondato

Il ministero della Difesa russo ammette che l'incrociatore Moskva, l'ammiraglia della sua flotta sul Mar Nero, è affondato. La stessa fonte afferma che c'è stata un'esplosione a causa di un incidente con le munizioni a bordo, ha perso stabilità ed è affondato mentre veniva rimorchiato durante una tempesta. L'Ucraina afferma di essere riuscita ad affondare la nave in un attacco missilistico.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
21:59

Telefonata Di Maio-Kuleba su ritorno ambasciata italiana a Kiev

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha avuto un colloquio telefonico con l'omologo ucraino, Dmytro Kuleba. Lo riferisce la Farnesina in un tweet. "Il prossimo ritorno della nostra ambasciata a Kiev testimonia il sostegno dell'Italia a governo e popolo dell'Ucraina. Restiamo impegnati nell'attuazione delle sanzioni contro la Russia e nel sostegno agli sforzi diplomatici".

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
21:58

Curcio (Protezione civile): "Più di 92.000 profughi ucraini accolti in Italia"

"In Italia oggi abbiamo più di 92.000 profughi ucraini. La caratteristica è sempre la stessa: 50% donne e 40% bambini. Il 10% sono uomini sopra i 60 anni". Lo ha detto il capo del dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio, in diretta dalla Polonia, a Tg2 Post.  Dopo aver ricordato che il numero maggiore di persone arrivate in Italia "rispecchia il fatto che nel nostro Paese c'è una comunità molto forte di ucraini", Curcio ha sottolineato che "attualmente non sembra l'Italia essere tra i paesi più richiesti tra coloro che sono giunti in Polonia o nelle aree limitrofe, però ricordiamoci che sono fenomeni che si modificano nel tempo e quindi devono essere assolutamente monitorati".

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
21:20

A Kharkiv uccisi 503 civili da inizio invasione

Dall'inizio dell'invasione, sono almeno 503 i civili uccisi nella regione orientale di Kharkiv, al confine con la Russia. Lo ha riferito il governatore locale.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
21:09

Biden: "Pronto ad andare a Kiev"

"Sì". Così ha risposto il presidente americano Joe Biden ad una domanda dei giornalisti che gli chiedevano se "fosse pronto ad andare in Ucraina". Biden aveva appena detto che l'amministrazione sta valutando se inviare un alto funzionario a Kiev e i giornalisti gli hanno chiesto: "Chi manderete?". Il presidente ha risposto: "Siete pronti voi ad andare?". Uno di loro ha quindi ribattuto: ‘E lei?". "Sì", ha risposto Biden.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
20:52

Blinken chiama il ministro esteri Ucraina Kuleba: "Continueremo a fornire sicurezza"

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha parlato oggi con il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba al quale ha ribadito il forte impegno degli Stati Uniti a favore della sovranità e l'integrità territoriale dell'Ucraina. Lo riporta un comunicato del Dipartimento di Stato. "Siamo determinati a continuare a fornire sicurezza, sostegno economico e umanitario al governo e al popolo ucraino nella lotta contro la guerra brutale e non provocata del presidente Putin", ha detto Blinken che con Kuleba ha parlato dell'invio da parte degli Stati Uniti di altri 800 milioni di dollari in armi, munizioni e altri aiuti alla sicurezza. i due ministri hanno sottolineato che la fornitura costante di materiale da parte degli Stati Uniti e i loro alleati "è stata determinante nella lotta dell'Ucraina contro le forze russe". Il segretario di stato ha infine elogiato il coraggio del popolo ucraino, in particolare delle forze che stanno difendendo Mariupol.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
20:24

Usa: "Non possiamo verificare attacco Kiev a nave Mosca"

Gli Usa non possono verificare in "modo indipendente" se l'incrociatore russo nel Mar Nero sia stato colpito da un missile dell'Ucraina. Lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan. "Siamo stati in contatto con gli ucraini tutta la notte. Ci hanno detto di aver colpito la nave con dei missili", ha detto precisando tuttavia che gli Stati Uniti in questo momento non "possono verificare in modo indipendente se sia stato effettivamente così. Certo che è comunque nel modo in cui si è svolto, è un duro colpo per la Russia", ha sottolineato.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
20:10

Sindaco Bucha: "Da fossa comune già dissepolti 73 corpi"

Il sindaco di Bucha, Anatolii Fedoruk, all'agenzia di stampa Unian ha dichiarato: "Dalla fossa comune di Bucha, vicino alla chiesa di Sant'Andrea, sono stati dissepolti già 73 corpi".

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
20:04

Parigi: "L'ambasciata francese in Ucraina tornerà presto a Kiev"

L'ambasciata francese in Ucraina, che era stata trasferita a Leopoli, tornerà a Kiev "molto presto". Lo ha reso noto il ministero degli Esteri in un comunicato, al termine di un colloquio tra il ministro Jean-Yves Le Drian ed il collega ucraino Dmytro Kuleba. La rappresentanza francese si era spostata da Kiev e Leopoli dopo l'inizio dell'invasione russa. Anche altre ambasciate, inclusa quella italiana, avevano fatto lo stesso.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
19:55

Cia: "Non sottovalutare Russia su armi atomiche tattiche"

Gli Stati Uniti d'America non prendono "alla leggera" la possibilità che la Russia possa utilizzare armi nucleari tattiche in Ucraina, viste le difficoltà che incontra sul campo di battaglia. Lo ha detto oggi parlando al Georgia Institute of Technology il direttore della Cia Bill Burns, riporta la Cnn. "Data la potenziale disperazione del presidente Vladimir Putin e della leadership russa – ha affermato Burns – dati i rovesci che hanno avuto finora sul piano militare, nessuno di noi può prendere alla leggera la minaccia costituita da un potenziale ricorso ad armi nucleari tattiche o ad armi atomiche a basso potenziale".

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
19:52

Perché l’Ucraina e gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di genocidio e cosa significa

Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di commettere un genocidio in Ucraina. Vladimir Putin ha accusato Kiev di genocidio nel Donbass. Ecco che cosa stabilisce il diritto internazionale e cosa significa genocidio.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
19:38

Dagli Usa: "Nel Donbass le prime truppe russe spostate da Kiev"

Le prime truppe russe che avevano lasciato il Nord dell'Ucraina sono ora arrivate nella regione settentrionale del Donbass, nell'Est del Paese, in preparazione della grande offensiva. Lo ha detto una fonte della Difesa Usa alla Cnn. "Hanno già una quantità significativa di forze nella regione", ha commentato.

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
19:18

Biden manderà inviato a Kiev: "Stiamo decidendo ora". Usa verso annuncio nuove sanzioni

Il presidente Usa, Joe Biden, ha detto che sta lavorando con il suo staff per inviare un rappresentante della sua amministrazione in Ucraina, come segno di sostegno a Kiev. "Stiamo prendendo una decisione a riguardo", ha detto rispondendo a una domanda della Cnn se le autorità statunitensi avrebbero inviato funzionari di alto rango in
Ucraina. Inoltre, il Consigliere per la sicurezza nazionale americana, Jake Sullivan, ha anticipato che nei prossimi giorni gli Stati Uniti annunceranno nuove sanzioni contro la Russia. Interpellata sulla questione la vice portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre ha risposto che si tratta di misure "in coordinamento con i partner degli Stati Uniti".

A cura di Ida Artiaco
14 Aprile
19:17

Ucraina, Zelensky: "Situazione difficile a est, ma resistiamo"

L'Ucraina sta affrontando un nuovo attacco della Russia a est e sud. Ed il fronte orientale si trova nella "situazione più difficile". Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un'intervista alla Bbc, aggiungendo comunque che là "si concentrano le nostre unità più potenti". Il presidente ucraino ha poi chiesto nuovamente più armi per riuscire a fronteggiare l'avanzata russa: "Gli Stati Uniti, il Regno Unito, alcuni Paesi europei stanno cercando di aiutare e stanno aiutando", ha detto. "Ma continuiamo ad averne bisogno piu' velocemente. La parola chiave è adesso".

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
19:09

Zelensky: "Le atrocità russe allontanano i colloqui di pace"

Le atrocità commesse dalle truppe russe a Mariupol e nella periferia di Kiev, a Bucha e Borodyanka, hanno ulteriormente ridotto le possibilità di colloqui di pace con i russi. Lo afferma Volodymyr Zelensky in un'intervista alla Bbc. "Non si tratta di me, si tratta della Russia. Non avranno più molte possibilità di parlare con noi". Zelensky parlando di Mariupol ha spiegato che "oltre alle decine di migliaia di morti, molti sono scomparsi" e "sono stati portati in Russia, alcuni nei campi, altri in altre città"

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
19:02

Usa: partecipiamo a indagini su crimini guerra e genocidio commessi dai russi

"Gli Usa stanno collaborando agli sforzi internazionali e nazionali per accertare le atrocità commesse dalla Russia in Ucraina", così la vice portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre. "I nostri procuratori
collaborano con Kiev, con l'Onu e con le altre istituzioni che stanno indagando per raccogliere prove di genocidio e crimini di guerra", ha aggiunto.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
18:53

Stupri di guerra, l’attivista Matviichuk: “Assistiamo donne che vogliono abortire”

“Lavoriamo affinché le donne stuprate dai russi arrivate in Polonia possano abortire in altri Paesi. Abbiamo testimonianze di attacchi deliberati contro obiettivi civili: Putin usa i crimini di guerra per fermare la nostra resistenza”, a dirlo a Fanpage.it è Oleksandra Matviichuk, promotrice del Centro per le libertà civili e consulente del Parlamento ucraino e da anni impegnata nella documentazione della violazione dei diritti civili.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
18:47

Zelensky accusa Germania-Ungheria: bloccano embargo energia 

Zelensky contro Germania e l'Ungheria, accusate di bloccare gli sforzi per un embargo sulle vendite di energia dalla Russia: "Alcuni dei nostri amici e partner capiscono che ora e' un momento diverso, che non e' piu' una questione di affari e denaro, ma e' una questione di sopravvivenza", ha aggiunto.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
18:30

Zelensky ai Paesi europei: "Soldi insanguinati per il petrolio russo"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato i paesi europei che continuano ad acquistare petrolio dalla Russia di "guadagnare soldi sporchi di sangue". In un'intervista rilasciata ala BBC ha accusato la Germania e l'Ungheria di bloccare gli sforzi per imporre un embargo sulle vendite di energia da parte della Russia, vendite che porterebbero a Putin fino a 250 miliardi di sterline (326 miliardi di dollari) solo quest'anno.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
18:28

Arrivati in Emilia Romagna dall'Ucraina 22.200 profughi

In Emilia-Romagna sono 22.200 i profughi ucraini arrivati finora. Lo rende noto la prefettura di Bologna. Quattro sono le città che ne accolgono maggiormente: Rimini con 4.422, Bologna con 3.755, Reggio Emilia con 2.959 e infine Modena con 2.841.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
18:21

Kiev respinge le accuse di Mosca di attacchi in Russia: "Vogliono alimentare isteria anti ucraina"

Il governo ucraino ha respinto le accuse di Mosca di aver bombardato villaggi in territorio russo vicino al confine. Secondo il Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa, "i servizi speciali nemici hanno iniziato ad applicare un piano per effettuare attacchi terroristici al fine di alimentare un'isteria anti-ucraina in Russia".

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
18:06

Putin ordina la costruzione di nuovi gasdotti dalla Siberia 

"Dobbiamo garantire la costruzione di nuovi oleodotti e gasdotti dai giacimenti della Siberia occidentale e orientale" e "accelerare l'attuazione di progetti infrastrutturali – ferrovie, oleodotti, porti – che consentiranno di reindirizzare le forniture di petrolio e gas dall'Ovest verso i promettenti mercati del sud e dell'est già nei prossimi anni", così il presidente russo Vladimir Putin secondo cui è necessario "preparare insieme alle compagnie petrolifere e del gas il piano di espansione delle infrastrutture di esportazione verso l'Africa, l'America Latina e l'Asia-Pacifico".

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
17:58

Putin: "Serve nuova strategia energetica entro metà settembre"

Entro la metà settembre, il governo della Federazione russa dovrà preparare e adottare una nuova Strategia energetica del Paese per il periodo che va fino al 2050. Lo ha annunciato il presidente russo, Vladimir Putin dopo l'incontro sulla situazione del settore petrolifero e del gas: "Chiedo al governo di tenere conto dei risultati della discussione odierna durante la preparazione della strategia energetica della Russia. Come concordato, il suo orizzonte di pianificazione dovrebbe essere esteso fino al 2050. La strategia deve essere approvata entro il 15 settembre di quest'anno", ha concluso.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
17:51

Il Parlamento ucraino accusa i russi di 'genocidio'

Il Parlamento di Kiev bolla come "un genocidio" le azioni dell'esercito russo in Ucraina, usando la stessa definizione adoperata dal presidente Usa Joe Biden.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
17:39

Quarto scambio di prigionieri Russia-Ucraina

Oggi si è svolto il quarto scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina. Sono stati rilasciati 22 militari e 8 civili. “Per ordine del presidente Zelensky, oggi è avvenuto un altro quarto scambio di prigionieri di guerra. Sono stati scambiati 5 ufficiali e 17 soldati”, ha annunciato la vice premier Iryna Vereshchuk sul suo canale Telegram, citata da Unian.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
17:21

Ucraina, flotta oligarchi nel mirino sanzioni internazionali: bloccato l'Amadea

La flotta di super yacht degli oligarchi russi nel mirino delle sanzioni internazionali. L'ultimo è l'Amadea, un panfilo lungo 106 metri del valore di 250 milioni di euro di proprietà di Suleiman Kerimov, magnate dell'oro con un impero legato anche all'energia e alle banche: arrivato martedì alle isole Fiji, è stato sequestrato dal governo dell'arcipelago del Pacifico che collabora per applicare le sanzioni contro Mosca. Il panfilo, partito dal Messico a fine marzo, non aveva la documentazione doganale ed è stato sequestrato dopo la segnalazione dell'ambasciata Usa arrivata prima ancora che ormeggiasse a Lautoka Wharf. L'equipaggio è stato interrogato.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
17:10

Ucraina, Shevchenko a Milano: "Grazie Italia per accoglienza e solidarietà a mio popolo"

"Voglio ringraziare il popolo italiano per l’accoglienza e la solidarietà e per la vicinanza al mio popolo e al mio Paese in questo momento difficile", così l’ex calciatore Andriy Shevchenko durante la presentazione del progetto "Insieme per l’Ucraina" a Milano, che offrirà ai profughi un call center in lingua da chiamare per ottenere assistenza e informazioni. "So quanto sta lavorando la città di Milano per questo progetto, che – ha detto l’ex attacante del Milan – è molto importante per me e per la mia gente, soprattutto per dare una possibilità ai ragazzi ucraini venuti in Italia di finire la scuola, di studiare italiano, di tranquillizzarsi e di inserirsi nel modo migliore nella comunità italiana". "Chiedo all'Italia di dare a loro tutta l'assistenza e la possibilità di sentirsi a casa", ha aggiunto Shevchenko, che in conclusione ha ribadito: "Voglio ringraziare di tutto cuore per quello che sta facendo il popolo italiano e la città di Milano per me e per il mio Paese"

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
17:00

A Mariupol corridori umanitari inesistenti: bimbi morti per fame, si beve la neve

“A Mariupol i corridoi umanitari sono quasi inesistenti, perché i militari russi non informano le persone chiuse nei rifugi. L’unico modo per uscire e andare in Crimea o Russia, dove alla frontiere alcuni ci dicono di essere stati umiliati e costretti a stare nudi di fronte ai soldati. Nella città manca cibo e continuano il saccheggio dei negozi mentre molti sono stati costretti a bere acqua di neve. I primi a morire sono i bimbi più piccoli, per la fame”, è quanto denunciano alcuni rifugiati di Mariupol – giunti a Dnipro da una settimana – all’inviato dell’ANSA in un centro di accoglienza a Dnipro.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
16:45

Russia, 400 sacerdoti ortodossi denunciano patriarca di Mosca Kirill

Sono circa 400 i sacerdoti della Chiesa ucraina sotto la giurisdizione del Patriarcato di Mosca che si appellano collettivamente al Consiglio dei Primati delle Chiese Antiche Orientali (la più alta corte dell’ortodossia mondiale) contro il patriarca di Mosca Kirill. Secondo quanto riporta Orthodox Times Kirill predicherebbe la dottrina del “mondo russo”, che si discosta dall’insegnamento ortodosso e andrebbe condannata come eresia. E addebitano a Kirill crimini morali nel benedire la guerra contro l’Ucraina e sostenere pienamente le azioni aggressive delle truppe russe sul suolo ucraino.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
16:33

Esercitazioni navali russe nel mar Baltico 

Navi della flotta baltica russa hanno effettuato un'esercitazione nel Mar Baltico: "In conformità con il piano di addestramento al combattimento della flotta baltica, una task force composta da piccole navi missilistiche Zeleny Dol, Geizer, Sovetsk e Odintsovo ha condotto un'esercitazione di combattimento con una task force composta dalle navi missilistiche Morshansk e Dimitrovgrad nel Mar Baltico", ha fatto sapere il servizio stampa citato da Interfax

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
16:25

Putin contro le banche occidentali: "Non pagano il gas"

Il presidente russo Vladimir Putin ha accusato le banche occidentali di non effettuare i pagamenti relativi alle consegne di gas in arrivo dalla Russia, solo due settimane dopo aver chiesto che il saldo venga effettuato in rubli. "Ci sono mancati pagamenti sulle consegne di risorse energetiche russe", ha detto Putin durante un incontro sullo sviluppo del settore energetico russo, alcune parti del quale sono state trasmesse dalla tv di Stato. "Banche di questi Stati molto poco amichevoli stanno impedendo il trasferimento dei pagamenti", ha detto Putin.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
16:20

Colloquio tra Macron e Zelensky

Colloquio telefonico questa mattina tra il presidente francese Emmanuel Macron e il suo omonimo ucraino Volodymyr Zelensky. “I due presidenti hanno convenuto di riparlarsi più a lungo questa sera”, ha fatto sapere l’Eliseo. Il colloquio arriva dopo che Zelensky ha espresso la propria irritazione per la posizione di Macron che ha scelto la “prudenza” evitando di parlare di “genocidio” per le atrocità in Ucraina a seguito dell’invasione russa.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
16:05

Sindaco Cernihiv: "Distrutto 70% città, entro 15 maggio bonifica periferia da mine"

Il 70% di Chernihiv in Ucraina è stato distrutto. La conferma arriva dal sindaco della città ucraina che ha fatto sapere che entro il 15 maggio ci sarà la bonifica della periferia dalle mine

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
15:57

"Bombardati due villaggi russi a Belgorod"

Sarebbero due i villaggi russi nella regione di Belgorod, al confine con l’Ucraina, bombardati dalle forze ucraine. A denunciarlo, secondo quanto riportato dalla Tass, è il governatore della regione che ha aggiunto che non ci sarebbero vittime civili, mentre i residenti sono stati evacuati

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
15:48

Massacro Bucha, Macron: “Con le parole si deve essere prudenti”

“Siamo stati tutti sconvolti dalle immagini di Bucha e di Mariupol e abbiamo condannato questi atti con forza. Abbiamo inviato dei magistrati per aiutare l’Ucraina a documentare questi crimini di guerra, ma le parole hanno un senso e il termine genocidio deve essere acclarato da dei giudici, non da dei politici”, così il presidente francese Emmanuel Macron in un’intervista a ‘France Bleù. “Bisogna essere molto prudenti con le parole – ha aggiunto – e fare di tutto per evitare un’escalation e un allargamento del conflitto”.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
15:37

Pentagono: “Nuove armi nell'Ucraina dell'est in meno di 7 giorni”

“Faremo arrivare le nuove armi all’Ucraina in meno di una settimane e poi le forze di Kiev le porteranno nell’est del Paese” dove i russi si preparano a sferrare una nuova offensiva. A dirlo è il portavoce del Pentagono, John Kirby, alla Cnn. Quanto all’attacco della Russia nel Donbass il dipartimento della Difesa non conferma né smentisce che sia già iniziato.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
15:19

Putin: “Reindirizzare l’export di gas dall’Europa all’Asia”

Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto al governo di reindirizzare l’export di energia dai Paesi occidentali e dall’Europa all’Asia e in generale verso il sud e l’est e di preparare le infrastrutture per rendere possibile questo processo.

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
15:14

“Conseguenze indesiderabili con Svezia e Finlandia nella Nato”

“L’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato cambierebbe radicalmente la situazione politico-militare: la Russia prenderà le necessarie misure di sicurezza difensive”, con “conseguenze tra le più indesiderabili”, così il vice ministro degli Esteri russo Alexander Grushko, ex ambasciatore russo presso l’Alleanza atlantica

A cura di Chiara Ammendola
14 Aprile
15:00

Peskov: "Incontro Putin Zelensky solo dopo un accordo scritto"

Il Cremlino ha affermato che la condizione essenziale per un incontro tra Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky è un documento pronto per la firma dei due leader. Nella sua conferenza stampa quotidiana, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha negato che il presidente russo si fosse rifiutato di incontrare il suo omologo ucraino ma ha sottolineato che il faccia a faccia è possibile solo a condizioni adeguate, ovvero con un testo scritto da firmare

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
14:50

Nuovo scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina

Nuovo scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina. Il vice primo ministro ucraino Irina Vereshchuk ha scritto in un telegramma che, per ordine del presidente Volodymyr Zelensky, è avvenuto il quarto scambio di prigionieri dal 24 febbraio. Verkshchuk ha scritto cMosca ha rilasciato cinque ufficiali, 17 soldati e otto civili ucraini, tra cui una donna. Vereshchuk non ha fornito alcun dettaglio sul luogo e sulle circostanze dello scambio, nonché su quanti militari russi sono stati rilasciati . La parte russa al momento non ha commentato lo scambio di prigionieri.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
14:41

Kiev: incrociatore russo Moskva è capovolto e sta affondando. Pentagono: "Galleggia ancora"

Secondo Kiev, l'incrociatore lanciamissili russo ‘Moskva' colpito ieri nel Mar Nero da un missile anti nave Neptune  delle forze di Kiev, si è capovolto e sta affondando dopo una potente esplosione delle munizioni a bordo: lo ha reso noto oggi l'ufficio stampa del Comando operativo meridionale ucraino citato da Ukrinform. Una versione diversa  rispetto a quella fornita qualche ora fa dal ministero della Difesa russo, secondo cui la nave "rimane a galla" e sarà rimorchiata in porto. L'ufficio stampa del Comando operativo meridionale ucraino afferma che "nell'area operativa del Mar Nero, l'ammiraglia della flotta russa del Mar Nero, l'incrociatore Moskva, è stata colpita da un missile antinave Neptune ed è  stata gravemente danneggiata. E' scoppiato un incendio. Altre navi volevano soccorrerla, ma una tempesta e una potente esplosione di munizioni ha capovolto la nave".

Il Pentagono invece conferma che la nave Moskva è ancora a galla.  Il portavoce John Kirby  ha spiegato che l’ammiraglia della Flotta russa nel mar Nero sta navigando "con i suoi motori", in direzione Est, probabilmente diretta verso un molo per le riparazioni. Kirby ha aggiunto di non esser ancora in grado di dire "cosa abbia causato l’esplosione. Abbiamo visto i social riferire che si è trattato forse di un missile di difesa costiera ucraino. Non possiamo escluderlo, semplicemente non abbiamo abbastanza informazioni in questo momento".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
14:31

Putin: "L'Europa non ha possibilità di sostituire il gas russo"

"Adesso non c'è possibilità di sostituire il gas russo in Europa" lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin citato da Interfax. "I tentativi dei paesi occidentali di eliminare i fornitori russi e sostituire le nostre risorse energetiche con forniture alternative influenzeranno inevitabilmente l'intera economia globale. Le conseguenze di un simile passo possono diventare molto dolorose e, prima di tutto, per gli stessi ideatori di tale politica. Ciò che sorprende qui è che i paesi ostili ammettono di non poter fare a meno delle risorse energetiche russe. Il sostituto per l'Europa ora semplicemente manca. Gli attacchi degli europei e il rifiuto delle risorse energetiche russe destabilizzano la situazione e fanno salire i prezzi", ha aggiunto il Presidente russo spiegando che Mosca sta valutando di riorientare il suo export di energia dall'Europa all'Asia. Putin infine ha spiegato che il "rifiuto delle valute dei Paesi ostili è un obiettivo strategico per rafforzare il commercio con partner più affidabili".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
14:17

Mosca:  villaggio russo al confine colpito da ucraini, 7 feriti tra civili

Il governatore della regione russa di Bryansk, al confine ucraino, ha reso noto che il fuoco dell'esercito ucraino ha colpito edifici residenziali nel villaggio di Klimovo e che diverse persone, almeno sette, sono rimaste ferite. "Oggi le forze armate ucraine hanno bombardato la cittadina di Klimovo. Abbiamo ricoverato sette persone ed altre in un diverso ospedale. Due edifici residenziali sono stati danneggiati, tra le persone ferite c'è un bambino" ha dichiarato il governatore.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
14:02

Distribuiva bigliettini pacifisti nei supermercati: arrestata l’attivista russa Alexandra Skochilenko

Sebbene il sostegno a Vladimir Putin in Russia sembri essere ancora piuttosto alto non mancano iniziative contro la sua decisione di invadere l'Ucraina e far precipitare il Paese in una nuova guerra. Tra le ultime proteste si segnala quella dell’artista e attivista Alexandra Skochilenko, arrestata dopo che la polizia di San Pietroburgo ha scoperto che c’era anche lei dietro la campagna antibellica condotta nei supermercati di diverse città russe.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
13:53

L'Aiea in campo in Ucraina per ridurre il rischio di un incidente nucleare durante la guerra

L'Aiea in campo in Ucraina per ridurre il rischio di un incidente nucleare durante la guerra. Il Paese ha 15 reattori nucleari in quattro impianti, oltre a vari impianti di gestione dei rifiuti radioattivi a Chernobyl, sotto il controllo delle forze russe per cinque settimane prima del ritiro del 31 marzo. Nell'ambito dei preparativi per le missioni, l'Aiea e le sue controparti ucraine stanno discutendo su quale tipo di equipaggiamento di sicurezza, inclusi pezzi di ricambio e componenti, sia necessario nei diversi siti nucleari. A Chernobyl, gli esperti dell'Aiea condurranno anche valutazioni radiologiche e ripareranno le apparecchiature di monitoraggio remoto.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
13:44

Quali sono i rischi dell’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato

Alessandro Marrone, responsabile “Difesa” dello Iai, spiega in un’intervista a Fanpage.it quali saranno le conseguenze dell’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato, ma anche cosa può fare Putin per impedirlo e quanto è alto il rischio di un allargamento del conflitto.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
13:35

Più di 4,7 milioni di ucraini sono fuggiti dalla guerra, 970mila sono tornati

Più di 4,7 milioni di ucraini sono fuggiti nei 50 giorni dall'invasione della Russia. Lo hanno reso noto oggi le Nazioni Unite precisando che 4.736.471 ucraini hanno lasciato il loro paese  dall'inizio dell'assalto russo il 24 febbraio. La cifra è in aumento di 79.962 unità rispetto al conteggio di ieri. Donne e bambini rappresentano il 90 per cento di coloro che sono fuggiti. Quasi i due terzi di tutti i bambini ucraini sono stati costretti ad abbandonare le proprie case, compresi quelli che si trovano ancora all'interno del Paese.  Gli ucraini tornati in patria sono invece quasi un milione. Secondo il servizio di frontiera ucraino, i cittadini he avevano lasciato l’Ucraina nelle settimane iniziali dell’invasione e che son ora tornati indietro sono 970mila c un ritmo di 25mila/30mila al giorno.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
13:24

Riunito alla Farnesina il tavolo Esteri-Difesa per parlare di guerra tra Russia e Ucraina

Si è svolta oggi alla Farnesina la riunione a livello strategico del Tavolo Esteri-Difesa per parlare di Ucraina. "Formato permanente di consultazione fra i due Dicasteri, il Tavolo Esteri-Difesa si riunisce regolarmente a livello politico e tecnico, al fine di assicurare un costante allineamento tra le due Amministrazioni sulle principali questioni di interesse comune, in particolare in materia di politica estera e di sicurezza internazionale, ivi inclusa la partecipazione dell'Italia alle missioni internazionali" si legge in una nota della Farnesina. "Incentrata sugli ultimi sviluppi dell'aggressione della Federazione Russa all'Ucraina, la riunione odierna ha preso in esame i vari aspetti connessi all'assistenza prestata da parte italiana all'Ucraina e il contributo assicurato dall'Italia alla postura di deterrenza alleata, anche in vista del Vertice Nato che si terra' a Madrid alla fine di giugno. Sono state trattate anche altre questioni inerenti all'impegno italiano in missioni internazionali", conclude la nota.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
13:17

Mosca denuncia colpi di artiglieria su postazione di frontiera russa a confine con l'Ucraina

Mosca denuncia colpi di artiglieria su postazione frontiera russa a confine con l'Ucraina. Secondo il dipartimento di frontiera russo, citato dall’agenzia di stampa Tass, una postazione di frontiera nella regione di Bryansk, al confine con l’Ucraina, sarebbe stata presa di mira e colpita dal fuoco nemico ma nessuno è rimasto ferito. Lo ha reso noto l’agenzia di stampa Tass. L'incidente sarebbe avvenuto ieri. I russi affermano che il checkpoint di confine di Novye Yurkovichi è stato colpito da ucraini e due auto sono state danneggiate. "Al momento del bombardamento, c'erano più di 30 rifugiati ucraini in rotta verso la Federazione Russa sul territorio del checkpoint, che sono stati evacuati. Nessuno è rimasto ferito", riferisce Mosca.

Il governatore della regione di Bryansk, Alexander Bogomaz, ha affermato inoltre che le truppe ucraine hanno bombardato il villaggio di Klimovo che si trova a circa 20 km dal confine russo-ucraino. "Oggi, le forze armate ucraine hanno bombardato la città di Klimovo. A seguito del bombardamento, due edifici residenziali sono stati danneggiati, ci sono persone colpite tra i residenti. I servizi pertinenti, il Ministero delle situazioni di emergenza stanno lavorando sul posto. Le persone ora stanno ricevendo tutte le cure mediche necessarie", ha scritto Bogomaz nel suo canale Telegram. In precedenza, Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, ha affermato che in risposta a tali azioni, le truppe russe potrebbero colpire i "centri di comando" a Kiev dalla parte ucraina. Non ci sono state vittime, due auto sono state danneggiate. La parte ucraina nega di aver colpito i territori russi o di confine.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
13:10

Ucraina: trovati corpi di 765 civili a Kiev da inizio aprile, 30 sono di bambini

Le autorità ucraine hanno comunicati di aver recuperato i corpi di 765 civili, tra cui 30 bambini, nell'area di Kiev dall'inizio di aprile: lo ha detto il vice procuratore capo regionale, Oleh Tkalenko, secondo quanto riporta il Guardian. "Questo è solo l'inizio. Abbiamo appena iniziato a lavorare nelle città più grandi come Borodianka, Hostomel, Irpin e Bucha", ha detto Tkalenko. Diverse fosse comuni sono state scoperte da quando le autorita' ucraine hanno ripreso il controllo di aree della regione di Kiev che erano state sotto l'occupazione russa.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:59

A cosa servono gli elicotteri russi Mi-17 che gli USA vogliono consegnare all’Ucraina

Nel nuovo, copioso pacchetto di aiuti militari che gli Stati Uniti vogliono offrire all'Ucraina per difendersi dalla Russia sono contemplati anche undici elicotteri Mi-17, come segnalato dall'agenzia di stampa britannica Reuters. Questi velivoli erano stati acquistati dagli USA per aiutare il governo afghano, tuttavia, dopo la repentina presa del potere dei talebani dello scorso anno, rimasero fermi negli hangar. Alcuni di questi elicotteri di fabbricazione russa a novembre dello scorso si trovavano già in Ucraina per essere sottoposti a manutenzione e riparazioni, altri invece erano dislocati in altri Paesi. Non è chiaro da dove arriveranno i Mi-17 promessi dagli USA, ma rappresenteranno un aiuto significativo per le forze armate di Kiev. Ecco a cosa servono e come funzionano questi elicotteri.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:53

Mosca afferma di aver distrutto 818 obiettivi militari ucraini in una giornata

Le forze russe hanno distrutto 818 obiettivi militari ucraini nella giornata di ieri, inclusi 548 che ospitavano personale militare di Kiev. Lo ha dichiarato il portavoce della Difesa russa, Igor Konashenkov, il quale ha poi sottolineato che l'esercito di Mosca, dall'inizio dell'invasione, ha distrutto 131 aerei militari ucraini, 104 elicotteri, 245 sistemi di difesa missilistica e 448 droni. Konashenkov ha poi affermato che, nelle prime ore del mattino, attacchi con "armi di precisione" hanno colpito l'aeroporto di Dnipro e due depositi di armi nelle regioni di Odessa e Donetsk.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:40

Perché la guerra in Ucraina è il fallimento dei servizi segreti, nessuno escluso

Aldo Giannuli, analista ed esperto di intelligence, spiega a Fanpage.it perché la guerra in Ucraina è stata determinata anche dal fallimento dei servizi segreti. Non solo di quelli russi, ma anche occidentali.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:31

In Italia accolti finora 35mila minorenni ucraini

I minorenni ucraini accolti in Italia sono 35 mila, il resto sono donne. Abbiamo anche evacuato gli italiani dall'Ucraina, erano duemila all'inizio della guerra e adesso sono 150. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando a Storie italiane su Rai1.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:26

Peskov: "Nessuna notizia su colloqui di pace faccia a faccia"

"Al momento non ci sono informazioni sulle prospettive del proseguimento dei colloqui con l'Ucraina in un formato faccia a faccia" Lo ha detto ai giornalisti il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. "Dal nostro punto di vista, la Bielorussia sarebbe un ottimo posto per i negoziati. Ma sapete che per questo è necessario anche il punto di vista della squadra ucraina", ha detto Peskov. A una domanda chiarificatrice se ci sono informazioni sulla continuazione dei negoziati in presenza, Peskov ha risposto: "No, non ancora".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:16

Mosca: "L'incrociatore Moskva si mantiene a galla, sarà rimorchiato"

L'incrociatore Moskva si mantiene a galla anche se pesantemente danneggiato dall'incendio scoppiato a bordo e sarà rimorchiato in porto. Lo comunicato le autorità militari i Mosca negando che la nave ammiraglia della flotta del baltico sia affondata. Secondo il ministero della Difesa russo l'incendio è localizzato e "il principale armamento missilistico non è danneggiato". Il Cremlino non ha specificato l'origine dell'incendio che per Kiev sarebbe dovuto a un suo attacco missilistico ma ha confermato che l'equipaggio è stato evacuato su altre navi della flotta del Mar Nero. "La causa dell’incendio è in corso di accertamento", ha aggiunto il dicastero

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
12:09

Dopo Pasqua riapre ambasciata italiana Kiev, Di Maio: "Presenza dell'ambasciatore importante per pace"

"Sono giornate di massima apprensione" quelle delle festività di Pasqua, perché "in questi giorni stiamo riaprendo nostra ambasciata a Kiev e stiamo predisponendo tutto quello che serve per far tornare l'ambasciatore Zazo dopo Pasqua". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘Storie italiane' su Rai Uno. La presenza dell'ambasciatore italiano a Kiev, ha spiegato Di Maio, "sarà molto importante per i negoziati, la presenza del nostro ambasciatore a Kiev aiuterà a portare avanti il lavoro della diplomazia per la pace". "Noi dal primo giorno della guerra siamo impegnati a diversificare le fonti di approvvigionamento. Noi dobbiamo arrivare in inverno con approvvigionamento sufficiente. Serve un tetto massimo europeo sul gas per evitare le speculazioni. Non stiamo pagando il prezzo delle sanzioni ma il prezzo della guerra" ha aggiunto Di Maio.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:57

Kiev: "Quasi 20mila soldati russi uccisi da inizio guerra"

Secondo quanto afferma l'Esercito di Kiev sul suo account Twitter, Sono almeno 19.900 i soldati russi uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione" Nel suo ultimo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'Esercito ucraino indica inoltre che dopo 50 giorni di conflitto si registrano anche 160 aerei da caccia abbattuti, oltre a 144 elicotteri e 134 droni. Inoltre, le forze di Kiev affermano di aver distrutto 753 carri armati russi, 366 pezzi di artiglieria, 1.968 veicoli blindati per il trasporto del personale, quattro sistemi di missili balistici a corto raggio, 122 sistemi di lanciamissili, sette navi, 1.437 veicoli, 76 autocisterne per il rifornimento di carburante, 64 unità di difesa antiaerea e 25 unità di equipaggiamenti speciali.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:50

Strage alla stazione di Kramatorsk, morti altri due bambini: bilancio sale a 59 morti

Si aggrava il bilancio delle vittime della strage dello scorso 8 aprile alla stazione ferroviaria di Kramatorsk, nell'Ucraina orientale. Le ultime notizie delle autorità locali riportate da Ukrinform parlano di "59 morti" dopo il decesso di "altri due bambini". "E' salito a sette il numero dei bambini morti nel bombardamento della stazione di Kramatorsk. Altri due bambini sono morti in ospedale – fanno sapere dal consiglio comunale – Di conseguenza sale a 59 il bilancio delle persone morte a causa del bombardamento russo contro la stazione".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:42

Per l'Onu in Ucraina almeno 1.932 civili uccisi da inizio guerra

Almeno 1.932 civili sono stati uccisi in Ucraina da inizio guerra e altri 2.589 sono rimasti feriti dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina il 24 febbraio scorso: lo hanno reso noto le Nazioni Unite, secondo quanto riporta Ukrinform. Il bilancio dei decessi include 485 uomini, 313 donne, 31 ragazze e 54 ragazzi, oltre a 72 bambini e 977 adulti il cui genere è ancora sconosciuto, ha annunciato l'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:31

Russia blocca esportazioni di rottami siderurgici vero Paesi ostili

Mosca ha vietato le esportazioni di rottami ferrosi, utili per l’industria siderurgica, ai Paesi ostili nei confronti di Mosca a seguito della guerra in Ucraina. lo comunica l’agenzia russa Tass, che cita un’affermazione del ministro dell’Industria russo Viktor Yevtukhov. Tra le misure adottate da Mosca per proteggere la propria industria anche l’azzeramento dei dazi sul rame opaco e sulle scorie titanifere per assicurare le materie prime necessarie all’industria siderurgica.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:25

In Italia giunti 92.716 profughi dall'Ucraina

Sono 92.716 i profughi ucraini arrivati finora in Italia: 47.927 donne, 10.566 uomini e 34.223 minori. Rispetto a ieri – informa il Viminale – l'incremento è di 870 ingressi nel territorio nazionale. Le destinazioni principali restano Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:20

Marines ucraini catturati mentre tentavano di raggiungere il battaglione Azov a Mariupol

Marines ucraini catturati dai russi mentre tentavano di raggiungere il battaglione Azov a Mariupol. Lo conferma Oleksii Arestovych, consigliere dell'ufficio Presidente, smentendo per le informazioni "sull'enorme numero di prigionieri, diffuse dalla propaganda russa". "Una parte della 36a Brigata Marine è stata fatta prigioniera nel tentativo di sfondare. Non sono mille persone, ma molte di meno", dice Arestovich in un'intervista a Mark Feigin sottolineando che le voci che parlano di migliaia di persone "sono una bugia". In precedenza Mosca aveva affermato che altri 134 membri della 36/ma brigata di fanteria di marina ucraina, tra cui 14 ufficiali, si sono arresi alle forze russe a Mariupol, portando a 1.160 il numero totale dei difensori della città che in 24 ore hanno volontariamente deposto le armi.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:14

Elicotteri, artiglieria e veicoli corazzati, le armi sempre più potenti degli Usa all’Ucraina

Altri droni Switchblade, i cosiddetti "droni kamikaze" e altri missili Javelin anticarro ma nel pacchetto di armi che gli Stati Uniti hanno finanziato e si preparano a inviare in Ucraina ci sono però anche armi ancora più potenti come pezzi di artiglieria e relative munizione e addirittura elicotteri. A darne notizia è stato lo stesso Pentagoni dopo che il Presidente Usa Joe Biden ha annunciato in un ulteriore stanziamento da 800 milioni di dollari in assistenza militare all'Ucraina.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
11:07

Turchia: "Incontro fra Putin e Zelensky non è lontano"

Il leader turco Erdogan sentirà Putin e Zelensky nei prossimi giorni per organizzare un faccia a faccia tra i due leader di Russia e Ucraina  Lo ha rivelato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu in un'intervista a Ntv. "Credo che un incontro fra Putin e Zelensky non sia lontano" ha detto il ministro turco aggiungendo che "tutto dipende dal consenso e dalla posizione di Putin. In linea di principio, il leader russo non è contrario". "Stiamo negoziando con le parti e ci stiamo adoperando per organizzare un incontro", ha assicurato Cavusoglu. La Turchia ha reso noto che il presidente Erdogan sentirà "nei prossimi giorni" i presidenti russo e ucraino Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky per  rilanciare i colloqui di pace.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
10:56

Lavrov: "L'Occidente ci ha dichiarato una guerra ibrida totale"

"Con il pretesto della crisi ucraina, l'Occidente ci ha dichiarato una guerra ibrida essenzialmente totale. Copre una varietà di aree, compresa l'informazione". Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, parlando alla conferenza "Digital International Relations 2022". Lo riporta Ria Novosti. "L'Occidente si è appropriato del titolo di faro della democrazia, come sapete, e sta violando gravemente i suoi obblighi internazionali di garantire la libera espressione di opinione e la parità di accesso alle informazioni", ha aggiunto. L’Occidente "cerca di ripristinare e consolidare permanentemente il proprio predominio negli affari internazionali al fine di perseguire ulteriormente i propri obiettivi egoistici a scapito degli interessi nazionali di altri membri della comunità internazionale e a loro spese" ha aggiunto Lavrov.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
10:39

Medvedev, se Svezia e Finlandia in Nato addio a Baltici non nucleari

"Non sarà più possibile parlare di uno status non nucleare del Baltico se Svezia e Finlandia si uniscono alla Nato". Lo ha scritto su Telegram Dmitrij Medvedev, vice presidente del consiglio di sicurezza della Russia, citato dalla Tass. "La Russia rafforzerà i suoi confini occidentali se Svezia e Finlandia si uniranno alla Nato, la lunghezza del confine terrestre dell'alleanza con la Russia sarà piu' che raddoppiata. Naturalmente, sarà necessario rafforzare questi confini", ha osservato. "L'equilibrio deve essere ripristinato. Finora la Russia non ha adottato tali misure e non le avrebbe adottate ma se siamo costretti lo faremo" ha detto Medvedev.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
10:35

La Russia apre procedimenti penali per presunte torture degli ucraini sui suoi soldati

Il comitato investigativo russo ha affermato che sta aprendo procedimenti penali sulle presunte torture da parte dei militari ucraini sui soldati russi. Il comitato, che indaga sui principali crimini, ha affermato che alcuni soldati russi sono stati catturati dalle forze ucraine nelle regioni di Zaporizhzhia e Mykolaiv e detenuti illegalmente dai servizi di sicurezza ucraini. "I russi sono stati sottoposti a violenze fisiche e torture per costringerli a fornire false spiegazioni sulle condizioni effettive della loro detenzione illegale nei locali dei servizi di sicurezza dell'Ucraina , nonché sull'operazione militare speciale", affermano dal comitato secondo quanto riferisce Reuters

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
10:27

Londra: le città di Kramatorsk e Kostiantynivka subiranno attacchi russi indiscriminati 

Secondo l'intelligence britannica, le città ucraine di Kramatorsk e Kostiantynivka subiranno probabilmente attacchi russi "indiscriminati" e con un grado di violenza simile a quello registrato finora in altri centri urbani. Lo riporta il ministero della Difesa di Londra nel suo consueto aggiornamento sulla situazione nel Paese. Secondo Londra, "il discorso del presidente Vladimir Putin di martedì ha sottolineato il suo continuo interesse per il Donbass, dove la Russia sta colpendo le forze ucraine proprio in preparazione di una rinnovata offensiva. Inoltre, l'ampio uso combinato di missili e artiglieria – oltre agli sforzi di concentrare le truppe per un'offensiva – rappresentano una revisione della dottrina militare tradizionale russa.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
10:20

Dall'Australia nuove sanzioni contro imprese statali russe

Nuove sanzioni dall'Australia contro la Russia per l'invasione dell'Ucraina con il rinnovato appello a Mosca a "ritirare immediatamente le sue forze militari" dal Paese. Nel mirino di un nuovo pacchetto di misure 14 imprese statali russe "di importanza strategica ed economica per la Russia", compresa Kamaz, che produce mezzi pesanti, e aziende del settore navale, come Sevmash e United Shipbuilding Corporation (Usc), "legate alla difesa". Prendere di mira "le imprese statali della Russia, in coordinamento con i partner chiave, intacca la loro capacità di sostenere l'economia russa", afferma una nota del ministero degli Esteri australiano. Le nuove sanzioni colpiscono anche Ruselectronics, responsabile per la produzione di circa l'80% di tutti i componenti elettronici russi, e Russian Railways, tra le più grandi del settore al mondo.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
10:11

Esplosioni al porto di Odessa 

Alcune esplosioni sono state udite vicino al porto di Odessa ma il Comando militare meridionale ucraino assicura che non c'è pericolo per la popolazione civile. Due esplosioni sono state udite dall'ANSA non lontane dal porto di Odessa questa mattina poco dopo le 10 locali (le 9 in Italia). "A causa delle esplosioni appena sentite in città, vi chiediamo di mantenere la calma e rimanere al riparo. Al momento non c'è pericolo per la popolazione civile", ha affermato il servizio stampa del comando operativo meridionale sulla sua pagina Facebook. Per il sindaco di Odessa, "c'è alta probabilità di attacchi missilistici nella nostra città" dopo che la nave da guerra Moskva al largo di Odessa è sta pesantemente danneggiata da un incendio che per Kiev è dovuto al lancio di missili.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
09:52

Guerra Ucraina, combattimenti nelle regioni di Donetsk, Luhansk e Kherson

In Ucraina si continua a combattere con scontri che si stanno concentrando nelle regioni di Donetsk, Luhansk e Kherson. Anche Kharkiv è oggetto di bombardamenti periodici, quattro persone sono state uccise durante la notte e 10 sono rimaste ferite. I combattimenti continuano nell'area attorno a Izyum e nel porto di Mariupol. In un aggiornamento che segna il 50mo giorno l'invasione russa, l'esercito ucraino ha detto che le forze russe continuano a lanciare sistematici attacchi missilistici e bombe sulle infrastrutture militari e civili nelle regioni di Kharkiv, Donetsk e Zaporizhzhia. A Slobozhansky, nel nord-est dell'Ucraina, le forze russe stanno conducendo la ricognizione di probabili luoghi di attacco. E continuano a bloccare parzialmente la città e la regione di Kharkiv. A Donetsk, nell'Ucraina orientale, le forze russe proseguono con gli attacchi nei distretti di Slavyansk, Popasna e Kurakhovo.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
09:41

Missili su nave russa Moskva, Odessa teme rappresaglia

"Abbiamo conferme sul fatto che la nave russa sia stata colpita. Ora temiamo che il nemico prepari una risposta sulla città. C'è un'alta probabilità di attacchi missilistici nella nostra città e regione". Cosi' questa mattina il portavoce dell'amministrazione della città di Odessa, Sergei Bratchuk, dopo la conferma che l'equipaggio russo ha abbandonato l'incrociatore Moskva pesantemente danneggiato a largo di Odessa dopo un incendio che gli ucraini sostengono sia stato causato dai loro missili Neptune.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
09:30

Zelensky: “Questa guerra può finire solo con la sconfitta strategica della Russia”

"O la leadership russa cercherà la pace o, come risultato di questa guerra, la Russia lascerà per sempre la scena internazionale". A dirlo, nel suo consueto messaggio video notturno, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo cui "questa guerra può finire solo con la sconfitta strategica della Russia, prima o poi".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
09:20

Studio: scorte Usa di missili Javelin si stanno esaurendo dopo gli invii in Ucraina

Gli Stati Uniti hanno inviato così tanti missili anticarro Javelin in Ucraina che le sue scorte sarebbero in esaurimento, creando un allarme per un ipotetico utilizzo da parte delle proprie forze. E' quanto emerge da uno studio del Center for Strategic and International Studies, secondo il quale rifornire le scorte statunitensi con nuove armi richiederà anni. Le forze ucraine hanno utilizzato i Javelin con effetti devastanti contro i carri armati russi, negando quello che, prima della guerra, si pensava fosse un vantaggio schiacciante per la Russia.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
09:11

Podolyak: I russi non vogliono molti Paesi come garanti 

Il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak  ha spiegato che uno degli ostacoli a un accorso nei colloqui di pace con la Russia c'è il fatto che Mosca non vuole un allargamento dei Paesi che dovrebbero fungere da garanti per l'indipendenza ucraina. Parlando in televisione, il membro della squadra negoziale ai colloqui di pace tra Ucraina e Russia ha spiegato che l'Ucraina vuole che il maggior numero possibile di paesi sia coinvolto.La Russia ha precedentemente indicato che la Bielorussia dovrebbe essere uno dei paesi che garantisce la sicurezza, mentre la Turchia si è più volte offerta di svolgere un ruolo di mediazione.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
09:03

Kiev: "I russi vogliono arruolare 70mila persone nelle repubbliche del Donbass per l'offensiva"

Secondo Kiev, i russi vogliono arruolare circa 70mila persone nelle repubbliche del Donbass per l'offensiva contro l'Ucraina. Il ministero della Difesa ucraino parla di mobilitazione forzata nelle auto proclamate repubbliche  riconosciute da Mosca in vista dell'imminente attacco a est e a sud. Nelle "cosiddette repubbliche popolari c'è una mobilitazione forzata. In particolare, a Horlivka, uomini armati girano per case e appartamenti in cerca di uomini che possano essere mobilitati" sostengono gli ucraini. Il ministero della Difesa ucraino afferma che la leadership dell'autoproclamato DPR è stata incaricata di mobilitare 60-70mila persone e finora questo piano è stato completato solo per  il 20%.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
08:53

Dall'inizio della guerra in Ucraina sono morti 197 bambini

Dall'inizio della guerra in Ucraina sono morti 197 bambini e altri 351 bambini sono rimasti feriti. Lo ha riferito l'ufficio del procuratore generale dell'Ucraina nel nuovo bilancio sulle vittime civili nel Paese . Il maggior numero di vittime è stato nelle regioni di Donetsk e Kiev, dove si sono combattute battaglie o gli insediamenti sono stati occupati dalle truppe russe. L'ufficio sottolinea che il dato purtroppo è lontano dall'essere definitivo. Secondo Kiev dall'inizio dell'invasine russa sono stati quasi 6.500 i presunti crimini di guerra commessi dalle truppe russe in Ucraina che sono sotto inchiesta. Sono stati segnalati un totale di 6.492 casi.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
08:44

Oggi aperti nove corridoi umanitari per i civili in fuga dalla guerra in Ucraina 

Oggi aperti nove corridoi umanitari per i civili in fuga dalla guerra in Ucraina , lo ha annunciato il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk. Tutti  conducono dagli insediamenti delle regioni di Donetsk e Lugansk (compresa Mariupol) verso Zaporozhye o al centro regionale di Donetsk Bakhmut, dove non ci sono stati combattimenti. La rappresentante del governo di Kiev ha spiegato che ieri non ci son stai corridoi umanitari in quanto la Russia non era in grado di controllare le sue forze sul terreno e osservare i cessate il fuoco locali concordati mentre le persone fuggivano.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
08:39

Kiev: "Distrutta colonna di mezzi russi diretta a Izyum"

L'esercito ucraino ha riferito su Twitter che un drone ha distrutto un'intera colonna di mezzi militari russi, diretti a Izyum, che stava attraversando un ponte, fatto nel frattempo saltare da cariche esplosive piazzate dalle forze di Kiev. Izyum, nella regione di Kharkiv, è  diventato il punto di raccolta delle forze russe provenienti da altri fronti e destinate a partecipare alla grande offensiva finale nel Donbass.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
08:30

Zelensky: "Non abbiamo ricevuto richiesta visita di Steinmeier"

Zelensky nega di aver rifiutato la visita del presidente tedesco Steinmeier. Nel mezzo delle tensioni tra Berlino e Kiev per il rifiuto di quest'ultima di invitare Frank-Walter Steinmeier, Volodymyr Zelensky afferma che Berlino non ha mai proposto la potenziale visita del presidente tedesco a Kiev. "Io come presidente e il mio ufficio non abbiamo mai ricevuto richiesta ufficiale dal presidente federale e dal suo ufficio riguardo ad una visita in Ucraina", ha detto il presidente ucraino alla stampa la notte scorsa, secondo quanto riporta l'agenzia Unian, dopo aver ricevuto i presidenti di Polonia, Lettonia, Lituania ed Estonia in una missione a cui avrebbe voluto partecipare anche Steinmeier. Ma la sua presenza non sarebbe stata gradita a Kiev, secondo quanto rivelato dallo stesso presidente tedesco.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
08:18

Le Pen: "A Bucha crimini di guerra ma non genocidio"

A Bucha, la località ucraina dove sono state trovate decine di cadaveri in abiti civili, sono stati commessi "crimini di guerra" sui quali è necessaria "un'inchiesta indipendente dell'Onu". Lo ha dichiarato Marine Le Pen, candidata del Rassemblement National alle elezioni presidenziali francesi, intervistata da France 2. Le Pen si è detta d'accordo con il presidente, Emmanuel Macron, che ha rigettato la definizione di "genocidio" utilizzata dal presidente Usa, Joe Biden. "Il termine genocidio ha un'accezione molto specifica", ha sottolineato Le Pen.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
08:08

Trump: "Quello che sta succedendo in Ucraina è un genocidio, la Nato doveva agire prima"

"Quello che sta succedendo in Ucraina è un genocidio"lo ha dichiarato l'ex presidente Usa Donald Trump intervistato dall'emittente televisiva "Fox News" accodandosi dunque all'attuale inquilino della Casa Bianca, Joe Biden, che ha accusato pubblicamente di genocidio la Russia e il suo presidente Vladimir Putin.. Trump nei giorni scorsi aveva già definito l'invasione dell'Ucraina "un olocausto" ma ha criticato Biden dicendosi convinto che se lui fosse rimasto alla Casa bianca avrebbe potuto scongiurare il conflitto in Ucraina adottando dal principio una linea intransigente: "Penso che tra 100 anni la gente si guarderà alle spalle e si chiederà' come noi e la Nato siamo potuti rimanere a guardare", ha detto l'ex presidente Usa.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:56

Cina e Corea del Sud aumentano le importazioni energetiche dalla Russia

Cina e Corea del Sud hanno incrementato le importazioni energetiche dalla Russia, indebolendo cosi' l'effetto delle sanzioni varate ai danni di quel Paese dagli Stati Uniti e dai loro alleati e partner. Lo scrive il quotidiano "Nikkei", secondo cui proprio il commercio energetico resta un evidente limite alla stretta economica e finanziaria imposta dall'Occidente alla Russia dopo l'inizio della guerra in Ucraina. Secondo i dati ufficiali pubblicati dalla Cina martedì' 12 aprile, il mese scorso Pechino ha aumentato del 26 per cento annuo le proprie importazioni dalla Russia denominate in dollari. La Corea del Sud, che a differenza di Pechino ha cooperato alle sanzioni occidentali, ha incrementato le importazioni dalla Russia in misura ancora maggiore, con un incremento del 44 per cento annuo a marzo. Taiwan, invece, ha aumentato le importazioni dalla Russia del 9 per cento.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:51

Mosca minaccia: "Colpiremo palazzi governativi di Kiev se ci saranno attacchi in territorio russo"

La Russia colpirà i centri del potere ucraino a Kiev se verranno compiuti nuovi attacchi a obiettivi nel territorio russo. L'avvertimento è stato lanciato dal portavoce della Difesa russa, Igor Konashenkov. "Vediamo tentativi delle forze ucraine di sabotare e di portare avanti attacchi a strutture in Russia", ha detto Konashenkov, "se questi episodi proseguono, le forze armate russe saranno costrette a colpire i centri decisionali, anche a Kiev, una cosa dalla quale l'esercito russo si è finora astenuto".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:41

Portavoce del Pentagono Kirby: "Incerti i tempi dell'offensiva russa nel Donbass"

Il portavoce del dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, John Kirby, ha dichiarato in una intervista all'emittente televisiva "Cnn" che il governo Usa non è sicuro di quando la Russia intenda lanciare la propria offensiva nell'Ucraina Orientale. Kirby ha precisato che l'intelligence Usa sta monitorando i preparativi delle Forze armate russe, che hanno ristretto l'ambito della loro operazione militare al Donbass dopo aver fallito un apparente tentativo di conquistare Kiev nelle prime fasi del conflitto. "Possiamo già assistere ai loro tentativi di preparare il terreno. Non è chiaro esattamente quando potrebbero iniziare le operazioni dell'offensiva vera e propria", ha detto il portavoce. Kirby ha sottolineato che sono incerti anche gli obiettivi del presidente russo Vladimir Putin: secondo Kirby, Mosca potrebbe limitarsi a conquistare l'intera regione del Donbass, presentando tale risultato come una vittoria militare; il governo russo potrebbe anche tentare di far leva sul Donbass per ottenere concessioni negoziali dall'Ucraina, o utilizzare quella regione come testa di ponte per proseguire il conflitto in territorio ucraino.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:34

Nuovi bombardamenti russi su Kharkiv, colpiti edifici civili: almeno 3 morti

Nuovi bombardamenti russi su Kharkiv e nuove vittime nelle ultime ore in Ucraina. La procura regionale di Kharkiv ha riferito che tre civili sono stati uccisi e altri quattro sono rimasti feriti nei bombardamenti che hanno colpito il distretto di Nemyshlianskyi della seconda città Ucraina. Secondo la procura, durante l'ultimo attacco sono stati colpiti edifici residenziali.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:27

Le nuove armi Usa a Kiev: Obici, radar e elicotteri Mi-17

A qualche ora dall'annuncio del presidente americano Joe Biden di un altro invio di armi all'Ucraina per un totale di 800 milioni di dollari, il Pentagono ha pubblicato la lista delle nuove forniture. Nell'elenco ci sono 18 obici da 155 mm, 40.000 proiettili di artiglieria, sistemi radar di sorveglianza aerea AN/TPQ-36, AN/MPQ-64 Sentinel e mine anti-uomo Claymore M18A1. Inoltre, per aiutare le truppe ucraine a spostarsi sul campo gli Stati Uniti invieranno 100 veicoli corazzati Humvee, 200 mezzi corazzati per M113 e 11 elicotteri Mi-17. Questi vanno ad aggiungersi ai cinque già inviati all'inizio di quest'anno. Nel pacchetto, precisa il Pentagono, sono inclusi anche altri Switchblade, i cosiddetti "droni kamikaze", missili Javelin, attrezzature mediche, giubbotti antiproiettile ed elmetti. Nel briefing di ieri il portavoce del Pentagono ha detto, inoltre, che sono stati inviati in Ucraina anche "dispositivi di protezione individuale contro armi chimiche".

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:19

Media: Usa pensano di inviare una figura di alto profilo a Kiev

L'amministrazione Usa sta valutando l'invio a Kiev di una "figura di alto profilo". Lo riferiscono fonti informate al New York Times. Altamente improbabile, sottolineano le fonti, che si tratti di Joe Biden o Kamala Harris poiché per garantire la sicurezza del presidente o della sua vice in una zona di guerra dovrebbe essere dispiegato un dispositivo enorme, che vedrebbe in campo una quantità insostenibile di forze e mezzi americani. Ma è possibile che si pensi ad un ministro del governo o un alto funzionario militare. Nessuna decisione è stata ancora presa, riferiscono le fonti, e ed è improbabile che l'amministrazione annunci una visita così delicata in anticipo, considerati i rischi per la sicurezza. In passato, le visite di funzionari americani in altre zone di guerra come Afghanistan o Iraq sono state annunciate solo dopo l'arrivo nel Paese o addirittura alla ripartenza.

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
07:10

L'incrociatore russo Moskva in fiamme ed evacuato, Kiev: "colpito da nostri missili"

Il ministero della Difesa russo ha segnalato un incendio sull'incrociatore missilistico Moskva e ha affermato che le munizioni sono esplose sulla nave a causa dell'incendio. In precedenza, fonti ucraine hanno annunciato il suo bombardamento con missili da crociera. "La nave è stata gravemente danneggiata, l'equipaggio è stato completamente evacuato. Le cause dell'incendio sono in corso di accertamento", scrive RIA Novosti riferendosi al ministero della Difesa. La nave "Moskva" è l'ammiraglia della flotta del Mar Nero della Marina russa e la nave con le armi più potenti della flotta del Mar Nero. La nave da 12.500 tonnellate ha un equipaggio di circa 500 persone. La Moskva era armata con 16 missili da crociera "Vulkan" antinave, che hanno una portata di almeno 700 km (440 miglia).

A cura di Antonio Palma
14 Aprile
06:59

Come è cambiata la strategia russa in Ucraina

L’addetto stampa del Pentagono, John Kirby, ha spiegato in un briefing con la stampa internazionale, perché è cambiata la strategia dei russi in Ucraina e perché l’offensiva finale sarà in Donbass: “Prima le truppe di Putin dividevano le loro forze su tre assi principali: il Nord, l’Est e il Sud. Ora stanno concentrando quasi tutto a Est”.

A cura di Biagio Chiariello
14 Aprile
06:48

Mariupol resiste, smentite le notizie sulla resa: ma la situazione in città è drammatica

Le autorità di Kiev hanno smentito la notizia lanciata da Mosca della resa di mille soldati ucraini a Mariupol. Ma la città, cuore della guerra oggi, sarebbe vicina al controllo totale russo: le forze locali stanno finendo munizioni, cibo e acqua.

A cura di Biagio Chiariello
14 Aprile
06:35

Una 16enne "stuprata e uccisa con un colpo alla testa" dai soldati russi a Bucha

L’adolescente Karina Yershova è stata violentata e poi uccisa in strada a Bucha. La 16enne era stata dichiarata scomparsa il 10 marzo, quando non aveva più fatto ritorno a casa. Sua madre aveva condiviso un appello sui social. Secondo la deputata ucraina Lesia Vasylenko, la giovane sarebbe stata stuprata e giustiziata dall’esercito russo.

A cura di Biagio Chiariello
14 Aprile
06:20

Cosa pensano gli italiani delle armi inviate a Zelensky

Un sondaggio di Nando Pagnoncelli presentato alla trasmissione diMartedì su La7 indaga le opinioni degli italiani sulla fornitura di armi a Kiev e sull’appartenenza del nostro Paese alla Nato.

A cura di Biagio Chiariello
14 Aprile
06:03

Le news di oggi 14 aprile 2022 sulla guerra russo-ucraina

La battaglia si intensifica nel Donbass. Mariupol è ormai quasi in mano russa, ma 2mila soldati ucraini resistono asserragliati nei tunnel di un acciaieria. Kiev smentisce resa. Il sindaco della città portuale: "I russi stanno preparando qui la parata della Vittoria del 9 maggio"

Il presidente Joe Biden ha annunciato in una telefonata al presidente Volodymyr Zelensky l’invio di altri 800 milioni di dollari di nuove armi. Biden: "Putin cerca un genocidio". Intanto il ministero degli Esteri russo ha deciso sanzioni nei confronti di 398 membri del Congresso Usa e 87 senatori canadesi.

Finlandia e Svezia pronte a entrare nella Nato: "Decisione arriverà a breve". Marine Le Pen dice che la Crimea fa parte della Russia e che la Nato deve lavorare con Putin

A cura di Biagio Chiariello
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni