Conflitto in Ucraina
7 Agosto 2022
07:01
AGGIORNATO07 Agosto

Le notizie del 7 agosto sulla guerra in Ucraina

Cosa è successo nel 165esimo giorno di guerra in Ucraina. Esercito russo sempre più vicino a Bakhmut, bombardamenti su tutto il fronte. Mosca: "Distrutte 45 tonnellate di munizioni Nato". Zelensky: "Stiamo facendo di tutto per ottenere armi ancora più efficaci e moderne". La situazione alla centrale nucleare di Zaporizhzhia è peggiorata dopo i recenti bombardamenti. Grossi (AIEA): "Rischio reale di una catastrofe nucleare". Il corridoio del grano sta funzionando, partite altre tre navi. Papa Francesco: “Navi col grano ucraino dimostrano che un dialogo è possibile”.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
07 Agosto
21:45

Zelensky: "Se Mosca ricorre a referendum i negoziati saranno chiusi"

"L'Ucraina non rinuncerà ai suoi territori. E se la Russia cercherà di annettere le regioni temporaneamente occupate del sud con l'aiuto dei cosiddetti ‘referendum', allora i negoziati con il nostro Paese saranno chiusi". Così Zelensky nel suo consueto intervento serale in video, riferisce Unian. "Ci sono sempre più notizie che gli occupanti si stanno preparando per pseudo-referendum nelle aree del sud del nostro Stato che occupano. Voglio dire una cosa molto semplice: tutti coloro che aiuteranno gli occupanti in qualche modo a realizzarli saranno ritenuti responsabili", ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
07 Agosto
21:09

Ucraina, Zelensky: "Situazione difficile in Donbass, servono armi"

"La situazione in Donbass resta molto difficile: il nostro esercito sta facendo tutto il possibile per fermare il terrore russo e infliggere le maggiori perdite possibili agli occupanti. La chiave, ora come prima, sono le armi per la nostra difesa, le armi dei nostri partner". Lo ha dichiarato il presidente ucraino Zelensky. "Ogni giorno e senza pause lavoriamo per aumentare la fornitura di armi in modo da inviare al fronte sistemi più potenti e a lungo raggio", ha aggiunto il leader ucraino, "la prossima settimana aspettiamo notizie dai nostri partner per quanto riguarda nuovi pacchetti di aiuti". La regione di Donetsk, ha riferito Zelensky, "prende gli sforzi principali e sfortunatamente molte vite. È difficile anche nella regione di Kharkiv, nel Sud del nostro Paese, dove gli occupanti stanno cercando di concentrare le loro forze".

A cura di Susanna Picone
07 Agosto
20:25

Corridoio grano, altre 4 navi dirette verso Istanbul

Altre quattro navi con un totale di 161 mila tonnellate di grano sono salpate oggi dai porti ucraini e sono attese domani a Istanbul. L'annuncio è stato dato dal ministero della Difesa turco, mentre in queste ore due navi
cariche di grano, salpate la mattina del 4 agosto dai porti sul Mar Nero di Chernomorsk e Odessa, stanno attraversando lo stretto del Bosforo e una terza è in viaggio verso il porto turco di Karasu. Tutte e 3 hanno ottenuto il via libera in seguito ai controlli da parte dei rappresentanti di Turchia, Onu, Russia e Ucraina a
Istanbul. Si tratta della nave Navistar, battente bandiera panamense e diretta in rlanda con 33 mila tonnellate di grano, di quella maltese Rojen, diretta in nghilterra e la nave turca Polarnet diretta vero il porto turco di Karasu cariche di rispettivamente 13 mila e 12 mila tonnellate di frumento dal porto di Chernomorsk. Per tutte le imbarcazioni, sia in entrata che in uscita, è prevista una ispezione da parte dei membri del Centro di coordinamento congiunto stabilito a Istanbul, formato da rappresentanti di Russia, Ucraina, Turchia e Nazioni Unite. L'intesa per il passaggio del grano è stata siglata lo scorso 22 luglio, mentre il Centro di coordinamento congiunto che fornisce istruzioni, compie ispezioni e traccia il passaggio delle imbarcazioni è stato inaugurato lo scorso 27 luglio.

A cura di Susanna Picone
07 Agosto
19:43

Zelensky: da Mosca "terrorismo nucleare" a Zaporizhzhia

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha chiesto una risposta internazionale più forte a quello che ha definito "il terrorismo nucleare" russo dopo il bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa. "Il terrorismo nucleare russo -ha aggiunto – richiede una risposta più forte da parte della comunità internazionale: sanzioni contro l'industria nucleare russa e il combustibile nucleare". Zelensky ha aggiunto di aver parlato della questione con il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

A cura di Susanna Picone
07 Agosto
18:46

Ucraina, in ritardo prima nave con cereali partita da Odessa

La prima nave carica di cereali a lasciare un porto ucraino in base a un accordo negoziato il mese scorso non arriverà in Libano oggi come previsto. Lo ha affermato l'ambasciata ucraina in Libano, citata dal sito della
Reuters. Secondo i funzionari ucraini e le autorità portuali libanesi la Razoni, partita dal porto di Odessa sul Mar Nero lunedì scorso trasportando 26.527 tonnellate di mais, doveva attraccare oggi nella città portuale di Tripoli. Ma oggi l'ambasciata ucraina in Libano ha detto che la nave "stava subendo un ritardo" e "non arrivava oggi", senza fornire dettagli su una nuova data di arrivo o sulla causa del ritardo.

A cura di Susanna Picone
07 Agosto
18:14

Governatore Zaporizhzhia: "Livello di radiazioni nella centrale nucleare normale"

Il livello di radiazioni presso la centrale nucleare di Zaporizhzhia, in Ucraina, è normale. È quanto ha dichiarato il governatore regionale Oleksandr Starukh alla luce dei test compiuti. Anche i reattori restano illesi dopo che la centrale è stata oggetto di un nuovo attacco sabato sera. Starukh ha spiegato che le misurazioni presso il sito e nella vicina città di Enerhodar mostrano un livello di radiazioni nella norma.

A cura di Susanna Picone
07 Agosto
17:48

L'ex braccio destro di Putin dimesso in Italia, Chubais trasferito in Germania

L'ex inviato speciale del Cremlino per il clima, Anatoly Chubais, ricoverato in Sardegna nei giorni scorsi dopo un improvviso malore, è stato trasferito in Germania, a Francoforte, per la riabilitazione. Lo ha riferito all'agenzia russa Tass una fonte informata: "Sta meglio. I carabinieri lo hanno scortato in aeroporto, è volato in Germania, dove inizierà la riabilitazione". Secondo la fonte, i medici contano di rimetterlo in sesto "entro poche settimane". Chubais, riformista liberale, che ha abbandonato la Russia in dissenso per la guerra in Ucraina, era stato ricoverato in ospedale all'ospedale Mater Olbia, in Sardegna, dove si trovava in vacanza. Economista e politico, un tempo braccio destro di Putin, Chubais avrebbe avuto una paralisi provocata dalla sindrome di Guillain-Barre', una malattia piuttosto rara che si ritiene sia causata da una reazione autoimmune.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
17:28

Amnesty: "Nostro report non giustifica le azioni delle truppe russe"

In una dichiarazione di domenica, gli attivisti per i diritti umani di Amnesty hanno sottolineato ancora una volta che i risultati del rapporto che accusa Kiev  di aver lanciato attacchi da aree residenziali sebbene potesse utilizzare posizioni alternative, non giustifica le azioni delle truppe russe. "Questo rapporto non significa che Amnesty International ritenga le forze ucraine responsabili delle violazioni commesse dalle forze russe, o che l'esercito ucraino non stia prendendo precauzioni adeguate in altre parti del Paese", afferma il rapporto. "Dobbiamo essere chiarissimi: Le azioni dell'esercito ucraino, che abbiamo documentato, non giustificano in alcun modo le violazioni della Russia".

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
17:00

La Svezia parteciperà all'addestramento militare dell'esercito ucraino 

La Svezia si unirà al programma di addestramento britannico per i soldati ucraini dal 12 agosto. Il ministro della Difesa e il primo ministro svedese hanno annunciato che invieranno i loro istruttori nel Regno Unito per partecipare a un programma britannico su larga scala per l'addestramento iniziale dei soldati ucraini. Lo ha annunciato su Twitter il ministero della Difesa britannico, e poco dopo dalla stessa Svezia. 120 istruttori svedesi lavoreranno contemporaneamente nelle basi militari britanniche dal 12 agosto al 31 dicembre, secondo un comunicato stampa del governo svedese. Il programma mira a formare 10.000 militari ucraini ogni quattro mesi.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
16:35

Kiev: oggi 50 bombardamenti, 16 morti in Donetsk e Mykolaiv

Sedici civili sono rimasti uccisi nei circa 50 bombardamenti lanciati oggi dall'esercito russo sulle regioni di Donetsk e Mykolaiv. Lo riferisce il Ministero dell'Interno ucraino citato da Ukrinform. "Oggi sono stati registrati circa 46 bombardamenti in cui sono rimaste uccise 16 persone, e abbiamo ancora decine di feriti. I russi stanno colpendo principalmente le regioni di Donetsk e Mykolaiv. Ma i razzi volano anche nelle regioni di Kharkiv, Dnipropetrovsk, Zaporizhzhia e in diverse altre regioni del Paese", ha dichiarato il vice primo ministro degli Interni Yevhenii Yenin.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
16:09

Oltre  3,5 milioni di ucraini senza casa per la guerra  

Oltre tre milioni e mezzo di ucraini sono rimasti senza casa dall'inizio dell'invasione russa. I dati sono stati resi noti dalla piattaforma di raccolta fondi United24 , citata da Ukrinform.  "Secondo il Centro per la lotta alla disinformazione del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell'Ucraina, il patrimonio abitativo è stato preso di mira dall'esercito della Federazione 60 volte più spesso degli obiettivi militari", si legge nel rapporto. Attualmente, oltre il 50% del patrimonio abitativo è stato danneggiato o distrutto a Mariupol, Charkiv, Chernihiv, Bucha, Sievierodonetsk e Lysychansk.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
15:28

Kiev accusa Mosca: "Vogliono spegnere la centrale di Zaporizhzhia per lasciare Sud senza corrente"

Secondo la società ucraina per l'energia atomica Energoatom le forze di occupazione russe stanno attaccando la centrale nucleare di Zaporizhzhia per distruggerne l'infrastruttura, scollegarla dalla rete elettrica ucraina e interrompere l'elettricità nella parte meridionale del Paese. Lo riporta Ukrainska Pravda. "Il bombardamento di artiglieria della centrale nucleare di Zaporizhzhia è un atto terroristico inteso a distruggere le infrastrutture dell'impianto, interrompere tutte le sue linee elettriche che alimentano l'elettricità nella rete elettrica dell'Ucraina e interrompere l'alimentazione nel Sud del Paese", scrive Energoatom su Telegram. "Queste azioni indicano la svolta della Russia verso un nuovo scenario: distruzione e potenziali disastri nucleari e radioattivi a Zaporizhzhia. Questo è il motivo per cui è molto probabile che gli attacchi alla centrale nucleare continuino", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
14:57

Missili su centrale Zaporizhzhia, Russia e Ucraina si accusano a vicenda

"Le truppe ucraine hanno attaccato ieri sera un'area della centrale nucleare di Zaporizhzhia vicina alla zona di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito danneggiando alcuni edifici amministrativi" è stao sostiene  l'ufficio stampa dell'amministrazione di Enerhodar, la città situata nella parte occupata dai russi della regione di Zaporizhzhia. "L'area danneggiata – ha sottolineato l'ufficio stampa – include la stessa zona di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito e la stazione di monitoraggio computerizzato della situazione radioattiva".

"Sabato sera, le truppe russe hanno bombardato la centrale nucleare di Zaporizhzhya. Un dipendente della stazione è rimasto ferito, è stato portato all'ospedale cittadino" ha riferito invece la società ucraina Energoatom. Tre sensori di monitoraggio delle radiazioni attorno al sito della centrale nucleare di Zaporizhzhya sono stati danneggiati. Circa 500 militari russi e dipendenti della Rosatom si sono nascosti nei bunker durante i bombardamenti. Al momento, non c'è il rischio di un incidente nucleare" hanno aggiunto

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
14:28

"Nessuna minaccia nucleare immediata a Zaporizhzhia": la valutazione dell'Aiea

Gli esperti dell'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, hanno definito "stabile la situazione della sicurezza nucleare" presso l'impianto di Zaporizhzhia, nel Sud dell'Ucraina, sostenendo che "non c'è una minaccia immediata". Le valutazioni preliminari sono state condotte da un team di esperti dopo che ieri il Segretario generale dell'Aiea Rafael Mariano Grossi ha espresso il timore di "un reale rischio nucleare" a Zaporizhzhia in seguito alle attività militari russe nel
sito. Dalle valutazioni condivise dagli esperti Aiea via Twitter si legge però che sette pilastri sono stati violati.

A cura di Annalisa Cangemi
07 Agosto
14:26

Zelensky: "Serve risposta forte per proteggere Zaporizhzhia"

"Serve una risposta forte della comunità internazionale" per proteggere la centrale di Zaporizhzhia, nel sud dell'Ucraina, e in particolare per fermare "il terrore nucleare russo". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymr Zelensky al presidente del Consiglio europeo Charles Michel. "Gli ho parlato della situazione sul campo di battaglia e in particolare a Zaporizhzhia", ha scritto Zelensky su Twitter chiedendo "sanzioni sull'industria nucleare russa e sull'energia nucleare". "Valutato positivamente l'inizio dell'esportazione di grano via mare. Preparativi per il vertice della piattaforma Crimea e altri eventi. Ho sottolineato l'importanza di sbloccare quanto prima il pacchetto di assistenza macrofinanziaria per l'Ucraina" ha aggiunto il Presidente ucraino.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
14:04

L'Iran nega di aver permesso alla Russia di utilizzare il suo satellite spia

L'Agenzia spaziale iraniana negato di aver permesso alla Russia di utilizzare il suo satellite spia. La dichiarazione afferma inoltre che il centro di controllo satellitare sarà situato in Iran e tutto lo scambio di dati con il dispositivo passerà attraverso questo centro. "Nessun altro paese avrà accesso a tali informazioni e le voci sull'uso di immagini satellitari al servizio di scopi militari di un altro paese non sono vere", ha affermato l'agenzia iraniana.

Nei giorni scorsi fonti di intelligence occidentale avevano detto che dopo il lancio del satellite da ricognizione iraniano "Khayyam", previsto per il 9 agosto, la Russia avrebbe potuto utilizzarlo per i primi mesi  per i propri bisogni, legati principalmente alla guerra in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
13:27

Papa Francesco: "Navi col grano ucraino dimostrano che un dialogo è possibile" 

"Desidero salutare con soddisfazione la partenza dai porti dell'Ucraina delle prime navi cariche di cereali" sono le parole di Papa Francesco all'Angelus di oggi. "Questo passo dimostra che è possibile dialogare e raggiungere risultati concreti che giovano a tutti", ha proseguito Bergoglio. "Pertanto tale avvenimento si presenta anche come un segno di speranza – ha aggiunto – e auspico di cuore che seguendo questa strada si possa mettere fine ai combattimenti e arrivare  a una pace giusta e duratura".

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
12:55

Bombardamenti nella regione di Nikolaev, morti e ferit itra i civili   

I Bombardamenti russi nella regione di Nikolaev nella giornata di domenica hanno causato morti e feriti tra i civili  nel villaggio di Bereznegovatoe. Edifici residenziali e infrastrutture civili sono state danneggiati, secondo il capo della regione di Nikolaev Vitaly Kim. In precedenza sons ttai colpiti il villaggio di Kotlyarevo, gli insediamenti del distretto di Pervomaisky, i villaggi di Limany e Luparevo del distretto di Golitsyn, e i villaggi di Konstantinovka e Novonikolaevka

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
12:34

Mosca: distrutte 45 tonnellate di munizioni dei Paesi Nato

Un arsenale con 45 tonnellate di munizioni che l'esercito ucraino aveva ricevuto dai Paesi membri della Nato è stato distrutto dalle forze russe nella regione ucraina di Mykolaiv (sud): lo ha reso noto il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta Interfax.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
12:06

L'unica regione dell'Ucraina che la Russia non ha mai bombardato 

Esiste una unica regione dell'Ucraina che la Russia non ha  mai bombardato: è la regione di Chernivtsi. Lo ha ricordato Il viceministro degli affari interni dell'Ucraina Yevgeny Enin spiegando che è l'unica regione rimasta nel paese che non è stata soggetta agli attacchi russi. La regione di Chernivtsi si trova nel sud-ovest dell'Ucraina e confina con la Romania. La lontananza dal fronte non significa sicurezza completa, tutte le altre regioni occidentali sono state precedentemente oggetto di attacchi missilistici russi, alcune delle quali ripetutamente.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
11:31

Altri missili vicino alla centrale di Zaporizhzhia, Aiea: nostro team deve recarsi sul posto

"Non mi arrenderò. Continuerò a insistere finché la missione dell'AIEA non avrà luogo alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia. Non possiamo permetterci di perdere altro tempo" lo ha dichiarato il capo dell'AIEA Rafael Mariano Grossi che si è detto "estremamente preoccupato" e ha chiesto la fine immediata di qualsiasi azione militare vicino alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, avvertendo di un "rischio molto reale di un disastro nucleare".

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
10:39

Kiev: 703 bambini feriti dall'inizio dell'invasione 

Aumentato ad almeno 703, nelle ultime 24 ore, il numero dei bambini feriti in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa, mentre il bilancio di quelli morti è rimasto invariato a 361: lo ha reso noto oggi su Telegram l'ufficio del Procuratore generale di Kiev, secondo quanto riporta Ukrinform.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
10:01

Ucciso funzionario dell'amministrazione filorussa a Kherson 

Un funzionario dell'amministrazione installata dai russi nella regione occupata di Kherson, nell'Ucraina meridionale, è morto dopo un "attacco" con un'arma da fuoco ieri nella sua abitazione. "Vitali Goura, vicecapo dell'amministrazione di Nova Kakhovka, responsabile dei servizi comunali, è morto per le ferite riportate", ha riferito su Telegram il funzionario locale Katerina Goubareva. Fonti riservate hanno riferito all'agenzia Tass che Goura è stato ucciso da uomini armati che si erano introdotti in casa sua. La località di Nova Kakhovka, sul Dnepr e sotto il controllo russo, si trova circa 80 chilometri a Est della città di Kherson. Negli ultimi mesi, diversi funzionari nominati dai russi nei territori ucraini da loro conquistati sono stati bersaglio di attacchi.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
09:32

Corrido per il grano funziona: altre quattro navi hanno lasciato Ucraina, una diretta in Italia

Il Corrido per il grano funziona: Altre quattro navi con hanno lasciato Ucraina verso Istanbul. Lo ha comunicato il ministero della Difesa turco.  Secondo l'agenzia stampa turca Anadolu, che cita un comunicato del ministero della Difesa, le navi "Mustafa Necati", "Star Helena" e "Glory" hanno lasciato il porto di Cornomorsk mentre la nave "Riva Mind" ha lasciato il porto di Odessa. Il mercantile Mustafa Necati, con a bordo 6mila tonnellate di olio di girasole, è diretto in Italia.  La nave Star Helena, con a bordo 45mila tonnellate di semi di girasole, è diretta in Cina; la nave Gloria trasporta 66mila tonnellate di mais e la nave Riva Wind trasporta 44mila tonnellate di mais ed è diretta a Iskenderun, sempre in Turchia. Nel comunicato si rileva che le navi che saranno ancorate al nord di Istanbul saranno oggetto di ispezione da parte del Joint Coordination Center.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
09:05

Le forze russe avanzano verso Bakhmut

Il capo dell'amministrazione regionale di Donetsk ha affermato che le forze russe avanzano ne si sono avvicinate molto a Bakhmut. Le truppe russe stanno bombardando in tutte le direzioni importanti del fronte di avanzata. In tre direzioni, hanno tentato di sfondare, tuttavia, secondo lo stato maggiore delle forze armate ucraine, questi tentativi sono stati respinti.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
08:44

Kiev: "Attacchi missilistici russi su Kharkiv e Nikopol"

Due distretti della città di Kharkiv sono stati colpiti da attacchi missilistici russi. Lo riferisce il sindaco della città, Igor Terekhov, come riporta il Kyiv Independent. Non si ha per il momento notizia di vittime. L'allarme aereo è scattato nella notte anche a Nikopol, nella regione di Dnipropetrovsk, per nuovi attacchi dei russi in Ucraina. Lo riferisce Ukrinform. I residenti di Kharkiv hanno detto di avere udito almeno tre potenti esplosioni. Secondo Yevhen Yevtushenko, responsabile dell'amministrazione nel distretto di Nikopol, gli invasori hanno anche condotto bombardamenti in direzione della città di Marhanets e dell'insediamento urbano di Chervonohryhorivka.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
08:21

Londra: "Perdite tra vertici militari pesano su operazioni russe in Ucraina"

Gli effetti della rimozione di almeno sei comandanti russi a capo delle operazioni militari in Ucraina "sono aggravati da almeno 10 generali russi uccisi sul campo di battaglia in Ucraina" ed "è probabile che l'effetto cumulativo" di queste perdite "sulla coerenza del comando contribuisca alle difficoltàtattiche e operative russe". Lo si legge nell'ultimo bollettino dell'intelligence militare britannica.

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
08:07

Zelensky: "Stiamo facendo di tutto per ottenere armi ancora più efficaci e moderne"

"Ovviamente ringrazio i partner, tutti coloro che forniscono all'Ucraina le armi necessarie. In particolare, questa settimana è stato approvato un altro pacchetto di supporto dagli Stati Uniti, che include anche le munizioni per i sistemi HIMARS. Grazie mille. Tutti sono usati nel modo più accurato e vantaggioso possibile per la strategia generale della nostra difesa. Stiamo facendo di tutto per ottenere armi ancora più efficaci e moderne", lo ha dichiarato i Presidente ucraino Zelensky nel suo consueto discorso alla nazione, aggiungendo: "L'esercito russo non cambierà le sue tattiche. Gli occupanti sanno che perderanno contro gli ucraini nella lotta diretta, sono inferiori in abilità, ed è per questo che il nemico conta sull'artiglieria e sui bombardamenti indiscriminati".

A cura di Antonio Palma
07 Agosto
07:35

Kiev: "Siamo in attesa di un annuncio imminente della visita del Papa in Ucraina"

"Siamo in attesa di un annuncio imminente della visita del Papa in Ucraina. È molto importante che il Santo Padre venga nel nostro Paese prima dell'atteso viaggio in Kazakhstan, a metà settembre affinché il Pontefice possa testimoniare personalmente davanti ai principali leader religiosi del mondo e, se ci sarà, al patriarca di Mosca Kirill, cosa ha visto in Ucraina e la drammatica situazione del nostro Paese dopo l'invasione russa". Lo dice in un'intervista al Tg1, andata in onda nell'edizione delle 20.00, l'ambasciatore ucraino presso la Santa Sede, Andrii Yurash, che oggi è stato ricevuto in udienza da papa Francesco in Vaticano. Se questo significa che il Papa potrebbe già visitare l'Ucraina in agosto, l'ambasciatore risponde: "noi ce l'auguriamo". "Questa non è una visita che ha solo un significato politico-diplomatico – prosegue Yurash – ma anche religioso-spirituale. Sarà nostra cura garantire la sicurezza del Papa e dei fedeli ad ogni livello".

A cura di Davide Falcioni
07 Agosto
07:10

Russia-Ucraina, le news di oggi 7 agosto sulla guerra

Russia e Ucraina si accusano a vicenda per il bombardamento dell'area della centrale nucleare di Zaporizhzhia. Mosca: "Colpito deposito carburante vicino centrale nucleare". Energoatom: "Rischio di fuoriuscita di idrogeno e sostanze radioattive”. Grossi (AIEA): "Rischio reale di una catastrofe nucleare". Papa riceve in udienza ambasciatore Kiev presso la Santa Sede.

A cura di Davide Falcioni
2807 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni