Conflitto in Ucraina
3 Agosto 2022
06:01
AGGIORNATO03 Agosto

Le notizie del 3 agosto sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 161esimo giorno di guerra in Ucraina. Giunta in Turchia la prima nave carica di grano ucraino e completata l'ispezione. Zelensky: "Il nostro obiettivo ora è avere regolarità dei viaggi". Il Cremlino accusa a Casa Bianca di aver fornito informazioni mirate utilizzate da Kiev per condurre attacchi missilistici a lungo raggio. Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di utilizzare la più grande centrale nucleare dell'Ucraina come “scudo nucleare”. Kiev ha annunciato che sta indagando su 752 casi di tradimento. Mosca, "soluzione negoziale ma a nostre condizioni"

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
03 Agosto
22:05

Attacco a prigione Donbass, Onu prepara missione per indagare

L'Onu ha annunciato la creazione di una missione speciale per indagare sull'attacco compiuto la scorsa settimana contro una prigione nell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, in cui sono morti una cinquantina di detenuti ucraini e che da allora è al centro di accuse incrociate tra Mosca e Kiev. Lo ha reso noto il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, che ha confermato che sia la Russia che l'Ucraina hanno sollecitato l'organizzazione dell'inchiesta.

A cura di Ida Artiaco
03 Agosto
20:51

Libano: "Nave con cereali da Odessa arriverà il 6 agosto"

La nave Razoni, la prima a lasciare l'Ucraina carica di grano dopo l'intesa trovata tra Mosca, Kiev e Turchia, dovrebbe raggiungere il porto di Tripoli in Libano il 6 agosto. Lo ha annunciato alla Tass una fonte dell'amministrazione portuale libanese. "Normalmente ci vogliono tre o tre giorni e mezzo per consegnare merci da Istanbul a Tripoli, a meno che le condizioni meteorologiche non interferiscano", ha affermato la fonte. "Se la nave lascia il Bosforo oggi ci raggiungerà sabato pomeriggio", ha osservato.

A cura di Ida Artiaco
03 Agosto
19:51

Mosca: "Distrutto deposito di armi straniere a Leopoli"

La Russia ha annunciato di aver distrutto un deposito di armi straniere nella regione di Leopoli, nell'Ucraina occidentale, al confine con la Polonia. Un'area raramente colpita dagli attacchi di Mosca. "Missili russi ad alta precisione hanno abbattuto vicino a Radekhiv un deposito di armi e munizioni straniere che sono state consegnate al regime di Kiev dalla Polonia", ha affermato l'esercito russo in una nota, senza però fornire prove a dimostrazione delle sue affermazioni. L'esercito russo ha poi aggiunto di aver ucciso più di 50 soldati ucraini durante un attacco che ha preso di mira Mykolaivka, nella regione di Donetsk.

A cura di Ida Artiaco
03 Agosto
19:03

Kiev: "Mosca uccide prigionieri di guerra per occultare torture"

La direzione dell'intelligence del ministero della Difesa ucraina ha accusato Mosca di "torturare i prigionieri di guerra ucraini e ucciderli per occultare le prove delle torture". Le violenze, si legge in una nota pubblicata da Kyiv Indipendent, sarebbero state condotte dai "militanti insediati dalla Russia insieme ai mercenari del gruppo Wagner controllato dal Cremlino".

A cura di Ida Artiaco
03 Agosto
18:44

Gazprom: "Rientro turbina impossibile per sanzioni"

La consegna della turbina per il gasdotto Nord Stream dalla Germania all'impianto di partenza in Russia non è possibile a causa delle attuali sanzioni anti-russe. Lo ha dichiarato Gazprom, dopo che Berlino ha accusato Mosca di bloccare appositamente l'invio della turbina della tedesca Siemens, rientrata in Germania e ora ferma a Colonia dopo un periodo di manutenzione in Canada. "I regimi sanzionatori di Canada, Ue, Regno Unito e l'incoerenza della situazione attuale con gli attuali obblighi contrattuali da parte di Siemens rendono impossibile la consegna del motore 073 all'impianto Portovaya", ha spiegato in una nota il colosso energetico russo. Poco prima il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, aveva riferito che Gazprom è in attesa dei documenti che dimostrino che la turbina non rientra nelle sanzioni occidentali e che consentano così la sua restituzione alla Russia.

A cura di Ida Artiaco
03 Agosto
14:12

Kiev, 1 morto e 2 feriti dopo bombe su regione Kharkiv

È di un morto e due feriti il bilancio del bombardamento delle truppe russe su Chuguev (Karkhiv), come riferito da Serhii Bolvinov, capo del dipartimento investigativo della Polizia di Stato nella regione di Kharkiv, come riportato da Ukrinform. La persona che ha perso la vita è un cittadino russo, ha spiegato Bolvinov, così come uno dei feriti.

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
13:30

Nave con cereali da Odessa pronta a lasciare Istanbul per il Libano

La nave carica di cereali partita lunedì da Odessa lascerà presto Istanbul per dirigersi a Tripoli in Libano. Lo rende noto il ministero della Difesa turco facendo sapere che l'ispezione da parte di delegati di Ankara, Kiev, Mosca e Onu è stata completata. L'imbarcazione ha iniziato a muoversi dall'area dove è stata ispezionata e per le 14.30 (le
13.30 in Italia) è prevista l'entrata nel Bosforo, il canale che separa le due sponde di Istanbul e che sarà attraversato dalla nave per poi lasciare la città turca e continuare il suo viaggio verso il Libano.

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
13:05

Forze Kiev hanno liberato 7 villaggi in zona Kherson

Le forze armate ucraine hanno liberato negli ultimi giorni 7 villaggi nella provincia (oblast) di Kherson, portando a 53 i centri della zona tornati sotto il controllo di Kiev dall'invasione delle truppe russe. Lo riferisce il Kyiv Independent, citando l'amministrazione militare dell'Oblast.

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
12:42

Guerra Ucraina, Mosca: "Soluzione negoziale ma a nostre condizioni"

Il Cremlino ha confermato che la Russia è pronta per una soluzione negoziale del conflitto in Ucraina "ma alle sue condizioni". Ai giornalisti che chiedevano conferma se, durante l'incontro a Mosca tra Vladimir Putin e l'ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder, il presidente russo si fosse detto disposto a risolvere il conflitto attraverso la diplomazia, il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov ha risposto: "Sì, la Russia è pronta a risolvere la questione ucraina attraverso la diplomazia, ma alle sue condizioni".

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
12:11

Ucraina, Aiea: "A Zaporizhzhia situazione fuori controllo"

Rafael Grossi, direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), ha dichiarato in un'intervista all'Associated Press che la situazione relativa alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, sequestrata all'inizio di marzo dalle truppe russe, sta diventando ogni giorno più pericolosa. "Ogni principio di sicurezza nucleare è stato violato" nell'impianto, ha detto. "La posta in gioco è estremamente grave e pericolosa". L'integrità fisica dell'impianto non è stata rispettata, ha detto il direttore dell'Aiea, citando i bombardamenti all'inizio della guerra quando e le continue informazioni provenienti da Ucraina e Russia che si accusano a vicenda di attacchi a Zaporizhzhia. C'è "una situazione paradossale" in cui l'impianto è controllato dalla Russia, ma il suo personale ucraino continua a svolgere le sue operazioni nucleari, portando a inevitabili momenti di attrito e presunte violenze, ha affermato ancora il direttore dell'Aiea. Sebbene l'Aiea abbia alcuni contatti con il personale, questi sono "poco efficaci", ha spiegato.

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
11:20

Ucraina: in corso ispezione primo carico grano

È iniziata a Istanbul l'ispezione della prima nave giunta dall'Ucraina nell'ambito dell'accordo siglato da Russia, Ucraina, Turchia e Nazioni Unite relativo l'apertura di un corridoio nel Mar Nero che permetta il passaggio delle decine di milioni di tonnellate di cereali bloccate nei porti ucraini. La nave Razoni, battente bandiera della Sierra Leone, è salpata lunedi mattina dal porto di Odessa e ha attraccato intorno alle 21 locali di ieri (Roma+1) nel porto di Rumeli Feneri, nel Bosforo, con un carico di 26.5 mila tonnellate di grano. Stamane è scattata la prevista ispezione da parte dei membri del Centro di Coordinamento Congiunto stabilito a Istanbul, formato da rappresentanti di Russia. Ucraina, Turchia e Nazioni Unite, 5 per parte. La nave riprenderà il proprio viaggio verso il porto libanese di Tripoli non appena avrà ottenuto il via libera da parte dei membri del Centro di Coordinamento Congiunto.

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
10:45

Ucraina, Zelensky denuncia "centinaia di migliaia di crimini militari russi"

Il presidente ucraino, Volodymr Zelensky, è intervenuto all'Australian National University, ringraziando l'Australia per il suo sostegno contro l'invasione russa e denunciando "centinaia di migliaia di crimini militari" russi, quando si è giunti ormai al 161esimo giorno di guerra in Ucraina. Zelensky ha parlato di "esecuzione di massa di una popolazione pacifica, arresto di civili, messi in ginocchio e alcuni uccisi con un colpo alla schiena", nonché abusi compiuti "davanti agli occhi dei propri figli". "Siamo scioccati dai messaggi di nuove atrocità russe. Non dovrebbe essere una cosa comune per il mondo, perché questo significherebbe che il mondo l'ha sopportato" e accettato, ha aggiunto, prima di ringraziare l'Australia per il sostegno. "Sono molto grato ad Anthony Albanese per il supporto significativo, l'assistenza umanitaria su vasta scala, le sanzioni contro le entità russe; la revoca delle tasse sui beni ucraini, la fornitura di carbone per l'energia Ucraina. L'Australia ha fornito il più grande sostegno militare da parte di membri non Nato", ha spiegato. Il presidente ucraino ha quindi espresso l'auspicio che tale supporto "possa continuare in futuro". "Oggi abbiamo bisogno del vostro aiuto, dell'aiuto di tutti i paesi civili. Dobbiamo vincere il male", ha concluso.

A cura di Susanna Picone
03 Agosto
10:17

Appello di Papa Francesco: "Pregare per la pace in Ucraina"

Papa Francesco ha lanciato un nuovo appello per la pace in Ucraina. "Saluto i pellegrini polacchi. Vi ringrazio per il sostegno della vostra preghiera durante il mio pellegrinaggio in Canada. So che in agosto tanti di voi si recano a piedi a Jasna Góra e ad altri santuari mariani. Vi chiedo di offrire le fatiche del vostro cammino anche per la Chiesa, per la pace nel mondo, specialmente in Ucraina", l’appello del Papa.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
09:22

ONU: "Oltre 10 milioni di ucraini fuggiti dall'inizio della guerra"

Oltre dieci milioni di ucraini hanno attraversato i valichi di frontiera dall'inizio dell'invasione russa, il 24 febbraio: è la stima dell'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati. Secondo l'Onu, dal 24 febbraio al primo agosto hanno lasciato l'Ucraina 10.290.039 persone.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
08:42

A Istanbul oggi ispezione su nave con cereali salpata da Odessa

La ‘Razoni', prima nave a esportare cereali dall'Ucraina dopo l'invasione russa a fine febbraio, verrà ispezionata nei pressi dell'entrata del Bosforo sul Mar Nero a Istanbul dalle 9 ora italiana. Lo rende noto il ministero della Difesa turco. Prenderanno parte ai controlli delegati di Turchia, Ucraina, Russia e Onu, ovvero le parti che hanno siglato – il 22 luglio a Istanbul – un accordo per permettere l'esportazione di grano e prodotti alimentari simili dai porti ucraini.   La ‘Razoni', battente bandiera della Sierra Leone, è partita lunedì mattina da Odessa con un carico di 26mila tonnellate di cereali ed è arrivata a Istanbul ieri sera. Dopo l'ispezione la nave riprenderà il suo viaggio verso Tripoli in Libano, la sua destinazione finale.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
08:17

UK: "Aumenteranno i civili in fuga da Kherson"

"È probabile che vedremo un aumento dei civili che tentano di fuggire da Kherson e dall'area circostante mentre le ostilità continuano e la carenza di cibo peggiora. Ciò creerà pressione sui nodi e sulle rotte di trasporto, con conseguente attuazione di misure per controllare i movimenti". Lo riferiscono gli 007 britannici nel consueto aggiornamento della situazione sul campo in Ucraina.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
08:00

Kharkiv, esplosioni all'alba: non si segnalano vittime

Due esplosioni hanno scosso questa mattina la città di Kharkiv, nell'Ucraina orientale: a renderlo noto il sindaco, Ihor Terekhov, secondo quanto riporta il Kyiv Independent. Terekhov ha precisato che una esplosione ha colpito il distretto di Kholodnohirskyi e l'altra una località ancora da confermare. Per il momento non si segnalano vittime o danni.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
07:32

Schroeder: "Putin vuole una soluzione negoziata al conflitto"

Secondo l'ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder il presidente russo Vladimir Putin vuole una soluzione negoziata alla guerra in Ucraina. "La buona notizia è che il Cremlino vuole una soluzione negoziata. Un primo successo è l'accordo sul grano, magari può essere lentamente allargato a un cessate il fuoco", ha affermato in un'intervista al settimanale Stern, precisando di aver visto Putin la settimana scorsa a Mosca.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
07:17

Missili a Nikolaev, colpito anche un supermercato

Le sirene antiaeree sono tornare a suonare nella notte a Nikolaev: la città Ucraina è stata di nuovo colpita da missili lanciati dalle forze armate russe, e sono state avvertite diverse esplosioni. Lo riferisce "Rbc-Ukraine", secondo cui almeno cinque esplosioni hanno causato un incendio in un quartiere, e la distruzione di un supermercato in un altro. Il sindaco di Nikolaev, Alexander Senkevich, ha dichiarato che i soccorritori sono al lavoro per limitare i danni.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
07:10

La prima nave con grano ucraino bloccata a Istanbul

La Razoni, battente bandiera della Sierra Leone, si trova all'ingresso dello stretto del Bosforo, che collega il Mar Nero ai mercati mondiali. La nave è arrivata ieri intorno alle 20, circa 36 ore dopo aver lasciato il porto ucraino di Odessa. Una delegazione del Centro di coordinamento congiunto (JCC) di Istanbul, dove lavora personale russo, ucraino, turco e delle Nazioni Unite, dovrebbe ispezionare il natante in mattinata.

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
07:05

Zelensky: "Nel Donbass è un inferno, gli Himars fanno giustizia"

Un sistema di lancio multiplo HIMARS.
Un sistema di lancio multiplo HIMARS.

"Non possiamo ancora colmare completamente il vantaggio dell'esercito russo nell'artiglieria e nella disponibilità di uomini, e questo è molto tangibile nelle battaglie, specialmente nel Donbass, dove la situazione è proprio l'inferno. A tal punto che non lo si può nemmeno descrivere a parole". A dirlo il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo consueto video-messaggio serale su Telegram. "La parola ‘Himars' è diventata quasi sinonimo di ‘giustizia' per il nostro Paese", ha sottolineato riferendosi ai potenti lanciarazzi forniti dagli Usa a Kiev. Poi ha aggiunto: "E le forze di difesa ucraine faranno di tutto per garantire che gli occupanti subiscano ogni settimana perdite sempre più dolorose grazie a questi sistemi molto efficaci".

A cura di Davide Falcioni
03 Agosto
06:44

Zelensky: "L'Ue vari subito nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia"

"Sono state prese  decisioni per rafforzare le sanzioni contro la Russia per la guerra: gli Stati Uniti e il Canada hanno ampliato l'elenco delle persone fisiche e giuridiche contro le quali sono state applicate restrizioni. Questa è la strada giusta, ed è necessario che l'Unione Europea colmi al più presto la pausa delle sanzioni adottando un nuovo pacchetto di sanzioni contro lo Stato terrorista" lo ha detto il Presidente ucraino Zelensky nel suo discorso serale alla nazione, aggiungendo: "Lavoreremo su questo nelle prossime settimane".

A cura di Antonio Palma
03 Agosto
06:27

Due terzi dei residenti già evacuati dalla regione di Donetsk

Due terzi dei residenti già evacuati dalla regione di Donetsk. Lo ha detto Pavel Kirilenko, capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk. "C'è chi non vuole andarsene fino alla fine" ha aggiunto Kirilenko. "Da ieri il treno ha iniziato a correre. Le persone sono state portate a condizioni specifiche con la consapevolezza di dove stavano andando e con tutti i pagamenti necessari. Il piano prosegue. Vorrei notare che due terzi dei residenti della regione se ne sono andati. Questi 250.000 più o meno rimangono. Ovviamente, il ritmo è molto basso e la maggior parte delle persone non vuole andarsene. Ma questo era noto. L'estate non è ancora terminata. Capiamo che con l'inizio del freddo, le persone si comporteranno in modo diverso" ha spiegato Kirilenko ripetendo ancora una volta che l'evacuazione è obbligatoria, ma non forzata, nessuno sarà trasferito con la forza.

A cura di Antonio Palma
03 Agosto
06:14

La Russia accusa gli Stati Uniti di fornire coordinate per obiettivi dei bombardamenti ucraini

La Russia accusa gli Stati Uniti di coinvolgimento diretto nella guerra in Ucraina. Mosca in particolare ha accusato la Casa Bianca di aver fornito informazioni mirate utilizzate da Kiev per condurre attacchi missilistici a lungo raggio. Il ministero della Difesa russo ha affermato che Washington era "direttamente coinvolta" nella guerra e aveva trasmesso informazioni che avevano portato alla "morte di massa di civili". Gli Stati Uniti sono stati responsabili degli attacchi missilistici di Kiev su aree popolate nel Donbas orientale e in altre regioni, ha affermato. Le accuse dopo che il vice capo dell'intelligence militare ucraina ha detto che sono state utilizzate eccellenti immagini satellitari e informazioni in tempo reale per il lancio dei missili Himars a lungo raggio forniti dagli Stati Uniti.

A cura di Antonio Palma
03 Agosto
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 3 agosto sulla guerra

Giunta in Turchia la prima nave carica di grano ucraino, SZelensky: Il nostro obiettivo ora è avere regolarità dei viaggi". Ancora bombe russe su Nikolaev durante la notte. Dagli Usa altre armi a Kiev e nuovo pacchetto di sanzioni a Mosca. Il Cremlino accusa a Casa Bianca di aver fornito informazioni mirate utilizzate da Kiev per condurre attacchi missilistici a lungo raggio.  Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di utilizzare la più grande centrale nucleare dell'Ucraina come “scudo nucleare”. Kiev ha annunciato che sta indagando su 752 casi di tradimento

A cura di Antonio Palma
2807 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni