Conflitto in Ucraina
19 Giugno 2022
06:01
AGGIORNATO19 Giugno

Le notizie del 19 giugno sulla guerra in Ucraina

Cosa è successo nel 116esimo giorno di guerra in Ucraina. Il segretario generale della Nato Stoltenberg dice che la guerra potrebbe durare per anni. Zelensky dice: "Non daremo il Sud a nessuno". Medvedev: "Ue potrebbe sparire prima che entri l'Ucraina". L'Ue si prepara alla crisi energetica dopo il taglio alle forniture dalla Russia. Missili russi colpiscono una raffineria di petrolio nella regione di Dnipro. Ancora esplosioni a Severodonetsk: nube di fumo a forma di fungo nel cielo. Attacchi missilistici anche su Kharkiv: distrutto un deposito di tram. Kiev ipotizza la ripresa dei colloqui di pace alla fine di agosto dopo una controffensiva ucraina.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
19 Giugno
22:34

Kiev: russi preparano offensiva a Sloviansk

Le forze armate russe si stanno preparando a lanciare un'offensiva contro la città di Sloviansk nel Donetsk: lo afferma il comando delle forze armate ucraine, aggiungendo che le truppe di Kiev hanno respinto oggi un'offensiva dei russi nei pressi di Berestove, sempre nel Donetsk. Lo riporta il Kyiv Independent.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
21:45

Segretario Nato: guerra in Ucraina potrebbe durare anni 

Il segretario generale della NATO ha affermato che la guerra in Ucraina potrebbe durare diversi anni e ha chiesto ulteriore sostegno a Kiev, che sta resistendo all'aggressione russa. Nel frattempo, il primo ministro britannico ha concordato con la previsione che non ci si dovrebbe aspettare una rapida fine della guerra e il capo di stato maggiore britannico recentemente nominato ha suggerito che l'esercito del paese sia pronto per una nuova guerra di terra.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
21:12

Mike Tyson in video per l'Ucraina: 'Sono con voi'"

"Hey ucraini, sono Mike Tyson e sono dalla vostra parte": così l'ex campione di pugilato ha espresso il suo sostegno all'Ucraina in guerra con la Russia in un breve video rilanciato su Twitter dalla federazione ucraina di pugilato. Non è la prima volta che l'ex campione del mondo dei pesi massimi viene coinvolto nella crisi ucraina: qualche giorno fa il controverso conduttore radiofonico americano Alex Jones, sostenitore di numerose teorie complottistiche, gli aveva proposto di fare da mediatore tra Mosca e Kiev. Un'eventualità che ‘Iron Mike' aveva respinto, affermando che "bisogna guardare ai differenti livelli delle cose, pensare in anticipo" prima di far qualcosa. Jones aveva ricordato a Tyson quando l'ex giocatore di basket Dennis Rodman era andato a incontrare il leader nordcoreano Kim-Jon Un a Pyongyang, un incontro che secondo Jones aveva allentato le tensioni tra Corea del Nord e Washington.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
20:40

Governatore Luhansk: 'Situazione difficile, feroci battaglie a Severodonetsk'

"La situazione militare più difficile in Ucraina è nella regione di Luhansk". Lo dice il governatore Sergei Haidai facendo il punto su Telegram sui combattimenti in corso nella regione. "A Severodonetsk – racconta – continuano feroci battaglie, i nemici cercano di prendere il completo controllo della città, ma non ci riescono e subiscono enormi perdite". "Oggi – prosegue Haidai – i russi hanno cercato di fare imprimere una svolta nell'area di Toshkivka, ci sono persino riusciti, ma dopo il lavoro della nostra artiglieria, gli occupanti sono stati sconfitti e il loro attacco è stato respinto".

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
19:53

Kiev: un civile ucciso e due feriti in raid russo a Mykolaiv

Almeno un civile è rimasto ucciso e due sono stati feriti in un raid russo su Ochakov, nella regione di Mykolaiv. Lo ha riferito il comando operativo meridionale dell'esercito ucraino, citato da Unian, secondo cui il bombardamento mirava alle infrastrutture portuali della città, ma ha colpito edifici residenziali. Nelle scorse ore, le forze armate di Mosca avevano rivendicato un raid missilistico contro un sito di stoccaggio di armi occidentali nella città sul Mar Nero. Ieri, a Mykolaiv si era recato in visita il presidente Volodymyr Zelensky.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
19:22

Ucraina, Ben Stiller in visita come ambasciatore Unhcr

L'attore americano Ben Stiller è in visita in Polonia e Ucraina come ambasciatore di buona volontà dell'Unhcr, l'agenzia Onu per i profughi. La notizia è stata confermata alla Bbc dall'Unhcr, dopo che alcuni residenti di Leopoli hanno postato foto dell'attore hollywoodiano nella città. Stiller è arrivato ieri a Rzeszow nella Polonia meridionale, dove ha incontrato famiglie di profughi ucraini fuggiti dalla guerra. "Milioni di persone sono state costrette a lasciare le loro case, al 90% donne e bambini. Sono qui per imparare, condividere storie che illustrano l'impatto umano della guerra e per ampliare gli appelli alla solidarietà.. Ognuno ha il diritto di cercare la salvezza. Chiunque, dovunque e comunque", ha scritto l'attore su Instagram.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
18:43

Difesa Uk: "Dobbiamo essere pronti a combattere ancora in Europa"

Il Regno Unito deve essere pronto a "combattere in Europa ancora una volta". Lo ha affermato il nuovo comandante delle forze armate britanniche, Patrick Sanders, insediatosi questo mese. "Siamo la generazione che deve preparare l'esercito a combattere in Europa ancora una volta. Ora è imperativo forgiare un esercito in grado di combattere al fianco dei nostri alleati e sconfiggere la Russia in battaglia", ha affermato in un discorso alle truppe riportato dalla stampa britannica. "Sono il primo capo di Stato maggiore dal 1941 a prendere il comando dell'esercito all'ombra di una guerra di terra in Europa che coinvolge una potenza continentale", ha ricordato, guardando alla guerra in corso in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
18:08

L'Ucraina adotta una legge che vieta l'importazione e la distribuzione di libri da Russia e Bielorussia

La Verkhovna Rada dell'Ucraina a maggioranza dei voti ha adottato un disegno di legge che vieta l'importazione e la distribuzione in Ucraina di libri i cui autori avevano o hanno ancora la cittadinanza russa dopo il 1991, nonché altri materiali stampati dalla Russia, dalla Bielorussia e dall'occupazione territori. Sono previste eccezioni per libri e pubblicazioni che vengono importati da persone nel bagaglio personale e non destinati alla distribuzione. Il divieto non riguarderà nemmeno i libri pubblicati durante l'era sovietica o prima. Inoltre, come osserva Interfax-Ucraina, la legge propone di rafforzare le restrizioni sui prodotti editoriali con contenuti anti-ucraini, di interrompere la distribuzione di tali prodotti in Ucraina. Dal 1 gennaio 2023 tutti i libri saranno pubblicati e distribuiti nella lingua ucraina di stato, nelle lingue dei popoli indigeni dell'Ucraina e nelle lingue ufficiali dell'Unione Europea.

A cura di Antonio Palma
19 Giugno
17:38

Il Parlamento di Kiev bandisce musica e importazioni libri russi

Bandita la riproduzione di musica russa e vietata l'importazione di libri da Russia, Bielorussia e territori temporaneamente occupati. Sono queste due delle decisioni assunte oggi dalla Verkhovna Rada, che tornata a riunirsi dopo una pausa, ha approvato 15 leggi, tre risoluzioni e, in prima lettura, due proposte di legge. A illustrare il loro contenuto è su Telegram il deputato del partito ‘Servitore del popolo', Pavlo Frolov. Diverse le norme approvate dal Parlamento per recidere i legami con la Russia. Tra questa, una che vieta la riproduzione di canzoni e clip musicali realizzati da artisti russi e introduce regole per sostenere e sviluppare i ‘prodotti musicali nazionali'. Ad esempio, la legge aumenta  al 40% la quota di canzoni e fino al 75% il volume giornaliero delle notizie e dei programmi di intrattenimento in lingua ucraina durante le trasmissioni radiofoniche.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
17:22

Petrocelli (Cal): "Il 22-23 giugno occasione stop armi o meglio tacere"

"Martedì e mercoledì prossimi il Parlamento può togliere la delega in bianco conferita al governo sulle armi all'Ucraina. Io non l'ho votata e mi hanno espulso dal M5S. Ora hanno l'occasione di agire oppure è meglio che tacciano per sempre…". Lo scrive su Twitter il senatore Vito Petrocelli, ex presidente della commissione Esteri di Palazzo Madama e ora passato a Cal.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
17:03

Sindaco Kharkiv: "Aumentati bombardamenti russi, state a casa"

Il sindaco di Kharkiv, Igor Terekhov, ha invitato i residenti a uscire di casa e a restare nei rifugi il più a lungo possibile a causa dell'intensificarsi dei bombardamenti russi. Lo ha detto in un videomessaggio pubblicato su Telegram, riferisce Ukrinform.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
16:56

Vicepremier ucraina: "Guerra ha lasciato migliaia di bambini orfani"

"Sono migliaia i bambini ucraini rimasti orfani o privati delle cure parentali a causa della guerra, in particolare nei territori temporaneamente occupati o nelle zone di combattimento". Lo scrive su Telegram la vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk. "Esorto le autorità competenti a compiere sforzi per accelerare e semplificare le procedure per il collocamento temporaneo dei bambini e la loro adozione da parte di cittadini ucraini", aggiunge.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
16:35

L'inviato speciale Ue per i diritti umani è arrivato a Kiev

L'inviato speciale dell'Ue per i diritti umani, Eamon Gilmore, è arrivato a Kiev per "mostrare la mia solidarietà" e, dopo aver incontrato "i rifugiati al confine polacco all'inizio dell'aggressione russa, adesso ripercorro i loro passi".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
16:29

WFP lancia l'allarme: "Servono fondi per affrontare la crisi alimentare"

Il Programma alimentare mondiale (Wfp) ha lanciato l'allarme chiedendo fondi per affrontare la crisi alimentare che ha già costretto l'agenzia dell'Onu a ridurre le razioni di cibo in Africa Orientale e Occidentale. "Siamo costretti a prendere la straziante decisione di tagliare le razioni di cibo per i rifugiati che dipendono da noi per la loro sopravvivenza", ha ammesso il direttore esecutivo David Beasley.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
16:15

"Comandanti Azov che erano nelle acciaierie a Mariupol sono ora detenuti in carcere russo"

Alcuni dei comandanti imprigionati dopo essersi arresi nelle acciaierie Azovstal di Mariupol, sono detenuti nel carcere di Lefortovo a Mosca. A rivelarlo è una fonte delle forze dell'ordine citata dall'agenzia russa ‘Tass', che già ieri aveva dato notizia del trasferimento dei comandanti. Tra quelli portati nel carcere russo – secondo ‘Tass' – ci sarebbero il vicecomandante del reggimento Azov, Svyatoslav Palamar, e Sergei Volynsky, comandante della 36esima brigata dei marines ucraini.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
15:55

USA: "Sosterremo Kiev fino a quando sarà necessario"

Gli Stati Uniti sosterranno l'Ucraina nella guerra contro la Federazione Russa per tutto il tempo necessario per vincere. Lo ha affermato l'ambasciatrice degli Stati Uniti in Ucraina Bridget Brink in un'intervista a "Voice of America". "L'Ucraina non sarà sconfitta e continueremo a sostenere l'Ucraina per tutto il tempo necessario. Come ho già detto, questo è molto importante per l'Ucraina e per la sicurezza europea".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
15:27

Renzi: "Conte non farà un Papeete, non è così pazzo da fare una crisi di governo ora"

"Il voto passerà. Draghi va avanti. Nessuno è così pazzo da fare una crisi di governo adesso, sarebbe molto peggio del Papeete. Conte non farà un Papeete". Lo ha detto Matteo Renzi a "Mezz'ora in più" su Rai3, a proposito del voto sulla risoluzione per l'Ucraina.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
15:09

Lavrov: "Gli USA vogliono farci obbedire, non ci riusciranno"

Armando l'Ucraina, gli Stati Uniti "stanno cercando di realizzare quello che avevano annunciato molto tempo fa, cioè che la Russia deve stare al suo posto, che la Russia non ha diritto alla propria voce nelle questioni internazionali, che la Russia deve obbedire alle regole inventate dagli Stati Uniti. Questo è tutto. Credo che capiscano molto bene che non ci riusciranno". Lo ha detto il ministro degli Esteri russi Serghei Lavrov in un'intervista a Rossiya 1.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
15:00

La nota delle deputate Pd nella giornata contro la violenza sessuale nei conflitti armati

"Oggi è la Giornata internazionale contro la violenza sessuale nei conflitti armati. È storia antica che si ripete; nei conflitti anche il corpo delle donne diventa campo di battaglia, lo stupro di massa è arma di guerra, strumento di terrore verso la popolazione occupata. Le donne pagano così un prezzo altissimo, sistematicamente sottoposte a violenze e abusi sessuali. Secondo l'Unhcr, una donna rifugiata o sfollata interna su cinque è oggetto di violenza sessuale. Succede nel mondo, succede in Europa, avviene in Ucraina, come in tanto altri luoghi. Come democratiche, pensando all'aggressione della Russia in corso contro l'Ucraina, abbiamo depositato una Risoluzione che impegna il Governo a promuovere l'inclusione delle donne nei processi di pace, a favorire negoziati in cui gli aspetti legati alla parità di genere siano debitamente considerati in tutte le fasi dei processi, a implementare la Risoluzione 1325/ 2000 su «Donne, Pace e Sicurezza», del Consiglio di Sicurezza ONU. Chiediamo anche che il governo si impegni a affiancare le autorità ucraine e la corte penale internazionale nelle indagini sugli stupri contro le donne ucraine e a favorire l'accoglienza dei profughi ucraini in Italia tenendo conto delle specifiche esigenze di donne e bambini. Un impegno che sempre più deve essere tratto essenziale dell'azione diplomatica italiana in Europa e nel mondo". Così le deputate Pd in una nota.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
14:48

Di Maio: "Restare uniti per vincere battaglia in Ue su tetto al prezzo del gas"

"Dobbiamo rimanere uniti per vincere in Ue la battaglia sul tetto massimo al prezzo del gas, per contrastare le speculazioni e tutelare famiglie e imprese italiane":lo scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in una nota.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
14:26

Domani pomeriggio il vertice di maggioranza sulla risoluzione da votare in Parlamento

È prevista per domani pomeriggio intorno alle 16 , a quanto si apprende da fonti parlamentari, la riunione tra il sottosegretario agli affari Europei Vincenzo Amendola e i rappresentanti dei partiti di maggioranza per trovare una mediazione che porti alla stesura definitiva della risoluzione da votare in Parlamento sulle comunicazioni del premier Draghi in vista del Consiglio europeo, che si svolgeranno martedì pomeriggio in Senato

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
14:10

Ministro russo Lavrov: "Usa vogliono zittire Mosca ma falliranno"

Gli Stati Uniti non riusciranno a zittire la Russia sul piano internazionale. Ad affermarlo è il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, in un'intervista a Rossja 1 aggiungendo: "Gli Usa stanno "lavorando perché la Russia non abbia il diritto di esprimersi nelle questioni internazionali, perché rispetti le regole inventate da loro. Penso si stiano rendendo conto molto bene che non ci riusciranno".

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
14:01

Di Maio: "Tutti vogliamo pace ma Putin continua a bombardare"

"Tutti cerchiamo e vogliamo la pace. Intanto, però, Putin sta continuando a bombardare l'Ucraina, ignorando la richiesta della comunità internazionale di sedersi a un tavolo per i negoziati. Intanto l'esercito russo continua a uccidere civili innocenti e blocca i porti e l'export del grano, rischiando di causare una ulteriore guerra che, a sua volta, potrebbe generare l'aumento di nuovi flussi migratori incontrollati, anche verso il nostro Paese". Lo scrive il ministro Luigi Di Maio in una nota.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
13:53

Kiev: "A Kharkiv situazione complicata"

La situazione al fronte nella regione di Kharkiv, nel Nord dell'Ucraina, è "piuttosto complicata". Lo sottolineano fonti del governo ucraino citata da Ukrinform, spiegando che l'area è bersaglio di continui attacchi di artiglieria russi, che hanno causato almeno un morto. Le truppe russe stanno cercando di recuperare terreno intorno alla città vicino al confine con la Russia e la seconda più grande dell'Ucraina, dopo essere stati costretti a ritirarsi a maggio. Le fonti aggiungono che la situazione resta comunque "sotto controllo" e che le forze russe non sono ancora in grado di compiere progressi in aree chiave del fronte, come la città di Severodonetsk, più a Sud, assediata da settimane.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
13:48

Capo esercito Gb: "Esercito deve prepararsi a combattere di nuovo in Europa"

Il nuovo capo dell'esercito britannico ha lanciato un appello alle sue truppe: "Bisogna essere pronti ad affrontare la rinnovata minaccia della Russia dopo l'invasione dell'Ucraina. Lo riporta la Bbc. In una lettera indirizzata a "tutti i gradi e ai dipendenti pubblici", il generale Sir Patrick Sanders evidenzia la minaccia rappresentata da Mosca e osserva che è il primo Capo di Stato Maggiore "dal 1941 ad assumere il comando dell'esercito all'ombra di una guerra terrestre in Europa che coinvolge una grande potenza continentale".

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
13:34

Zelensky: "Essere padre è grande responsabilità e gioia"

"Essere padre è una grande responsabilità e una grande gioia. Servono forza, saggezza, motivazione per andare avanti e non arrendersi". Lo ha scritto il presidente ucraino Zelensky in un messaggio sui social per la festa del papà. "Non importa quanto sia difficile proteggere e difendere quanto ci è più prezioso: il futuro delle vostre famiglie, dei vostri figli e quindi di tutta l'Ucraina", ha proseguito, e condiviso foto di padri e figli nelle difficili circostanze della guerra in corso.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
13:28

Mosca annuncia: "Conquistato insediamento periferia di Severodonetsk"

"L'insediamento di Metiolkine, vicino a Severodonetsk, nel Lugansk, è sotto il controllo russo". Lo ha dichiarato il ministero della Difesa di Mosca citato da Iterfax.

A cura di Ida Artiaco
19 Giugno
13:11

Kiev: "Mosca cerca di rendere Kharkiv città di prima linea"

"La Russia sta cercando di rendere Kharkiv, nell'Ucraina orientale, una città di prima linea": lo ha dichiarato alla televisione nazionale Vadym Denysenko, consigliere del Ministro degli Interni, riportato dalla Bbc.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
12:40

Todde: "Linea M5s è chiara, non siamo forza anti atlantista"

"Siamo stati chiarissimi. Noi abbiamo espulso delle persone che si erano allontanate dalla linea atlantista. Io non poteri mai stare in una forza politica anti atlantista e non potrei mai sentirmi rappresentata da una forza che si pone fuori dalla Ue o dalla Nato. Non scherziamo". Lo ha detto la viceministra allo Sviluppo economico e vicepresidente del M5s Alessandra Todde a Sky Tg24.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
12:28

Ucraina, Papa: "Non dimentichiamo popolo martoriato"

"Non dimentichiamo il martoriato popolo ucraino in questo momento popolo che sta soffrendo. Io vorrei che rimanga in tutti voi una domanda: cosa faccio io oggi per il popolo ucraino? Prego? Mi do' da fare? Cerco di capire? Cosa faccio io oggi per il popolo ucraino? Ognuno si risponda nel proprio cuore". Lo ha detto il Papa.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
12:16

Della Vedova: "Partiti di maggioranza sostengano azione di Draghi in questa crisi"

"In questo momento, anziché agitare bandiere propagandistiche, le forze della maggioranza dovrebbero rafforzare la tenuta del governo e sostenere l'azione di Mario Draghi. La pesante crisi internazionale scaturita dall'aggressione di Putin all'Ucraina che ha acuito le tensioni sui mercati finanziari e rinvigorito la corsa dell'inflazione richiede una forte leadership in Europa ed in Italia". Lo afferma il segretario di Più Europa e sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
12:04

Forti esplosioni nel centro di Donetsk, dicono i media russi

Forti esplosioni sono state udite nel centro di Donetsk, capitale della omonima regione orientale separatista Ucraina. Lo riferisce la Ria Novosti.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
11:48

Medvedev: "Ue potrebbe sparire prima che entri l'Ucraina"

"E se anche l'Ue sparisse per allora? Mi viene da pensare a quale scandalo, a quali sacrifici sono stati fatti sull'altare dell'adesione all'Ue e a quale inganno delle aspettative degli ucraini infelici? Per non portare sfortuna…". Lo dice l'ex presidente russo ora vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, Dmitri Medvedev, tornando a minacciare l'Europa.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
11:31

Putin ha intrapreso una strada che lo porterà alla morte, dice Khodorkovsky

Vladimir Putin, "alla fine perderà": anche se dovesse vincere in Ucraina, sarà sconfitto in un eventuale conflitto con la Nato. Lo ha detto Mikhail Khodorkovsky, dissidente russo in esilio, in una lunga intervista rilasciata al "Financial Times". "Se non riusciamo a far fronte a questa piaga in Ucraina, dovremo affrontarla in altri territori", ha affermato. "Ha intrapreso una strada che lo porterà alla morte"

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
11:25

Berlino annuncia misure di emergenza dopo taglio del gas russo

La Germania annuncia misure di emergenza per garantire la fornitura di gas dopo i recenti tagli delle forniture dalla Russia. "Per ridurre il consumo di gas è necessario utilizzarne meno per generare elettricità. Invece, le centrali elettriche a carbone dovranno essere utilizzate di più", ha affermato il ministero dell'Economia in una nota.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
11:17

Provenzano: "Tenuta del governo non è in pericolo"

"Non vedo pericoli per la tenuta del governo martedì in occasione dell'intervento del premier Mario Draghi in Aula. Abbiamo la necessità che il Parlamento dia un mandato fortissimo per sostenere in Europa la linea scelta dall'Italia". Lo ha detto il vicesegretario del Pd Giuseppe Provenzano ospite del Caffe' della domenica di su Radio 24.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
10:58

Kiev: "Oltre 200 bambini uccisi dai russi dall'inizio della guerra"

È salito a 232 il numero dei minorenni rimasti uccisi dall'inizio dell'attacco russo all'Ucraina. Lo rende noto la procura per i minori di Kiev, aggiungendo che i feriti sono 583. Intanto la Russia dichiara che 300mila bambini ucraini sono stati accolti sul suo territorio, una prassi che Kiev considera come deportazioni illegali.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
10:54

Kiev: "Uccisi oltre 33 mila soldati russi dall'inizio del conflitto"

Lo Stato maggiore delle forze armate ucraine afferma su Facebook di aver ucciso 33.600 soldati russi dall'inizio dell'invasione del 24 febbraio. Il bollettino giornaliero riporta anche la distruzione di un totale di 1.486 tank nemici (+ 3 rispetto al giorno precedente), 3.577 mezzi corazzati da combattimento (+4), 745 sistemi di artiglieria (+6), 235 lancia razzi multipli Mlrs (+2), 98 sistemi di difesa aerea, 216 aerei, 181 elicotteri (+1), 598 droni (+4), 130 missili da crociera (+1), 14 navi, 2.523 veicoli e autocisterne di carburante (+10) e 55 unità di equipaggiamento speciale.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
10:36

Johnson: "Aiutiamo l'Ucraina per proteggerci dai sogni letali di Putin"

"Putin potrebbe non rendersene conto, ma il suo grande progetto imperiale per la riconquista totale dell'Ucraina è deragliato": lo ha detto il premier britannico Boris Johnson. "Dobbiamo rafforzare la mano dei nostri amici ucraini per porre fine a questa guerra alle condizioni stabilite dal presidente Zelensky. In tal modo, noi e i nostri alleati proteggeremo la nostra sicurezza tanto quanto quella dell'Ucraina e salvaguarderemo il mondo dai sogni letali di Putin e di coloro che potrebbero cercare di prendere spunto", ha concluso.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
10:27

Cos'è il livello di allarme sul gas

Pochi giorni dopo l’invasione dell’Ucraina il governo aveva dichiarato lo stato di pre-allerta sul gas. La prossima settimana potrebbe annunciare il passaggio successivo, al livello di allarme.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
10:09

L'esercito ucraino ha respinto un assalto nell'area di Toshkovka

Le unità delle forze armate ucraine hanno respinto un assalto nell'area di Toshkovka, nella regione sud orientale di Luhansk. Lo fa sapere lo Stato maggiore delle forze armate ucraine.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
10:01

Caracciolo: "Conflitto potenzialmente infinito da punto di vista geopolitico"

Il conflitto "dal punto di vista geopolitico è potenzialmente infinito perché l'Ucraina già dall'impero sovietico era un terreno instabile. Sul campo potrebbe avere una battuta d'arresto forse entro la fine dell'estate". Lo spiega Lucio Caracciolo, direttore della rivista di geopolitica Limes, parlando dell'andamento e delle conseguenze del conflitto in Ucraina in un'intervista al QN.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
09:46

Nuovi attacchi russi a Severodonetsk, la città è assediata

L'esercito ucraino ha dichiarato che la città assediata di Severodonetsk ha dovuto affrontare nuovamente un pesante fuoco di artiglieria e razzi mentre le forze russe attaccavano le aree circostanti. "A seguito del fuoco di artiglieria e di un assalto, il nemico ha ottenuto un successo parziale nel villaggio di Metolkine, cercando di ottenere un punto d'appoggio", ha dichiarato in un post su Facebook. Sergei Gaidai, il governatore di Luhansk nominato dagli ucraini, in un altro post online ha parlato di "dure battaglie" a Metolkine.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
09:39

L'intelligence britannica dice che tra i russi il morale è basso e non mancano le diserzioni

Si sono verificati casi di intere unità russe che hanno rifiutato ordini e scontri tra ufficiali e le loro truppe. Lo riferisce l'intelligence britannica nel suo ultimo il bollettino sulla guerra in Ucraina. Tra i fattori che determinano il basso morale russo, una scarsa percezione della leadership, opportunità limitate di rotazione delle unità perdite molto pesanti, stress da combattimento. È probabile che anche molti membri del personale russo di tutti i ranghi rimangano confusi sugli obiettivi della guerra. I problemi di morale nelle truppe russe sarebbero così significativi da limitare la capacità di Mosca di raggiungere gli obiettivi operativi, conclude il bollettino.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
09:22

Quanto sono solidi i rapporti tra Mosca e Pechino

Telefonate di compleanno, commercio in crescita, riesumazione del Brics. Il rapporto tra Mosca e Pechino appare solido ma è ancora fragile e discontinuo. Tuttavia, il clima è sempre più polarizzato.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
09:20

Di Nicola (M5s): "Su temi delicati come armi a Ucraina ci può anche essere una scissione"

Sulla risoluzione che chiede di bloccare le forniture di armi all'Ucraina "nessuno di noi è stato coinvolto. Ne avevamo sentito parlare e per questo avevamo messo le mani avanti da giorni, chiedendo che non ci fosse un atto autonomo di questo tipo". Lo dice il senatore M5s Primo Di Nicola, vicino al ministro degli Esteri Di Maio, in un'intervista a Repubblica. "Oggi scopriamo che era vero e che qualcuno sta ancora lavorando a una risoluzione che potrebbe spaccare la maggioranza, probabilmente far cadere il governo e disallineare l'Italia dalle sue alleanze storiche europee e atlantiche. Se si vuole portare l'Italia fuori dalle posizioni storiche in politica estera, è chiaro che non si può convivere, in gioco c'é il destino del Paese. Su un tema così nobile ci può essere anche una scissione".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
09:04

Zelensky: "Ucraina non cederà il Sud, riconquisteremo tutto ciò che ci appartiene"

L'Ucraina non cederà i suoi territori del Sud. Lo ha detto il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky in un messaggio postato sul suo canale Telegram al ritorno dal suo viaggio di ieri nelle regioni di Mykolaiv e Odessa, dove ha affermato che coloro che stanno difendendo il Sud del Paese "hanno uno stato d'animo fiducioso: ai loro occhi non c'e' dubbio sulla vittoria dell'Ucraina nei confronti degli occupanti russi". Poi ha concluso: "Non cederemo il Sud a nessuno, riconquisteremo tutto ciò che ci appartiene e il mare sarà ucraino e sicuro".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
08:49

Perché si parla di razionamento del gas

Per il momento quella del razionamento del gas è solo un’ipotesi, ma se l’impatto del taglio alle forniture di gas dalla Russia dovesse rivelarsi più grave del previsto, il prossimo autunno potrebbe anche concretizzarsi. Ad esempio con limiti orari o di temperatura ai termostati.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
08:34

Putin considera il dissolvimento dell'Urss una sconfitta storica, dice Gentiloni

"Putin teme le libertà dell’Europa. Putin è una persona con un disegno lucido. Considera il dissolvimento dell’Urss come una sconfitta storica e pensa sia necessario costruire una sfera geopolitica intorno alla Russia, e quindi espandersi nei confronti di diversi Paesi europei": lo ha detto commissario Ue all'Economia, Paolo Gentiloni, intervistato dal direttore, Maurizio Molinari, con l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, e con il governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
08:25

La Russia dice di aver evacuato dall'Ucraina quasi 2 milioni di persone

Il responsabile del Centro di gestione della difesa nazionale russo, Mijai'l Mi'zintsev, ha detto all'agenzia Sputnik che la Russia ha evacuato dall'Ucraina oltre 1,9 milioni di persone, di cui 307 mila minori, dall'inizio della "operazione militare speciale".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
08:18

Boris Johnson: "Prepariamoci a guerra lunga, Putin sta facendo una campagna di logoramento"

"Temo che sia necessario preparasi a una lunga guerra, poiché Putin ricorre a una campagna di logoramento, cercando di schiacciare l'Ucraina con brutalità". Lo ha detto il premier britannico, Boris Johnson, in un suo intervento sul Sunday Times. "Il tempo è un fattore vitale. Tutto dipenderà dal fatto che l'Ucraina riesca a rafforzare la sua capacità di difendere il territorio più velocemente di quanto la Russia possa rinnovare la sua capacità di attacco", ha aggiunto..

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
08:10

Il governatore di Lugansk avverte che bisogna prepararsi al peggio

Serguii Gaidai, governatore della Regione del Lugansk nell'Ucraina orientale, dice che "bisogna prepararsi al peggio". E racconta: "A Severodonetsk le forze russe e ucraine si scontrano per le strade, mentre a Lyssychansk il fuoco dell’artiglieria russa è permanente".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
08:02

Centro contro la disinformazione: "Russi distribuiscono giornali con fake news nelle aree occupate"

I russi distribuiscono giornali che riportano fake news nelle aree occupate. Lo fa sapere il Centro contro la disinformazione citato su Twitter da Kyiv Independent. Sui giornali sarebbero riportate false dichiarazioni di alti esponenti di Kiev su un presunto "panico degli ucraini"

A cura di Gabriella Mazzeo
19 Giugno
08:00

Stoltenberg (Nato): "La guerra in Ucraina potrebbe durare ancora per anni"

La guerra in Ucraina potrebbe durare ancora "per anni". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano tedesco Bild. "Dobbiamo essere preparati affinché questo duri per anni, non dobbiamo indebolire il sostegno all’Ucraina, anche se i costi sono elevati, non solo in termini di supporto militare ma anche a causa dell’aumento di energia e cibo prezzi".

A cura di Annalisa Girardi
19 Giugno
07:42

Kiev: "Fungo di fumo su Severodonetsk di origine chimica"

Il "fungo" di fumo di colore rosato sollevatosi dopo l'esplosione alle porte di Severodonetsk sarebbe di origine chimica. Lo fa sapere l'angenzia Luganskinformtsentr, mostrando anche l'immagine del "fungo" rosato verso il cielo.

A cura di Gabriella Mazzeo
19 Giugno
07:21

Kiev lancia sito per denunciare crimini di guerra russi

Kiev ha lanciato un sito per denunciare i crimini di guerra russi e i loro autori. Lo ha fatto sapere su Telegram il capo dello staff del presidente ucraino Zelensky. "Questo sito contiene informazioni dettagliate e verificate sui criminali di guerra russi. L'Ucraina farà di tutto per trovare e punire tutti" ha scritto Andriy Yermak sulla piattaforma. In cima all'elenco compare il generale russo Alexander Dvornikov per le azioni "contro la popolazione civile a Mariupol".

A cura di Gabriella Mazzeo
19 Giugno
07:01

Dopo Mykolaiv Zelensky visita Odessa

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è recato in visita nella regione di Odessa dopo aver visto la città di Mykolaiv. Lo ha annunciato il suo ufficio pubblicando foto della visita in un reparto traumatologico per i soldati feriti.

A cura di Gabriella Mazzeo
19 Giugno
06:41

Mosca distrugge deposito di tram nella regione di Kharkiv

Attacco missilistico di Mosca su un deposito di tram nella regione di Kharkiv, nel nord-est dell'Ucraina. A renderlo noto l'emittente Sky News.

A cura di Gabriella Mazzeo
19 Giugno
06:22

Dnipro, colpita raffineria di petrolio dai bombardamenti russi

Una raffineria di petrolio nella regione di Dnipro è stata colpita dai missili russi. Almeno 3 persone sono rimaste ustionate e sono state ricoverate in ospedale. Lo ha riferito su Telegram Valentyn Resnichenko,  governatore della regione di Dnipro.

A cura di Gabriella Mazzeo
19 Giugno
06:02

Russia-Ucraina, le news di oggi 19 giugno sulla guerra

Continuano i bombardamenti sull'Ucraina. I missili russi hanno colpito una raffineria di petrolio nella regione di Dnipro. Ancora esplosioni a Severodonetsk: secondo il governatore del Luhansk i russi stanno inviando tutti i soldati a disposizione per conquistare la città. Attacchi missilistici anche su Kharkiv: distrutto un deposito di tram. Nel frattempo Kiev ipotizza la ripresa dei colloqui di pace alla fine di agosto dopo una controffensiva ucraina. Zelensky a Mykolaiv: "Non smettiamo di lavorare per la vittoria". Putin contro l'Occidente: "Finito il mondo dominato dagli Usa, le sanzioni contro di noi non hanno funzionato". Onu: da inizio guerra morti 4.509 civili e ferite 5.585 persone.

A cura di Gabriella Mazzeo
2568 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni