Crisi di Governo 2022
22 Luglio 2022
07:32
AGGIORNATO22 Luglio

Le notizie del 22 luglio sulla crisi del governo Draghi

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha preso atto delle dimissioni di Mario Draghi, e ha sciolto le Camere, atto considerato "inevitabile" dal Capo dello Stato. Si vota il 25 settembre, questa la data ufficializzata ieri dal Cdm. Il governo resta in carica per il disbrigo degli affari correnti. I partiti si preparano alle elezioni anticipate. Conte: "Mi presento alle elezioni, come leader M5s". Berlusconi: "Io sarò in campo". E intanto Forza Italia continua a perdere pezzi importanti: dopo la ministra Gelmini lascia anche il ministro Brunetta. I due ministri azzurri passano al gruppo Misto alla Camera, mentre Carfagna dice di voler "prendere le distanze" dagli azzurri. Il Partito Democratico chiude al M5s: "La rottura sulla fiducia al governo rende impossibile l’alleanza", dice il ministro Franceschini.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Crisi di Governo 2022
22 Luglio
23:06

Cosa farà il Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni politiche

Il Movimento 5 Stelle di Conte prepara la campagna elettorale mentre il campo largo con il Pd si sta sgretolando. Alle elezioni del 25 settembre i grillini potrebbero correre ancora da soli.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
22:48

Cosa sta succedendo tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico

Nel campo largo si litiga come non mai. Il Partito Democratico chiude al Movimento 5 Stelle dopo la fine del governo Draghi e Conte attacca: “Arroganti”.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
22:30

Fratoianni a Letta: "Insieme per sconfiggere la destra, ma nessuna agenda Draghi"

"Se qualcuno pensa di fare campagna elettorale in nome dell'agenda Draghi ha sbagliato": Nicola Fratoianni alla festa di Sinistra Italiana a Brugherio, in provincia di Monza, ha mandato un messaggio chiaro al segretario del Pd Enrico Letta. "L'agenda Draghi non esiste. Può essere la soluzione a problemi dei prossimi 5-10 anni? No, non può esserlo perché è la sintesi tra proposte di forze politiche divergenti – ha aggiunto – Dico chiaro al Pd e a Enrico Letta che quella non è la strada". Però "noi ci siamo e vogliamo lavorare per costruire uno spazio per sconfiggere questa destra ma – ha concluso – vogliamo interloquire con tutti sulla base di un programma politico".

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
22:16

"Insieme per il futuro vuole aggregare chi ha sostenuto il governo Draghi", dice Di Maio

"Insieme per il Futuro vuole aggregare tutti coloro che hanno sostenuto il governo e l'agenda Draghi". Lo ha detto il leader di Insieme per il futuro e ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Tg2 Post.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
21:54

Il Pd lancia l'hashtag "ItaliaTradita" sui social con l'immagine di Draghi che saluta

#ItaliaTradita. È l'hashtag rilanciato sui social dal segretario del Pd Enrico Letta. In allegato c'è un "manifesto" digitale firmato dal Pd, con l'immagine del presidente del consiglio, Mario Draghi, che saluta sorridente. Con una didascalia: "L'Italia è stata tradita. Il Partito Democratico la difende. E tu, da che parte stai?".

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
21:37

Mulé (FI): "I killer del governo Draghi sono tutti di centrosinistra"

"Dopo che i loro alleati grillini hanno provocato una spericolata crisi di governo, il Pd ha avuto addirittura la faccia tosta di additare il centrodestra come il ‘killer' di Mario Draghi. Poi Matteo Renzi ha svelato quanto era ormai evidente: nel tentativo di mettere in piedi un governo di sinistra, si è consumato l'assassinio della maggioranza di emergenza nazionale. Sono loro i sicari e i mandanti dell'attentato contro il governo". Così in una nota il deputato di Forza Italia e sottosegretario di Stato alla Difesa, Giorgio Mulé.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
21:14

Renzi: "Se vogliamo un'Italia credibile alleiamoci, sennò vince la destra"

"Io voglio dire che se Draghi è andato a casa, l'Italia è più debole. E la responsabilità è di Conte e dei Cinquestelle da un lato e di Salvini e Berlusconi dall'altro. Chi oggi vuole mantenere l'idea di un'Europa forte ma anche e soprattutto di un'Italia credibile in Europa deve sapere che bisogna mettersi insieme sennò vince la destra". Lo ha detto il leader di Italia viva, Matteo Renzi, al Tg1.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
20:53

Il ministro Giorgetti: "Crisi? Bisogna essere sempre ottimisti"

"Bisogna essere ottimisti a prescindere": il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti lo ha detto rispondendo a una domanda sulle reazioni degli imprenditori per la crisi di governo, arrivando in Brianza a una cena in ricordo del senatore leghista Cesarina Monti.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
20:35

Salvini dice che il prossimo presidente del Consiglio lo sceglierà chi riceverà più voti

"Il prossimo premier? Finalmente lo sceglieranno gli Italiani: chi prenderà un voto in più avrà l’onore e l’onere di indicare il nome", scrive il leader della Lega, Matteo Salvini, su Twitter.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
20:04

Il ministro Orlando: "Responsabili caduta del governo sono quelli che non hanno votato"

I responsabili della caduta del governo Draghi sono "quelli che facevano parte della maggioranza e non hanno poi più votato la fiducia. Mi pare questo un'evidenza". Lo ha detto il ministro del lavoro Andrea Orlando a margine della Festa di Left Wing in corso a Roma. "Credo – ha aggiunto – che questo provocherà temo una serie di effetti negativi che pagheranno gli italiani nel loro insieme, e i più deboli in particolare, soprattutto quelli che attendevano provvedimenti in grado di mitigare l'impatto della guerra, dell'inflazione, del caro bollette, del post pandemia e che si troveranno senza questo riparo che era assolutamente essenziale".

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
19:45

"Il Movimento 5 Stelle ha commesso un grave errore", dice il ministro Speranza

"Il Movimento 5 Stelle ha commesso un errore grave, ma l'avversario resta sempre la destra". Lo ha detto Roberto Speranza, ministro della Salute, ai microfoni del Tg3, rispondendo a una domanda sull'alleanza finita tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
19:30

Elezioni 2022, Di Maio: "Ci sono interlocuzioni politiche in corso"

"Cosa faccio se Brunetta bussa alla mia porta? Questo attiene alle interlocuzioni di questi giorni: lo so che siete impazienti di sapere perché le elezioni sono a breve ma diamo modo alle forze politiche di parlarsi con interlocuzioni politiche e non con interviste". Così il leader di Ipf e ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Metropolis, il live show del gruppo Gedi dove ricorda: "Con il sindaco Sala ho sempre avuto interlocuzioni così come con altri sindaci. È chiaro che lui vuole rimanere a fare il sindaco ma è una persona con cui mi sono confrontato spesso. Quanto ai ministri fuoriusciti di Fi, io ho lavorato bene con tutti i ministri di questo governo".

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
19:15

La pensione dei parlamentari non c'entra nulla con le elezioni

Non è vero che le elezioni sono state fissate il 25 settembre perché il giorno prima i parlamentari al primo mandato maturano la pensione, perché l’avrebbero ricevuta comunque.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
18:56

Martina (Pd): "Non fermare scelte strategiche Pnrr ora"

"Mi auguro che le grandi scelte strategiche che il Piano nazionale di ripresa e resilienza ha fatto anche sugli investimenti in campo agricolo e ambientale vadano avanti e in maniera spedita. Mi sembra importante che ieri tutte le forze parlamentari abbiano dato la loro disponibilità a fare in modo che il Governo vada avanti in particolare con le azioni del Pnrr". Lo dice l'ex segretario del Pd Maurizio Martina.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
18:43

Guerini: "Chi fa cadere Draghi non può essere interlocutore Pd"

"Chi è stato protagonista della caduta del governo Draghi non può essere un interlocutore del Partito Democratico. I protagonisti di queste scelte hanno nomi e cognomi precisi e non possono essere nostri interlocutori". Lo ha detto oggi il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini. "Dobbiamo essere chiari e coerenti anche nelle proposte che facciamo. Ciò che è avvenuto la scorsa settimana non è una di quelle contingenze normali della politica, è stato un punto di svolta".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
18:41

Di Maio: "Chi promette pensioni ora, perché non l'ha fatto quando governava?"

"Se la riforma delle pensioni non l'hanno fatta con Draghi come pensano di farla ora? Gli spazi per fare queste riforme si trovano anche con riferimento a chi le tratta queste riforme. Se c'è chi dice di voler dare 1000 euro di pensione a tutti e non l'ha proposta mentre stava al governo mi fa venire i dubbio che si tratti di propaganda", lo dice Luigi Di Maio.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
18:30

Elezioni, Azione chiede "alleanze serie per il bene dell'Italia"

"Basta ipocrisie politiche soprattutto ora che siamo in campagna elettorale. Noi siamo per alleanze serie supportate da programmi concreti per il bene dell'Italia e non per cartelli elettorali". Lo dichiara in una nota la deputata di Azione Daniela Ruffino. "Pulito il campo da ogni dubbio sulle alleanze noi siamo per la creazione di un Fronte Repubblicano serio, con gente perbene che ha voglia di fare politica seriamente soprattutto sui territori e con una agenda che non si limiti solo alle importanti linee già tracciate da Draghi ma che approfondisca e attui quei temi sociali ed economici strategici per l'uscita dell'Italia dalla crisi economica e il suo rilancio nel mondo. Queste elezioni sono la nostra occasione per dimostrare che al governo possiamo essere meglio degli schieramenti tradizionali", aggiunge.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
18:16

Conte: "Dal Pd dichiarazioni arroganti, non accettiamo politica dei due forni"

"Ormai la macchina delle primarie siciliane è partita e domani il Movimento vi prenderà parte. In queste ore però leggo diverse dichiarazioni arroganti da parte del Pd. Non accettiamo la politica dei due forni. Quel che vale a Roma vale a Palermo". Lo ha detto Giuseppe Conte.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
18:15

Tajani: "Giusto che Berlusconi torni in Parlamento"

"Credo che sia giusto che Berlusconi torni in Parlamento. Credo che sarà candidato, faremo di tutto per candidarlo al Senato. Credo che guiderà il centrodestra alla vittoria". Lo ha detto Antonio Tajani.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
17:58

Quali provvedimenti saltano con la crisi di governo

Le elezioni sono fissate al 25 settembre, ma nel frattempo il governo rimane in carica per gli affari correnti. E c’è ancora molto di cui occuparsi: vediamo quali sono i provvedimenti confermati e quali invece saltano.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
17:28

Il senatore Cangini aderisce ad Azione di Calenda dopo aver lasciato Forza Italia

"All'Italia serve un politica realista, competente, coraggiosa: per questo, preso atto della demagogia dilagante, ho deciso di aderire ad Azione e aiutare Carlo Calenda a costruire un polo liberale che non si limiti a denunciare i problemi, ma sia anche capace di indicare soluzioni ragionevoli". Lo annuncia il senatore Andrea Cangini, che ha lasciato Forza Italia dopo aver votato la fiducia al governo Draghi in dissenso dal partito.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
17:04

La prossima settimana ci sarà un vertice di centrodestra in vista delle elezioni

"I due leader hanno convenuto sulla necessità di lavorare, anche d'accordo con il leader della Lega, Matteo Salvini, alla convocazione nei primi giorni della prossima settimana un vertice del centrodestra, per affrontare i nodi politici dopo lo scioglimento delle Camere e in vista delle elezioni politiche", dicono fonti di Fratelli d'Italia e Forza Italia dopo l'incontro tra Meloni e Berlusconi.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
16:45

Incontro a Roma tra Meloni e Berlusconi

Incontro a Roma tra il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, e il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Lo fanno sapere fonti dei due partiti.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
16:29

Sandro Ruotolo: "Serve un fronte antifascista per battere destra di Meloni alle elezioni"

"65 giorni al voto. Occorre un fronte, il più ampio possibile, per battere la destra guidata da Giorgia Meloni. Un fronte antifascista per mettere in sicurezza il Paese, affrontare pandemia, guerra, crisi economica e ambientale, con misure che tutelino i più deboli", lo scrive il senatore Sandro Ruotolo su Twitter.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
16:15

"Ci davano per spacciati, ma siamo pronti per il futuro del Paese": dice Giorgia Meloni

"Sono passati 5 anni dal congresso di Trieste. Da quel giorno ci hanno dati per vinti, per spacciati, più volte. Eppure eccoci qua: pronti come non mai per dare futuro e speranza alla nostra Nazione. Avanti Fratelli d'Italia". Lo scrive su Twitter la presidente di FdI, Giorgia Meloni.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
16:09

Berlusconi si candida in Senato alle elezioni

Il leader di Forza Italia sarà candidato in Senato alle prossime elezioni politiche del 25 settembre, pochi giorni prima di compiere 86 anni. Berlusconi tornerebbe in Parlamento nove anni dopo essere decaduto a causa delle vicende giudiziarie che lo hanno riguardato.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
15:16

Tajani dice che Berlusconi si candiderà

"Silvio Berlusconi? Sta come un grillo, si candiderà certamente al Senato". Così Antonio Tajani, coordinatore di Fi, intercettato a Montecitorio.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
15:13

Chi vince le prossime elezioni secondo i sondaggi

Secondo l’ultimo sondaggio di Termometropolitico in vantaggio per le prossime elezioni c’è sempre Fratelli d’Italia, ma il Partito Democratico è vicinissimo.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
15:02

Rosato (Iv): "Noi siamo con l'area Draghi, sostenuto fino alla fine"

"Noi abbiamo voluto Draghi e lo abbiamo sostenuto fino alla fine. Il Pd invece inseguiva Conte. E oggi Letta dice: con Di Maio si, con Renzi no. Auguri! Noi stiamo con l'Area Draghi". Così sui social il presidente di Italia Viva Ettore Rosato.

A cura di Tommaso Coluzzi
22 Luglio
14:44

Delmastro a Fanpage.it: "Fdi dalla parte dell'Ucraina, Putin festeggia quando il popolo non vota"

Il deputato di Fratelli d'Italia, Andrea Delmastro, ribadisce la collocazione euroatlantica del suo partito: "La nostra posizione è saldamente euroatlantica. Io vorrei ricordare che Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia, dall'opposizione senza alcun vincolo di responsabilità di governo, hanno votato tutti i decreti riguardanti l'Ucraina, perché sappiamo qual è la nostra trincea quando si parla di civiltà. Noi non abbiamo avuto tentennamenti", ha detto in un'intervista a Fanpage.it.

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
14:36

Il centrodestra è pronto a governare, ma c'è l'incognita delle alleanze

Il centrodestra di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, si presenterà compatto alle elezioni. Ma all’interno della coalizione ci sono diversi chiarimenti da fare. Gli occhi intanto sono puntati al centro e alle alleanza che costruirà.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
14:27

Il sondaggista: "O centrosinistra e centro si alleano, oppure sarà suicidio assistito"

"O il centrosinistra si unisce con il centro e si crea un’unica coalizione oppure ci sarà una sorta di suicidio assistito per il centrosinistra e il centro, perché il centrodestra è avanti”. Lo dice il sondaggista Antonio Noto a LaPresse. “Ad oggi l’unico schieramento certo è quello del centrodestra, poi tutto il resto è in forse. Non sappiamo se ci sarà il campo largo, il campo larghissimo, il campetto piccolo. Gli altri che non siano del centrodestra non hanno ancora definito un loro posizionamento”.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
14:16

Gelmini: "Stimo Meloni, ma mi preoccupa suo programma lontano da Europa e Draghi"

"Confermo stima personale nei confronti di Giorgia Meloni ma preoccupazione per quelli che sono i propri programmi politici molto distanti dall'Europa e dall'agenda Draghi", ha detto Mariastella Gelmini a Rtl 102,5. "Sicuramente oggi Giorgia Meloni è leader del partito che ha maggiori consensi all'interno della coalizione di destra. Chiaro che mi preoccupa, pur avendo stima per lei, quale può essere il programma di un Presidente del Consiglio che, ad oggi, non ha votato il Pnrr e che anche sul fronte dell'Europa ha posizioni molto distanti perché c'è stato un tempo in cui l'Europa era l'Europa dei burocrati, dopodiché abbiamo visto che con il Covid l'Europa è stata decisiva nel salvare i Paesi, nel fare i piani di vaccinazione, così come è decisiva oggi nel concedere all'Italia duecento miliardi di euro".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
14:00

Mulé (FI): "Sulla crisi impronte del Pd, non ci sono dubbi"

"Era tutto già molto chiaro. Non è che avessimo ancora bisogno di altre conferme per sapere come sono andate le cose in Senato e chi è il reale responsabile della caduta del governo Draghi, ma ora abbiamo la prova definitiva di come il Partito democratico ha sabotato il governo. A raccontarlo non è uno qualunque, ma un grande esperto in tema di caduta di governi: Matteo Renzi. E se lo dice lui?". Lo dice Giorgio Mulè, esponente di Forza Italia.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
13:32

Bonaccini: "Adesso alleanza con M5s è impossibile"

"Per il Paese non è una buona cosa. Per fortuna alla guida dello Stato abbiamo una personalità come Sergio Mattarella": lo ha detto il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini interpellato sulla caduta del governo Draghi. Il governatore ha quindi proseguito: "Mi pare che dopo quello che Conte e il M5s hanno legittimamente scelto di fare, sia praticamente impossibile un'alleanza con chi ha fatto cadere o ha contribuito insieme alla destra a far cadere il Governo Draghi".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
13:22

Berlusconi: "Andare a elezioni a settembre non è una tragedia, voto è essenza della democrazia"

"Ogni allarmismo è davvero strumentale e andare alle elezioni a settembre non è una tragedia. Forse questo non è il momento più opportuno per farle, ma le elezioni non sono una patologia, sono l'essenza del sistema democratico, della democrazia. E dopo molti anni gli italiani potranno finalmente scegliere da chi vogliono essere governati. Perché l'ultimo governo eletto dagli italiani è stato il mio governo eletto nel 2008". Sono le parole del presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, al Tg5.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
13:14

Berlusconi: "Sempre stati noi i più leali sostenitori di Draghi, M5s ha portato a crisi"

"Non c'è stato nessun concorso del centrodestra. Noi siamo stati sempre i più leali sostenitori del governo Draghi. Era un governo di unità nazionale che noi per primi avevamo proposto per far fronte alle emergenze del Paese. Sono stati i Cinque stelle a mettere in crisi il governo, ancora una volta, rifiutando di votare un provvedimento davvero essenziale per gli italiani". Così Silvio Berlusconi in un'intervista con il Tg5. "Il presidente Draghi una settimana fa si era recato dal capo dello Stato e aveva presentato le sue dimissioni perché riteneva che così non si potesse continuare. Noi abbiamo detto e scritto in tutti i modi che eravamo pronti a sostenere anche un altro governo Draghi fino alla fine naturale della legislatura. Questo naturalmente sarebbe stato possibile solo ripartendo senza i Cinque stelle, senza i loro ministri e i loro sottosegretari, visto che loro stessi si erano posti fuori dalla maggioranza, dopo aver paralizzato per mesi l'azione di governo con i loro veti".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
13:10

A causa dello scioglimento delle Camere salterà la cerimonia del Ventaglio

A seguito dello scioglimento delle Camere, il tradizionale appuntamento con la stampa parlamentare previsto il 27 luglio non avrà luogo. Il Presidente della Repubblica incontrerà i vertici dell'Associazione Stampa Parlamentare per la consegna del ventaglio. Lo comunica l'ufficio stampa del Quirinale.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
13:02

Azzolina: "Conte programmava da mesi l'uscita dal governo, rottura è irresponsabile"

"Giuseppe Conte da mesi programmava l’uscita dal governo. Come in una partita di calcio, ha costruito l’azione e poi ha passato la palla per il tiro finale a Salvini. Dopo aver governato per tre anni avrebbe dovuto compiere un passaggio di maturità politica, non l’ha fatto. Governare significa riconoscere le complessità, ma il partito di Conte ha deciso di diventare estremista": lo ha detto a Skytg24 Lucia Azzolina, ex M5s passata a Insieme per il Futuro. "Questa rottura è irresponsabile. La crisi di governo moltiplica i problemi invece di risolverli. Ora da un lato vedo solo la destra, non più il centrodestra. E dall'altra parte c’è un campo da costruire, e va fatto in tempi brevissimi. Ma certo non andremo con chi ha provocato questo terremoto politico solo per dei personalismi", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
12:52

Mannino: "Costruire grande centro con Renzi o Calenda come leader è possibile, ma tempi stretti"

"Potenzialmente ci sarebbero tutte le ragioni e le opportunità per costruire il ‘grande centro', i tempi, però, sono molto ristretti, e in politica i tempi contano. Le elezioni così serrate avvantaggiano le forze consolidate, e cioè il Pd da una parte e dall'altra il blocco di centrodestra, con prevedibili problemi per Forza Italia. I tempi sono senza dubbio il vero problema. Con tempi così ristretti queste forze sapranno coagulare?". Lo dice all'AdnKronos l'ex ministro Dc Calogero Mannino, secondo il quale del ‘grande centro' potrebbero anche fare parte "tutti quelli che si ritrovano sul versante del centrodestra, e ovviamente Renzi, Calenda e Bonino, che sono potenzialmente già soggetti del centro".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
12:41

Sindacati, Landini: "Chiediamo al governo di essere convocati"

"Siccome c'è un governo in carica fino a quando ci saranno le elezioni, noi chiediamo di essere convocati, che entro il mese di luglio o al massimo i primi giorni di agosto si faccia un decreto che redistribuisca risorse e soldi da mettere un tasca a pensionati e laboratori, a partire dai redditi più bassi perché devono pagare bollette, fare spesa e poter vivere anche in questa situazione di crisi". Lo ha dichiarato Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, commentando la crisi di governo a margine di un convegno, a Parma.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
12:33

Baldino: "Di Battista? Ha lasciato il M5s, credo abbia altri progetti"

"Di Battista? Ha abbandonato il M5s qualche tempo fa. Credo che abbia altri progetti ma bisogna chiederlo a lui". Lo dichiara la deputata M5s Vittoria Baldino a chi gli chiede se l'ex deputato abbia intenzione di tornare nel M5s da cui si era allontanato.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
12:17

L'Italia potrebbe davvero perdere i finanziamenti europei del Recovery Plan?

È stato uno degli argomenti di chi, nei giorni scorsi chiedeva la responsabilità ai partiti: continuare a sostenere il governo di Mario Draghi, altrimenti si rischiano di perdere i soldi del Pnrr. Ma è davvero così? Non proprio. Chiaramente crisi di governo, campagna elettorale ed elezioni anticipate potrebbero rallentare i lavori e di non far rispettare le scadenze, ma che sia il governo dimissionario o quello nuovo dopo le elezioni, ci sarà sempre un esecutivo in grado di chiudere le riforme del Piano. Senza contare che lo stesso regolamento europeo prevede una buona dose di elasticità in caso di circostanze eccezionali. Come può appunto essere il voto anticipato.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
12:08

Fedriga (Lega): "Draghi ha fatto un ottimo percorso tra molte difficoltà"

"Mario Draghi ha fatto un ottimo percorso in mezzo a molte difficoltà con una maggioranza estremamente eterogenea. Penso al Pnrr, alla lotta alla pandemia, alla crisi con la guerra in Ucraina, alla crisi economica: è riuscito a tenere e ad avere quella capacità di dialogare con i paesi stranieri che ha reso l'Italia protagonista". Lo ha detto il presidente del Friuli-Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga (Lega).

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
12:05

Salvini ai governatori: "Nostra proposta su Draghi bis saltata per follia M5s e provocazioni Pd"

Matteo Salvini si è riunito in videoconferenza con tutti i governatori della Lega. Ha sottolineato "la follia dei Cinque Stelle e le provocazioni del Pd che hanno fatto saltare il Draghi bis proposto dal centrodestra di governo".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
12:03

Tajani: "Berlusconi non si è lasciato convincere da Salvini, Forza Italia è il centro"

"Conosco Silvio Berlusconi da 40 anni. E trovo molto difficile credere che si faccia convincere da qualcun altro.Il centro è Forza Italia. Un partito in crescita, con un leader che si chiama Silvio Berlusconi": lo dice Antonio Tajani in un'intervista con il Messaggero, rispondendo alle accuse di chi dice che Forza Italia si sia appiattita sulla Lega e che Berlusconi si sia lasciato convincere da Salvini a non votare la fiducia in Senato. "Intanto giochiamo per vincere la partita. Poi vedremo, chi prenderà in mano la coppa", aggiunge Tajani alla domanda se, in caso di vittoria del centrodestra alle elezioni, sarà Meloni la presidente del Consiglio.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
11:56

Fedriga (Lega): "Non mi candido alle elezioni, resto alla guida del Friuli-Venezia Giulia"

"Non vedo l'ipotesi di una mia chiamata da Roma" in vista delle prossime elezioni del 25 settembre "e sarebbe rifiutata. Io sono in Friuli Venezia Giulia e mi ricandido nel 2023". È quanto ha annunciato il presidente del Fvg e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga (Lega).

Rispondendo a una domanda sul futuro candidato premier del centrodestra, Fedriga ha chiarito: "I leader politici hanno deciso che saranno gli elettori a scegliere, quindi il leader della forza politica che prenderà più voti sarà premier".

"Dai territori alla coalizione di centrodestra chiederemo un programma pragmatico", ha aggiunto il presidente del FVG. "Spero che da tutte le forze politiche, da destra a sinistra, non si faccia la solita propaganda spicciola. Noi contribuiremo, ognuno per sua forza politica, per quanto riguarda me la Lega, a dare suggerimenti per un programma che possa comprendere la questione dell'energia, della siccità, dello sviluppo economico e quindi una strategia industriale. Questi sono temi fondamentali che non accendono gli animi ma dobbiamo essere seri con i cittadini e raccontare quali sono le necessita' per garantire posti lavoro e impresa". 

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
11:44

"Serve un raggruppamento di unità nazionale per portare avanti l'agenda Draghi", dice Di Maio

"All'Italia serve un grande raggruppamento di unità nazionale il più inclusivo possibile che decida di portare avanti l'agenda del governo Draghi, che stava risollevando il Paese e stava portando prestigio nei tavoli internazionali", lo ha detto Di Maio, spiegando che i temi di questa agenda dovrebbero essere quelli del "salario minimo, del cuneo fiscale e il tetto massimo al prezzo del gas in Europa". E ancora l'attacco a Conte: "Ovviamente Giuseppe Conte, che voleva rappresentare il cambiamento, si è solo macchiato dell'azione di buttare giù il governo e di isolarsi politicamente: quello non è più il Movimento 5 stelle".

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
11:42

Draghi ha firmato la circolare con gli impegni del governo dimissionario

Il presidente del Consiglio dimissionario Mario Draghi ha firmato la circolare che chiarisce quali sono gli ambiti di intervento e i paletti dell'azione del governo in carica per gli affari correnti.

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
11:34

Di Maio attacca Conte e Salvini: "Stanno presentando un conto salato agli italiani"

"Io credo che gli italiani presenteranno un conto salatissimo a Salvini e Conte per quello che hanno fatto. Peccato che, per via della loro decisione e dell'instabilità che hanno creato, anche Salvini e Conte stanno presentando un conto salato agli italiani. Nei prossimi mesi, quando aumenteranno ulteriormente bollette e costi della benzina, sapremo benissimo di chi è la colpa. Questi signori non possono pensare di accampare delle soluzioni perché noi con il governo dimissionario non possiamo vincere la battaglia al tetto massimo al prezzo del gas in Europa, che era l'unico modo che avevamo per abbassare i costi": lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

A cura di Annalisa Girardi
22 Luglio
11:20

Cangini: "Mai con la Lega di Salvini"

Il senatore Andrea Cangini è fra coloro i quali hanno lasciato Forza Italia dopo che il suo partito non ha votato la fiducia al premier Mario Draghi in Senato. Ciò che denuncia è un appiattimento del partito di Silvio Berlusconi sulla Lega di Salvini. "La deriva non è iniziata in questi giorni", afferma intervistato da Qn. "È una tendenza che denuncio dall'inizio della legislatura" e che "si è rafforzata sempre di più".
Ma "nella Lega di Salvini non c'è speranza", dice. "È il momento di uscire allo scoperto e di contrastare il populismo che uccide la politica", aggiunge. Per Cangini "è probabile che il centrodestra vinca" le prossime elezioni, "ma il 25 settembre lo farà in un contesto di rovine".

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
10:50

Calenda dice no a campo largo Pd: "Non a cartelli elettorali che vanno da Di Maio a estrema sinistra"

"Non c’è alcuna intenzione da parte di Azione di entrare in cartelli elettorali che vanno dall’estrema sinistra a Di Maio. Questi cartelli sono garanzia di ingovernabilità e sconfitta. Agenda Draghi e agenda Landini/Verdi NON stanno insieme. Sono prese in giro degli elettori", lo chiarisce Carlo Calenda in un tweet, chiudendo a un possibile dialogo con il Pd, che vuole mettere insieme, per le prossime elezioni del 25 settembre, un campo largo che includa Insieme per il Futuro di Luigi Di Maio, Beppe Sala e Azione.

"Porte aperte a chi vuole venire a lavorare con noi su un’agenda Repubblicana che dettaglieremo nei prossimi giorni. Un invito rivolto a popolari, socialdemocratici e liberali. Il Pd deve scegliere, non sostituire i populisti con altri populisti. È il tempo della serietà", aggiunge.

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
10:42

Gelmini: "Scelta di Berlusconi di staccare la spina dettata da cattivi consiglieri"

"Sono convinta che se il Presidente Berlusconi avesse potuto gestire questa crisi in prima persona l'esito di questa crisi sarebbe stato diverso. Credo che siano stati i cattivi consiglieri a determinare la scelta di staccare la spina al governo Draghi, non una volontà precisa del Presidente Berlusconi", afferma ad Agorà Estate su Rai Tre Maristella Gelmini, ministra per gli affari regionali, che ha lasciato FI dopo la scelta del partito di non confermare la fiducia a Draghi.
"Non potevamo far finta di niente rispetto ad una scelta scellerata che è stata quella di allineare Forza Italia sulla stessa posizione di Conte".

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
10:30

Gelmini e Brunetta lasciano gruppo Forza Italia alla Camera e vanno al Misto

Mariastella Gelmini e Renato Brunetta hanno lasciato il gruppo parlamentare di Fi alla Camera ed hanno aderito al Misto. Lo ha comunicato il presidente della Camera Roberto Fico ad inizio seduta. I due ministri avevano lasciato il partito rispettivamente l'altro ieri e ieri.

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
10:28

Brunetta: "Vertici di Fi appiattiti sul peggior populismo sovranista, hanno sacrificato Draghi"

Il ministro Renato Brunetta nel suo intervento su La Stampa punta il dito contro gli ex colleghi di partito: "I vertici sempre più ristretti di Forza Italia si sono appiattiti sul peggior populismo sovranista, sacrificando un campione come Draghi, orgoglio italiano nel mondo, sull'altare del più miope opportunismo elettorale. Miope perché ignora o finge di ignorare che, per il centrodestra e per l'Italia, non c'è alcun futuro nelle tentazioni ‘tardoprovinciali' del sovranismo, che vagheggia un'infantile egemonia nazionale, del conservatorismo corporativo, che consegna la democrazia al ricatto dei microinteressi, del tatticismo populista, che piega al consenso le decisioni e gonfia la spesa pubblica, del settarismo culturale, che esibisce un'implausibile e inattuale identità politica".

"La decisione di ieri assunta, come da troppo tempo a questa parte, senza alcuna dialettica interna, in spregio alle regole statutarie, consegna a questa deriva quel che rimane del partito. Un fatto che mi addolora. Io non cambio, è Forza Italia che è cambiata. Ho sperato fino all'ultimo in un sussulto di responsabilità, che non è arrivato. Mi batterò ora perché la cultura e i valori di Forza Italia non vadano perduti".

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
10:15

Tajani chiede le dimissioni di Brunetta e Gelmini

Antonio Tajani, coordinatore di Forza Italia e vicepresidente del Partito popolare europeo, in una intervista al Messaggero, commenta così l'addio di Mariastella Gelmini e Renato Brunetta: "Non temo mai le uscite. Chi lascia un partito che gli ha permesso di fare una grande carriera politica di solito è destinato a scomparire. E poi il giorno che dovessi decidere di uscire io, mi sembrerebbe logico lasciare anche il mio seggio in parlamento. Perché se sono stato eletto grazie a una forza che mi ha candidato, trovo sia giusto ridare la parola agli elettori". Secondo Tajani i due ministri "Dovrebbero lasciare tutte le cariche ottenute grazie alla loro presenza in Forza Italia. O almeno è quello che farei io".

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
10:10

Brunetta dopo l'addio a FI: "Berlusconi ha perso lucidità e umanità"

Il ministro per la Pa Renato Brunetta, dopo che Forza Italia ha fatto mancare il suo voto di fiducia al governo Draghi, ha abbandonato il partito. Dice di voler ancora bene al suo vecchio leader, ma "Berlusconi ha perso lucidità e umanità". In un intervento su La Stampa, Brunetta usa parole dure: "Non sono io che lascio, ma è Forza Italia, o meglio quel che ne è rimasto, che ha lasciato se stessa e ha rinnegato la sua storia". Per il ministro, "sono degli irresponsabili coloro che non hanno votato la fiducia al presidente del Consiglio, anteponendo l'interesse di parte all'interesse del Paese".

Berlusconi accusa lui e Gelmini di irriconoscenza e dice che chi lascia Forza Italia non avrà futuro. "Caro presidente Berlusconi", replica Brunetta, "continuo a volerti bene, ma tu hai sprecato una grande occasione, quella di lasciare una nobile eredità all'Italia. Peccato che concludi col rancore e con battute che fanno male soprattutto a te".

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
09:08

Il quotidiano spagnolo El País: "Draghi si dimette, l'Europa è più debole"

Il quotidiano spagnolo El País pubblica un editoriale dedicato alla crisi politica italiana: "L'Italia, dopo una serie di mosse assurde, inopportune e autodistruttive dei suoi leader politici, è entrata forse nel momento più buio della sua storia recente" parlando delle dimissioni del premier Mario Draghi. "Negli ultimi mesi, Draghi è diventato, all'interno dell'Unione Europea, uno dei più forti baluardi di resistenza alla guerra di Vladimir Putin in Ucraina", aggiunge l'editoriale, "e, soprattutto, la garanzia che le riforme che l'Unione chiede all'Italia sarebbero state attuate". In una situazione mondiale "così fragile", conclude El País, "è stato uno dei pesi massimi di un'Europa che oggi appare più debole".

Anche altre testate spagnole dedicano spazio agli ultimi avvenimenti politici in Italia, con cronache e articoli di analisi: La Vanguardia, per esempio, segnala come "l'ultra-destra" di Fratelli d'Italia sia in vantaggio nei sondaggi in vista delle politiche di settembre, mentre El Mundo, in un editoriale, parla di un Paese "condannato a un'altra crisi dal populismo". 

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
08:56

Pd non si allea con il M5s ma neanche con Renzi: "Toglie più voti di quanti ne porta"

Secondo un retroscena di Repubblica l'orientamento del segretario del Pd Enrico Letta, in vista delle elezioni del 25 settembre, sarebbe quello di escludere dal ‘campo largo' i pentasellati, ma aprire al dialogo con il sindaco Beppe Sala, con Insieme per il Futuro Luigi Di Maio e anche con Azione di Carlo Calenda. Ma non ci sarebbe l'intenzione di coinvolgere Matteo Renzi, perché rischia di togliere più voti di quanti ne porta.

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
08:02

Di Maio: "L'agenda Draghi sarà il nostro programma"

"L'agenda Draghi non deve cadere nella polvere. Noi la prendiamo in carico. E non solo per gli aspetti dell'emergenza". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, in una intervista al Corriere della Sera. "Il partito di Conte e il partito di Salvini sono in crisi nei sondaggi. E hanno anteposto l'interesse della propria forza politica a quello del Paese" sostiene aggiungendo: "Il partito di Conte ha una grande responsabilità perché ha innescato la crisi".

"Il partito di Conte – aggiunge – si è isolato da solo. E forse neppure l'avevano valutato fino in fondo. Tanti, come me, ci avevano creduto. Ora c'è bisogno di qualcosa di nuovo. Quel partito si doveva istituzionalizzare per realizzare i suoi programmi, doveva governare per attuare le sue idee. Ma ha finito per sabotare se stesso".

In vista del voto del 25 settembre dice: "I prossimi giorni saranno decisivi e daremo tutti i dettagli ai cittadini italiani su cosa diventa il percorso di ‘Insieme per il futuro'. Non posso stare con quelli che, con sovranismo, populismo e opportunismo, hanno buttato giù il governo. C'è uno spazio da costruire per dare una guida seria al Paese. L'Italia ha ancora bisogno di Mario Draghi".

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
07:54

Franceschini (Pd): "L'alleanza con il M5s è finita"

Il ministro Dario Franceschini in un'intervista al Corriere della Sera, dice che "la rottura sulla fiducia al governo rende impossibile l’alleanza" tra Pd e M5s. Poi prosegue: "Questa rottura così drammatica e improvvisa ha creato uno schema politico nuovo nel Paese. Come si è visto plasticamente dall’aula stamattina (ieri per chi legge, ndr): quando è entrato Draghi alle 9 metà aula ha fatto una lunga standing ovation mentre l’altra metà restava zitta e seduta. Ecco, io credo che le prossime Elezioni saranno sostanzialmente una sfida tra chi ha difeso Draghi e chi invece ha buttato tutto a mare". 

A cura di Annalisa Cangemi
22 Luglio
07:42

Governo Draghi, le notizie di oggi sulla crisi: elezioni anticipate il 25 settembre

Elezioni anticipate il 25 settembre 2022: è questa la data ufficiale per il voto, dopo che il Presidente della Repubblica Mattarella ha sciolto le Camere, a seguito delle dimissioni di Mario Draghi. "Non era possibile formare una nuova maggioranza", ha detto il Capo dello Stato. Il governo resta in carica per gli affari correnti. Nel suo discorso al Cdm Draghi ha ringraziato i membri del suo esecutivo: "L'Italia ha tutto per essere forte, autorevole, credibile nel mondo. Lo avete dimostrato giorno dopo giorno in questi mesi di Governo. Ora dobbiamo mantenere la stessa determinazione nell’attività che potremo svolgere nelle prossime settimane, nei limiti del perimetro che è stato disegnato", concludendo con un'esortazione: "Ora rimettiamoci al lavoro".

Si andrà a votare con il Rosatellum. Le elezioni si svolgeranno in un'unica giornata, probabilmente dalle 7 alle 23. I partiti dovranno presentare i simboli al Viminale tra il 12 e il 14 agosto, mentre le liste, le firme e i candidati per i collegi uninominali andranno depositate nelle Corti d'Appello tra il 21 e il 22 agosto. Il 26 agosto inizia ufficialmente il mese di campagna elettorale prima del voto, con l'affissione dei manifesti elettorali. Entro il 15 ottobre dovrà tenersi la prima seduta del nuovo Parlamento, in base all'articolo 61 della Costituzione, secondo cui le nuove Camere devono riunirsi "non oltre il ventesimo giorno dalle elezioni". 

A cura di Annalisa Cangemi
342 contenuti su questa storia
Le notizie del 23 luglio sulla crisi del governo Draghi
Le notizie del 23 luglio sulla crisi del governo Draghi
Cannabis, salario minimo, aiuti: quali provvedimenti saltano con la crisi di governo e quali no
Cannabis, salario minimo, aiuti: quali provvedimenti saltano con la crisi di governo e quali no
Delmastro (Fdi) a Fanpage:
Delmastro (Fdi) a Fanpage: "Noi dalla parte dell'Ucraina, Putin festeggia quando il popolo non vota"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni