26 giugno 15:19 Oms: “Per vaccino servono oltre 31 miliardi di dollari in un anno”

"Per lo sviluppo di un vaccino, per le cure e per condurre test sul coronavirus sono necessari 31,3 miliardi di euro in 12 mesi", è quanto  segnala l'Oms il cui obiettivo è di arrivare alla produzione di 2 miliardi di dosi di vaccino, un miliardo dei quali da destinare ai Paesi poveri entro la fine dello stesso anno. L'obiettivo dell'iniziativa dell'Organizzazione mondiale della Sanità, che ha costituito una coalizione globale contro il Covid, è tra le altre cose di consegnare 500 milioni di test ai Paesi a basso e medio reddito, fornire cure a 245 milioni di persone entro la metà del 2021.

25 giugno 22:56 In Usa superati i 2,4 milioni di contagi e i 122mila morti

Continua a salire la curva dei contagi in Usa dove oggi si è superato quota 2,4 milioni di contagi. Secondo i dati pubblicati dall'università Johns Hopkinsnl Paese sono ormai 2.407.167  i contagi accertati mentre i decessi dall'inizio della pandemia sono arrivati a 122.370. Oltre 4.300, invece, le persone attualmente ricoverate, oltre il doppio rispetto all'inizio del mese di giugno. Anche se rimane lo Stato di New York quello più colpito, ora a preoccupare è l'impanata di casi di altri statti  come il Texas la Florida e l'Oklahoma che in questi giorni stanno facendo registrare nuovi record giornalieri.

25 giugno 22:43 Regola anticovid in aereo, stop ai bagagli nelle cappelliere

Con le nuove regole anticovid per viaggiare in aereo, stop all'uso delle cappelliere a bordo. La misura è ricordata dall'Enac in una nota inviata a tutte le compagnie aeree che operano in Italia. La misura è per evitare assembramenti delle persone nel momento in cui devono posizionare il proprio bagaglio a bordo dell'aeromobile. A bordo sarà possibile portare solo piccoli bagagli di dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato.

25 giugno 22:31 Vertice Ue sulla Pandemia, la premier danese annulla le sue nozze

La premier danese, Mette Frederiksen ha deciso di rimandare il proprio matrimonio per poter partecipare a un vertice sulla risposta dell’Unione Europea alla pandemia di Coronavirus, in programma il prossimo 18 luglio:. Ad annunciarlo è stata lei stessa soeigando: “Non vedo l’ora di sposare quest’uomo meraviglioso, ma prima devo proteggere gli interessi del mio Paese”

25 giugno 22:25 Brasile, Lo stato di San Paolo con 248mila casi supera Italia

Con oltre 248mila casi di coronavirus già accertati, lo stato brasiliano di SanPaolo supera da solo l'Italia come popolazione colpita. Secondi i dati della Johns Hopkins University, solo nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 9.765 che portano il totale a 248.587 mentre i decessi sono stati 407 portando il totale delle vittime a 13.759.

25 giugno 22:02 Apple chiude 14 punti vendita in Florida: “Troppi contagi”

Apple ha deciso di chiudere altri 14 negozi in Florida dopo i due della scorsa settimana a causa di un aumento dei casi di Coronavirus nello Stato. "A causa delle attuali condizioni del Covid-19 in alcune delle comunità in cui operiamo, stiamo temporaneamente chiudendo i negozi in queste aree", ha affermato l'azienda in una nota. "Facciamo questo passo con molta cautela mentre monitoriamo attentamente la situazione e non vediamo l'ora di riavere i nostri dipendenti e clienti il più presto possibile", ha aggiunto. Apple aveva riaperto decine dei suoi 271 store degli Stati Uniti il mese scorso dopo averli chiusi a causa del Coronavirus. Tuttavia, la scorsa settimana ha deciso di chiudere nuovamente 11 sedi in Florida, Carolina del Nord, Carolina del Sud e Arizona a causa di un nuovo aumento dei casi.

25 giugno 21:53 I casi di Coronavirus nel mondo hanno superato i 9,5 milioni

A livello mondiale i casi di Coronavirus hanno superato la soglia dei 9,5 milioni, procedendo spediti verso i 10 milioni. E' quanto emerge dalle statistiche della Johns Hopkins University. IL primo paese al mondo per numero di contagi restano gli Stati Uniti, con 2.4 milioni di infetti. Segue il Brasile, con 1,18 milioni, e poi ancora la Russia, con 613mila.

25 giugno 21:49 La Danimarca apre le sue frontiere agli italiani: ma possono restarci massimo 6 notti

Gli italiani possono tornare in Danimarca, ma a condizione di restarci per almeno sei notti. La decisione è stata presa dal governo di Copenaghen nell'ambito delle misure che ha adottato per incentivare un turismo che non sia solo di passaggio. Così, a partire dal 27 giugno, i turisti italiani e quelli provenienti da Paesi con basso tasso di contagio – meno di 20 casi di Covid-19 per 100.000 abitanti a settimana – potranno tornare in Danimarca. All'ingresso nel Paese, riferisce l'ufficio per il turismo danese, si dovrà documentare un soggiorno minimo di sei notti. Sono state lanciate una serie iniziative volte ad incoraggiare il turismo nei mesi estivi: dai trasporti pubblici a prezzi ridotti e in alcuni casi gratuiti. Dal 27 giugno al 9 agosto i biglietti per diverse esperienze culturali, musei, mostre, zoo e concerti saranno scontati del 50%. A luglio tutti i traghetti per i trasferimenti interni saranno gratuiti per pedoni e ciclisti, mentre in agosto e settembre i trasferimenti, anche in auto, verso le piccole isole avranno prezzi ridotti.

25 giugno 21:33 In Francia 21 decessi Covid nelle ultime 24 ore: il totale delle vittime sale a 29.752

Altre 21 persone sono morte per il Coronavirus in Francia, rispetto al precedente rilevamento, portando il totale delle vittime a 29.752. Lo ha annunciato il Dipartimento sanitario del Paese. La Francia è al quinto posto per le vittime provocate dal Covid-19, anche se il numero delle vittime è costantemente in calo rispetto ai picchi raggiunti a marzo e aprile. Questo ha permesso al governo di riaprire gradualmente le imprese e alcune scuole a partire dalla metà del mese di maggio.

25 giugno 21:17 La ministra Azzolina chiede 1 miliardo di euro in vista della riapertura a settembre

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina avrebbe chiesto un miliardo di euro in Consiglio dei Ministri in vista della riapertura delle scuole in programma a settembre dopo la chiusura per l'emergenza Coronavirus. Intanto, in 60 piazze d’Italia è montata la protesta di migliaia di genitori, studenti, e insegnanti del comitato "Priorità alla scuola". Una manifestazione organizzata contro le misure che il governo sta per adottare in vista del rientro in classe.

25 giugno 20:58 In Cile 4.648 contagi registrati in 24 ore

Con 4.648 positivi registrati in 24 ore, il Cile ormai ha superato quota 250mila contagi da coronavirus. Nello stesso arco di tempo registrati anche ulteriori 172 decessi che portano il totale dei morti per covid a 4.903. Dalle statistiche ministeriali emerge che la maggioranza delle persone decedute aveva 60 anni. Nel rapporto si precisa inoltre che sono 2.078 i pazienti ricoverati negli ospedali. Di questi 1.751 sono collegati a respiratori meccanici, e 427 versano in condizioni critiche. Commentando l'andamento della curva dei contagi, il ministro della Sanità Enrique Paris ha mostrato un prudente ottimismo sull'evoluzione, sottolineando che registriamo "un lieve miglioramento", con un 14% in meno dei casi.

25 giugno 20:37 L’Ue riapre le frontiere: i Paesi da cui si potrà entrare in Europa

A partire dal primo luglio l’Ue riapre i propri confini esterni permettendo a diversi cittadini extracomunitari di poter tornare a viaggiare. Al momento è stata redatta una lista contenente oltre 50 Paesi da cui sarà possibile entrare in Ue, mentre rimangono esclusi tanti altri stati come Usa, Brasile e Russia dove il contagio è ancora elevato. La lista completa dei Paesi da cui si potrà accedere in Europa.

25 giugno 20:32 Focolaio in casa riposo a Genova, 12 contagiati già isolati

Dodici dei 14 casi di contagio segnalati oggi in Liguria provengono da un focolaio in una casa di riposo di Genova già isolato. Lo ha ricordato lo stesso governatore ligure Giovanni Toti. "Oggi in Liguria abbiamo 14 nuovi casi di Covid-19, ma 12 provengono da una casa di riposo di Genova Rivarolo e sono già stati isolati" ha scritto infatti su Twitter il presidente della Liguria.

25 giugno 20:24 Due focolai in Val d’Ossola, 13 persone contagiate

Allerta in Val d'Ossola, in Piemonte, dopo la scoperta di due piccoli focolai di contagio. Si tratta di 13 persone contagiate che sarebbero venute in contatto con due lavoratori frontalieri: uno che lavora in Canton Vallese, l'altro in Canton Ticino. "Il nostro sforzo è di allargare le indagini ed essere attenti a tutte le frequentazioni, soprattutto sui luoghi di lavoro da dove sono partiti i contagi" spiegano dall'Azienda sanitaria del VCO. Per circoscrivere i due focolai si stanno eseguendo numerosi tamponi sia sui famigliari sia sulle persone venute in contatto con i frontalieri.

25 giugno 20:19 Speranza: “Focolai ci dicono che la battaglia non è ancora vinta”

"I piccoli focolai segnalati nelle ultime ore ci dicono che la battaglia non è ancora vinta e che serve gradualità e prudenza nelle prossime settimane", così il Ministro del Salute Roberto Speranza  ha commentato la situazione Covid in Italia e la scoperta di alcuni focolai come a Mondragone, nel Casertano, e a Bologna.

25 giugno 19:56 Remuzzi: “Nessuna divisione tra scienziati, virus circola ancora e bisogna stare attenti”

"Gli scienziati italiani non sono divisi: si tratta di sfumature, ma diciamo tutti la stessa cosa" così Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Irccs Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri ritorna sule polemiche tra scienziati italiani sui pericoli attuali del virus Sars-Cov-2. "In Lombardia non ci sono nuovi malati in pneumologia e in rianimazione, e la carica virale dai nuovi tamponi positivi è molto bassa. Ma i focolai che si stanno registrando in Italia ci dono che il virus circola ancora. E dunque è importante mantenere rigorosamente il rispetto delle misure" ha sottolineato Remuzzi commentando con l'Adnkronos Salute la situazione attuale in Italia. "In Lombardia le cose vanno bene ma stiamo vedendo emergere dei focolai. Questo ci dice che è estremamente importante mantenere rigorosamente il rispetto delle misure" ha aggiunto l'esperto.

25 giugno 19:51 Coronavirus Lombardia, 170 contagi e 22 morti nelle ultime 24 ore

Sono 170 i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia  (di cui 54 a seguito di test sierologico s Bergamo e 84 debolmente positivi) su 9.832 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore invece sono 22 i decessi registrati e 622 le persone ricoverate in ospedale. Sono i dati dell'ultimo bollettino di oggi, giovedì 25 giugno, in Lombardia:

25 giugno 19:47 Fabrizio Pregliasco: “Rapidi a spegnere i focolai. C’è il pericolo che il virus sfugga”

Il virologo Fabrizio Pregliasco
in foto: Il virologo Fabrizio Pregliasco

"I focolai alla Bartolini e a Mondragone inquietano: dobbiamo essere rapidi a individuare e spegnere gli incendi" perché "dai e dai, il rischio che il virus sfugga c'è", a ricordarlo è Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano. "Finora è emersa una buona efficienza e la capacità di rilevare e contenere i focolai ma non dobbiamo fare l'errore di pensare che sia già tutto finito. Il virus c'è ancora, dunque il mio invito è quello di essere ottimisti ma prudenti" ha dichiarato l'esperto all'Adnkronos, aggiungendo: "Continuiamo a comportarci con attenzione e buonsenso, anche perché le indagini ci dicono che anche in una zona fortemente colpita, come Bergamo, solo il 21% è entrato in contatto con il virus. Manteniamo, dunque, una vigile attenzione".

25 giugno 19:42 In Usa oltre 20 milioni di persone potrebbero essere contagiate, la stima dei centri di prevenzione

Negli Stati Uniti potrebbero essere state contagiate oltre 20 milioni di persone. Il dato emerge da una stima dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, non resa pubblica ma diffusa dal Wall Street Journal. La stima si basa sia sui casi ufficialmente confermati sia su quelli disponibili dai test sierologici, che servono per individuare la presenza di anticorpi IgG. Al momento nel Paese si contano quasi 2,4 milioni di contagi e oltre 122mila decessi per covid.

25 giugno 19:35 In Israele giornata peggiore da aprile: 688 nuovi contagi in 24 ore

Sono 688 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Israele che di fatto rappresenta il record giornaliero del Paese da parile. "La giornata peggiore da aprile" affermano i media. Come comunicato dalle autorità sanitarie locali, il numero dei casi positivi è salito a 22.400. Il numero dei malati è adesso di 6.084 mentre i decessi sono saliti a 309

25 giugno 19:26 Focolaio in Germania, Land tedeschi rifiutano turisti di aree infette

Dopo la scoperta dei nuovi Focolai di coronavirus, in Germania alcuni Land rifiutano l'ingresso a turisti provenienti da aree infette come il distretto della carne del Nordreno-Vestfalia, dove hanno sede i macelli dell'industria Toennis. Il Baden-Wuerttemberg, la Baviera e la Bassa Sassonia hanno deciso di non accettare i visitatori da questi distretti, mentre lo Schleswig-Holstein richiede di fare la quarantena. Intanto circa 350 soldati sono entrati in azione del distretto di Guetersloh, in Nordreno-Vestfalia, per eseguire tamponi a tappeto ai lavoratori dell'industria della carne Toennis e ai loro parenti, circa 3000 persone.

25 giugno 19:19 Oms: “Possibile vaccino anticovid entro un anno”

"La stima è che potremmo avere un vaccino entro un anno. Se si accelera, potrebbe arrivare anche in meno tempo, un paio di mesi in meno" lo ha dichiarato  il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, in collegamento con la commissione Envi del Parlamento Europeo, a Bruxelles. "È difficile dire che è sicuro che avremo un vaccino: non abbiamo mai avuto un vaccino per un coronavirus. Quando verrà scoperto, sperando che venga scoperto, sarà il primo. Ma molti scienziati ci stanno lavorando e abbiamo oltre 100 candidati. Quattro sono in prima linea e un candidato è in stato avanzato", ha aggiunto Ghebreyesus.

25 giugno 19:14 In Spagna 3 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, solo undici negli ultimi 7 giorni

Sono solo 3 i nuovi decessi per coronavirus registrati in Spagna nelle ultime 24 ore. Lo ha comunicato il Ministero della Salute spagnolo notificanado anche 157 nuovi contagi nelle ultime 24 ore. Il numero totale di decessi in Spagna arriva quindi a 28.330 (solo undici negli ultimi 7 giorni) e quello delle infezioni a 247.486 (1.760 nell'ultima settimana).

25 giugno 19:06 Nel Regno Unito 149 morti nelle ultime 24 ore

Va a rilento il calo dell'incremento giornaliero di decessi per coronavirus nel Regno Unito. Nelle ultime 24 ore infatti nel Paese registrati ulteriori 149 morti per covid contro i 154 di ieri e i 177 del giorno prima. Secondo il conteggio diffuso oggi dal ministero della Sanità di Londra, il totale delle vittime certificate col tampone sale così oltre i 43.300 mentre i contagi complessivi diagnosticati da marzo sfiorano ora i 308mila. Secondo le elaborazioni dell'istituto statistico  britannico, visto che sono 65mila i decessi "in eccesso" rispetto alle medie degli anni scorsi dall'inizio della pandemia

25 giugno 18:54 In Europa tornano a crescere i contagi a causa di nuovi focolai

In Europa tornano a crescere i contagi a causa di nuovi focolai. a lanciare l’allarme èil direttore della sezione europea dell’Organizzazione mondiale della Sanità, Hans Kluge. “La scorsa settimana l’Europa ha visto un aumento del numero dei casi settimanali per la prima volta da mesi” ha dichiarato Kluge, registrando i numeri dell’emergenza Coronavirus nel Vecchio Continente. In Italia come in altri paesi europei continuano a sorgere nuovi focolai che in alcuni casi stanno portando a lockdown mirati.

25 giugno 18:48 “Rischio di una seconda ondata di Coronavirus è molto reale” l’allarme dalla Germania

Rischio di una seconda ondata di Coronavirus è molto reale e per questo vano prese misure immediatamente. L'allarme arriva dalla Germania dove  il  direttore dell’Istituto di virologia dell’ospedale Charité di Berlino si dice non ottimista alla luce dei nuovi focolai scoppiati nel Paese. "Nel giro di due mesi avremo un grosso problema se non manteniamo alta l’allerta su queste situazioni. Invito la popolazione a mantenere il distanziamento sociale” ha dichiarato Christian Drosten.

25 giugno 18:42 Troppi contagi, Texas costretto a interrompere la riapertura

Troppi contagi in pochi giorni e il Texas è stato costretto a interrompere il piano di riaperture previsto dopo il lockdown. Nello stato in effetti si son registrati oltre 10mila nuovi casi in appena due giorni con nuovi record giornalieri che hanno fatto schizzare i contagi di coronavirus a oltre 125 mila. Le situazioni più critiche, soprattutto sul fronte delle ospedalizzazioni, nelle aree di Houston, Dallas, Austin, San Antonio ed El Paso. Alla luce di questi dati il governatore repubblicano Greg Abbott ha deciso di rimandare la fase due della riapertura.

25 giugno 18:35 Oms: “Le Americhe si preparino a gestire il coronavirus per due anni”

Il continente americano si deve preparare a gestire il coronavirus per due anni se non ci sarà un vaccino ampiamente disponibile, è l'avvertimento lanciato dall'Oms alla luce dei drammatici dati che emergono dai Paesi del Nuovo Continente. "In assenza di trattamenti efficaci o di un vaccino ampiamente disponibile, prevediamo che nei prossimi due anni la Regione delle Americhe subirà focolai ricorrenti di Covid-19, che potrebbero essere intervallati da periodi di trasmissione limitata del virus" ha dichiarato infatti la direttrice dell'ufficio Panamericano dell'Oms (Paho), Carissa F. Etienne.

"Attualmente esiste una trasmissione diffusa nella maggior parte dell'America centrale. In Sud America questo fine settimana il Brasile ha superato un milione di casi Covid-19, unendosi agli Stati Uniti come unico altro paese al mondo con casi a sei cifre. I Caraibi stanno andando meglio, ma con punti caldi al confine di Haiti e della Repubblica Dominicana" ha elencato Etienne, aggiungendo: "Dobbiamo essere realistici sul futuro: tutti noi dobbiamo adattarci ad un nuovo modo di vivere e ridefinire il nostro senso di normalità. Dobbiamo dare priorità all'individuazione tempestiva di casi sospetti, ai test di laboratorio, alla tracciabilità dei contatti e alla quarantena come fondamento di una strategia mirata e sostenibile per il controllo di Covid-19″. Per Etienne una leadership solida, buoni dati e sistemi sanitari forti saranno fondamentali per una risposta efficace a Covid. "È giunto il momento, per i leader, di superare le divisioni politiche e i confini geografici per una risposta commisurata a questa crisi senza precedenti", ha concluso.

25 giugno 18:23 Studio shock Usa: in Brasile per ottobre 166mila morti

Il Brasile potrebbe raggiungere e superare i 166mila morti per coronavirus entro ottobre: sono i risultati di uno studio shock condotto dall'Università di Washington, in Usa. Fino a quando il governo brasiliano "non adotterà misure per ritardare la trasmissione del coronavirus, il Paese continuerà la sua tragica traiettoria ascendente di infezioni e decessi", ha affermato Christopher Murray, direttore dell'Institute for Health Metrics and Evaluation dell'ateneo statunitense. Nel  Paese sudamericano raggiunti i 53.830 decessi e quasi 1,2 milioni di contagi per il Covid-19.

25 giugno 18:05 Bollettino: 34 decessi e 614 guariti nelle ultime 24 ore in Italia

Sono 34 i decessi e 614 le persone guariti dal coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia. Son i dati che emergono dal bollettino di oggi giovedì 25 giugno  diramato dal ministero della salute. In Italia in tutto sono 239.706i contagiati di cui 34.678  deceduti e 186.725  guariti

25 giugno 17:54 Oltre 2600 contagi in 24 ore, inasprito lockdown per Buenos Aires

Dopo una nuova impennata di casi che ha raggiunto il record giornaliero di 2600 contagi in 24 ore, a Buenos Aires inasprito il lockdown. La capitale argentina e la sua provincia entreranno in una nuova fase di 15 giorni di quarantena con caratteristiche più restrittive di quelle finora esistenti. La decisione d aumentare le misure di isolamento sarà annunciata dal presidente Alberto Fernandez, insieme ai governatori della capitale, Horacio Rodriguez Larreta, e della provincia, Axel Kiciloff.

25 giugno 17:37 Focolaio a Bologna: “Dopo Bartolini casi anche in Tnt e Dhl”

Dopo il Focolaio scoppiato tra i lavoratori del magazzino Bartolini a Bologna altri casi sono stati segnalati anche in Tnt e Dhl, A rivelarlo a Fanpage.it è Simone Carpeggiani, coordinatore provinciale di SiCobas "Sei nuovi infetti accertati anche in altri magazzini, cioè 2 in Pelletways a Calderara di Reno, 2 in Dhl e 2 in Tnt. E’ una cosa grossa: parliamo di più di mille lavoratori. Molti stanno sottovalutando il problema” ha spiegato il sindacalista ricordando che nessun cento di smistamento è stato chiuso finora.

25 giugno 17:30 La Norvegia apre le frontiere dal 15 luglio ai Paesi Ue

La Norvegia riapre le frontiere ai Paesi Ue, compresa l'Italia, a partire dal 15 luglio, lo ha confermato oggi il primo ministro Erna Solberg. La Norvegia, che è stato uno dei Paesi europei più restrittivi sui viaggi a causa dell'epidemia di Covid-19, impone però ancora alcune regole: I Paesi interessati devono soddisfare diversi criteri sanitari, compreso un tasso di contagio inferiore a 20 per 100mila abitanti.  "Dal 15 luglio miriamo alla revoca della quarantena per i viaggi da tutto lo spazio Schengen e dallo Spazio economico europeo", ha spiegato Solberg, aggiungendo: "Ma, ed è un ma importante, la revoca della quarantena presuppone che i criteri oggettivi siano soddisfatti da ogni Paese". Attualmente possono entrare nel Paese solo i residenti e viaggiare all'estero è soggetto a un obbligo, irreversibile, di una quarantena di dieci giorni al ritorno.

25 giugno 17:01 FMI: “Dal coronavirus colpo catastrofico al mercato del lavoro”

La crisi innescata dal coronavirus è un colpo "catastrofico" sul mercato del lavoro mondiale. Lo afferma il Fondo Monetario Internazionale, sottolineando che "alcuni paesi (soprattutto l'Europa) sono riusciti a contenere le ricadute con efficaci piani di breve termine". L'Fmi quindi cita i dati dell'Organizzazione Mondiale del Lavoro: il calo delle ore lavorate nei primi tre mesi rispetto al quarto trimestre del 2019 equivale alla perdita di 130 milioni di posti di lavoro. Il calo del secondo trimestre equivale a 300 milioni di posti.

Riguardo l'Italia l'FMI si aspetta un aumento del debito pubblico e del deficit. Dopo il 134,8% del 2019 il debito è atteso salire al 166,1% del pil quest'anno e per poi calare al 161,9% nel 2021. Il deficit è atteso al 12,7% del pil quest'anno (8,3% la stima di aprile) e al 7,0% nel 2021 (3,5% la previsione di aprile). Debito sopra al 100% anche per Francia (125,7% nel 2020 e 123,8% nel 2021) e Spagna (123,8% e 124,1%).

25 giugno 16:53 Colao: “Grazie al virus l’Italia è progredita di 5 anni nelle tecnologie digitali”

L'Italia uscirà dalla crisi con molto debito. Facciamo sì che i costi si trasformino il più possibile in investimenti, in asset per il futuro e non solo in sussidi a breve termine". A dirlo Vittorio Colao in un'intervista rilasciata al Financial Times nella quale ha invitato a non sprecare l'occasione per ripensare il paese. "Abbiamo bisogno di investire in infrastrutture", dice, "e fare di tutto ciò un investimento per le future generazioni, non soltanto un costo per i contribuenti". L'uomo che ha guidato la task force formata dal governo per redigere il piano per la ripartenza del Paese, invita a guardare alla ricostruzione del Ponte di Genova come fonte di ispirazione per le future riforme. "Abbiamo ricostruito il ponte più velocemente di quanto chiunque potesse attendersi e ciò dimostra che, se vogliamo, possiamo fare le cose rapidamente. Siamo stati i primi a entrare nella crisi e siamo stati tra i primi a mostrare come uscirne. Questa volta l'Italia non è in ritardo, siamo in anticipo e ci stiamo muovendo nella giusta direzione".

L'esplosione dell'epidemia e le misure di distanziamento sociale, fa notare Colao, hanno anche fornito l'occasione per far emergere una parte dell'economia sommersa e avviare la digitalizzazione di molte piccole e medie imprese. La crescita degli acquisti online e dei pagamenti digitali ha reso più difficile il ‘nero', da sempre piaga dell'economia italiana, e favorirà la produttività di molte Pmi. "Per quanto la circostanza sia stata sfortunata", rileva, "il virus ha permesso al Paese di raggiungere in due mesi lo stesso progresso nell'adozione di tecnologie digitali che si sarebbe registrato in 5 anni. Il distanziamento sociale ha forzato molte piccole attività a trasformarsi digitalmente tutto insieme". Il top manager fa l'esempio di "molti piccoli ristoranti" che, "per la prima volta, hanno dovuto utilizzare sistemi di prenotazione digitali, menu digitali. Questo", osserva, "spinge i proprietari ad assumere persone che che sanno usare i sistemi digitali, crea opportunità per collegare le catene di rifornimento dei ristoranti ad altre aziende. E ciò non soltanto ridurrà l'economia in nero ma aumenterà anche gli incentivi per le piccole aziende a investire e creare una forza lavoro più qualificata".

25 giugno 16:36 Il 40 per cento dei residenti di Ischgl ha avuto il coronavirus

Il 40 per cento dei residenti di Ischgl ha avuto il coronavirus. A rivelarlo uno studio dell'Università di Medicina di Innsbruck che ha chiesto a tutti i residenti della località sciistica di sottoporsi a test per scoprire se hanno avuto il covid-19. Ischgl è la città sulle Alpi austriache dagli scienziati considerata uno dei primissimi focolai in Europa: da qui infatti all'inizio di marzo i turisti di tutta Europa hanno portato il virus in Islanda, Svezia e Germania.

25 giugno 16:25 A Mondragone da 0 a 43 casi in 4 giorni

E' stato diramato il bollettino ufficiale dei casi di coronavirus a Mondragone e nel Casertano. Sono 14 i positivi, tutti a Mondragone. Guariscono gli ultimi casi di Caserta e Marcianise, solo un caso a testa per Dragoni, Casapulla, Lusciano, Marcianise e Rocca d’Evandro: gli altri 43 attualmente positivi sono tutti a Mondragone che, fino a quattro giorni fa, era a quota “zero”.

25 giugno 16:09 Da oggi stop al bollettino della Protezione Civile

A quattro mesi dall'inizio dell'emergenza sanitaria legata al coronavirus, la Protezione Civile non pubblicherà più il bollettino quotidiano con i dati sul contagio in Italia: a partire da oggi sarà direttamente il ministero della Salute a diffondere i numeri, consultabili sia sul sito del dicastero – a partire dalle 18 – sia sulla dashboard del Dipartimento della Protezione Civile. La decisione, ha fatto sapere nei giorni scorsi il ministero, è stata presa "al fine di fornire una notifica più immediata dei dati epidemiologici e offrire un quadro completo sull'andamento della diffusione del Covid-19".

25 giugno 15:55 Studio Iss: zanzare non possono trasmettere virus

zanzare maledette

Sia la zanzara tigre che la zanzara comune non trasmettono il virus SARS-CoV-2. Lo dimostrano i dati preliminari di uno studio condotto da un team di entomologi e virologi dell'Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, proprio per valutare, tramite prove di infezione sperimentale, la competenza vettoriale delle due specie di zanzare. La ricerca ha dimostrato che il virus, una volta penetrato all'interno della zanzara mediante un pasto di sangue infetto, non è in grado di replicarsi e quindi di essere successivamente inoculato dalla zanzara attraverso una puntura.

25 giugno 15:43 L’Agenzia europea del farmaco raccomanda il remdesivir per i pazienti gravi

Per la prima volta dall'inizio della pandemia da coronavirus, l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha raccomandato la vendita del farmaco antivirale Veklury, nome commerciale del remdesivir, per il trattamento anti-Covid su pazienti gravi adulti e adolescenti dall'età di 12 anni affetti da polmonite. La decisione finale spetta alla Commissione Ue. Con le stesse modalità il farmaco è stato approvato negli Usa.

25 giugno 15:35 Negli USA boom di contagi, ma Trump taglia i fondi ai laboratori che analizzano i tamponi

La Casa Bianca ha confermato che taglierà i fondi federali per 13 siti in cui si effettuano test del Covid-19 nel giorno in cui gli Stati Uniti registrano un nuovo record di quasi 36mila nuovi casi. L'annuncio è arrivato dopo che Donald Trump ha resto noto, a Tulsa, di aver ordinato di rallentare i test per ridurre i numeri dei contagi. Sette dei 13 siti si trovano in Texas, uno tra gli Stati che registra un'impennata di casi di coronavirus. La decisione è stata criticata dai senatori repubblicani texani Ted Cruz e John Cornyn.

25 giugno 15:10 Nella zona rossa di Mondragone interverrà anche l’esercito

A Mondragone arriverà anche un contingente dell’Esercito per aiutare le forze dell’ordine nei controlli nella zona rossa. Lo ha detto il governatore De Luca, dopo un colloquio col ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Stamattina una cinquantina di residenti dei palazzi ex Cirio, sottoposti alla quarantena, erano scesi in strada in segno di protesta violando la zona rossa. "Appena due giorni fa – dice il sindaco di Mondragone, Virgilio Pacifico – rappresentavo al Questore di Caserta l'insufficienza delle risorse umane impegnate per il rispetto dell'ordinanza regionale. Il Questore affermava la mia incompetenza in materia. Ho assistito personalmente ad un inaccettabile atto di insubordinazione di oltre 50 cittadini, stranieri e non, i quali uscendo dalle rispettive abitazioni e violando di fatto il cordone sanitario, hanno creato paura nella cittadinanza, che ha dovuto assistere all'impotenza delle poche forze dell'ordine presenti. Al prefetto chiedo di adottare ogni misura al fine di ripristinare la legalità".

25 giugno 14:58 Allarme dell’Oms: “Risalgono i casi in Europa”

L'Organizzazione mondiale della Sanità ha espresso preoccupazione per un aumento dei casi di coronavirus in Europa. "La scorsa settimana, l'Europa ha visto un aumento del numero dei casi settimanali" di Covid-19 "per la prima volta da mesi", ha dichiarato il direttore della sezione europea dell'Oms, Hans Kluge, durante una conferenza stampa da Copenaghen. "Trenta Paesi hanno visto un aumento del numero di nuovi casi nelle ultime due settimane", ha aggiunto. Secondo l'organizzazione, l'Europa registra ogni giorno circa 20.000 nuovi casi e oltre 700 nuovi decessi.

25 giugno 13:50 Zaia (Veneto): “Mondo scientifico si metta d’accordo, dica cosa fare”

"Si dice tutto e il contrario di tutto. Il Comitato tecnico scientifico ha un atteggiamento prudenziale che va oltre ai limiti e di mezzo ci siamo noi che dobbiamo fare ordinanze. A noi non spetta dare spiegazioni scientifiche ma se non c'e' un accordo su nulla non possiamo tirare la monetina per aria". L'ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia. "C'è chi dice che è spompato e chi no, chi parla di quarantena da 14 giorni e chi da 30 – ha continuato – lancerei una sfida al mondo scientifico: possiamo chiedere che quando dichiara qualcosa ci dica anche cosa fare? Adesso schierarsi contro la mascherina nelle scuole non è facile come non è stato facile schierarsi per l'isolamento volontario per chi tornava dalla Cina il 3 febbraio. Quando l'abbiamo detto noi ci avevano detto che eravamo razzisti".

25 giugno 13:27 Ministro Bonetti sugli investimenti per centri estivi: “Pagamento sarà molto veloce”

 Il 25 giugno "firmo l'erogazione e le cifre ai singoli comuni. Sarà un pagamento molto celere. È stato tutto condiviso con Anci, Regioni e Province". Lo ha detto il ministro per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, in audizione alla Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza sulle misure a sostegno delle famiglie e dei minori nel contesto di emergenza epidemiologica da Covid-19.

Mentre sul Family Act, Bonetti ha dichiarato che c'è stata molta collaborazione da parte delle forze dell'opposizione e si auspica che questo provvedimento possa compiersi grazie al contributo di tutto il parlamento. "Non si porta a casa la vittoria di una parte politica – sono le parole della ministra – qui o vinciamo tutti insieme o non vince l'Italia".

25 giugno 13:09 Lo studio: alcuni raggi UV eliminano tracce nell’aria

I raggi UV ‘lontani' di tipo C – sicuri per l'uomo perché non penetrano nelle cellule – uccidono praticamente il 100% dei coronavirus presenti nell'aria sotto forma di aerosol e potrebbero essere usati agevolmente, emessi da lampade portatili, per sanificare gli ambienti chiusi anche in presenza di persone. + quanto dimostrato da scienziati della Columbia University Irving Medical Center in uno studio che vede tra gli autori Manuela Buonnano, pubblicato sulla rivista Scientific Reports; un altro studio attualmente in corso sta testando il medesimo approccio sul SARS-CoV-2 con risultati preliminari per ora molto positivi. I raggi UV sono noti come strumento per uccidere virus e germi, ma le lunghezze d'onda normalmente utilizzate sono incompatibili con luoghi frequentati perché pericolose per l'uomo. Di qui l'idea di testare una lunghezza d'onda inferiore (222 nanometri), sicura perché incapace di penetrare nelle cellule. Gli esperti hanno sparso aerosol contenente parecchi ceppi di coronavirus stagionali e poi hanno ‘sparato' raggi UV-C ed eliminato in 25 minuti il 99,9% dei virus nell'aria. Gli esperti stanno attualmente testando lo stesso approccio sul SARS-CoV-2 e se i risultati fossero positivi potrebbe essere usato in qualunque luogo affollato, dalla palestra ai treni agli ospedali, per limitare la trasmissione del virus.

25 giugno 13:03 India, record di nuovi contagi, 17.000 in 24 ore

I casi totali di coronavirus in India sono saliti a 473.105, con 14.894 decessi; i pazienti guariti o dimessi dagli ospedali sono 271.696; i casi attivi sono 183.022. Secondo i dati resi noti questa mattina dal ministero della Sanità, nelle ultime 24 ore è stato registrato un nuovo record di incremento giornaliero, con quasi 17 mila nuovi casi (16.922), e 418 decessi; da sei giorni consecutivi i positivi aumentano di almeno 15 mila ogni 24 ore.

25 giugno 12:48 Gimbe: “I focolai ci dicono che Covid è ancora in circolo”

“È indispensabile continuare con una stretta sorveglianza epidemiologica, potenziando contestualmente l’attività di testing e tracciamento, di fatto in netta riduzione. Diffidiamo dal senso di falsa sicurezza che traspare da improvvide dichiarazioni prive di basi scientifiche e che rischia di alimentare pericolosi comportamenti individuali”: così la fondazione Gimbe ribadisce come sia importante non abbassare la guardia sull’emergenza coronavirus, ricordando che il numero ridotto dei nuovi casi è anche collegato alla riduzione dei tamponi effettuati.

25 giugno 12:38 Lopalco: “Studio conferma efficacia Tocilizumab”

"I risultati" di uno studio "sono confortanti e confermano quanto osservato precedentemente: il Tocilizumab presenta una certa efficacia nel prevenire il ricorso alla ventilazione meccanica e riduce la probabilità di morte se combinato con il trattamento standard". Lo scrive su facebook il professore Pierluigi Lopalco, epidemiologo a capo della task force pugliese per l'emergenza Coronavirus, riprendendo una ricerca pubblicata su Lancet Reumathology sull'efficacia del farmaco prodotto da La Roche e sperimentato contro il Covid-19. "L'effetto positivo del Tocilizumab – spiega Lopalco – era stato ipotizzato da osservazioni cliniche preliminari in Cina, quindi confermato da osservazioni aneddotiche anche in importanti centri clinici italiani. Solo ora, dopo tre mesi di osservazioni e studi, viene pubblicato un bello studio su Lancet Reumathology a firma di cari amici e colleghi fra Bologna, Modena e Reggio Emilia. Ma quello che è più importante ai fini di questa riflessione sono le conclusioni degli autori che, dopo mesi di lavoro e dopo aver spaccato il capello ai dati raccolti da 1.351 cartelle cliniche, concludono: "Sebbene questi risultati siano incoraggianti, dovranno essere confermati da studi randomizzati come quelli attualmente in corso".

25 giugno 12:16 Bologna, focolaio alla Bartolini: più di 40 positivi

Preoccupazione alla ditta di trasporti Bartolini in via Roveria Bologna. Dopo una serie di test a tappeto, 44 dipendenti che sono stati trovati positivi — benché asintomatici — e uno è risultato malato con sintomi. L’azienda, che resta aperta, è stata costretta a chiudere i magazzini a scopo precauzionale.

25 giugno 12:12 Bonaccini: “linee guida su scuola non ricevibili”

"Quelle linee guida che erano state presentate" sulla scuola "per noi non erano ricevibili. Abbiamo fatto delle controproposte che mi auguro il Ministero possa recepire e ho trovato grande disponibilità del ministro Azzolina". Così Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, in una videoconferenza.

25 giugno 12:07 Salvini: “Non mando mia figlia a scuola con la mascherina”

La Lega ha organizzato un presidio davanti al ministero dell’Istruzione, per chiedere le dimissioni di Lucia Azzolina: “Io mia figlia di 7 anni a scuola a settembre in un’aula buia, con la mascherina, non ce la mando. In tutta Europa i bambini stanno andando a scuola senza distanza, senza mascherina, con la maestra. Perché qui in Italia no?”.

25 giugno 12:02 Campania, focolaio a Mondragone: i positivi sono 49

 

Nei palazzi ex Cirio di Mondragone (Caserta), da qualche giorno zona rossa Covid-19, il numero dei positivi è salito a 49; di questi, 21 sono stati segnalati dall’Asl alla Polizia Municipale e sono stati tutti rintracciati, per loro è stato disposto il trasferimento al Covid Center di Maddaloni per limitare il rischio contagio.

25 giugno 11:13 Le Maldive riaprono al turismo il 15 luglio

Il presidente delle Maldive, Ibrahim Mohamed Solih, ha annunciato che l’arcipelago riaprirà le frontiere ai turisti internazionali il 15 luglio. Resort, liveaboard e hotel situati in isole disabitate saranno aperti dal 15 luglio, mentre guesthouse e hotel posizionati in isole abitate apriranno dal 1° agosto. I visitatori, secondo i nuovi protocolli, non saranno tenuti al pagamento di alcuna tassa aggiuntiva, né a produrre un certificato o un risultato negativo del test per il Covid-19 prima dell’ingresso alle Maldive. Per i turisti senza sintomi, non c’è obbligo di quarantena. Le linee guida saranno periodicamente riviste sulla base di ulteriori sviluppi, con aggiornamenti regolarmente pubblicati sui siti del ministero del Turismo e del ministero degli Affari esteri del Paese.

25 giugno 10:55 Parigi, riapre la Torre Eiffel: era chiusa dal 13 marzo

Riapre oggi al pubblico la Torre Eiffel chiusa dopo lo scoppio dell'epidemia di Covid-19 in Francia. Il monumento, che di solito e' uno dei piu' visitati al mondo con i suoi 7 milioni di visitatori all'anno, era stato chiuso il 13 marzo a causa dell'epidemia di Covid-19, anche prima dell'istituzione contenimento diffuso in Francia il 17. Le visite sono riprese a partire dalle 10.

25 giugno 10:44 Francia, Ministro Salute: “Test per focolai dormienti”

Il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha detto in un'intervista pubblicata oggi da Le Monde che i servizi sanitari sono al lavoro per prevenire l'eventualità di una "seconda ondata" del virus. In particolare, vengono effettuati circa 250.000 test a settimana, "il 99% dei quali dà risultato negativo". Ma una campagna "di grandissime dimensioni" sarà lanciata per "identificare eventuali cluster dormienti" in particolare in una trentina di comuni dell'Ile-de-France, la regione di Parigi. Nell'Ile-de-France, ha detto ancora Véran, ci sono circa 1,3 milioni di persone in zone a rischio che saranno oggetto di uno screening sistematico, su base volontaria. E che, nel caso di una seconda ondata, potranno essere mobilitati "come minimo" 12.000 letti nei reparti di rianimazione.(A

25 giugno 10:19 Costa: “Nessun rischio nelle acque depurate, ma un terzo dell’Italia non è a norma”

 “La fase finale di disinfezione” delle acque reflue trattate correttamente consente “di ottimizzare le condizioni di rimozione integrale dei virus prima che le acque depurate siano rilasciate nell’ambiente”. Cio’ detto, rischi di diffusione del coronavirus “vanno individuati nelle circostanze di mancanza o inefficienza dei servizi di depurazione che potrebbero comportare la diffusione di SARS-CoV-2 nell’ambiente”. Insomma, il rischio di contagio legato a “acque superficiali usate per la balneazione o per fini irrigui” e “approvvigionamenti idrici autonomi” può derivare da “emissioni e scarichi illeciti di reflui da abitazioni e nuclei urbani”. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa lo dice nel corso della sua audizione alla Commissione di inchiesta sulle attivita’ illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, la ‘Ecomafie’.

25 giugno 10:08 Germania, lockdown a Guetersloh dopo i 1.500 nuovi casi al mattatoio

Torna la paura del Coronavirus in Germania. Dopo la scoperta di nuovi 1.535 casi positivi al mattatoio di Toennies, il ministro presidente del Land Nord Reno-Vestfalia, Armin Laschet, ha reintrodotto il lockdown nel distretto di Guetersloh. La nuova chiusura dovrebbe durare una settimana, cioè fino al 31 giugno Va comunque detto che l'infezione è molto localizzata e al momento soltanto 24 casi positivi sono stati registrati al di fuori del mattatoio

25 giugno 09:15 Salvini: “Perché dovrebbe esserci seconda ondata?”

"Ma perché dovrebbe esserci una seconda ondata? In Italia ormai tre quarti del Paese sono esenti da contagi e da ricoveri, gli italiani hanno dimostrato enorme buonsenso in questi mesi ma mi sembra che ormai siano tanti i medici che stanno dicendo che il virus adesso fortunatamente ha una diffusione e soprattutto una gravità nei nuovi casi assolutamente inferiore rispetto a qualche mese fa. Quindi e' inutile continuare a terrorizzare le persone". A dirlo è stato il leader della Lega Matteo Salvini, durante un collegamento telefonico con Aria Pulita su 7 Gold.

25 giugno 08:19 “La pandemia in America Latina non ha ancora raggiunto il picco”

Il direttore delle operazioni di emergenza dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Michael Ryan, ha ribadito oggi che la pandemia di coronavirus in America Latina non ha ancora raggiunto il picco dei contagi. "Definirei la situazione in America Latina come ancora in evoluzione, dal momento che la pandemia non ha raggiunto ancora il suo apice", ha affermato Ryan, sottolineando che "questa circostanza dovrebbe tradursi in un aumento sostenuto di casi e in un aumento costante delle morti prossime settimane". Secondo i dati più recenti dell'Oms, tra il 16 e il 23 giugno c'è stato un aumento del 15 per cento di nuovi casi e del 10 per cento di decessi nel continente americano. Per il resto del mondo l'aumento e' stato del 13 per cento per i nuovi casi e dell'8 per cento di decessi.

25 giugno 08:07 America Latina, impennata di contagi e morti

A conferma del fatto che l'America Latina è al momento il centro della pandemia da coronavirus, nelle ultime 24 ore nella regione sono decisamente cresciuti sia i contagi (2.220.357, +66.795), sia i morti (102.985, +2.809). E' quanto emerge da una elaborazione statistica realizzata oggi dall'ANSA sulla base dei dati di 34 Nazioni e territorio latinoamericani. Continua netta la curva ascendente in Brasile, secondo Paese al mondo per presenza di Covid-19 dopo gli Stati Uniti: i contagiati sono saliti a 1.188.631 (+42.725) e i morti hanno toccato quota 53.830 (+1.185). Al secondo e terzo posto figurano da tempo il Perù (264.689 contagi e 8.586 morti) e il Cile (254.416 e 4.731). Altri sette paesi seguono con contagi superiori ai 20.000: Messico (196.847 contagi e 24.324 morti), Colombia (77.113 e 2.491), Ecuador (52.334 e 4.309), Argentina (49.851 e 1.116), Repubblica Dominicana (28.631 e 691), Panama (27.314 e 536) e Bolivia (26.389 e 846).

25 giugno 07:49 Brasile, in un giorno 1.185 morti e 43.000 casi

Il Brasile ha registrato nelle ultime 24 ore 1.185 decessi legati al coronavirus e 42.725 nuovi casi di infezione. Il totale delle vittime sale a 53.830, mentre contagi accertati sono 1.188.631.

25 giugno 07:06 Scuola, oggi le linee guida per il rientro a settembre. I presidi: “Nessuna indicazione

In mattinata il Ministro Azzolina presenta le misure per la ripresa a settembre. I presidi però bocciano le linee-guida. Giannelli presidente dell’Anp, l’associazione nazionale dei dirigenti scolastici, a Sky TG24: "Autonomia non può voler dire solamente che ci devono pensare le scuole". Secondo l'Anp il piano per il ritorno tra i banchi a settembre inviato dal ministero alle parti sociali e alle regioni “si limita ad elencare le possibilità offerte dalla legge, senza assegnare ulteriori risorse e senza attribuire ai dirigenti la dovuta libertà gestionale".

25 giugno 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di giovedì 25 giugno

Salgono a 239.410 i contagi da Coronavirus in Italia, di cui 186.111 guariti e 34.644 morti. Registrati 19 nuovi casi e 30 decessi; ecco la situazione regione per regione:

Lombardia: 93.261

Piemonte: 31.276

Emilia Romagna: 28.304

Veneto: 19.253

Toscana: 10.22

Liguria: 9.940

Lazio: 8.039

Marche: 6.779

Campania: 4.645

Puglia: 4.529

Trento: 4.852

Friuli VG: 3.305

Abruzzo: 3.283

Sicilia: 3.074

Bolzano: 2.634

Umbria: 1.439

Sardegna: 1.361

Valle D'Aosta: 1.194

Calabria: 1.175

Molise: 444

Basilicata: 401

Secondo dieci virologi italiani, il Coronavirus oggi è meno pericoloso rispetto a qualche mese fa, in quanto la carica virale risulta molto più bassa; ci si continua a interrogare sul ruolo degli asintomatici e paucisintomatici sulla trasmissione del virus. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato in un'intervista che, finchè non sarà disponibile un vaccino contro il Covid-19, l'utilizzo della mascherina e la necessità di distanziamento sociale resteranno la norma da seguire. 28 migranti positivi al Coronavirus salvati dalla Sea Watch: attualmente sono imbarcati sulla nave-quarantena Moby Zazà che si trova a Porto Empedocle, in Sicilia. Focolaio a Mondragone, in provincia di Caserta, dove i positivi sono attualmente 29.

Oltre 9,1 contagi da Coronavirus nel mondo: aumenta l'allerta in Texas, dove è stato registrato un record di oltre 5mila nuovi casi in 24 ore. Nuovo focolaio anche a Tokyo, in un ufficio amministrativo, mentre in America Latina sono oltre centomila i morti per Covid-19. In Cina sono stati registrati 13 nuovi contagi in 24 ore, oltre 16mila in India. Cancellata la maratona di New York, la più importante al mondo. L'Unione Europea è pronta a riaprire le sue frontiere a partire dal primo luglio, ma probabilmente i confini resteranno chiusi per gli Stati Uniti, il Brasile e la Russia.