23 luglio 23:08 Allarme dell’infettivologo Usa: “Coronavirus come Hiv, il mondo non se ne libererà mai”

"Probabile che non riusciremo mia più a debellare questo virus", a dichiararlo con grande pessimismo è l'esperto di malattie infettive Michael Osterholm, direttore del Center for Infectious Disease Research and Policy dell'università del Minnesota. Paragonando il coronavirus all'Hiv. Osterholm ha spiegato che saremo in grado di controllarlo ma che non scomparirà mai del tutto. Le parole di Osterholm arrivano un giorno dopo che il dottor Anthony Fauci, il principale esperto di malattie infettive della nazione, ha detto di non vedere come si possa ad oggi "sradicare" completamente il virus.

23 luglio 22:58 Azzolina: “Nessuna didattica a distanza per alunni sotto i 14 anni”

Non ci sarà alcun tipo di didattica a distanza per alunni sotto i 14 anni al ritorna tra i banchi di scuola a settembre, lo ha precisato la ministra dell'istruzione Lucia Azzolina. "Abbiamo stabilito che non è possibile fare didattica a distanza per tutti gli ordini di scuola al di sotto dei 14 anni, perché avremmo creato problemi enormi alle famiglie. E' possibile la didattica a distanza solo dai 14 anni in su, come didattica complementare" ha spiegato Azzolina a ‘In Onda' su La7 ricordando che la didattica a distanza "sopra 14 anni è possibile come didattica complementare".

23 luglio 22:43 Recovery Fund, Mario Monti elogia Conte: “Ha gestito bene la trattativa, è andato a Bruxelles a prendere soldi”

"Conte ha gestito bene la trattativa, questo era un vertice ricco: si andava a Bruxelles per prendere soldi", così l'ex Premier Mario Monti elogia il suo successore Giuseppe Conte per la trattativa  durante il vertice Ue che ha porto all'accordo sul Recovery Fund. "Ha negoziato bene ma la ritrovata forza della Germania e della Merkel ha consentito a tutti di essere contenti" ha aggiunto Monti nel corso della trasmissione tv "In Onda " su La 7. Per quanto riguarda il Mes, "Lo consiglio perché l'unico obbligo è quello di  nvestire i soldi sulla salute ed è una condizionalità che giova al Paese" ha aggiunto Monti

23 luglio 21:29 Emergenza Covid in Sud Africa: superati i 400mila casi, chiudono di nuovo le scuole

Allerta in Sud Africa, dove continuano a salire i casi di Coronavirus. Al momento ne sono in totale 408.052, numero che ha fatto balzare il Paese al quinto posto al mondo per numero di contagi. Più di seimila sono le vittime. Per limitare la diffusione dell'infezione, il presidente Cyril Ramaphosa ha deciso di richiudere le scuole pubbliche per un mese a partire da lunedì 27 luglio. L'impennata dei casi infatti aveva preoccupato non poco il personale docente, con i sindacati che hanno invitato più volte il governo a revocare la decisione di riaprire le scuole. Il presidente ha anche annunciato uno "storico" pacchetto di sostegno sociale ed economico da 500 miliardi di dollari per e assistere i più bisognosi.

23 luglio 21:19 La pandemia di Coronavirus non si arresta in America Latina: superati i 4 milioni di casi

La pandemia di Covid-19 non si arresta in America Latina e nella regione dei Caraibi dove oggi sono stati superati i 4 milioni di casi di Coronavirus, di cui oltre 170mila sono morti. Secondo il conteggio, fino a oggi i contagi sono stati 4.042.617, con 170.013 morti. Il Paese più colpito resta il Brasile, con 2.227.514 casi confermati e 82.771 decessi. Seguono il Perù (366.550 contagi e 13.767 morti) e il Messico (362.274 casi e 41.190 vittime).

23 luglio 21:08 Nel mondo superati i 625mila morti per Coronavirus

Il numero di morti per Coronavirus nel mondo ha superato quota 625mila, secondo il bilancio tenuto dalla Johns Hopkins University. Il Paese con il più alto numero di decessi restano gli Stati Uniti con oltre 143mila vittime, seguito da Brasile (quasi 83 mila) e Regno Unito (più di 45mila). Nuovo record oggi in particolare in Florida dove si sono contati altri 173 morti per Covid e 10.249 contagi che hanno portato il totale rispettivamente a 389.868 casi e 5.518 decessi.

23 luglio 20:53 Coronavirus Francia, oltre 1.000 casi in 24 ore: contagi aumentati del 26% in una settimana

Continuano ad aumentare i nuovi casi confermati di coronavirus in Francia, con oltre 1.000 casi in 24 ore :è quanto annunciato oggi dalla Direzione Generale della Salute (Dgs). Il numero di nuovi casi di coronavirus in Francia è aumentato del 26% in una settimana con una tendenza al rialzo da tre settimane consecutive, è quanto riferisce Santé Publique France spiegando che questo "aumento si va intensificando". Una tendenza al rialzo che però vede i ricoveri e le rianimazioni in continuo calo, precisa l'organismo. Nel Paese il numero totale di decessi è di 30.182 morti.

23 luglio 20:32 Stop al segreto sui verbali del Comitato tecnico-scientifico consegnati al governo

Stop al segreto sui verbali che il Comitato tecnico-scientifico ha consegnato al governo e alla base dei vari dpcm emanati per contenere il contagio. Lo ha stabilito il Tar del Lazio accogliendo il ricorso presentato dai giuristi della Fondazione Einaudi contro il diniego di accesso agli atti opposto dal governo. Il provvedimento del tribunale amministrativo, si legge in una nota della Fondazione Einaudi, “ha stabilito che l'accesso a quei verbali del Comitato tecnico scientifico va consentito poiché se l'ordinamento giuridico riconosce, ormai, la più ampia trasparenza alla conoscibilità anche di tutti gli atti presupposti all'adozione di provvedimenti individuali o atti caratterizzati da un ben minore impatto sociale, a maggior ragione deve essere consentito l'accesso ad atti, come i verbali in esame, che indicando i presupposti fattuali per l'adozione dei descritti Dpcm, si connotano per un particolare impatto sociale, sui territori e sulla collettività”.

23 luglio 20:23 Record di casi nelle ultime 24 ore in Algeria

Record di contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore in Algeria dove si registrano altri 612 nuovi casi che portano a 25.482 il bilancio totale dei contagiati nel Paese nordafricano dall'inizio della pandemia. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Algeri precisando che i decessi sono saliti a 1124.  La situazione epidemiologica in Algeria è "grave e attiva" secondo quanto dichiarato dal prof. Ryad Mehyaoui, del comitato scientifico che sta monitorando il virus.

23 luglio 20:10 Focolaio Savona, salgono a 71 i casi positivi

Salgono a 71 i casi  di contagio da coronaviorus legati al focolaio di Savona,  5 in più rispetto a ieri. In totale sono 60 i clienti del ristorante o loro contatti risultati positivi, a cui si aggiungono otto dipendenti e tre operatori sanitari dell'Asl2 contatti di altri operatori sanitari clienti. Le persone in isolamento cautelativo sono 1650. Eseguiti circa 2040 tamponi, di questi ne sono stati refertati 1500. "L'attenzione resta alta ma il cluster savonese ha dimostrato la grande capacita' del sistema sanitario ligure di applicare il metodo delle tre T fondamentali in questa fase: Testare più persone possibile con i tamponi, Tracciare i contatti dei casi positivi per testarli e isolarli dalla comunità e, infine, Trattare i malati con l'assistenza ospedaliera o domiciliare coordinata. E ne aggiungo anche un'altra che è la Tempestività' con cui siamo intervenuti" ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

23 luglio 19:56 Locatelli: “Non siamo come a febbraio o marzo ma non siamo fuori dal problema”

"Serve equilibrio e attenzione nell'interpretare i dati e non dobbiamo lanciare messaggi allarmistici, che creino panico. Manteniamo l'attenzione sui comportamenti, ed evitiamo di pensare che siamo fuori dal problema" , lo ricorda Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità e membro del Cts, commentando gli ultimi dati sulla curva epidemica del Covid-19 in Italia.  "Certo non siamo come a febbraio o marzo, ma non siamo isolati, e nel mondo sappiamo che proprio questi giorni si stanno registrando numeri record: dall'America del Sud e India e Iran, per non parlare degli Stati Uniti. In quei paesi purtroppo anche decessi e ricoveri sono tornati a salire, mentre da noi la situazione è molto diversa" ha spiegato l'esperto all'Agi, aggiungendo: "La macchina dei controlli funziona bene e il tracciamento dei contatti è tempestivo. Quanto alla responsabilità individuale, posso solo dire che siamo in piena estate: divertiamoci in vacanza, ma sempre nel rispetto della sicurezza nostra e degli altri".

23 luglio 19:47 Garattini: “Bimbi e ragazzi pesantemente danneggiati da mancati contatti per scuole chiuse”

"In 6 mesi di mancato contatto", con le scuole chiuse "e guardando a una situazione media non proprio virtuosa, abbiamo danneggiato fortemente i ragazzi", è quanto sostiene Silvio Garattini, presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano. Facendo il punto su emerso da una ricerca condotta dall'Irccs sugli effetti della quarantena negli under 15, Garattini ha spiegato: "Il lockdown è stato necessario e non c'è da discutere su questo. Ma si può discutere sul fatto che, come per tutti i benefici, ci sono sempre anche tutti gli effetti negativi. Uno di questi risvolti sono i danni collaterali per i ragazzi legati alla chiusura delle scuole, al contatto mancato con insegnanti e compagni di classe". "La scuola elementare e media "è uno dei periodi in cui il cervello cresce di più. Non nasciamo già con tutto fatto: il cervello cresce e le sinapsi si moltiplicano in rapporto agli stimoli che si ricevono" ha ricordato Garattini secondo cui "qualche sperimentazione nel periodo di giugno si poteva fare".

23 luglio 19:29 L’emergenza Covid fa crollare le assunzioni: -83% ad aprile, più penalizzati i giovani

L’emergenza Covid ha comportato un crollo delle assunzioni nei primi mesi del 2020, con un dato particolarmente drammatico nel mese di aprile: -83% rispetto allo stesso periodo del 2019. I dati vengono certificati dall’Osservatorio precariato dell’Inps, che evidenzia come i più penalizzati siano i giovani e coloro i quali puntano su contratti precari.

23 luglio 19:15 Nuovi focolai di Coronavirus, la mappa in Italia regione per regione

La mappa aggiornata dei nuovi focolai di Coronavirus in Italia che si stanno diffondendo da Nord a Sud: dal Veneto alla Lombardia, dall’Emilia Romagna al Lazio passando per la Campania e il Trentino, ecco la situazione regione per regione, con numero dei contagi e provvedimenti per spegnerli.

23 luglio 19:03 Oms: “Troppi focolai, tutti a rischio, ognuno deve fare la propria parte”

"Nelle ultime settimane abbiamo visto focolai di coronavirus associati a discoteche e altri incontri sociali, anche in luoghi in cui la trasmissione era stata soppressa. Dobbiamo ricordarci che molte persone sono ancora sensibili a questo virus. Finché il virus circola, tutti sono a rischio. Non dobbiamo aspettarci che qualcun altro ci protegga. Tutti dobbiamo fare la nostra parte nel proteggere noi stessi e gli altri", con queste parole Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms, ha esortato tutti a no sottovalutare al minaccia e a mettere i pratica le misure fin qui adottate per contenere il contagio.  "La pandemia ha cambiato il nostro modo di vivere, ma parte della nuova normalità sarà trovare delle strade per mantenerci al sicuro", ha concluso Ghebreyesus.

23 luglio 18:49 Nuovo focolaio in Rsa a Bologna, 21 i contagi accertati

Immagine di archivio
in foto: Immagine di archivio

Nuovo focolaio di Coronavirus nella Rsa di viale Roma a Bologna dove  sono 21 i casi positivi accertati, di cui 17 ospiti e 4 operatori sanitari. Lo ha comunicato l’Ausl del capoluogo emiliano, specificando che tra gli anziani 8 persone “hanno presentato sintomi e sono attualmente ricoverati in ospedale in reparti a bassa intensità di cura. Tra gli operatori 3 sono paucisintomatici, ed uno è asintomatico”.

23 luglio 18:47 Gli Stati Uniti superano i 4 milioni di casi di coronavirus

Gli Stati Uniti superano di 4 milioni i casi di coronavirus, il dato emerge dai numeri raccolti dal New York Times secondo il quale nel Paese si sono superati anche i 144mila decessi per Covid. Nelle ultime 24 ore record di contagi  in Missouri, North Dakota e West Virginia e record di vittime  in Texas, Alabama e Idaho. Florida e California però restano i principali epicentri della pandemia nel Paese.

23 luglio 18:37 In Italia sempre più tamponi, oltre 60mila nelle ultime 24 ore

In Italia aumenta sempre più il numero di tamponi eseguiti giornalmente. Secondo dati dell'ultimo bollettino, infatti, sono 60.311 i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto a ieri quando ne erano stati fatti 49.318. In totale dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 6.415.041 tamponi su 3.840.789 persone.

23 luglio 18:31 Boom di casi in Trentino dopo focolaio di Rovereto

Continua a salire il numero di casi di contagio da coronavirus in Trentino dove nelle ultime 24 ore si son registrati ulteriori 30 positivi dopo i venti di ieri.  A destare maggiore preoccupazione è la situazione a Rovereto dove, dopo il focolaio alla Bartolini, ci sono altri 24 casi positivi che si aggiungono ai 16 comunicati ieri mentre sono in corso accertamenti per stabilire se ulteriori 4 positivi riscontrati nella stessa zona sono da ricondurre al medesimo focolaio. All'azienda sono state imposte ulteriori restrizioni come la sospensione dei turni del pomeriggio, di quelli della sera e la messa in isolamento di tutti i dipendenti, ad eccezione del comparto amministrativo che è risultato negativo ai test e che si trova fisicamente distaccato dalle aree dove si svolgono le altre attività. Devono essere adeguati e redistribuiti meglio i locali adibiti a spogliatoio e ci deve essere un ulteriore intervento di sanificazione speciale mentre resta il divieto di utilizzo delle aree di ristoro. Domani sono attesi infine gli esiti del terzo stock di tamponi (una settantina) eseguiti sui cosiddetti padroncini che collaborano con la ditta.

23 luglio 18:22 Focolaio in un campo estivo Svizzera, almeno 7 bambini contagiati, 200 in quarantena

Almeno 7 bambini sono rimasti contagiati dal coronavirus dopo aver partecipato a un campo estivo in Svizzera in cui è divampato un focolaio di contagio. Il caso nel cantone svizzero dei Grigioni dove circa duecento persone sono state messe in quarantena nella struttura gestita dall'organizzazione cristiana giovanile Adonia e che ospita giovani tra i 9 e i 13 anni. Secondo le autorità sanitarie il numero degli infetti potrebbe aumentare dopo che verranno resi noti i risultati dei test di coloro che sono in quarantena con sintomi. Nelle ultime due settimane nel Paese elvetico sono stati registrati circa 100 casi al giorno in media.

23 luglio 18:10 Coronaviorus Lombardia, 82 contagi e 3 morti nelle ultima 24 ore

Sono 82 i nuovi contagi da Coronavirus e 3 i morti per covid registrati nelle ultime 234 ore in Lombardia, che continua a essere la regione più colpita dalla pandemia in Italia. Secondo i dati della Regione lombardia, il maggiore numero di casi si registra  in provincia di Bergamo con 27 casi accertati. Stando sempre al bollettino diramato dalla Regione Lombardia, i pazienti in terapia intensiva sono 17 mentre quelli ricoverati con sintomi lievi sono 139.

23 luglio 18:03 Bonaccini: “Chi dice che il virus è stato ucciso è un imbecille o un irresponsabile”

"Chi dice che il virus è stato completamente ucciso o è un imbecille o è un irresponsabile", così senza mezze misure il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini mette in guardia da facili ottimismi sulla situazione di contagio in Italia.  In Emilia-Romagna "i ricoveri gravi non ci sono praticamente più da settimane però bisogna essere molto attenti e vigili, dire che oggi il contagio ha perso di forza" ha spiegato il governatore emiliano intervenendo alla trasmissione ‘La vita in diretta' su Rai 1, aggiungendo: "Io non vorrei che per colpa di qualche imbecille o irresponsabile che non mantiene le prescrizioni che sono ancora in vigore ci trovassimo tra qualche mese a dover chiudere quello che faticosamente abbiamo riaperto. Oggi in Emilia-Romagna, che pure era tra le regioni più colpite, il 99% delle attività economiche è aperto e per agosto si prevede un mese molto meno complicato, dal punto di vista turistico, di quello che immaginavamo qualche settimana fa perché le persone stanno prenotando, stanno affollando le nostre spiagge. Noi siamo in campo per fare al meglio quello che va fatto e vogliamo contrastare al meglio il virus".

23 luglio 17:57 I contagi aumentano ovunque tranne in Valle d’Aosta, unica con zero casi nelle ultime 24 ore

Tornano a crescere i casi di contagio da coronavirus in Italia a causa dei tanti focolai emersi da nord a sud. Come emerge dal bollettino di oggi 23 luglio, i nuovi casi aumentano ovunque tranne in Valle d'Aosta unica regione che fa segnare zero casi nelle ultime 24 ore e dove c'è un solo caso attualmente positivo. Nelle altre, su 306 casi individuati, ce ne sono 82 in Lombardia, 55 in Emilia Romagna, 30 nella Provincia autonoma di Trento, 26 nel Lazio, 22 in Veneto, 16 in Campania, 15 in Liguria, 10 in Abruzzo. Tutte le altre regioni hanno un incremento a una sola cifra.

23 luglio 17:47 Tornano dalla Romania in autobus, due badanti positive: si cercano i loro contatti

Due donne, badanti in Italia, sono risultate positive al coronavirus dopo essere tornate in autobus dalla Romania, loro Paese di origine. Il caso a Roma dove è stata subito avviata una indagine epidemiologica per risalire ai contatti e sottoporre ai test le persone riconducibili alle due badanti di rientro dalla Romania, che si sta rivelando uno dei Paesi più colpiti dal contagio nei balcani. Si tratta di due dei 26 casi accertati oggi, giovedì 23 luglio, nel Lazio, di cui 12 d’importazione.

23 luglio 17:37 App Immuni scaricata solo dal 12% di chi ha uno smartphone

La app Immuni voluta dal governo italiano per il tracciamento dei contatti è stata scaricata solo dal 12% della popolazione italiana. A confermarlo è stata la ministra dell'Innovazione, Paola Pisano, durante il question time al Senato. La app Immuni è stata scaricata da "4 milioni e 300mila utenti", dato che secondo una ricerca dell'Università di Pavia rappresenta "circa il 12% della popolazione italiana tra 14 e 75 anni in possesso di smartphone" ha spiegato infatti il Ministro a Palazzo Madama, aggiungendo: "Non ho mai detto che l'applicazione sia l'unica soluzione, rientra in una strategia complessiva. Naturalmente più sarà conosciuta e utilizzata più potrà contribuire alle azioni di contrasto del Coronavirus". Per quanto riguarda il contributo dell'applicazione alla lotta al coronavirus secondo il ministero della Salute, i soggetti positivi in possesso dell'applicazione che hanno acconsentito a inviare il messaggio di notifica sono 46, dal 13 luglio ad oggi i soggetti allertati grazie a Immuni risultano essere stati 23 che hanno avuto la possibilità di conoscere il rischi contagio cui sono state esposte.

23 luglio 17:26 Bollettino coronavirus 23 luglio: 306 contagi e 10 decessi nelle ultime 24 ore

Sono 306 i nuovi contagi da coronavoirus e 10 i decessi per covid nelle ultime 24 ore in Italia. È quanto emerge dal bollettino coronavirus di oggi  23 luglio diffuso dal Ministero della salute. Sono invece 214 guariti e  12.404 le persone attualmente positive. In totale dall'inizio della pandemia in Italia si registrano 245.338 casi totali di cui 35.092 deceduti e 197.842 guariti.

23 luglio 17:13 In Giappone nuovo boom di casi: 981 contagi in un giorno

Anche in Giappone è nuovo boom di casi, secondo i dari diffusi dalle autorità sanitarie locali, per il secondo giorno consecutivo è record di contagi giornalieri. Nelle ultime 24 ore infatti si sono registrati ulteriori 981 contagi mentre ieri i nuovi contagi erano stati 795. L'epicentro dei nuovi focolai appare l'area metropolitana di Tokyo dove si registrano 366 casi.

23 luglio 16:49 Burioni: “Virus pronto a ripartire, teniamo alta l’attenzione”

Roberto Burioni
in foto: Roberto Burioni

"Grazie a sforzi sovrumani gli italiani stanno riuscendo a uscire da questo incubo di morte. Ma il virus circola ancora ed è pronto a ripartire, come peraltro ha fatto in Spagna, dove il clima e lo stile di vita non sono certo troppo diversi dal nostro. Insomma, dobbiamo ricominciare a vivere la nostra vita, a lavorare, a vederci e a divertirci. Ma non possiamo permetterci di ignorare alcune semplici e basilari norme di protezione reciproca. Uno di questi è il portare sempre la mascherina negli ambienti affollati", sono i consigli di Roberto Burioni che su Medical Facts  commenta uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine sui decessi in Italia e l'impatto del Covid sulla mortalità generale. "Basta guardare questo grafico, da poco uscito su una prestigiosa rivista, che mostra quante persone sono morte in ben 1.689 comuni italiani (più del 20% del totale) nei primi mesi degli anni dal 2015 fino al 2020. Come potete vedere, fino alla settimana del 23 febbraio 2020 le persone morivano esattamente nella stessa misura degli anni precedenti. Da quel momento il numero dei morti si è impennato. Negli anni precedenti morivano mediamente 4-5000 persone a settimana; dal 15 al 28 marzo abbiamo superato i diecimila decessi a settimana. Il fatto che questi morti in eccesso siano stati per lo più uomini e siano stati concentrati in Lombardia suggerisce fortemente che questo eccesso di morti sia legato al coronavirus" ha scritto Burioni.

23 luglio 16:34 Infettivologo Bassetti: “A Genova mortalità dal 14 % a zero, il virus non fa più male, questa è la realtà””

"Alla Clinica Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova abbiamo avuto 323 ricoverati. La mortalità ospedaliera dei pazienti ospedalizzati nei mesi da febbraio a maggio è stata dell'11,4%, quella nei mesi di giugno e luglio è stata 0. Questi sono numeri. Non ipotesi e supposizioni" così Matteo Bassetti, direttore di Malattie infettive al S.Martino e presidente della Società italiana di terapia antinfettiva (Sita),  rilancia  il suo ottimismo in merito all'andamento dell'epidemia di Covid-19 in Italia. "Diamo un po' di numeri", scrive il medico in un post su Facebook, aggiungendo: "I dati diffusi ieri dal ministero della Salute ci dicono che i ricoverati in terapia intensiva (48) e negli altri reparti ospedalieri sono in continua diminuzione. Questo a fronte di un incremento del numero dei soggetti risultati positivi al tampone per Sars-CoV-2 ovvero di soggetti, per la maggioranza, asintomatici, portatori sani di virus. E' evidente che oggi è tutto molto diverso rispetto a 5 mesi orsono". "Questi dati evidenziano come negli ultimi 2/3 mesi sia profondamente cambiata la presentazione e l'evoluzione clinica della malattia. Non è più la stessa che abbiamo conosciuto a marzo", assicura Bassetti, concludendo: "Chi come me lavora in ospedale dall'inizio della epidemia italiana ha potuto vedere un cambio repentino della capacità di mordere e di far male da parte di questo virus".

23 luglio 16:16 Governo approva nuovo scostamento di bilancio da 25 miliardi: usati per emergenza coronavirus

Il governo ha approvato un nuovo scostamento di bilancio di 25 miliardi di euro, soldi che saranno utilizzati nella risposta economica all’emergenza coronavirus, in particolare per prorogare la cassa integrazione, ma anche per alleggerire il carico fiscale in vista di settembre. Una misura che però vede l'opposizione del centrodestra. Salvini ha dichiarato che voterà in favore del nuovo scostamento solo se il governo accoglierà le proposte della Lega, mentre Giorgia Meloni afferma che prima del voto la maggioranza deve mettere nero su bianco come intende spendere questi soldi.

23 luglio 16:09 In Romania è record giornaliero di contagi, 1.112 casi nelle ultime 24 ore

La Romania ha raggiunto un nuovo record giornaliero di contagi facendo registrare 1.112 casi nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia nel Paese i casi confermati sono stati 41.275. Secondo i dati del ministro della salute, nell'ultimo giorno altri 25 decessi hanno portato il bilancio delle vittime a 2.126. Come già anticipato dall’Oms, preoccupa la situazione nel paese più popoloso dei Balcani che rischia di diventare il nuovo pericoloso focolaio dell’Ue, che teme anche l’Italia. Nel Paese finora effettuati  oltre un milione di test.

23 luglio 15:50 A Parigi nuovamente tracce di coronavirus nelle acque del sistema fognario

Campioni di acque reflue del sistema fognario di Parigi hanno mostrato nuovamente tracce di coronavirus che invece erano scomparse dopo il lockdown in Francia. Secondo il capo del laboratorio che guida la ricerca, Laurent Moulin, questi risultati da soli non significano una rinascita del virus nella popolazione ma sono un utile segnale di avvertimento precoce della diffusione del virus. "Durante il blocco abbiamo visto una riduzione della concentrazione di Sars-CoV-2 nelle acque reflue", ha detto Moulin, aggiungendo: “Dopo le riaperture, dalla fine di giugno, Abbiamo visto un ritorno di tracce di virus".

23 luglio 15:28 Nuovi focolai in Belgio, governo impone mascherine anche all’aperto

Nuove restrizioni in Belgio dove una serie di focolai di contagio localizzati negli ultimi giorni in varie zone del Paese  hanno spinto il governo locale a imporre nuove misure  di contenimento dopo la dine del lockdown tra cui l'uso delle mascherine anche all'aperto. "Le ultime cifre non dovrebbero farci prendere dal panico, ma devono essere prese sul serio", ha detto la premier Sophie Wilmes, in una conferenza stampa giovedì. In base alle nuove misure, i belgi dovranno indossare mascherine anche nei mercati all'aperto, nelle vie dello shopping e in altri luoghi affollati. Saranno inoltre imposte misure più rigorose a bar e ristoranti, dove le maschere diventeranno obbligatorie per coloro che non sono seduti. I negozi  dovranno chiudere entro le 22 e i clienti dei ristoranti dovranno inoltre lasciare i propri dati di contatto per facilitare la tranciabilità

23 luglio 13:53 India: superato 1,2 milioni di casi, 45.000 contagi in un giorno

Superati in India 1,2 milioni di casi di Coronavirus, con un balzo record di oltre 45.000 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, il più alto mai registrato sinora: lo ha detto questa mattina il Ministero alla Sanità indiano. L'India è al terzo posto al mondo per casi, dopo Stati Uniti e Brasile, ed è il terzo paese ad aver superato la quota di un milione: i casi totali sono praticamente raddoppiati nel mese di luglio. Sul totale dei contagiati sono oltre 782.000 i guariti, con un tasso di guarigione pari al 63 per cento.

23 luglio 13:20 Coronavirus Roma, bollettino Spallanzani: ricoverati 66 pazienti

All'Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati ad oggi 66 pazienti, di cui 48 sono positivi al Coronavirus. In 18 sono invece sottoposti ad indagini e due sono ricoverati nel reparto di terapia intensiva. "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 538", si legge sul consueto bollettino giornaliero diffuso dall'ospedale romano. In tutto il Lazio sono attualmente positive 881 persone, di cui 175 sono ricoverate non in terapia intensiva e 9 sono ricoverate in terapia intensiva. Sono morte in totale 853 persone, mentre i pazienti guariti sono 6722.

23 luglio 12:51 Oltre 3 milioni di casi di Coronavirus in Europa, negli Stati Uniti quasi 4 milioni

I casi di Coronavirus hanno superato la soglia dei tre milioni in Europa secondo quanto emerge da un conteggio dell'agenzia di stampa Afp. Nel frattempo, gli Stati Uniti si avviano rapidamente verso la soglia dei quattro milioni di casi, dei quali quasi un quarto – circa 970.000 – sono stati rilevati nelle ultime due settimane. Si tratta di un livello superiore a quello di tutti i nuovi contagi registrati nell'intero mese di giugno.

23 luglio 12:33 In Sudafrica record di decessi giornalieri

Il Sudafrica ha annunciato un aumento record di decessi giornalieri per il Coronavirus. Ieri ci sono stati 572 morti, che hanno portato a quota 5.940 il numero totale delle vittime nel Paese. Quasi la metà di questa cifra è stata segnalata nella provincia del Capo Occidentale, ma la maggior parte dei casi confermati di Covid-19 si trova tuttavia nella provincia di Gauteng, centro finanziario del Paese ed epicentro della pandemia. La provincia del Capo Occidentale è seconda per numero di contagi, che in Sudafrica ammontano a 394.948 unità.

23 luglio 12:05 Tre giovani romani positivi al Coronavirus dopo un weekend a Capri

Tre ragazzi romani sono risultati positivi al Covid-19 dopo un fine settimana trascorso sull'isola di Capri assieme ad altri amici. I ragazzi hanno avuto i primi sintomi al rientro a Roma, poi i tamponi hanno confermato il contagio. L’Azienda Sanitaria Locale sta provvedendo a ricostruire i contatti stretti dei giovani e cercare di capire se siano arrivati sull’isola già in fase di contagio o se abbiano potuto contrarlo a Capri. La comitiva (quattro ragazzi e quattro ragazze) aveva soggiornato in una casa vacanza lo scorso fine settimana.

23 luglio 11:00 Coronavirus: a Campobasso nuovo focolaio, è di importazione

 I timori sono diventati certezze ieri sera, quando l'Azienda sanitaria regionale del Molise (Asrem) ha trasmesso il rapporto quotidiano sull'andamento dei contagi da Covid-19: ‘7 pazienti positivi venezuelani (cluster noto), 3 pazienti positivi di Campobasso (cluster noto) che hanno avuto contatti con la famiglia venezuelana. In entrambi i casi, il cluster noto è riconducibile alla famiglia venezuelana di 5 persone giunta a Campobasso dalla Serbia il 7 luglio, ospitata nella struttura di una parrocchia, e ad altri due esponenti della stessa comunità. Un nuovo focolaio, stavolta di importazione, dopo giorni con zero contagi in Molise. Sono 17 i casi positivi, 14 della provincia di Campobasso, 3 di Isernia, asintomatici e in isolamento domiciliare, 44 i soggetti in isolamento. L'Asrem ha effettuato 100 tamponi legati al nuovo focolaio. Riguardano, fa sapere il direttore generale Florenzano, persone che potrebbero essere entrate in contatto con uno dei ragazzi venezuelani che ha frequentato un campus sportivo. Ieri intanto sono stati dichiarati ‘guariti' gli ultimi due pazienti del cluster rom di Campobasso e uno di Casalnuovo di Napoli, dimesso dal reparto di malattie infettive dell'ospedale ‘Cardarelli' del capoluogo molisano.

23 luglio 10:23  Inps, effetto Covid su assunzioni: ad aprile -83% rispetto al 2019

Secondo i dati resi noti dall'Inps, le assunzioni attivate dai datori di lavoro del settore privato nei primi quattro mesi del 2020 sono state 1 milione e 493 mila. "Rispetto allo stesso periodo del 2019 la contrazione è stata molto forte (-39%) – rileva l'Istituto – ed è risultata particolarmente rilevante nel mese di aprile (-83%), ancor più del mese di marzo (-45%) per effetto dell'emergenza legata alla pandemia Covid-19 e le conseguenti restrizioni". Tutte le tipologie contrattuali sono state interessate; in maniera nettamente accentuata ciò si osserva per tutte le assunzioni con contratti di lavoro a termine (stagionali, intermittenti, somministrati, a tempo determinato).

23 luglio 10:08 Infettivologo Galli: “Non si è indebolito per niente, i focolai lo stanno dimostrando”

"Il Coronavirus non si è indebolito per niente". Così l’infettivologo Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, in una intervista alla Stampa. "L'autunno è lontano e non so cosa capiterà, di certo però dobbiamo essere preparati a qualunque evenienza", afferma il professore. "Temo che forse è stato detto troppo a favore di una certa rilassatezza sottolineando con frequenza che il virus si fosse indebolito. Poi però sono venuti fuori una serie di focolai che dimostrano che in realtà non si è indebolito per niente" aggiunge Galli.

23 luglio 09:10 Ministro Speranza: “Seconda ondata possibile, seguire le 3 regole base”

"Questi mesi difficili ci hanno insegnato la necessità di essere molto determinati. Noi potremo provare a contenere una seconda ondata se saremo veloci a contenere rapidamente i focolai. Non è certa la seconda ondata ma la dobbiamo considerare possibile". Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Radio 24. "Dobbiamo tenerci pronti. Stiamo continuando a investire risorse. Io penso che il nostro Paese sia più forte di quanto fosse a febbraio, in primis perché conosce meglio l'avversario con cui si confronta. La determinazione e la velocità di intervento sono fondamentali. Quando c'è un focolaio, dobbiamo contenerlo e provare a contenere il contagio".  "Ci sono tre regole, utilizzo delle mascherine, evitare assembramenti e il distanziamento, il lavaggio frequente delle mani, che vanno ancora rispettate. Ne va della nostra capacità di ripartire“, ha detto ancora il Ministro.

23 luglio 09:00 Verona, due bambini positivi al centro estivo delle scuole ‘Rodari’

 L’operatrice sanitaria in servizio al Cer delle scuole Rodari di Verona non è l’unica positiva. Ci sono anche due bambini – sui 39 frequentanti il centro estivo di Borgo Venezia – contagiati. Lo scrive oggi il Corriere del Veneto. Ed ora l’Usl Scaligera sta già provvedendo in queste ore a un secondo «giro» di tamponi, che coinvolge tutti i familiari dei bambini.

23 luglio 08:37 Scuola, presidi: “Servono regole precise sulla sicurezza”

"L'Associazione nazionale presidi ha partecipato ieri alla riunione indetta dal Ministero dell'istruzione, alla quale hanno preso parte tutte le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto e dell'area "istruzione e ricerca", al fine di raccogliere osservazioni su una prima bozza del protocollo di sicurezza per la ripartenza di settembre, redatta dallo stesso Ministero in collaborazione con il Ministero della salute. Il Presidente dell'ANP Antonello Giannelli ha premesso che "le regole che riguardano la salute non possono lasciare alcuna discrezionalità in capo alle istituzioni scolastiche e ai dirigenti che le rappresenta

23 luglio 08:17 Nuovo record di contagi in Brasile: 67.860 casi in 24 ore

In Brasile sono stati registrati altri 67.860 casi in 24 ore mentre il presidente Jair Bolsonaro ha parlato ai sostenitori, indossando la mascherina, dopo essere risultato positivo al Covid per la terza volta di fila. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 1.284, secondo quanto reso noto dalle autorita' sanitarie brasiliane

23 luglio 07:47 La proroga dello stato di emergenza non è stata formalizzata nel Cdm di ieri sera

Il Consiglio dei Ministri non ha deciso la proroga dello stato di emergenza, deciso lo scorso gennaio. Allo stato attuale lo stato di emergenza terminerà il 31 luglio. Ma a quanto si apprende è stato raggiunto un sostanziale accordo sul 31 ottobre come data alla quale prorogare l’emergenza per la crisi Covid-19.

23 luglio 07:37 USA: 63.967 casi in 24 ore, 1.059 morti

 I nuovi casi di Coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 63.967 e i morti 1.059. E' quanto emerge dai dati della John Hopkins University, secondo la quale i contagi sono complessivamente 3.955.860.

23 luglio 07:06 Trump: “Prenderò il vaccino contro il Covid 19, ma mi criticheranno comunque”

 Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump ha detto che si vaccinerebbe contro il coronavirus ma che, sia che decida di farlo per primo che per ultimo, verrebbe criticato. "Sapete come funziona", ha detto Trump in un'intervista tv a "Fox News". "Se sarò il primo a farlo, diranno ‘è così egoista da voler ottenere il vaccino per primo'… e non lo prendo, diranno che non credo nei vaccini", ha spiegato Trump.

"Mi piacerebbe vedere le scuole aperte, aperte al 100%", ha poi aggiunto il presidente americano, sottolineando che i bambini "non trasmettono il virus molto facilmente, non lo prendono facilmente e non lo portano a casa facilmente".

23 luglio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di giovedì 23 luglio

Netto aumento dei contagi da Coronavirus in Italia: l'ultimo bollettino del Ministero della Salute registra 280 nuovi casi e 9 decessi. La regione più colpita resta la Lombardia, con 51 nuovi casi; vediamo la situazione sui contagi da Coronavirus in tutte le regioni.

Lombardia:  95.633

Piemonte:31.558

Emilia Romagna: 29.295

Veneto: 19.707

Toscana: 10.390

Liguria: 10.124

Lazio: 8.472

Marche: 6.814

Trento: 4.911

Campania: 4.858

Puglia: 4.556

Friuli VG: 3.360

Abruzzo: 3.342

Sicilia: 3.153

Bolzano: 2.685

Umbria: 1.461

Sardegna:  1.380

Valle D'Aosta: 1.196

Calabria:  1.243

Molise: 450

Basilicata: 444

Dopo le ultime polemiche sull'organizzazione del ritorno a scuola a settembre, la Ministra Azzolina ha dichiarato che il governo ha stanziato complessivamente quasi 3 miliardi per la riapertura degli istituti scolastici a partire dal 14 settembre: restano da sciogliere i nodi sulle assunzioni degli insegnanti e sullo spazio ridotto delle aule. In corso un'indagine per turbata libertà del procedimento di scelta e peculato nei confronti del Policlinico San Matteo di Pavia e dei dirigenti della multinazionale farmaceutica Diasorin, legata all'accordo stipulato tra le due parti sui test sierologici. A Castel Volturno, nel Casertano, sono stati individuati cinque nuovi casi di Coronavirus: si tratta di cittadini non residenti senza fissa dimora. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha tenuto un'informativa in Senato sul Recovery fund, definendolo un risultato che "non appartiene ai singoli Paesi e nemmeno alla maggioranza, ma all'Italia intera".

Superati i 15 milioni di contagi da Coronavirus nel mondo: i Paesi più colpiti restano gli Stati Uniti, il Brasile e l'India, seguiti da Russia, Sudafrica e Perù. Negli USA la pandemia sembra essere fuori controllo, con quasi 70mila casi confermati in 24 ore e il totale dei contagi che sale a 3,89 milioni. Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha finalmente invitato i cittadini a utilizzare la mascherina, indossandola egli stesso. In Australia crescono i casi nello stato di Victoria, in particolare nell'area della città di Melbourne. Uno studio rivela che in India quasi un quarto della popolazione di Delhi potrebbe aver contratto il Coronavirus. Torna l'allarme in Corea del Sud, dove sono stati registrati 63 nuovi casi di Coronavirus; cresce l'allerta anche in Spagna, dove sono sotto osservazione ben 201 focolai.